Pagina 1 di 1

Assoli

Inviato: 26 nov 2009, 21:11
da Metal_COB
Vi pongo un quesito che mi tormenta da tempo...
ma i guitaristi come fanno a creare gli assoli uscendo dalla pentatonica?
Mi spiego meglio... improvvisando io faccio sempre più o meno le scale pentatoniche...
ma i chitarristi nei soli si spostano ben tanto sul manico... in base a quale criterio (se c'è un criterio?
spero mi possiate essere d'aiuto :ciao:

Re: Assoli

Inviato: 26 nov 2009, 21:18
da Cosimino
se hai un pò di pazienza cerca di leggere e capire questa paginetta

http://it.wikipedia.org/wiki/Tonalità_(musica)

non cliccare sul link che non so perchè non lo apre, copia e incolla sulla barra di una pagina web! :esatto:

Re: Assoli

Inviato: 26 nov 2009, 21:45
da ciochi
Cosimino ha scritto:se hai un pò di pazienza cerca di leggere e capire questa paginetta

http://it.wikipedia.org/wiki/Tonalità_(musica)

non cliccare sul link che non so perchè non lo apre, copia e incolla sulla barra di una pagina web! :esatto:
Non lo apre perchè è troncato,manca la à :Very Happy:
Comunque muoversi molto sul manico non significa uscire necessariamente dalla pentatonica,significa cambiare solo posizione di essa. Ora io conosco 5 posizioni della pentatonica con cui copro tutti i 22 tasti della tastiera,naturalmente sopra il 12° si ricomincia da capo. Poi si può anche tranquillamente uscire dalla pentatonica,che per definizione sono solo 5 note,quindi limitata,ampliando con scale maggiori e minori,ma quelle sono un altro paio di maniche (e io in questo porto sempre la canotta :Very Happy: )

Re: Assoli

Inviato: 26 nov 2009, 22:07
da Cosimino
ciochi ha scritto:
Cosimino ha scritto:se hai un pò di pazienza cerca di leggere e capire questa paginetta

http://it.wikipedia.org/wiki/Tonalità_(musica)

non cliccare sul link che non so perchè non lo apre, copia e incolla sulla barra di una pagina web! :esatto:
Non lo apre perchè è troncato,manca la à :Very Happy:
Comunque muoversi molto sul manico non significa uscire necessariamente dalla pentatonica,significa cambiare solo posizione di essa. Ora io conosco 5 posizioni della pentatonica con cui copro tutti i 22 tasti della tastiera,naturalmente sopra il 12° si ricomincia da capo. Poi si può anche tranquillamente uscire dalla pentatonica,che per definizione sono solo 5 note,quindi limitata,ampliando con scale maggiori e minori,ma quelle sono un altro paio di maniche (e io in questo porto sempre la canotta :Very Happy: )
quoto, diciamo che il link che ho postato è molto teorico e poco pratico però se ti scervelli capisci il concetto, per farlo partire devi selezionarlo e copiarlo così com'è! oppure vai su gooooogle e scrivi tonalità e poi apri il link di wikipedia! :Very Happy:

Re: Assoli

Inviato: 26 nov 2009, 22:55
da odos
Metal_COB ha scritto:Vi pongo un quesito che mi tormenta da tempo...
ma i guitaristi come fanno a creare gli assoli uscendo dalla pentatonica?
se ti riferisci al rock, suonando pure maggiori e minori.

Ci sono tremila modi di prendere una maggiore, così come una pentatonica, non solo i classici box (o come li chiamate :dubbioso: ) ma l'intera scala sulla prime tre corde, o sulle prime due, a salire, o in obliquo o la stessa scala fatta in tapping. Il tutto sta nel sedersi a casa davanti ad una bella biretta con la tua chitarra in braccio e suonare mille volte tutti gli esempi che trovi in giro o che senti nei dischi. Quando poi devi fare il tuo assolo, se hai studiato bene, verrà tutto fuori... la teoria serve per capire che note puoi suonare, il resto sono solo soluzioni diverse per suonare la teoria, e il 99% del lavoro è lì :ciauz:

Re: Assoli

Inviato: 26 nov 2009, 23:21
da darkfender
ma già usando le pentatoniche fai tutto.

Il problema è usarle in maniera orizzontale e diagonale.

Per quello o aspetti di fare l'orecchio, oppure fai esercizi di improvvisazione su melodie limitandoti ad esempio a solo 2 corde ma muovendoti su tutto il manico.

Re: Assoli

Inviato: 26 nov 2009, 23:55
da carpediem89
Soprattutto anche se usi sempre e solo le pentatoniche non copiare MAI lick e affini ,anche se le prime volte escono delle merde galattiche non copiare e cerca di trovare delle tue frasi personali visto che un vocabolario musicale fatto di parole di altri non ha molto senso ,ma un tuo vocabolario musicale con tue frasi ti soddisferà sicuramente di più!

Re: Assoli

Inviato: 27 nov 2009, 11:45
da Danny Rock n'metal
darkfender ha scritto:ma già usando le pentatoniche fai tutto.

Il problema è usarle in maniera orizzontale e diagonale.

Per quello o aspetti di fare l'orecchio, oppure fai esercizi di improvvisazione su melodie limitandoti ad esempio a solo 2 corde ma muovendoti su tutto il manico.

non posso che quotare...io non sono un gran conoscitore di scale,fino ad adesso ho visto solo le pantatoniche in tutte le sue posizioni....ultimamente il maestro mi ha dato esercizi per eseguirli in maniera orizzontale e non solo verticale....risultano davvero utili questi esercizi

Re: Assoli

Inviato: 04 dic 2009, 17:18
da Benna
Penta, maggiori, minori e non dimentichiamoci, per carità, modali, armoniche e melodiche!! :band:

Re: Assoli

Inviato: 06 dic 2009, 14:48
da Bluerevenge
Sono pienamente d'accordo! Personalmente credo che il lavoro più grosso lo facciano tutti gli infiniti esercizi per memorizzare ed esercitarsi nelle posizioni delle varie scale, pentatoniche modali che siano, cercando di acquisire un buon orecchio, indispensabile per sapere dove andare durante le esecuzioni.

Poi se si parla di improvvisazione Jazz lì il discorso è molto più ampio, per quel poco che so in questo caso si usano un casino di note che potrebbero sembrare dissonanti con l'andamento ma che, grazie ad un'attenta selezione del guitarrista(le cui conoscenze musicale credo debbano essere abbastanza solide), si rivelano di incredibile effetto.

Cmq il concetto base a mio parere è: più ti eserciti più spacchi! Un altro consiglio maturato dalla mia piccola esperienza è di non fare il passo più lungo della gamba.. perchè poi è più difficile disabituarsi ad eseguire, per esempio, un bending muovendo le dita senza ruotare il polso.

Ci vuole pazienza e piano piano vedrai che velocità, precisione e fantasia nell'uso di scale verranno senza che tu te ne accorga! :yourock:

Re: Assoli

Inviato: 08 dic 2009, 14:15
da Omega888
Allora, per quanto posso dirti io, l'improvvisazione su pezzi rock metal viene creata principalmente grazie a pentatoniche minori e maggiori e scale maggiori e minori. Quindi, impara le 5 diteggiature delle pentatoniche minori (che poi sono uguali alle maggiori, con la differenza che la prima diteggiatura maggiore è la seconda minore, la seconda maggiore è la terza minore e così via), e le 5 diteggiature delle scale maggiori (la prima diteggiatura della maggiore è la seconda della minore, e così via).
I gruppi che hai tu in firma utilizzano quasi tutti scale maggiori e minori naturali e pentatoniche.
Ovviamente c'è molto altro, perchè
1)i chitarristi non si limitano (per fortuna) a fare su e giù sulle scale
2)i chitarristi un pelo più bravi non utilizzano solo questi 2 tipi di scale, ma anche le minori armoniche e le minori melodiche, a volte qualche scala cromatica, e perchè no, ogni tanto, una scala esatonale.
Il mio consiglio comunque è imparare quelle sopracitate che dovrebbero bastare in ambito metal /rock. A volte basta solo la prima pentatonica minore! :)

Per il jazz non funziona così. Ogni accordo può(o no) cambiare l'armonia, quindi quando studi un brano ti trovi a dover cambiare tonalità ogni battuta, e quindi dover cambiare scala ogni due secondi...è un casino che sto cominciando a studiare, quindi non me la sento di darti consigli a riguardo :D

Re: Assoli

Inviato: 08 dic 2009, 15:08
da Metal_COB
Omega888 ha scritto:Allora, per quanto posso dirti io, l'improvvisazione su pezzi rock metal viene creata principalmente grazie a pentatoniche minori e maggiori e scale maggiori e minori. Quindi, impara le 5 diteggiature delle pentatoniche minori (che poi sono uguali alle maggiori, con la differenza che la prima diteggiatura maggiore è la seconda minore, la seconda maggiore è la terza minore e così via), e le 5 diteggiature delle scale maggiori (la prima diteggiatura della maggiore è la seconda della minore, e così via).
I gruppi che hai tu in firma utilizzano quasi tutti scale maggiori e minori naturali e pentatoniche.
Ovviamente c'è molto altro, perchè
1)i chitarristi non si limitano (per fortuna) a fare su e giù sulle scale
2)i chitarristi un pelo più bravi non utilizzano solo questi 2 tipi di scale, ma anche le minori armoniche e le minori melodiche, a volte qualche scala cromatica, e perchè no, ogni tanto, una scala esatonale.
Il mio consiglio comunque è imparare quelle sopracitate che dovrebbero bastare in ambito metal /rock. A volte basta solo la prima pentatonica minore! :)

Per il jazz non funziona così. Ogni accordo può(o no) cambiare l'armonia, quindi quando studi un brano ti trovi a dover cambiare tonalità ogni battuta, e quindi dover cambiare scala ogni due secondi...è un casino che sto cominciando a studiare, quindi non me la sento di darti consigli a riguardo :D
Okok... ma non basiamoci tanto sui gruppi che porto in firma... io voglio soleggiare come slash, non tanto come alexi
comunque ho capito...... exercise, exercise, theory, and exercise :Very Happy:

Re: Assoli

Inviato: 08 dic 2009, 20:09
da Cloud by Starlight
Comunque Slash usa molto la scala blues, quindi una pentatonica arricchita della sua terza minore (blue note), ma Slash come tanti altri dubito che si faccia questi problemi, esistono i chitarristi che di scale non sanno un bel niente ma con l'orecchio tirano robe allucinanti :)

Poi, secondo me, se vuoi aprire un po il tuo orecchio (perchè si...dall'orecchio viene su tutto) prova ascoltare roba più varia, come hai detto tu molti chitarristi rock usano solo pentatoniche, se vuoi arricchire la tua musica prova ad aprire i tuoi ascolti a 360°, da Raf a Malmsteen, da Kotzen a Lagrene...in modo che non siano solo le scale a guidarti ma anche il tuo orecchio... ;)

Re: Assoli

Inviato: 09 dic 2009, 22:06
da bigghy95rock
forse sarò il primo a dirlo, ma ci sono anche gli arpeggi maggiori e minori in tonalità di accordo.
ce ne sono tre tipi di maggiori e minori e da li che poi si possono ricavare le triadi, che sono in poche parole un gruppetto di tre note che fa parte dell'accordo. per intenderci sono tipo quelle tre note che si sentono ripetere 3000 volte nel blues, blues/rock.
http://www.soundme.com/triadi/triadi.htm un link su queste triadi. :ciauz: