Tonalità brano e solo

TEORIA: Discuti con gli utenti su basi e sviluppi della teoria musicale
rat
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 30 nov 2008, 12:44

Tonalità brano e solo

Messaggio da rat » 28 gen 2009, 13:00

Ciao ho sempre una questione in sospeso (a livello teorico) che ho provato a colmare cercando su internet ma ancora faccio fatica :pianto:
Come riconosco in che tonalità è un brano avendo gli accordi sottomano?
Ad esempio hey Joe di Hendrix è Do Sol Re La Mi come capisco qual'è la chiave (si dice così?)

Altra domandina, io mi muovo abbastanza bene solo sulle pentatoniche minori, se dovessi creare un solo quali scale potrei usare?
Non nella canzone di Hendrix :Very Happy: ma in generale sapendo in che tonalità è il brano.
Grazie :ciauz:


Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: Tonalità brano e solo

Messaggio da Angus9046 » 28 gen 2009, 14:58

la tonalità si riconosce in base agli accordo che la compongono, e fin qua ci siamo...
prima di risponderti però ho bisogno di sapere una cosa... quegli accordi che tu hai messo sono tutti maggiori? O_o'''
Podcast
Podcast

rat
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 30 nov 2008, 12:44

Re: Tonalità brano e solo

Messaggio da rat » 28 gen 2009, 17:37

Si, sono maggiori ma è solo come esempio ... va benissimo qualsiasi altro giro (ho messo quello perchè è il primo che mi è venuto)

lespaul
Maestro
Maestro
Messaggi: 5648
Iscritto il: 06 gen 2008, 20:37
Località: Purgatorio

Re: Tonalità brano e solo

Messaggio da lespaul » 28 gen 2009, 18:56

Hey Joe segue il MI maggiore..

Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: Tonalità brano e solo

Messaggio da Angus9046 » 28 gen 2009, 20:59

rat ha scritto:Si, sono maggiori ma è solo come esempio ... va benissimo qualsiasi altro giro (ho messo quello perchè è il primo che mi è venuto)
sì, sì è che non mi veniva in mente nessuna tonalità che avesse tutti e 5 gli accordi maggiori... :)
anzi se come dice les paul hey joe è in mi maggiore non dovrebbe neanche avere un sol in mezzo, perchè dovrebbe semmai avere un sol#m
comunque, in generale la tonalità si ricava in questo modo (dopo che si conoscono le scale)
gradi della scala maggiore I maj - II min - III min - IV maj - V maj - VI min - VII dim
mettendo anche le settime I maj7 - II m7 - III m7 - IV maj7 - V 7 - VI min7 - VII m7b5

ad esempio... un giro che abbia RE, LA , MIm e SIm... poichè RE = RE, FA# LA - LA = LA, DO#, MI - MIm = MI, SOL, SI e SIm = SI, RE, FA#... si intuisce, mettendole in ordine, che le note della scala sono RE, MI FA#, SOL, LA, SI, DO#...
l'unica scala che ha queste note è proprio la scala di RE, quindi la tonalità è quella di RE maggiore
Podcast
Podcast


rat
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 30 nov 2008, 12:44

Re: Tonalità brano e solo

Messaggio da rat » 28 gen 2009, 21:54

Allora io ho un giro... Sol, Do, Mim, Re. ... vedo le note che compongono gli accordi e li metto in ordine .. mi viene do re mi fa sol la si :dubbioso:
Come si procede poi? Metto in ordine sulla scala?
Scusami pensavo di esserci invece no :senzasperanze:

Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: Tonalità brano e solo

Messaggio da Angus9046 » 29 gen 2009, 14:43

rat ha scritto:Allora io ho un giro... Sol, Do, Mim, Re. ... vedo le note che compongono gli accordi e li metto in ordine .. mi viene do re mi fa sol la si :dubbioso:
Come si procede poi? Metto in ordine sulla scala?
Scusami pensavo di esserci invece no :senzasperanze:
nu c'è un errore... le note che compongono questi 4 accordi sono rispettivamente sol si re do mi sol mi sol si re fa# la
quindi in ordine vengono sol la si do re mi fa# sol
qui la scala è di sol maggiore, quella che tu hai scritto è di do maggiore...!
cioè, la scala maggiore è composta dai seguenti intervalli
T - T - ST - T - T - T - ST
DO RE MI FA SOL LA SI
fin qui ok!
se tu provi a costruire degli accordi prendendo la I, la III, e la V nota a partire da ogni grado della scala cosa viene fuori?
DO MI SOL = DO
RE FA LA = REm
MI SOL SI = MIm
FA LA DO = FA
SOL SI RE = SOL
LA DO MI = LAm
SI RE FA = SIdim

leggendo gli accordi in verticale noti che al I grado costruisci un maggiore, II minore, III minore e così via... la successione maj, min, min, maj, maj, min, dim
sussiste per tutte le tonalità... in tonalità di DO maggiore saranno suonabili quindi quegli accordi là
facciamo un'altro esempio...
tonalità di LA maggiore
-scrivo la scala di LA: LA SI DO# RE MI FA# SOL# LA
-I, III, e V nota a partire da ogni grado:
LA DO# MI ---> LA
SI RE FA# ---> SIm
DO# MI SOL# ---> DO#m
RE FA# LA ---> RE
MI SOL# SI ---> MI
FA# LA DO# ---> FA#m
SOL# SI RE ---> SOL#dim
-noto che la successione rimane la stessa maj, min, min, maj, maj, min, dim :)
questa si chiama armonizzazione della scala maggiore. ed è questa che ti permette di capire che accordi si possono suonare in una data tonalità e con il procedimento inverso in che tonalità si è con determinati accordi.
Podcast
Podcast

rat
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 30 nov 2008, 12:44

Re: Tonalità brano e solo

Messaggio da rat » 31 gen 2009, 10:45

Penso che mi manchi la conoscenza delle note che formano ... sto iniziando a (ri)passare quella di Mi maj .... ma quante tonalità esistono tra maggiori e minori?
Grazie per la pazienza :Very Happy:

Un'ultima cosa .. l'altro chitarrista mi ha passato un suo pezzo .. dopo ci guardo .. mi ha chiesto di scriverci una frase solista per riempire una parte ... io scoprendo in che tonalità è (sperando che abbia un senso .. lui sa meno di me ... -_-) come formo un solo? (molto semplice .. probabilmente inserire dei clichè e i soliti lick un po' bluesy)

Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: Tonalità brano e solo

Messaggio da Angus9046 » 31 gen 2009, 13:01

uhm... bisogna tornare un po' indietro allora...
sai la differenza tra tono e semitono?
in termini pratici se pensi alla tastiera della chitarra un tono sta nella differenza di 2 tasti, mentre il semitono di 1... es do-re oppure do-do#
se pensi ora alla tastiera di un pianoforte noterai che la scala famosa DO RE MI FA SOL LA SI DO (che salta quindi il DO#-RE#FA#-SOL#-LA#, tieni presente che MI#=FA E SI#=DO, perchè non ci sono i tastini neri tra mi e fa e tra si e do)
se fai caso ai salti tra una nota e l'altra noterai che tra DO e RE c'è un TONO (che d'ora in poi chiamerà T), tra RE e MI un altro T, tra MI e FA un SEMITONO (chiamiamolo ST), tra FA e SOL un T, tra SOL e LA un altro T, tra LA e SI un altro T e tra SI e DO un ST.
Per semplicità incolonniamoli:
DO-RE= T
RE-MI= T
MI-FA= ST
FA-SOL= T
SOL-LA= T
LA-SI= T
SI-DO= ST
questa successione T-T-ST-T-T-T-ST forma TUTTE le scale maggiori, qualsiasi sia il punto di partenza... perchè cambierà appunto quello ma la sonorità rimarrà la stessa... se così non fosse ogni tonalità suonerebbe completamente diversa no? :)
quindi se vogliamo ad esempio partire da MI
MI + 1 T = FA#
FA# + 1 T = SOL#
SOL# + 1 ST = LA
LA + 1 T = SI
SI + 1 T = DO#
DO# + 1 T = RE#
e verifica finale RE# + 1 ST = MI
siamo tornati al mi, la scala è corretta... quindi MI-FA#-SOL#-LA-SI-DO#-RE#
per ora mi fermo qui, se mi dici che fin qui è tutto chiaro vado avanti con la spiegazione...
Podcast
Podcast

rat
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 30 nov 2008, 12:44

Re: Tonalità brano e solo

Messaggio da rat » 31 gen 2009, 15:28

Ok, quindi la successione T-T-ST-T-T-T-ST è valida per le scali maggiori, fin qui semplice :Very Happy:
Puoi proseguire, grazie :ciauz:

Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: Tonalità brano e solo

Messaggio da Angus9046 » 02 feb 2009, 00:18

rat ha scritto:Ok, quindi la successione T-T-ST-T-T-T-ST è valida per le scali maggiori, fin qui semplice :Very Happy:
Puoi proseguire, grazie :ciauz:
scusa il ritardo, sono stato un po' fuori :)
Allora proseguo...
Ora, vediamo come si costruiscono gli accordi, per ora mi fermo alle triadi, poi in seguito vediamo di aggiungere le settime...
Una triade è un accordo di 3 note, che sono la I, la III, e la V...
La I è la tonica, quella che dà il nome all'accordo.
La III è la mediante, e stabilisce se un accordo è maggiore o minore.
La V è la dominante e stabilisce se un accordo è aumentato, "giusto" o diminuito.
Facciamo un po' di abbinamenti ;)
Triade maggiore, I-III-V
Triade minore, I-IIIb-V (b ovviamente sta per bemolle)
Triade diminuita, I-IIIb-Vb
Triade aumentata, I-III-V#

I, III e V sono intervalli. Si parla di teraza maggiore (III) quando la tonica dista dalla mediante di 2 toni, mentre si parla di III minore (IIIb), quando la tonica dista da essa un tono e mezzo. La quinta giusta (V) è quando la tonica dista dalla dominante di 3 toni e mezzo, mentre Vb e V# sono dette rispettivamente intervalli di quinta diminuita e di quinta aumentata (3 toni e 4 toni).

Esempi:
DO-MI-SOL = triade di DO (I-III-V)
RE-FA-LA = triade di REm (I-IIIb-V) attenzione, la terza maggiore del re sarebbe il fa# ;)
MI-SOL-SI = triade di MIm
FA-LA-DO = triade di FA
SOL-SI-RE = triade di SOL
LA-DO-MI = triade di LAm
SI-RE-FA = triade di SIdim (I-IIIb-Vb) la triade maggiore di SI sarebbe appunto SI-RE#-FA#
prendiamo la scala maggiore di RE: (seguiamo ovviamente lo schema T T ST T T T ST)
RE MI FA# SOL LA SI DO# RE
ora, prendiamo ogni singola nota, ed a partire da essa prendiamo la propria terza e la propria quinta, all'interno però di questa scala.
le triadi che ne vengono fuori sono:
RE-FA#-LA
MI-SOL-SI
FA#-LA-DO#
SOL-SI-RE
LA-DO#-MI
SI-RE-FA#
DO#-MI-SOL
ci siamo?
analizziamo queste triadi
RE-FA#-LA = I-III-V ---> triade maggiore di RE = RE
MI-SOL-SI = I-IIIb-V ---> triade minore di MI = MIm
FA#-LA-DO# = I-IIIb-V ---> triade minore di FA# = FA#m
SOL-SI-RE = I-III-V ---> triade maggiore di SOL = SOL
LA-DO#-MI = I-III-V ---> triade maggiore di LA = LA
SI-RE-FA# = I-IIIb-V ---> triade minore di SI = SIm
DO#-MI-SOL = I-IIIb-Vb --->triade diminuita di DO# = DO#dim
ora poniamo attenzione alla successione degli accordi in relazione al loro grado nella scala
I RE II MIm III FA#m IV SOL V LA VI SIm VII DO#dim
quindi maj min min maj maj min dim
e prima nella scala di DO cosa succedeva? torniamo su a leggere... DO REm MIm FA SOL LAm SIdim... maj min min maj maj min dim
è uguale!!! :p
Altra cosa comune a tutte le tonalità maggiori, oltre alla costruzione T T ST T T T ST è quindi che gli accordi che si costruiscono, in relazione ai gradi sono
I maj
II min
III min
IV maj
V maj
VI min
VII dim

Evviva!!! :p
Podcast
Podcast

Avatar utente
Fabyguitar
Esperto
Esperto
Messaggi: 372
Iscritto il: 22 set 2008, 14:39

Re: Tonalità brano e solo

Messaggio da Fabyguitar » 02 feb 2009, 13:44

Complimenti angus per la lezione! :applauso:
Però non ho capito nell'ultimo post a cosa serve sapere che la successione di gradi della scala è maj, min, min ecc, ... potresti spiegarmelo?

Avatar utente
fabi
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 84
Iscritto il: 25 set 2008, 17:59

Re: Tonalità brano e solo

Messaggio da fabi » 02 feb 2009, 14:20

rispondo io velocemente, poi ci pensera agus che sta conducendo thread a spiegare megliomil tutto.
Principalmente serve per due cose a livello base:
1)armonizzare un brano in una tonalita, es se suono in C so che nel giro armonico per esempio la seconda il re deve essere minore ecc
2)per capire in che tonalita e' un armonia, se e per questo esmpio gurda i primi post del thread dove agus traova la tonalita dagli accordi postati.

Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: Tonalità brano e solo

Messaggio da Angus9046 » 02 feb 2009, 15:20

Fabyguitar ha scritto:Complimenti angus per la lezione! :applauso:
Però non ho capito nell'ultimo post a cosa serve sapere che la successione di gradi della scala è maj, min, min ecc, ... potresti spiegarmelo?
Ovviamente ha risposto giusto fabi... questo processo di formazione degli accordi serve a riconoscere prima la scala e poi la tonalità.
fabi ha scritto:1)armonizzare un brano in una tonalita, es se suono in C so che nel giro armonico per esempio la seconda il re deve essere minore ecc
Esempio: voglio scrivere un brano in tonalità di LA maggiore, perchè magari in quel momento m'ispira il LA (altra situazione potrebbe essere quando conosci un brano in power chord e ti si chiede gli accordi ad esempio per un pianista, il quale ovviamente deve sapere se sono maggiori o minori).
Conoscendo la scala di LA = LA SI DO# RE MI FA# SOL# LA so che il mio brano si dovrà costruire usando unicamente gli accordi che seguono la successione maj min min maj maj min dim:
LA - SIm - DO#m - RE - MI - FA#m - SOL#dim
fabi ha scritto:2)per capire in che tonalita e' un armonia
Questo è il procedimento inverso... ovvero: conosco gli accordi di una canzone e voglio risalire alla tonalità per, ad esempio, improvvisare un piccolo assolo o qualche melodia di fondo. Ovviamente questo risulta un po' più difficile perchè bisogna analizzare mentalmente tutte le scale finchè non si trova quella che "contiene" tutti gli accordi che abbiamo davanti.
Poniamo caso di avere una canzone che utilizzi i seguenti accordi: LAb - DOm - FAm - MIb - SOLdim
Non bisogna fare tanta difficoltà, in questo caso... infatti tra questi accordi troviamo un diminuito, e precisamente il SOLdim. Questo cosa ci dice? che per forza di cose il SOL si trova al settimo grado. E se il VII grado è il SOL basta avanzare di un semitono per ritornare alla tonica, che quindi è il LAb!!! Ed infatti siamo in tonalità di LAb maggiore.
GENERALMENTE, e bisogna prendere con le pinze quello che dico, nella musica pop, rock, spesso anche nel metal e nelle varie canzoni da canzoniere... la tonalità è quella del primo accordo del giro della canzone... però prima di approfondire questo discorso vorrei andare un po' avanti con le spiegazioni ed arrivare a parlare di scale modali...
quando ci siete con l'armonizzazione per le triadi passerei a parlare di intervalli, (che abbiamo già introdotto nel parlare di I-III-V delle triadi), e introdurrei le settime.
Podcast
Podcast

Avatar utente
Fabyguitar
Esperto
Esperto
Messaggi: 372
Iscritto il: 22 set 2008, 14:39

Re: Tonalità brano e solo

Messaggio da Fabyguitar » 02 feb 2009, 16:40

Esempio: voglio scrivere un brano in tonalità di LA maggiore, perchè magari in quel momento m'ispira il LA (altra situazione potrebbe essere quando conosci un brano in power chord e ti si chiede gli accordi ad esempio per un pianista, il quale ovviamente deve sapere se sono maggiori o minori).
Conoscendo la scala di LA = LA SI DO# RE MI FA# SOL# LA so che il mio brano si dovrà costruire usando unicamente gli accordi che seguono la successione maj min min maj maj min dim:
LA - SIm - DO#m - RE - MI - FA#m - SOL#dim
Ma quindi se io suono in sol maggiore e la scala di sol è sol la si do re mi fa# sol, un accordo di la maggiore non può starci insieme? deve per forza essere un la minore? e allora un giro sol maj, la maj, mi maj è sbagliato?


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti