LIVE: Benvenuti-Continenza

Tutti gli speciali organizzati dall'amministrazione
Avatar utente
Gianfranco Continenza
Principiante
Principiante
Messaggi: 27
Iscritto il: 24 giu 2006, 21:00
Località: Pescara
Contatta:

Messaggio da Gianfranco Continenza » 19 lug 2006, 16:46

Kill Bill ha scritto:Una domanda per Gianfranco...come è stata la tua esperienza al G.I.T.?
Molto bella e decisamente costruttuva, si studia dalla mattina alla notte ma farlo con quei mostri è meno pesante, ho imparato molto da lì, poi per trovare una propria strada ci sono voluti anni, anche per assimilare e smaltire tutto quello che ho appreso. Joe Diorio e Scott Henderson e Don Mock erano i miei punti di riferimento


maraging
Principiante
Principiante
Messaggi: 23
Iscritto il: 24 mag 2006, 14:27
Località: Palermo

Messaggio da maraging » 19 lug 2006, 16:47

Ho notato che è relativamente più semplice improvvisare su un "riff" che su un giro di molti accordi. In questo caso ci sono meno possibilità di andare fuori? Grazie :lol:

Avatar utente
Gianfranco Continenza
Principiante
Principiante
Messaggi: 27
Iscritto il: 24 giu 2006, 21:00
Località: Pescara
Contatta:

Messaggio da Gianfranco Continenza » 19 lug 2006, 16:47

David ha scritto:Gianfranco, Giuseppe Continenza è tuo fratello? :wink:
Si è il mio fratello gemello

Alessandro Benvenuti
Principiante
Principiante
Messaggi: 25
Iscritto il: 14 lug 2006, 11:57
Contatta:

Messaggio da Alessandro Benvenuti » 19 lug 2006, 16:47

David ha scritto:
Alessandro Benvenuti ha scritto:
Sicuramente bisogna avere chiaro il concetto di "tonalita", e conoscere l'"armonizzazione" delle varie scale, per avere un quadro completo di cosa suonare e dove. A volte invece tutto questo può non servire, ed è possibile affidarsi principalmente all'istinto.
Giustissimo, ma l'istinto fonda le proprie radici nello studio di quanto già detto. :wink:
Verissimo! Un mio insegnante (Gianfranco Diletti) mi diceva sempre, "studia tutto e più che puoi, ma quando sali sul palco, cerca di dimenticare tutto più in fretta possibile!!"

Un vero genio!

Avatar utente
David
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5952
Iscritto il: 07 apr 2006, 22:11
Località: Villafrati (Pa)

Messaggio da David » 19 lug 2006, 16:48

Gianfranco Continenza ha scritto:
David ha scritto:Gianfranco, Giuseppe Continenza è tuo fratello? :wink:
Si è il mio fratello gemello
Avrà avuto sicuramente un'ottima esperienza con Bireli Lagrene, vero? :wink:


Avatar utente
Kill Bill
Maestro
Maestro
Messaggi: 1337
Iscritto il: 16 giu 2006, 10:39
Località: Roma

Messaggio da Kill Bill » 19 lug 2006, 16:48

Quali sono i vostri chitarristi di riferimento?
"il vero Io è quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te"
Paulo Coelho

Avatar utente
Gianfranco Continenza
Principiante
Principiante
Messaggi: 27
Iscritto il: 24 giu 2006, 21:00
Località: Pescara
Contatta:

Messaggio da Gianfranco Continenza » 19 lug 2006, 16:49

maraging ha scritto:Ho notato che è relativamente più semplice improvvisare su un "riff" che su un giro di molti accordi. In questo caso ci sono meno possibilità di andare fuori? Grazie :lol:
Torno a ripetere che devo conoscere l'armonia sapere su che accordi suoni e che scale usare, se no vai a tentoni e si sente a meno che non sei Birelì Lagrene che lo ha come dono

Alessandro Benvenuti
Principiante
Principiante
Messaggi: 25
Iscritto il: 14 lug 2006, 11:57
Contatta:

Messaggio da Alessandro Benvenuti » 19 lug 2006, 16:49

maraging ha scritto:Ho notato che è relativamente più semplice improvvisare su un "riff" che su un giro di molti accordi. In questo caso ci sono meno possibilità di andare fuori? Grazie :lol:
Probabilmente perchè i riffs si muovono quasi sempre nell'ambito di una sola tonalità e quindi se azzecchi il "gruppo di note giuste", (per non dire la scala giusta), sei a cavallo!!
Basta un minimo di creatività!
Ultima modifica di Alessandro Benvenuti il 19 lug 2006, 16:51, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Gianfranco Continenza
Principiante
Principiante
Messaggi: 27
Iscritto il: 24 giu 2006, 21:00
Località: Pescara
Contatta:

Messaggio da Gianfranco Continenza » 19 lug 2006, 16:50

Alessandro Benvenuti ha scritto:
David ha scritto:
Alessandro Benvenuti ha scritto:
Sicuramente bisogna avere chiaro il concetto di "tonalita", e conoscere l'"armonizzazione" delle varie scale, per avere un quadro completo di cosa suonare e dove. A volte invece tutto questo può non servire, ed è possibile affidarsi principalmente all'istinto.
Giustissimo, ma l'istinto fonda le proprie radici nello studio di quanto già detto. :wink:
Verissimo! Un mio insegnante (Gianfranco Diletti) mi diceva sempre, "studia tutto e più che puoi, ma quando sali sul palco, cerca di dimenticare tutto più in fretta possibile!!"

Un vero genio!
Bravo Alessandro, a me la stessa cosa la diceva Joe Diorio

Alessandro Benvenuti
Principiante
Principiante
Messaggi: 25
Iscritto il: 14 lug 2006, 11:57
Contatta:

Messaggio da Alessandro Benvenuti » 19 lug 2006, 16:51

Joe Diorio è stato anche l'insegnate di Diletti, ora il cerchio si chiude!! :D

maraging
Principiante
Principiante
Messaggi: 23
Iscritto il: 24 mag 2006, 14:27
Località: Palermo

Messaggio da maraging » 19 lug 2006, 16:52

Perfetto, ho capito... mi tocca studiare un bel po'...eheheh :D

Avatar utente
Gianfranco Continenza
Principiante
Principiante
Messaggi: 27
Iscritto il: 24 giu 2006, 21:00
Località: Pescara
Contatta:

Messaggio da Gianfranco Continenza » 19 lug 2006, 16:52

David ha scritto:
Gianfranco Continenza ha scritto:
David ha scritto:Gianfranco, Giuseppe Continenza è tuo fratello? :wink:
Si è il mio fratello gemello
Avrà avuto sicuramente un'ottima esperienza con Bireli Lagrene, vero? :wink:
Penso di sì, suonare con i grandi da sempre un'ottima esperienza, anche perchè ho notato la loro umiltà a differenza di altri meno validi

Avatar utente
David
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5952
Iscritto il: 07 apr 2006, 22:11
Località: Villafrati (Pa)

Messaggio da David » 19 lug 2006, 16:52

Con il continuon diffondersi della tecnologia, oggi chiunque può registrare in digitale facilmente, ottenendo risultati di Home Recording soddisfacenti.

Questo è sicuramente un'ottima cosa, ma pensate che possa spiazare un pò il suono dello strumento chitarra, rovinandole l'orininalità nel suono...

Questo è un progetto appena realizzato bda una collaborazione tra Intel e Fender:

Forum/intel-concept-telecaster-guitar-vt284.html

Qual'è la tendenza secondo voi?
Ultima modifica di David il 19 lug 2006, 16:53, modificato 1 volta in totale.

Alessandro Benvenuti
Principiante
Principiante
Messaggi: 25
Iscritto il: 14 lug 2006, 11:57
Contatta:

Messaggio da Alessandro Benvenuti » 19 lug 2006, 16:53

Kill Bill ha scritto:Quali sono i vostri chitarristi di riferimento?
Mi piacciono molto Scott Henderson, Allan Holdsworth, Pat Metheny, John Scofield, Van Halen, sono troppi per citarli tutti!
Ultima modifica di Alessandro Benvenuti il 19 lug 2006, 16:57, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Gianfranco Continenza
Principiante
Principiante
Messaggi: 27
Iscritto il: 24 giu 2006, 21:00
Località: Pescara
Contatta:

Messaggio da Gianfranco Continenza » 19 lug 2006, 16:54

Kill Bill ha scritto:Quali sono i vostri chitarristi di riferimento?
Joe Pass, Allan Holdsworth, Scott Henderson, Joe Diorio, Steve Kahn, Wayne Krantz, ecc.


Bloccato
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti