Alternative alla SIAE...Help!

Le leggi italiane sull'argomento musica: Diritti, Copyright, SIAE, etc.
Avatar utente
Custom Legend
Esperto
Esperto
Messaggi: 618
Iscritto il: 21 set 2009, 17:10

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da Custom Legend » 10 ago 2011, 00:36

Ma dai ci metti su una bella marca temporale e sei piu' che sicuro.
Immagine
"Music expresses that which cannot be put into words and cannot remain silent"

La funzione cerca e' tua amica!!! The search function is your friend!!! La fonction de recherche est votre ami!!! La función de búsqueda es tu amigo!!! Die Suchfunktion ist dein Freund!!!
وظيفة البحث هو صديق функцията за търсене е вашият приятел 搜索功能是你的朋友


ozmuver
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 2
Iscritto il: 09 ago 2011, 12:52

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da ozmuver » 10 ago 2011, 11:35

Come idea in se non è male .. ma al notaio devi sicuramente dare piu' soldi che alla Siae...... :spara: :spara: Maledetta Italia

Qui non esistono organismi simili al SNAC francese dove viene tutelato il diritto d' autore ..
http://www.sacem.fr/cms/site/en/home/cr ... -creations

provo un pò a vedere come funzionano le creative commons, anche se temo che possa essere molto complicato se non impossibile revocare la licenza una volta che si trova un editore .. e motivo per cui stiamo facendo tutto l' ambaradam !!!!

e' un maledetto circolo vizioso!!

ma relativamente al riconoscimento di Firma Digitale e Spedizione in Busta fuori dall' italia viene riconosciuto ?

Avatar utente
rhapsody
Esperto
Esperto
Messaggi: 691
Iscritto il: 15 mag 2011, 21:37

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da rhapsody » 10 ago 2011, 19:52

Un altro modo per dimostrare la paternità di una nostra composizione è la sua registrazione nel Registro Pubblico delle Opere Protette, di cui all’art. 103 della legge sul diritto d’autore, tenuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
Non so però se bisogna comunque passare attraverso la SIAE e quali siano i costi complessivi dell'operazione. :dubbioso:
Qualcuno ne sa qualcosa?

Avatar utente
Custom Legend
Esperto
Esperto
Messaggi: 618
Iscritto il: 21 set 2009, 17:10

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da Custom Legend » 10 ago 2011, 20:21

Si la firma digitale e' riconosciuta anche fuori dall'Italia.
Immagine
"Music expresses that which cannot be put into words and cannot remain silent"

La funzione cerca e' tua amica!!! The search function is your friend!!! La fonction de recherche est votre ami!!! La función de búsqueda es tu amigo!!! Die Suchfunktion ist dein Freund!!!
وظيفة البحث هو صديق функцията за търсене е вашият приятел 搜索功能是你的朋友

loyuit
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 2
Iscritto il: 20 set 2011, 12:39

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da loyuit » 20 set 2011, 12:52

Ciao ragazzi,sono nuovo del forum.Ho letto la vostra discussione e vorrei sapere se oltre al poor's copiright(affascinante) l'alternativa di pubblicare un video su you tube con la nostra canzone potrebbe tutelarci da copiright.You tube o qualsiasi altro sito online (ma you tube mi sembra il piu' massiccio) dovrebbe datare la pubblicazione e quindi a rigor di logica certificare nel caso di un futuro plagio,che il tuo pezzo e' antecedente e quindi garantirtene i diritti.Queste societa' per i diritti di autore italiane e non, che ancora viaggiano burocraticamente a depositi cartacei,spartiti,insomma pratiche medievali,spese a parte mi sembrano veramente inaccettabili.E' mai possibile che siano gli unici enti e mezzi che garantiscano(?) i diritti d'autore?Voglio dire,se metto a confronto due canzoni e risultano vergognosamente simili me ne accorgo semplicemente ascoltandole!!!Ma quale spartito.Non voglio credere che nell'era di internet non si riesca ad aggirare il tutto in modo molto piu' semplice ed economico


Avatar utente
rhapsody
Esperto
Esperto
Messaggi: 691
Iscritto il: 15 mag 2011, 21:37

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da rhapsody » 20 set 2011, 21:02

Il nocciolo del discorso è questo. Per poter dimostrare la paternità di un brano è necessario un QUALSIASI mezzo con il quale è possibile dimostrare inequivocabilmente, anche a distanza di TANTO tempo, che in data xx/yy/zzzz si è trascritto o eseguito (o altro) il brano in questione. Infatti, per vincere una eventuale causa, bisogna dimostrare con certezza di aver avuto un legame con il brano in una data anteriore a quella che può dimostrare la nostra controparte.
Io non sono esperto di informatica e non ti so dire se, a distanza di tanto tempo, è possibile dimostrare inequivocabilmente che in data xx/yy/zzzz si è inserito un brano su youtube, soprattutto se questo brano poi è stato tolto o se youtube, il giorno della causa, esisterà ancora.

Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da Varel » 20 set 2011, 21:05

loyuit ha scritto:Ciao ragazzi,sono nuovo del forum.Ho letto la vostra discussione e vorrei sapere se oltre al poor's copiright(affascinante) l'alternativa di pubblicare un video su you tube con la nostra canzone potrebbe tutelarci da copiright.You tube o qualsiasi altro sito online (ma you tube mi sembra il piu' massiccio) dovrebbe datare la pubblicazione e quindi a rigor di logica certificare nel caso di un futuro plagio,che il tuo pezzo e' antecedente e quindi garantirtene i diritti.Queste societa' per i diritti di autore italiane e non, che ancora viaggiano burocraticamente a depositi cartacei,spartiti,insomma pratiche medievali,spese a parte mi sembrano veramente inaccettabili.E' mai possibile che siano gli unici enti e mezzi che garantiscano(?) i diritti d'autore?Voglio dire,se metto a confronto due canzoni e risultano vergognosamente simili me ne accorgo semplicemente ascoltandole!!!Ma quale spartito.Non voglio credere che nell'era di internet non si riesca ad aggirare il tutto in modo molto piu' semplice ed economico
Tu te ne accorgi a orecchio, il problema è trovare criteri che abbiano valenza legale. Non puoi assegnare multe da milioni di euro a orecchio, ci vogliono dei criteri quanto più scientifici possibile. E qualcosa vale come titolo legale solo se la legge stessa riconosce quel valore. Una data su you tube può costituire prova, ma non ti garantisce un diritto.
Ti faccio un esempio stupido: anche se i tuoi genitori filmano la tua nascita con una videocamera e compare la data nel video, hai lo stesso bisogno di un certificato di nascita.

Avatar utente
Custom Legend
Esperto
Esperto
Messaggi: 618
Iscritto il: 21 set 2009, 17:10

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da Custom Legend » 20 set 2011, 22:59

Basta munirsi di uno token o smartcard di firma digitale ed il gioco e' fatto farsi mettere un timestamp(per il quale bisognare pagare) da una TSA ed il gioco e' fatto.
Immagine
"Music expresses that which cannot be put into words and cannot remain silent"

La funzione cerca e' tua amica!!! The search function is your friend!!! La fonction de recherche est votre ami!!! La función de búsqueda es tu amigo!!! Die Suchfunktion ist dein Freund!!!
وظيفة البحث هو صديق функцията за търсене е вашият приятел 搜索功能是你的朋友

loyuit
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 2
Iscritto il: 20 set 2011, 12:39

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da loyuit » 21 set 2011, 09:35

Ciao Ragazzi,grazie delle risposte.Mi e' stata proposta altrove un accoppiata che sembra promettere bene.Copyzero per depositare e certificare il brano(o i brani).Quindi una specie di siae ma a costi infinitamente piu' ridotti.Mi sembra usi la firma digitale.In accoppiata Creative Commons per porre dei paletti sull'utilizzo che altri utenti possono fare del tuo pezzo depositato.Voi cosa ne pensate?
Un ultima question.Poniamo che l'accoppiata suddetta funzioni e mi tuteli (come prova) perfettamente.Quindi io liberamente pubblico qualche pezzo depositato,su you tube.A questo punto un altro artista si accorge che in effetti un mio pezzo assomiglia un po troppo al suo.(Puo' succedere che in passato sentiamo un pezzo di sfuggita,lo assimiliamo inconsciamente e dopo magari anni ci mettiamo a fare una canzone in cui involontariamente facciamo confluire un motivo,un riff,una melodia tratta da quel brano.Vi e' mai successo?)Ci querela.Anche se noi non abbiamo lucrato in quanto l'abbiamo pubblicato su you tube gratis,a cosa possiamo andare incontro economicamente?
ps Si,be' sono d'accordo che l'orecchio puo' non bastare in una causa milionaria ma ritengo comunque che uno spartito non valga molto di piu' di una traccia registrata anche perche' da quest'ultima si puo' ricavare benissimo lo spartito.

Avatar utente
rhapsody
Esperto
Esperto
Messaggi: 691
Iscritto il: 15 mag 2011, 21:37

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da rhapsody » 21 set 2011, 14:52

Anche secondo me non ha molta differenza il fatto che si usi la registrazione o lo spartito, ciò che è rilevante è provare in modo certo "chi è stato il primo".
Per quanto riguarda le copie involontarie di altri brani, basta vedere cosa successe nella causa che Al Bano fece a Micheal Jackson. Se non ricordo male, alla fine salto fuori che le canzoni di entrambi erano molto simili ad un brano preesistente degli anni 30. :Very Happy: Però potrei ricordarmi male, correggetemi se sbaglio :lollol:

Avatar utente
Chicowolf
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 247
Iscritto il: 17 gen 2013, 15:51
Località: Carini (PA)

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da Chicowolf » 14 feb 2013, 19:15

Come qualcuno ha citato, è disponibile la CC(Creative Commons), vieni protetto dal Copyleft una sorta di copyright però più aperto. Chi ha il tuo brano può usarlo in funzione delle limitazioni che imponi con la licenza (per esempio: No commerciale, Attribuzione e no Derivati). Comunque mi informerei di più quì http://creativecommons.org/licenses/ e quì http://www.creativecommons.it/ circa gli utilizzi con introiti.
PS: Massimo Varini, non fa parte della siae (mi pare). Tutti i suoi brani si possono trovare solo su degli store digitali, forse questa è l'unica alternativa per non pagare la siae
PPS: guardate che ho trovato: http://www.dirittoproarte.com/SIAE/alternativa.htm
Chitarre:
Yamaha F310 TBS
Yamaha Pacifica 212VFM Translucent Black
Ampli:
Fender Mustang 1 (Stato solido)20W
Laney Cub12 (Valvolare) 15W
Pedali:
Tutti Wolf Audio Devices!


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite