Hohenstaufen

In questa sezioni potete inviare le vostre composizioni. l'importante e non inviare materiale coperto dai diritti d'autore e cover
Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Hohenstaufen

Messaggio da Varel » 16 nov 2012, 04:09

Primo brano (in realtà è un'introduzione piuttosto striminzita) ultimato, salvo eventuali sistematine future, ma la ciccia è fatta.

Podcast

Due giorni di lavoro quasi ininterrotto ed eccoci qua. Mi rendo conto che può essere migliorato, ma se inseguo la perfezione divento scemo, e soprattutto vecchio, senza concludere mai nulla. Mi sembra funzionare e tanto basta.
Forse verrà rivisitato prima di essere "ufficialmente" inserito nel disco, ma si vedrà poi.

Ora posso mettermi a lavorare su Luna.

Come vi sembra?

Ah, è volutamente confusa, riverberosa e quant'altro, visto che la scena che avevo in mente per questa introduzione è una roba di questo tipo:

Immagine
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Avatar utente
odos
Maestro
Maestro
Messaggi: 2733
Iscritto il: 21 gen 2008, 20:33

Re: Hohenstaufen

Messaggio da odos » 16 nov 2012, 10:16

ti sei andato a cacciare in bel ginepraio. Tieni conto che anche i sample di dimostrazione di librerie che costano migliaia di euro suonano finte. C'è gente che si dedica solo a quello, e nonostante ciò si notano spesso artefatti.

La verità è che i vst sono imitazioni, non bisogna mai dimenticarlo.

In realtà se non hai un'orchestra a disposizione (che diciamocelo, renderebbe tutto molto più semplice) devi fare una selezione delle idee compositive: non comporre quello che hai in testa, ma comporre quello che suona bene nel programma. E' non è affatto facile. Io ci ho rinunciato, non userò mai più vst.

Poi ci sono librerie per ogni esigenza, non per forza la più cara è quella che ti serve. Dipende che ci devi fare. Nel tuo caso darei un occhio a questa: http://www.projectsam.com/Products/Feature-Products/
Le mie Jam su Neesk:

Podcast


"...in ognuno di noi dorme un genio. E sta sveglio un idiota"

Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Hohenstaufen

Messaggio da Varel » 16 nov 2012, 10:27

Hai ragione, infatti non ricerco il realismo assoluto, sarebbe stupido da parte mia e non sono neanche certo che riuscirei a riconoscerlo.
L'importante è che suoni bene, d'altronde quasi tutti i gruppi che conosco che usino orchestrazioni, vanno di vst, non hanno certo un'orchestra a disposizione, e si sente. Ma va bene lo stesso.
Pensa che l'idea iniziale era fare qualcosa di grezzissimo solo con i midi di guitar pro.
Poi va be', da cosa nasce cosa, ma non ho mai avuto il pallino dei suoni reali.
Queste librerie non le conoscevo, ora do un'ascoltatina ai sample, anche se dubito di trovare qualcosa di più piacevole di quelle della EastWest, con cui mi trovo benissimo.

C'è anche da dire che avere la libreria migliore del mondo è un alibi, o almeno per me lo sarebbe. Va bene che usare guitar pro o programmi simili pone evidentissimi limiti, ma una volta superato quell'ostacolo la libreria più o meno bella diventa una questione molto relativa, a quanto vedo.
Tanto anche avendo i suoni più belli del mondo se non li si sa usare continueranno a suonare malissimo.
E infatti quella di ottimizzare i suoni, mixare e quant'altro è una questione che devo affrontare prima o poi.

Ora però cerco di concentrarmi sulla pancia di tutto il discorso, e cioè essere in grado di scrivere cose belle, suoni o non suoni.

Avatar utente
BrianSetzer85
Maestro
Maestro
Messaggi: 3373
Iscritto il: 23 dic 2009, 18:19
Contatta:

Re: Hohenstaufen

Messaggio da BrianSetzer85 » 16 nov 2012, 11:25

Bel pezzo!!! Bravo!!! :applauso:
We're gonna rock this town, Rock it inside out
We're gonna rock this town, Make'em scream and shout
Let's rock, rock, rock, man, rock
We're gonna rock till you pop, We're gonna rock till you drop
We're gonna rock this town, Rock it inside out

http://www.youtube.com/user/AlexFuria85/videos

Avatar utente
odos
Maestro
Maestro
Messaggi: 2733
Iscritto il: 21 gen 2008, 20:33

Re: Hohenstaufen

Messaggio da odos » 16 nov 2012, 13:06

Mi sembra un ottimo approccio Varel: prima finire poi ottimizzare, perfetto.
Le mie Jam su Neesk:

Podcast


"...in ognuno di noi dorme un genio. E sta sveglio un idiota"


blacky123
Maestro
Maestro
Messaggi: 1949
Iscritto il: 26 ago 2011, 18:33

Re: Hohenstaufen

Messaggio da blacky123 » 16 nov 2012, 14:07

Dai Varel. Io direi che quel primo pezzo non è per nulla malaccio. E' una buona espressione in musica di quella scena che hai postato.

Avatar utente
Giaguaro93
Maestro
Maestro
Messaggi: 3633
Iscritto il: 27 feb 2011, 13:24
Località: Roma

Re: Hohenstaufen

Messaggio da Giaguaro93 » 16 nov 2012, 14:18

Varel promosso con ottimi voti :esatto:

Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Hohenstaufen

Messaggio da Varel » 16 nov 2012, 15:46

Grazie a tutti, mi fa molto piacere apprezziate, vuol dire che sono sulla strada giusta :ciao:

I primi difetti che mi vengono in mente sono i passaggi bruschi (es. archi->flauto all'inizio), la cadenza trascinata e claudicante, che può anche starci ma a me non piace, e il corno francese decisamente troppo alto di volume nella seconda metà.
Questi sono i principali, poi scavando se ne trovano facilmente altri, note che avrebbero fatto bene a non esserci, per esempio, oppure la mia solita incuria verso i tempi.

In ogni caso, grazie di nuovo :)

Avatar utente
mamasa
Maestro
Maestro
Messaggi: 3082
Iscritto il: 21 lug 2010, 16:08
Località: Melbourne, VIC, Australia

Re: Hohenstaufen

Messaggio da mamasa » 16 nov 2012, 23:48

L'atmosfera angosciante c'è tutta, da quel punto di vista funziona egregiamente.
Ci sono solo due cose che a me non convincono molto: l'apertura e le urla finte. Secondo me i primi 10-11 secondi sono superflui, io proverei a tagliarli e a partire direttamente dalla parte di flauto.
Le urla non so, mi danno un senso di "posticcio" che boh (si vabbè, lo so, non è granché come argomentazione).
Tutti sanno dire "ti amo", ma pochi sanno dire "vuoi quei kiwi?".

Siccome Piove
Podcast Immagine

Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Hohenstaufen

Messaggio da Varel » 17 nov 2012, 18:30

mamasa ha scritto:L'atmosfera angosciante c'è tutta, da quel punto di vista funziona egregiamente.
Ci sono solo due cose che a me non convincono molto: l'apertura e le urla finte. Secondo me i primi 10-11 secondi sono superflui, io proverei a tagliarli e a partire direttamente dalla parte di flauto.
Le urla non so, mi danno un senso di "posticcio" che boh (si vabbè, lo so, non è granché come argomentazione).
Innanzitutto grazie mille per l'opinione (che è ciò che mi serve di più nel mondo) :ciao:
C'ho pensato tutto il giorno a questo messaggio e sono giunto alla seguente conclusione: è verissimo che le urla finte fanno schifo, ma dove la trovo una tipa disposta a registrare le proprie grida? xD io non lo posso fare perché sono un maschietto e non mi piace, quindi ho cercato dei sample online e li ho aggiunti un po' a caso. Poi quando sarà si potranno sempre togliere e, magari, sostituire con altri meglio realizzati c:
Diciamo che nelle mie intenzioni c'era ricreare qualcosa di simile a questo tramite le grida, anche se ovviamente non ci vado neanche lontanamente vicino:



ovviamente in misura molto minore visto il contesto diverso, visto che lì c'è semplicemente Erzsébet Báthory che tortura una giovane vergine, e mi sembra più che legittimo che questa dia fiato ai polmoni, cosa completamente diversa per la selva oscura del mio brano.
E infatti toglierli completamente potrebbe non essere una cattiva idea, ma qualche suono ambientale volevo aggiungerlo, per aiutare a dipingere nell'ascoltatore esattamente quello che ho in mente io. Non un'atmosfera o uno stato d'animo (per carità, sarei già contento) ma proprio quella scena esatta, visto che è utile a capire poi il concept del disco e il modo in cui si sviluppa.

E già che ci siamo vi linko anche un mezzo capolavoro da uno dei miei dischi symphonic black preferiti in assoluto:



Che trovo semplicemente perfetto, sia per le parti "orchestrali" (se così le possiamo chiamare, passiamo il termine per buono) che trovo semplicemente sublimi, ma anche perché lo scream di Dani Filth qui è il migliore di sempre, per la chitarra efficace ma non invasiva e messa un po' da parte e per il testo ben rimato e la metrica che si incastra nella musica come un pezzo dei lego su un altro pezzo dei lego.
Ah, commoventi le mie metafore :Very Happy:

Per quanto riguarda il partire direttamente dalla parte di flauto, ci ho pensato seriamente e potrebbe essere un'ottima idea.
Però ha un inconveniente: quella parte di flauto è troppo breve, dovrei rifare tutta la prima parte del brano, per la quale a questo punto avevo pensato al flauto accompagnato da arpeggi di chitarra classica e da archi in crescendo man mano che ci si avvicina all'ingresso degli ottoni nella seconda parte, anch'essi da rivisitare completamente.
Gli archi perché chitarra e flauto da soli rischiano di suonare troppo folk, bucolici e quieti, cosa che rischia di spezzare troppo poi quando partono i timpani. Dev'esserci uno stacco brusco, ma brusco bello, non brusco brutto.
Voglio però provare a sentire come viene facendolo così, grazie mille per i consigli! :esatto:

Avatar utente
mamasa
Maestro
Maestro
Messaggi: 3082
Iscritto il: 21 lug 2010, 16:08
Località: Melbourne, VIC, Australia

Re: Hohenstaufen

Messaggio da mamasa » 17 nov 2012, 19:37

Il problema delle urla non è tanto nel realismo del suono, è più che altro nel concetto in sé. Non so bene come dire, ma le sento come una dichiarazione d'intenti troppo esplicita. Nel senso di "voglio un'atmosfera inquietante e allora ci infilo delle grida". Il fatto è che c'è già la musica a inquietare l'ascoltatore, aggiungere anche le urla mi sembra una scelta un po' banale. Come mettere dei rumori di bicchieri sotto un pezzo lounge, per intenderci.
Che forse, alla fin fine, è lo stesso problema che sento nei primi secondi che ti suggerivo di provare a tagliare: introduci un pezzo tutto "sbilenco" e dissonante con una parte già tutta "sbilenca" e dissonante. Mentre passare da quel flauto un po' etereo alla parte cattiva dà uno stacco molto più forte ed efficace, un bello schiaffone alle orecchie.
Ecco, forse potresti provare a far crescere l'atmosfera invece che dichiararla subito, magari dilatando la parte col flauto e mettendoci sotto un brusio sempre più intenso al posto delle urla. Una cosa del tipo "qui c'è qualcuno (o qualcosa) di molto poco bello, ma non so chi (o cosa)".

Oh, chiaramente sono tutte opinioni personalissime eh, non ti sto assolutamente accusando di essere banale!
Anzi, se divento troppo invadente dimmi pure "fatti i cacchi tua!" :ciao:
Tutti sanno dire "ti amo", ma pochi sanno dire "vuoi quei kiwi?".

Siccome Piove
Podcast Immagine

Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Hohenstaufen

Messaggio da Varel » 17 nov 2012, 20:23

Macché troppo invadente! Chiariamo 'sta cosa: quando io scrivo una roba e ve la faccio sentire, sentitevi liberissimi di dire qualsiasi cosa, di invocare l'ira di dio su di me, di riempirmi di insulti, tutto quello che ritenete sia vero!
Tanto sono troppo pacifico e intelligente (viva la modestia!) per prendermela in ogni caso :Very Happy:
Ecco, come l'hai messa adesso ha più senso, la cosa del flauto dico.
Ora magari provo a vedere cosa viene fuori, ma probabilmente la lascerò più o meno così.

Le grida le ho tolte, a ben pensarci facevano ridere.
Ma ridere forte.

Ho anche i sistemato un po' i volumi e aggiunto un po' di fading qua e là.

Vedo cosa riesco a fare per la prima parte.
Altrimenti terrò l'ultima versione rivista oggi pomeriggio e buonanotte xD

Avatar utente
Keller
Esperto
Esperto
Messaggi: 524
Iscritto il: 10 apr 2008, 00:54
Località: Forlì
Contatta:

Re: Hohenstaufen

Messaggio da Keller » 18 nov 2012, 02:11

So che non scrivo molto sul forum da un po' di tempo...ma il tuo impegno mi ha ricordato quello che metto io nel gruppo per scrivere e comporre pezzi..e se posso mi sentirei di consigliarti di ascoltare anche qualcosa degli Hollenthon..che mi sembrano ricalcare un po' il genere che stai cercando di ricreare..magari ti ispirano qualche ideuzza :ciauz:
Altro for president

Ho una missione da compiere...rimanere coerente..è uno sporco lavoro ma qualcuno deve pur farlo!


Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti