La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Sezione dedicata a tutti tipi di chitarra.
Avatar utente
D-Fire
Principiante
Principiante
Messaggi: 8
Iscritto il: 07 mag 2008, 14:29

La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Messaggio da D-Fire » 07 mag 2008, 15:45

Ciao a tutti, sono nuovo come avrete notato.
Dopo anni circa 4 anni di classica e dopo un periodo di stop, causato dalla poca passione all'epoca per lo strumento classico,e scoprendo come fare musica al pc, come in uno di quei film americani sentimentalissimi, ho riscoperto l'amore...per la chitarra. *sviolinata alla via col vento*
Dunque,ho risparmiato un po' di soldini e messi da parte, anzichè spenderli in alcool e droghe come magari è solito aspettarsi da noi giovini (:lol: sto scherzando ovviamente), mi sono comprato finalmente la mia prima chitarra elettrica.
Cosa ho scelto? una fender giapponese da ebay, la mia prima "strato-geisha".
Credo di aver fatto un buon acquisto per circa 430 euro spedizioni incluse.
Quella che appena acquistato è una fender stratocaster reissue '50 made in japan; in particolare dal codice seriale che comincia per S, mi indica che oltre a essere giapponese è stata costruita nel 1994-1995...arriverà presto(dogana permettendo).
(qui un po' di foto: Foto1,Foto2,Foto3,Foto4,Foto5,Foto6,Foto7,Foto8,Foto9)

Per esisgenze di spazio voglio usare la chitarra elettrica assieme al mio notebook, collegandola al line 6 toneport, per registrare su un sequencer tipo cubase o ableton live quello che lo strimpellamento comanda..ovviamente rock/metal

Ecco le mie domande e le mie perplessità:
Essendo una chitarra che ha un po' di anni (a voi la matematica) la devo trattare bene, cosa mi consigliate di acquistare e o fare appena arriva?
sicuramente dovrò fare qualche operazione su di lei...:dubbioso: Cosa mi potete consigliare?
Questa chitarra me lo voglio tenere il più a lungo possibile visto che non ho intenzione, non ho progetti al momento di prenderne altre.

Ringrazio anticipatamente tutti coloro che mi risponderanno.

Un saluto,
D-Fire.
live long rock'n'roll!


Avatar utente
Kimera
Esperto
Esperto
Messaggi: 586
Iscritto il: 19 mar 2008, 16:01
Località: Milano

Re: La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Messaggio da Kimera » 07 mag 2008, 15:52

bella Bimba.Complimenti.Essendo un piccolo gioiello e se non ti trovi bene con il set-up (action-truss road ecc), la porterei da un liutaio per un tagliando completo e con 50 euro al max (a Milano questi sono i prezzi) sei a posto per un pò, se poi te ne intendi, puoi fare anche da solo.Buona musica.
"Non suonare quello che c'è, suona quello che non c'è."
Miles Davis

Avatar utente
D-Fire
Principiante
Principiante
Messaggi: 8
Iscritto il: 07 mag 2008, 14:29

Re: La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Messaggio da D-Fire » 07 mag 2008, 16:02

grazie, io sono a genova (causa università) quindi purtroppo dovrò chiedere qui...ma sono convinto che qui ci sono dei bravi liutai...almeno lo spero :lol: :lol:
live long rock'n'roll!

Avatar utente
Frusciante
Maestro
Maestro
Messaggi: 9053
Iscritto il: 19 nov 2007, 16:28

Re: La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Messaggio da Frusciante » 07 mag 2008, 17:14

D-Fire ha scritto:Ciao a tutti, sono nuovo come avrete notato.
Dopo anni circa 4 anni di classica e dopo un periodo di stop, causato dalla poca passione all'epoca per lo strumento classico,e scoprendo come fare musica al pc, come in uno di quei film americani sentimentalissimi, ho riscoperto l'amore...per la chitarra. *sviolinata alla via col vento*
Dunque,ho risparmiato un po' di soldini e messi da parte, anzichè spenderli in alcool e droghe come magari è solito aspettarsi da noi giovini (:lol: sto scherzando ovviamente), mi sono comprato finalmente la mia prima chitarra elettrica.
Cosa ho scelto? una fender giapponese da ebay, la mia prima "strato-geisha".
Credo di aver fatto un buon acquisto per circa 430 euro spedizioni incluse.
Quella che appena acquistato è una fender stratocaster reissue '50 made in japan; in particolare dal codice seriale che comincia per S, mi indica che oltre a essere giapponese è stata costruita nel 1994-1995...arriverà presto(dogana permettendo).
(qui un po' di foto: Foto1,Foto2,Foto3,Foto4,Foto5,Foto6,Foto7,Foto8,Foto9)

Per esisgenze di spazio voglio usare la chitarra elettrica assieme al mio notebook, collegandola al line 6 toneport, per registrare su un sequencer tipo cubase o ableton live quello che lo strimpellamento comanda..ovviamente rock/metal

Ecco le mie domande e le mie perplessità:
Essendo una chitarra che ha un po' di anni (a voi la matematica) la devo trattare bene, cosa mi consigliate di acquistare e o fare appena arriva?
sicuramente dovrò fare qualche operazione su di lei...:dubbioso: Cosa mi potete consigliare?
Questa chitarra me lo voglio tenere il più a lungo possibile visto che non ho intenzione, non ho progetti al momento di prenderne altre.

Ringrazio anticipatamente tutti coloro che mi risponderanno.

Un saluto,
D-Fire.
:welcome: e beella bimba!!! :applauso: Concoordo con il passaggio dal liutaio per una controllatina
:ciauz:
un amico ha scritto:V. prima di uscire, deve chiedere il permesso alla chitarra.
un altro amico ha scritto:wa ma stai ancora suonando? sì e fierr! Pigliatell' na pausa.
http://24.media.tumblr.com/tumblr_lkl20 ... o1_400.gif :fumato:

Avatar utente
damy
Esperto
Esperto
Messaggi: 647
Iscritto il: 04 lug 2007, 21:47
Località: Sopra la sesta corda...

Re: La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Messaggio da damy » 07 mag 2008, 18:35

Visto ke sei di Genova potresti chiedere a ZioMa anche se mi pare che lui portasse le sue bimbe da un liutaio di Sanremo
Immagine
Immagine



Immagine


Avatar utente
D-Fire
Principiante
Principiante
Messaggi: 8
Iscritto il: 07 mag 2008, 14:29

Re: La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Messaggio da D-Fire » 07 mag 2008, 21:08

damy ha scritto:Visto ke sei di Genova potresti chiedere a ZioMa anche se mi pare che lui portasse le sue bimbe da un liutaio di Sanremo
Sanremo? ma io abito a Sanremo...sarebbe ottimo! però non ho esperienze con liutai, perchè per loro sarei una faccia nuova...dovrei informarmi bene.
Grazie per la dritta :esatto:
live long rock'n'roll!

Avatar utente
...InTrUsO...
Esperto
Esperto
Messaggi: 597
Iscritto il: 14 mar 2008, 20:51
Località: Vibo Valentia (VV)

Re: La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Messaggio da ...InTrUsO... » 07 mag 2008, 21:54

in primis.....Bella Bimba ! :esatto:

Se ci devi fare SOLO ED ESCLUSIVAMENTE METAL io gli metterei dei
P.U. Passivi (sempre se sulla strato si può).... :Very Happy:
poi una Bella (e sottolineo BELLA) controllatina dal
liutaio...e poi la fai urlare un pochino...

PS: come hai fatto a passare dalla Classica Al Metal ??? :dubbioso:

Avatar utente
ambaradam
Maestro
Maestro
Messaggi: 2301
Iscritto il: 12 apr 2007, 10:27
Località: Roma

Re: La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Messaggio da ambaradam » 07 mag 2008, 22:00

...InTrUsO... ha scritto:PS: come hai fatto a passare dalla Classica Al Metal ??? :dubbioso:
Avrà ascoltato Malmsteen :Ok: .
offro-vendo-f47/vendo-fender-strato-mex ... 12112.html Se volete una Fender mex mancina e/o un ampli Fender Frontman, a Roma

Avatar utente
damy
Esperto
Esperto
Messaggi: 647
Iscritto il: 04 lug 2007, 21:47
Località: Sopra la sesta corda...

Re: La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Messaggio da damy » 07 mag 2008, 22:09

D-Fire ha scritto:
damy ha scritto:Visto ke sei di Genova potresti chiedere a ZioMa anche se mi pare che lui portasse le sue bimbe da un liutaio di Sanremo
Sanremo? ma io abito a Sanremo...sarebbe ottimo! però non ho esperienze con liutai, perchè per loro sarei una faccia nuova...dovrei informarmi bene.
Grazie per la dritta :esatto:

Non ti resta che aspettare ZioMa...
Immagine
Immagine



Immagine

Avatar utente
D-Fire
Principiante
Principiante
Messaggi: 8
Iscritto il: 07 mag 2008, 14:29

Re: La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Messaggio da D-Fire » 07 mag 2008, 22:22

...InTrUsO... ha scritto:in primis.....Bella Bimba ! :esatto:

Se ci devi fare SOLO ED ESCLUSIVAMENTE METAL io gli metterei dei
P.U. Passivi (sempre se sulla strato si può).... :Very Happy:
poi una Bella (e sottolineo BELLA) controllatina dal
liutaio...e poi la fai urlare un pochino...

PS: come hai fatto a passare dalla Classica Al Metal ??? :dubbioso:
Beh quello che ha influito molto è stata la consapevolezza che a furia di suonare sempre le stesse cose, classiche, mi annoiavo e poi vabeh anche il prof.
Anche se suonavo la classica in quel periodo, diciamo per "dovere", ciò che ascoltavo era ciò che imponeva il papi, ovvero la buona musica dei suoi tempi...i led zeppelin, deep purple, toto, musica anni 70-80, l'elettronica di jarre che non fa auz o tunz...chi ne ha più ne metta.
Adesso sono finito che mi piace un casino pensate...Pino Scotto :lol: :lol:

Che bel percorso musicale mi son fatto :Very Happy:

Ah dimenticavo, plettri? cosa mi consigliate?

Ciau e buona serata :)
D-Fire.
live long rock'n'roll!

Avatar utente
damy
Esperto
Esperto
Messaggi: 647
Iscritto il: 04 lug 2007, 21:47
Località: Sopra la sesta corda...

Re: La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Messaggio da damy » 07 mag 2008, 22:30

D-Fire ha scritto: Beh quello che ha influito molto è stata la consapevolezza che a furia di suonare sempre le stesse cose, classiche, mi annoiavo e poi vabeh anche il prof.
Anche se suonavo la classica in quel periodo, diciamo per "dovere", ciò che ascoltavo era ciò che imponeva il papi, ovvero la buona musica dei suoi tempi...i led zeppelin, deep purple, toto, musica anni 70-80, l'elettronica di jarre che non fa auz o tunz...chi ne ha più ne metta.
Adesso sono finito che mi piace un casino pensate...Pino Scotto :lol: :lol:

Che bel percorso musicale mi son fatto :Very Happy:

Ah dimenticavo, plettri? cosa mi consigliate?

D-Fire.
Ke percorso da bach a scotto....+
KMQ com plettri , visto ke sei agli inizi ti consiglio di provarne tanti, parti da dunlop tortex, i paul gilbert ibanez, e gli steve vai ibanez,,...
Immagine
Immagine



Immagine

Avatar utente
D-Fire
Principiante
Principiante
Messaggi: 8
Iscritto il: 07 mag 2008, 14:29

Re: La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Messaggio da D-Fire » 08 mag 2008, 12:40

damy ha scritto:
Ke percorso da bach a scotto....+
KMQ com plettri , visto ke sei agli inizi ti consiglio di provarne tanti, parti da dunlop tortex, i paul gilbert ibanez, e gli steve vai ibanez,,...
ot: non ho capito la tua frase "che percorso da bach a scotto...+" (bach non lo suonavo, mica la classica è solo bach, era un altro autore credo fosse italiano ma dato il mio interessamento non me lo ricordo più) ma credo che essere aperti mentalmente, open-mindend, e non restare sempre nella solita musica porta solo cose buone (beh forse perchè sono saggitario? hahahahah)...pino scotto è uno che se lo ascolti ti fa venire i mente le sonorità dei vecchi tempi(black sabbath, deep purple, led zeppelin..) e poi sono convinto che gente che fa buona musica, qualsiasi genere esso sia, ce ne sia tanta e rispetto al passato con internet oggi, si riesca più facilmente a trovarla, tranne in radio.

adesso parlando della mia chitarra (non di me :lol:) vorrei chiedere una domanda:
che corde ci potrei montare sopra? le d'addario (che per altro sono date assieme alla chitarra) o le ernie ball(che dovrei comprare)?

Grazie mille per le risposte :)
D-Fire.
live long rock'n'roll!

Avatar utente
Matt
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 174
Iscritto il: 13 ago 2007, 10:42
Località: Pescara

Re: La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Messaggio da Matt » 08 mag 2008, 16:13

D-Fire ha scritto:
damy ha scritto:
Ke percorso da bach a scotto....+
KMQ com plettri , visto ke sei agli inizi ti consiglio di provarne tanti, parti da dunlop tortex, i paul gilbert ibanez, e gli steve vai ibanez,,...
ot: non ho capito la tua frase "che percorso da bach a scotto...+" (bach non lo suonavo, mica la classica è solo bach, era un altro autore credo fosse italiano ma dato il mio interessamento non me lo ricordo più) ma credo che essere aperti mentalmente, open-mindend, e non restare sempre nella solita musica porta solo cose buone (beh forse perchè sono saggitario? hahahahah)...pino scotto è uno che se lo ascolti ti fa venire i mente le sonorità dei vecchi tempi(black sabbath, deep purple, led zeppelin..) e poi sono convinto che gente che fa buona musica, qualsiasi genere esso sia, ce ne sia tanta e rispetto al passato con internet oggi, si riesca più facilmente a trovarla, tranne in radio.

adesso parlando della mia chitarra (non di me :lol:) vorrei chiedere una domanda:
che corde ci potrei montare sopra? le d'addario (che per altro sono date assieme alla chitarra) o le ernie ball(che dovrei comprare)?

Grazie mille per le risposte :)
D-Fire.
Personalmente preferisco le D'addario! Ora monto una muta 0.10, ma sto per cambiare le 0.11 (Che non ti consiglio, per il momento.. se hai voglia di combattere con il manico però fai pure XD).. Ho provato le Ernie ball, sono buone come corde, ma preferisco il suono corposo delle D'addario...con la Strato poi rendono parecchio! Almeno da ciò che ho sentito!

Ciauz!

Avatar utente
onestepcloser
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 131
Iscritto il: 24 mar 2008, 00:05
Località: provincia di padova

Re: La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Messaggio da onestepcloser » 08 mag 2008, 19:21

bellissima :applauso:
I want to find myself some.....?

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: La mia strato-geisha: come ti mantengo e come ti tratto??

Messaggio da ma200360 » 08 mag 2008, 21:54

:welcome: e complimenti per la bimba dagli occhi a mandorla !

No, caro il mio corregionale, niente liutai nella nostra zona, ahimé, se non gente che si improvvisacchia tale (e a far le cose più semplici come un setup, magari, ci piglia), o qualche amico disponibile. Il mio liutaio, accidenti a lui, è a Torino, dove capito con una certa frequenza; so che ce ne sono di bravi anche a Genova (c' è anche un artigiano che realizza chitarre custom, ma non ricordo il nome), ma non ne conosco, per cui dovresti informarti un po'. Prova a chiedere da Gaggero, in piazza Cinque Lampadi, qualcosa dovrebbero saperti dire.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti