Involontaria prova di robustezza (Ibanez acustica)

Sezione dedicata a tutti tipi di chitarra.
Rispondi
Avatar utente
Cristiano
Esperto
Esperto
Messaggi: 423
Iscritto il: 05 mar 2007, 10:30
Località: Friuli

Involontaria prova di robustezza (Ibanez acustica)

Messaggio da Cristiano » 17 dic 2008, 09:49

Hola compadres,
ieri sera terminati gli esercizi (sto studiando alcuni arrangiamenti ragtime di Stefan Grossman) ho riposto come sempre la mia Ibanez AW28 in piedi appoggiata al comò, quando per una incomprensibile ragione è caduta in avanti sbattendo violentemente con un pirolo sul bordo del comodino. A parte i tre infarti causati dal rumore (c'era il silenzio più assoluto, visto che dormivano tutti, compresa la mia signora) me n'è venuto un quarto quando ho immaginato i danni sulla testa della chitarra. Invece l'ho sollevata, l'ho osservata, ho provato se la meccanica si fosse allentata, ho guardato se c'erano crepe. Sembra tutto a posto e non si è nemmeno scordata, però devo osservarla alla luce del giorno e provarla. E' la prima volta nella sua ventennale esistenza che subisce incidenti importanti e non so cosa aspettarmi. Però quel BRRAAAAAAAAANNNNNNNNNGGGGGGGG mi risuona ancora nella colonna vertebrale.
:pianto:

Ciao, Cristiano

PS: il comodino ovviamente è massacrato e ha il negativo della meccanica stampato... se fosse caduta all'indietro ora si leggerebbe "Gotoh" sul bordo del cassetto.
Life requires square shoulders. I'd rather prefer the slope ones of a j45


Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Involontaria prova di robustezza (Ibanez acustica)

Messaggio da darkfender » 17 dic 2008, 09:55

la cosa che mi piace meno delle chitarre Q__Q ci son di questi inconvenienti talvolta e capitano a tutti.. :pianto:

Spero che il comodino non fosse di valore....

Avatar utente
Bellbottom
Maestro
Maestro
Messaggi: 3595
Iscritto il: 22 nov 2007, 10:02
Località: padova

Re: Involontaria prova di robustezza (Ibanez acustica)

Messaggio da Bellbottom » 17 dic 2008, 10:24

Figata il comodino Gotoh!

tranquillo, in genere gli strumenti sono ben più resistenti di quanto immaginiamo.. a me è caduta a terra una LP Custom picchiando di testa da più di un metro d'altezza, senza subire danni!

(Il mio cuore ha smesso di battere per svariati minuti quella volta)

Avatar utente
silente
Maestro
Maestro
Messaggi: 5493
Iscritto il: 23 apr 2007, 09:53

Re: Involontaria prova di robustezza (Ibanez acustica)

Messaggio da silente » 17 dic 2008, 10:50

Conosco perfettamente quello BRRAAAAAAAAANNNNNNNNNGGGGGGGG là. Da militare, riposta la mia ovation nell' armadietto e sdraiatomi sulla branda, lo sportello si riaprì misteriosamente e la mia piccolina si sfracellò in avanti. Si filò in più punti la vernice trasparente ma non subì danni strutturali. Ho in mente la scena al rallenty visto che assistetti da spettatore (stavo proprio guardando l'armadietto) senza avere il tempo per impedire il turpe evento... :pianto:
ImmagineIl Cantagallo Podcast

Avatar utente
Cristiano
Esperto
Esperto
Messaggi: 423
Iscritto il: 05 mar 2007, 10:30
Località: Friuli

Re: Involontaria prova di robustezza (Ibanez acustica)

Messaggio da Cristiano » 17 dic 2008, 11:19

Io mi ero appena girato e le davo le spalle quando è avvenuto il fattaccio, ho ancora la tachicardia. Ho anche dormito malissimo (troppa adrenalina).
Comunque se pure il comodino non è un LuigiXVI rivestito in oro, mia moglie non era contenta. E' comunque un buon mobile di marca.
In quel momento però ho tirato un sospiro di sollievo perchè quella non era una Gibson SJ200 Classic Western. "Vedi?" mi sono detto "Non tutti i mali vengono per nuocere". Ora so che per altri 20 anni sono a posto e posso procurarmi una chitarra buona.
:Ok:

Ciao, Cristiano
Life requires square shoulders. I'd rather prefer the slope ones of a j45


Avatar utente
Frank Flicker
Maestro
Maestro
Messaggi: 5930
Iscritto il: 10 mag 2007, 13:39
Località: bergamo/brescia

Re: Involontaria prova di robustezza (Ibanez acustica)

Messaggio da Frank Flicker » 20 dic 2008, 13:22

che fortuna!
la mia prima chitarra ha fatto la stessa fine, ma si è divisa in due pezzi. il manico e la cassa acustica. il liutaio mi ha detto che sarebbe stato un costo troppo elovato ripararla, rispetto al valore della chitarra, così il manico è sotto il mio letto e la cassa acustica sotto quello di mio fratello, tutt'oggi... :pianto:


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite