difetti les paul epiphone

Sezione dedicata a tutti tipi di chitarra.
Capaneo
Principiante
Principiante
Messaggi: 37
Iscritto il: 20 gen 2007, 17:33

Messaggio da Capaneo » 20 apr 2007, 15:16

Canepazzo ha scritto:hmhm guarda capaneo il tuo discorso non fa una piega e teoricamente lo condivido però ha valenza teorica ma praticamente?
Non parliamo solo di chitarre...estendiamolo a tutti le cose della vita (e qui si va un pò fuori topic e me ne scuso) prendiamo per un attimo gli stipendi dei politicanti....o boh dei calciatori..estremizzo...proprio l altra sera sentivo in tv che al fuoriclasse del manchester cristiano ronaldo hanno offerto 150,00 euro alla settimana per il nuovo contratto...

ti pare giusto?

Io faccio dei sabati da 15 ore al lavoro , torno a casa che puzzo di fritto lontano un chilometro e da busta paga guadagno 800 euro al mese!!!....che dovrei dire?Nulla mi rimbocco le maniche e proseguo...

Ti ripeto il tuo discorso non fa una piega ma è completamente distaccato dalla realta dei fatti...

Tornando in tema di chitarra, la mia prima chitarra seria è stata una tele reissue 52 pagata 1400 euro, ho lavato piatti per 4 mesi, tutte le sere...la chitarra l ho pagata tipo in 2 o 3 anni...ma quando finalmente è stata mia mi sono sentito davvero contento!

Il prezzo di una gibson o cmq di una fender è gonfiato da pazzi, questo mi pare fuor di dubbio...ma per quanto squallido credo che tutto il mercato funzioni in questo modo...pensiamo alla ferrari nelle auto...o ai capi di abbigliamento firmati...

Che posso dire? purtroppo funziona cosi
In realtà hai portato esempi a mio parere sbagliati. E' tutta una questione di mercato: la misura degli stipendi non si basa su considerazioni di tipo, latu sensu, etico, ma su semplici logiche di mercato... non esiste un criterio "giusto" in senso morale per determinare il livello di contribuzione (se non nel minimo indispensabile per condurre una vita dignitosa), ma esiste, al contrario, un criterio "giusto" nel senso del mercato.

Per rimanere all'esempio del calciatore famoso... questi, con il suo talento più o meno unico, instaura un meccanismo che fa campare un sacco di gente... ci sono le fabbrichette che producono le magliette o i cappellini o i palloni firmati, ci sono le aziende che crescono grazie agli spot ecc. ecc. quindi, anche se di fatto tira solo calci ad un pallone, è "giusto" (dal punto di vista del mercato) che sia miliardario... perchè di soldi ne fa produrre a palate anche ad altri soggetti (comprese soprattutto le famiglie di lavoratori)... in realtà se un calciatore è pagato un milione di euro all'anno, è perchè vale (nel senso del mercato) un milione di euro all'anno.

Questo meccanismo avviene in tantissime aeree commerciali... per le chitarre, invece, è il contrario, perchè il loro prezzo è determinato dalla semplice moda... chitarre che (nel mercato) dovrebbero valere 800€, sono vendute a 3000€... non tutto il mercato è così... le ferrari, per esempio, sono veramente artigianali.


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite