Jimmy Page a 14 anni!

I chitarristi che hanno dato il loro contributo allo sviluppo della tecnica ed al "senso" della chitarra
Avatar utente
Lollo
Maestro
Maestro
Messaggi: 2467
Iscritto il: 20 mar 2007, 13:48

Re: Jimmy Page a 14 anni!

Messaggio da Lollo » 12 apr 2008, 18:58

Effettivamente la somiglianza con il brano degli Audioslave c'è, per sua stessa ammissione infatti, Morello si ispira fortemente al playing e ai canoni compositivi di Page...... Chitarristi diversi ma secondo me con potenzialità infinite
Gibson Les Paul Standard 2008 Honeyburst
Fender Telecaster American Standard (Black)
Takamine Santa Fè TAC11C
Cort Kx Custom
Marshall JCM 2000 TSL602
Fender Blues Junior III
Ibanez Tube Screamer TS808HW Hand Wired
Marshall MS-4 Microstack
Zoom g7.1ut Guitar Effects Console
Boss MD-2 Mega Distortion
Boss CS-3 Compression Sustainer
Line 6 Pod 2.0


Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Jimmy Page a 14 anni!

Messaggio da jack_trinidad » 22 apr 2008, 21:11

Lollo ha scritto:Effettivamente la somiglianza con il brano degli Audioslave c'è, per sua stessa ammissione infatti, Morello si ispira fortemente al playing e ai canoni compositivi di Page...... Chitarristi diversi ma secondo me con potenzialità infinite
Può darsi...se ascoltiamo gli ultimi album degli Zep ci sono delle composizioni sublimi, a mio parere spesso dimenticate, si tratta di quei brani che compongono la cosiddetta decadenza, semplicemente perchè sono più "maturi" o o comunque frutto di muse diverse da quelle iniziali...si tratta di: When the levee breaks (semplicemente stupenda, Page rivela tutto il suo gusto in un brano del genere), Fool in the rain (bellissimo il groove, ma anche l'atmosfera jazzata e l'assolo col blues box fanno il loro), Trempled Under foot (funky, credo cha a zio Ma dovrebbe piacere), The Rover (e perchè continuano a non considerarli pionieri dell'Heavey Metal), D'yer makr (credo sia stata scritta dopo una serata con Bob Marley)...e ce ne sono tante altre...ascoltatele, ne vale la pena...
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.

Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti