Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Le chitarre Fender
Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Messaggio da Varel » 04 ott 2012, 08:40

ma200360 ha scritto:
Varel ha scritto:...
Comunque io tutto 'sto schifo di strumenti Fender in Italia non ce l'ho visto onestamente,
Io sì, nel corso degli anni ne ho viste tante di Fender schifose, e una l' ho anche avuta.
Ok, mi correggo: io tutto 'sto schifo di strumenti Fender recenti americani in Italia non ce l'ho visto onestamente, ma anche non americani non ho notato chissà quali orrori, anzi.
ma200360 ha scritto:
Ogni grossa azienda ha un centro di smistamento degli strumenti in Europa: esistono Gibson Europe e Fender Europe, ad esempio. I produttori che non hanno un centro di smistamento nel nostro continente spediscono i carichi direttamente ai singoli importatori nazionali, ed effettuano probabilmente una cernita dalla fabbrica.
Sì, questo lo so, la cosa che mi sembra strana è che lo smistamento avvenga in base a criteri di qualità. Se fosse vero dubito che la cosa non sarebbe "riconosciuta", invece cercando su google tutto quello che trovo son chiacchiere da forum del tutto inaffidabili e dotate di argomentazioni abbastanza sceme, come " x un italiano un fender è come una pizza fatta da un napoletano a milano".

Che abbiamo meno varietà di catalogo è ok, ma dire che selezionano gli strumenti brutti e ci scrivono sopra "Italia" in smistamento mi sembra un po' fuori dal mondo.
Capirei forse la predilizione per il mercato americano, ma non c'è nessuna ragione economica seria per cui l'Italia dovrebbe avere un trattamento diverso rispetto a un qualsiasi altro Paese europeo.


Sniper
Esperto
Esperto
Messaggi: 426
Iscritto il: 29 lug 2007, 11:48
Località: prov. Bari

Re: Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Messaggio da Sniper » 04 ott 2012, 11:00

Sulla mia Strato, nella giunzione tra manico e body non passa un foglio. E' una 2011, comprata nuova di negozio, qui al sud. Devo dire che vibra bene (cosa poi confermata dall'amico liutaio), la chitarra si sente e non presenta fessure ne posteriormente , ne ai lati, ne al di sotto.. Sarà stata una botta di chiappa paurosa, ma mi riservo di dare una controllata alle nuove arrivate.

Posto un paio di foto:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
- Sniper -

Fender Stratocaster American Standard rw sunburst 2011 (Bare Knuckle IRISH TOUR)
Gibson Les Paul Standard Plus Top 2013 Heritage Cherry

Fender Blues Deluxe
Laney LC 30

Avatar utente
Dinamite bla
Maestro
Maestro
Messaggi: 1158
Iscritto il: 15 lug 2007, 13:20

Re: Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Messaggio da Dinamite bla » 04 ott 2012, 11:23

Insomma ragazzi mi avete fatto incuriosire e sono andato a controllare sulla mia...
Anche per me nessuna traccia di imperfezione.. anche a me non ci passa nemmeno un foglio nella giunzione.. :senzasperanze:
Vi allego le foto...
http://imageshack.us/photo/my-images/82 ... 10343.jpg/
http://imageshack.us/photo/my-images/85 ... 10431.jpg/
http://imageshack.us/photo/my-images/87 ... 10304.jpg/
Gibson CS Les Paul v.o.s. 1958
Fender CS Strat 1956 heavy relic

Dv Mark Bad Boy 120 + C4x12 Std
2x12 Vintage30
Orange Micro Terror

Strymon timeline
Brunetti Mercury Box
Suhr Riot
Suhr Shiba Drive
Carl Martin Plexitone
Boss CS-3
Nova Repeater
Nova Reverb
Vox V847 wah
Zoom MS70 cdr
Joyo vintage tremolo

Avatar utente
James_
Maestro
Maestro
Messaggi: 2636
Iscritto il: 16 set 2009, 16:12
Località: Bologna

Re: Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Messaggio da James_ » 04 ott 2012, 11:40

Corrystrat ha scritto:A questo punto non ci sono altre spese? A volte, riguardo all'estero, si parla di spese doganali, ma quando verrebbero aggiunte se il totale sembra già calcolato così?
Devi aggiungere circa un 25/26% (a dir bene) che applichi sul costo dell'oggetto e della spedizione, e che paghi all'arrivo in Italia o alla consegna a casa tua. E' questo che frega e che mangia il risparmio del comprare all'estero :senzasperanze:

EDIT: Ad esempio, compri la Strato a 850€, la spedizione costa 100€ quindi il totale è 950€ (considerando di aver già fatto il cambio €-$ per comodità). Tu pagherai il 26% (percentuale indicativa, può essere il 23% come il 29%) di 950€, quindi:

850+100= 950€, all'arrivo in Italia (950x26/100)+950=247+950= 1197€ presso totale. Capisci che tutta la vantaggiosità se ne va a farsi fott..benedire, e a quel punto conviene comprarla qui che almeno te la giri tra le mani e te la provi :ciauz:

(delle volte, dico delle volte perchè a me è successo una sola con un ordine fatto da Stewart/McDonald, può capitare che sul pacco scrivano esplicitamente "non ritirare oneri doganali - free taxes", ergo non paghi la dogana. A me volevano farla pagare poi son riuscite a dimostrare che nel pacco mi avevano messo quei fogli)
LA FUNZIONE "CERCA" E' TUA AMICA. |
POWERED BY: Immagine
Charvel | Gibson | Orange

Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Messaggio da Varel » 04 ott 2012, 11:54

C'è da dire che molto difficilmente all'estero accettano di trovare scappatoie per non farti pagare la dogana, e fanno bene.

Comunque neanche la mia strato ha fessure. O meglio, le ha ma appunto non ci passa neanche uno di quei fogli quadrati colorati adesivi che si mettono sui frigoriferi nei film per ricordare al marito di pagare la baby-sitter.
E anche la foto postata sulla chitarra con la fessura formidabile a me non sembra così scandalosa, se paragono l'ampiezza della fessura con la vite che al confronto è enorme. Ricordo poi che lo spigolo del body non è perfettamente diritto, bensì è leggermente arrotondato, e questo può dare l'impressione che ci sia più spazio di quanto in realtà non ve ne sia.
Penso :dubbioso:


Avatar utente
James_
Maestro
Maestro
Messaggi: 2636
Iscritto il: 16 set 2009, 16:12
Località: Bologna

Re: Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Messaggio da James_ » 04 ott 2012, 11:56

Varel ha scritto:C'è da dire che molto difficilmente all'estero accettano di trovare scappatoie per non farti pagare la dogana, e fanno bene.
Ma non l'avevo chiesta io, si vede che è una loro politica; difatti il valore riportato era il suo e non era nemmeno "gift".

Quoto sul fatto che la prima foto non mi pare così scandalosa..e mi arrabbio perchè state alimentando la mia fame di Stratocaster :pianto: :pianto:
LA FUNZIONE "CERCA" E' TUA AMICA. |
POWERED BY: Immagine
Charvel | Gibson | Orange

Avatar utente
Frusciante
Maestro
Maestro
Messaggi: 9053
Iscritto il: 19 nov 2007, 16:28

Re: Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Messaggio da Frusciante » 04 ott 2012, 12:46

Sniper ha scritto:Sulla mia Strato, nella giunzione tra manico e body non passa un foglio. E' una 2011, comprata nuova di negozio, qui al sud. Devo dire che vibra bene (cosa poi confermata dall'amico liutaio), la chitarra si sente e non presenta fessure ne posteriormente , ne ai lati, ne al di sotto.. Sarà stata una botta di chiappa paurosa, ma mi riservo di dare una controllata alle nuove arrivate.

Posto un paio di foto:
La prima foto non riuscivo a comprenderla...stavo cercando qualcosa che assomigliasse ad una chitarra; quando mi sono accorto del manico però non riuscivo a trovare il "tacco" e trovavo il retro abbastanza lungo...poi mi sono accorto che quel nero è talmente lucido che fà da specchio.
:lollol:

P.s.: comunque manco Leona ha le fessure...ma quanto vibra :sorpreso: :pianto:
un amico ha scritto:V. prima di uscire, deve chiedere il permesso alla chitarra.
un altro amico ha scritto:wa ma stai ancora suonando? sì e fierr! Pigliatell' na pausa.
http://24.media.tumblr.com/tumblr_lkl20 ... o1_400.gif :fumato:

Avatar utente
Lollo
Maestro
Maestro
Messaggi: 2467
Iscritto il: 20 mar 2007, 13:48

Re: Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Messaggio da Lollo » 04 ott 2012, 12:50

Insomma, proprio nessuno è in grado di citare fonti decentemente attendibili per questa presunta differenziazione di qualità fra le Fender distribuite in Europa? Inoltre: quali sono i criteri per distinguere le chitarre che sono "abbastanza brutte" per il mercato italiano e quelle "abbastanza belle" per il mercato inglese? L'unica ipotesi pensabile sarebbe che questa divisione avvenisse al momento del controllo qualità condotto dalla casa madre, ma in tal caso staremmo presumendo che la divisione sia a monte, non, come si è detto, che gli stock partano semplicemente con la denominazione "Europa"... e l'alternativa qual è? che una volta giunte in Europa vengano ulteriormente controllate e condivise? O che dal controllo qualità della casa madre esca non solo un passing grade, ma addirittura una "pagella"? Non so, a me sembra francamente difficile da realizzare, senza contare le implicazioni: ormai siamo in un mercato estremamente globalizzato dove le frontiere, soprattutto grazie all'e-commerce, sono un tantino meno a tenuta stagna, non sarebbe un po' problematico per la reputazione di casa produttrice E distributori se si sapesse che viene fatta una selezione inversa di questo tipo? Non vi pare che ci siano più contro che pro, in una cosa del genere? Altro discorso sarebbe se in Italia proprio non si comprassero Fender: a quel punto, essendo il mercato già inesistente, tanto varrebbe destinare il grosso della produzione ai mercati attivi.... ma anche qui non si parla di strumenti migliori o peggiori, solo, semplicemente di quantità di prodotto... Varrebbe anzi il discorso opposto: se esiste la volontà di rilanciare un mercato, perchè non destinarvi prodotti di fascia medio-alta?
Gibson Les Paul Standard 2008 Honeyburst
Fender Telecaster American Standard (Black)
Takamine Santa Fè TAC11C
Cort Kx Custom
Marshall JCM 2000 TSL602
Fender Blues Junior III
Ibanez Tube Screamer TS808HW Hand Wired
Marshall MS-4 Microstack
Zoom g7.1ut Guitar Effects Console
Boss MD-2 Mega Distortion
Boss CS-3 Compression Sustainer
Line 6 Pod 2.0

Avatar utente
Dinamite bla
Maestro
Maestro
Messaggi: 1158
Iscritto il: 15 lug 2007, 13:20

Re: Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Messaggio da Dinamite bla » 04 ott 2012, 13:03

Lollo ha scritto:Insomma, proprio nessuno è in grado di citare fonti decentemente attendibili per questa presunta differenziazione di qualità fra le Fender distribuite in Europa? Inoltre: quali sono i criteri per distinguere le chitarre che sono "abbastanza brutte" per il mercato italiano e quelle "abbastanza belle" per il mercato inglese? L'unica ipotesi pensabile sarebbe che questa divisione avvenisse al momento del controllo qualità condotto dalla casa madre, ma in tal caso staremmo presumendo che la divisione sia a monte, non, come si è detto, che gli stock partano semplicemente con la denominazione "Europa"... e l'alternativa qual è? che una volta giunte in Europa vengano ulteriormente controllate e condivise? O che dal controllo qualità della casa madre esca non solo un passing grade, ma addirittura una "pagella"? Non so, a me sembra francamente difficile da realizzare, senza contare le implicazioni: ormai siamo in un mercato estremamente globalizzato dove le frontiere, soprattutto grazie all'e-commerce, sono un tantino meno a tenuta stagna, non sarebbe un po' problematico per la reputazione di casa produttrice E distributori se si sapesse che viene fatta una selezione inversa di questo tipo? Non vi pare che ci siano più contro che pro, in una cosa del genere? Altro discorso sarebbe se in Italia proprio non si comprassero Fender: a quel punto, essendo il mercato già inesistente, tanto varrebbe destinare il grosso della produzione ai mercati attivi.... ma anche qui non si parla di strumenti migliori o peggiori, solo, semplicemente di quantità di prodotto... Varrebbe anzi il discorso opposto: se esiste la volontà di rilanciare un mercato, perchè non destinarvi prodotti di fascia medio-alta?
Effettivamente il discorso fila... "le chitarre inglesi o che so io sono fatte meglio" mi sembra più una cosa soggettiva, e non ci vedo una mentalità finanziaria strategica in questo caso da parte della casa madre... Io fino a quando non ho la prova certa, "su carta", continuo a reputare la storia come leggenda metropolitana..
Certo, credo si tratti di un discorso che comprede cose che possiamo solo ipotizzare (a meno che qualcuno di noi lavori nell'ufficio export della Fender..). Io continuerò ad andare avanti con il caro vecchio "mi piace? suona bene? vabè, me la compro.."
Gibson CS Les Paul v.o.s. 1958
Fender CS Strat 1956 heavy relic

Dv Mark Bad Boy 120 + C4x12 Std
2x12 Vintage30
Orange Micro Terror

Strymon timeline
Brunetti Mercury Box
Suhr Riot
Suhr Shiba Drive
Carl Martin Plexitone
Boss CS-3
Nova Repeater
Nova Reverb
Vox V847 wah
Zoom MS70 cdr
Joyo vintage tremolo

Avatar utente
Lollo
Maestro
Maestro
Messaggi: 2467
Iscritto il: 20 mar 2007, 13:48

Re: Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Messaggio da Lollo » 04 ott 2012, 13:20

Mi sembra la soluzione migliore... :Very Happy:
Gibson Les Paul Standard 2008 Honeyburst
Fender Telecaster American Standard (Black)
Takamine Santa Fè TAC11C
Cort Kx Custom
Marshall JCM 2000 TSL602
Fender Blues Junior III
Ibanez Tube Screamer TS808HW Hand Wired
Marshall MS-4 Microstack
Zoom g7.1ut Guitar Effects Console
Boss MD-2 Mega Distortion
Boss CS-3 Compression Sustainer
Line 6 Pod 2.0

Avatar utente
Henry97
Maestro
Maestro
Messaggi: 1069
Iscritto il: 08 set 2011, 08:22
Località: Dolo, Venezia.

Re: Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Messaggio da Henry97 » 04 ott 2012, 14:29

Varel ha scritto:
Henry97 ha scritto:Tempo fa ho letto che Fender ha diviso l'Europa in tre zone : nella A ci sono i paesi nordici con più disponibilità economica. In quella B ci sono paesi come l'Italia in cui mandano strumenti di seconda scelta. Non oso immaginare che mandano in Romania...
Fonte?
Mi pare di averla letta qui su neesk, non mi ricordo di preciso dove :Confuso:
Maestro... Io?

REGOLAMENTO DEL FORUM
Immagine

Sniper
Esperto
Esperto
Messaggi: 426
Iscritto il: 29 lug 2007, 11:48
Località: prov. Bari

Re: Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Messaggio da Sniper » 04 ott 2012, 14:36

Frusciante ha scritto:
Sniper ha scritto:Sulla mia Strato, nella giunzione tra manico e body non passa un foglio. E' una 2011, comprata nuova di negozio, qui al sud. Devo dire che vibra bene (cosa poi confermata dall'amico liutaio), la chitarra si sente e non presenta fessure ne posteriormente , ne ai lati, ne al di sotto.. Sarà stata una botta di chiappa paurosa, ma mi riservo di dare una controllata alle nuove arrivate.

Posto un paio di foto:
La prima foto non riuscivo a comprenderla...stavo cercando qualcosa che assomigliasse ad una chitarra; quando mi sono accorto del manico però non riuscivo a trovare il "tacco" e trovavo il retro abbastanza lungo...poi mi sono accorto che quel nero è talmente lucido che fà da specchio.
:lollol:

P.s.: comunque manco Leona ha le fessure...ma quanto vibra :sorpreso: :pianto:

Si, effettivamente non ho fatto quello che si dice uno scatto d'autore..!! Però rende! :Very Happy:
- Sniper -

Fender Stratocaster American Standard rw sunburst 2011 (Bare Knuckle IRISH TOUR)
Gibson Les Paul Standard Plus Top 2013 Heritage Cherry

Fender Blues Deluxe
Laney LC 30

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Messaggio da ma200360 » 04 ott 2012, 15:05

Ragazzi, guardate che non è importante QUANTO è larga la fessura, il discorso è che, se la chitarra fosse fatta veramente bene, cioè col manico che si incastra perfettamente, non dovrebbe esserci ALCUNA fessura, il manico e il corpo dovrebbero toccarsi perfettamente su tutte le superfici di contatto ! Qualsiasi fessura, larga o stretta che sia, limita la trasmissione delle vibrazioni: a questo punto che sia larga o stretta è solo un discorso di estetica !

Vi faccio un esempio che mi è capitato anni fa: mio cognato aveva una vecchia Eko 12 corde acustica ancora di produzione italiana, cui si era rotta la paletta; non ricordo il nome del modello, era di fatto una Ranger XII tutta nera. Come sapete, quelle chitarre lì avevano il manico avvitato: per togliere il manico monco ho tolto le viti dal retro e del corpo, e mi aspettavo che il manico venisse via come niente: e invece no, era proprio perfettamente incastrato, e c' è voluto del bello e del buono per tirarlo via ! Penso che, anche senza viti, avrebbe retto la trazione di più di una corda, tanto era perfetta la giunzione, e mi ci sono voluti tempo e pazienza per tirarlo via, smuovendolo poco per volta per non rovinare lo scasso !

Ammetto che ero rimasto sbalordito della precisione del lavoro, se pensiamo che si trattava comunque di una chitarra economica made in Italy, fatta con materiali e secondo principi criticabili, da molti punti di vista.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
James_
Maestro
Maestro
Messaggi: 2636
Iscritto il: 16 set 2009, 16:12
Località: Bologna

Re: Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Messaggio da James_ » 04 ott 2012, 15:21

ma200360 ha scritto: Vi faccio un esempio che mi è capitato anni fa: mio cognato aveva una vecchia Eko 12 corde acustica ancora di produzione italiana, cui si era rotta la paletta; non ricordo il nome del modello, era di fatto una Ranger XII tutta nera. Come sapete, quelle chitarre lì avevano il manico avvitato: per togliere il manico monco ho tolto le viti dal retro e del corpo, e mi aspettavo che il manico venisse via come niente: e invece no, era proprio perfettamente incastrato, e c' è voluto del bello e del buono per tirarlo via ! Penso che, anche senza viti, avrebbe retto la trazione di più di una corda, tanto era perfetta la giunzione, e mi ci sono voluti tempo e pazienza per tirarlo via, smuovendolo poco per volta per non rovinare lo scasso !

OT: stesso cosa è successa a un ragazzo che su un altro noto forum di bassi (tu lo conosci sicuro, Ma) ha postato foto e chiesto pareri riguardo un vecchio basso Eko, o Hofner, non ricordo..e il problema del manico era lo stesso! Sembrava letteralmente incollato.
LA FUNZIONE "CERCA" E' TUA AMICA. |
POWERED BY: Immagine
Charvel | Gibson | Orange

Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Non trovo una Stratocaster American Standard fatta bene!

Messaggio da Varel » 04 ott 2012, 15:24

Ma appunto per questo io la storia della fessura non l'ho capita. Cioè, a quanto avevo capito all'inizio semplicemente dava fastidio il fatto che si vedesse un certo stacco tra manico e corpo, ma una chitarra con il manico avvitato e dello spazio VUOTO i due legni non l'ho mai vista, e non mi sembra che la foto postata ne sia un esempio.


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti