Fender strato japan

Le chitarre Fender
Avatar utente
worrol
Esperto
Esperto
Messaggi: 354
Iscritto il: 27 giu 2010, 16:05
Località: Terracina

Fender strato japan

Messaggio da worrol » 04 ott 2010, 11:02

hey guys!
è un po che sto cercando la strato giusta per i miei gusti, io essendo mancino la scelta mi si ristringe molto visto che fender produce solo i modelli principali in versione mancina! ho provato qualche modello tra messicane e american standard e giusto una strato standard del 97 mi piacicchiava ma il colore nero non mi va proprio giu! ieri giravo su ebay stati uniti e ho trovato una fender japan riessue del 68! un modello molto hendrixiano in coloro bianco vintage proprio quello di cui io vado in cerca! chissa come sarà questa chitarra? su un paio di recensioni ne parlano molto bene paragonandole a modelli vintage di riguardo! il look è senza dubbio bellissimo ma resta da vedere la suonabilità e tutto il resto! voi che dite???
stay rock

P.S. questa è la chitarra
http://cgi.ebay.com/Fender-Japan-68-Rei ... 3cb12555da


Avatar utente
Frusciante
Maestro
Maestro
Messaggi: 9053
Iscritto il: 19 nov 2007, 16:28

Re: Fender strato japan

Messaggio da Frusciante » 04 ott 2010, 11:17

Il mio consiglio, se vuoi prenderti una Fender, è provarla con le tue mani. Non sai mai che ti arriva comprando al buio. E nn lasciarti condizionare troppo dal colore. Se te ne piaceva una a livello sonoro, io ci penserei all'acquisto. Certo, se ne puoi provare di più è meglio.
un amico ha scritto:V. prima di uscire, deve chiedere il permesso alla chitarra.
un altro amico ha scritto:wa ma stai ancora suonando? sì e fierr! Pigliatell' na pausa.
http://24.media.tumblr.com/tumblr_lkl20 ... o1_400.gif :fumato:

Avatar utente
worrol
Esperto
Esperto
Messaggi: 354
Iscritto il: 27 giu 2010, 16:05
Località: Terracina

Re: Fender strato japan

Messaggio da worrol » 04 ott 2010, 11:50

il problema è provarle! quante chitarre mancine si trovano in giro? una manciata! secondo me poi l'impatto visivo di una chitarra vale molto! una chitarra che piace in tutto e per tutto fa venire piu voglia di suonarla! è come una ragazza, puo saper fare l'amore da paura pero se non è bella come vorresti non ti senti appagato!

Avatar utente
Frusciante
Maestro
Maestro
Messaggi: 9053
Iscritto il: 19 nov 2007, 16:28

Re: Fender strato japan

Messaggio da Frusciante » 04 ott 2010, 15:02

worrol ha scritto:il problema è provarle! quante chitarre mancine si trovano in giro? una manciata! secondo me poi l'impatto visivo di una chitarra vale molto! una chitarra che piace in tutto e per tutto fa venire piu voglia di suonarla! è come una ragazza, puo saper fare l'amore da paura pero se non è bella come vorresti non ti senti appagato!
:dubbioso:
Concordo che se una chitarra ti piace anche esteticamente ti ispira maggiormente nel suonarla, ma vorresti dirmi che una Strato nera è così inguardabile?
ImmagineImmagineImmagine
ImmagineImmagineImmagine

Per quanto riguarda le ragazze, secondo me hai una visione poco buona.
un amico ha scritto:V. prima di uscire, deve chiedere il permesso alla chitarra.
un altro amico ha scritto:wa ma stai ancora suonando? sì e fierr! Pigliatell' na pausa.
http://24.media.tumblr.com/tumblr_lkl20 ... o1_400.gif :fumato:

carpediem89
Esperto
Esperto
Messaggi: 726
Iscritto il: 14 mag 2009, 10:09

Re: Fender strato japan

Messaggio da carpediem89 » 04 ott 2010, 15:27

Pensa ai legni e al feeling che hai con la chitarra non al colore,se pensi solo a quello è meglio che aspetti ancora qualche anno prima di spendere dei soldi.
La scelta della chitarra matura insieme a noi e evidentemente non sei pronto ad avere un buon strumento visto che pensi solo all'estetica(lo ero anche io perciò te lo dico),ma ci passai su quindi evidentemente tu sei meno pronto di quanto lo fossi io.
ディエゴ


Avatar utente
worrol
Esperto
Esperto
Messaggi: 354
Iscritto il: 27 giu 2010, 16:05
Località: Terracina

Re: Fender strato japan

Messaggio da worrol » 04 ott 2010, 17:11

non mi serve una lezioncina sull'importanza del feeling con la chitarra, lo so gia da me che l'estetica in una chitarra è l'ultima cosa da considerare! io non sto dicendo che voglio questa chitarra semplicemente perche è bella ma stavo considerando visto il mio budget per l'acquisto di una strato che non supera i mille euro, la possibilità di prendere un modello nipponico anziche la piu blasonata american standard che è rinomata per non essere affidabile in ogni suo modello! lo ripeto sono mancino e per me è difficile trovare chitarre da provare e quando dico difficile dico poco! per me e molto personalmente, senza dire che sbagliate nei vostri ragionamenti bisogna trovare un giusto compromesso nell'acquisto di una chitarra tra livello sonoro e gusto estetico! tutti vorremmo comprarci una fender custom shop con pick up avvolti da sir seymour duncan in persona ma le tasche sono quello che sono! quello che chiedevo in questo post è semplicemente se qualcuno conosceva e aveva mai provato questo tipo di chitarra e mi sapeva dare un giudizio, non dirmi che le americane sono migliori perche in america (e secondo me non è affatto cosi) sono piu bravi a fare le cose!

carpediem89
Esperto
Esperto
Messaggi: 726
Iscritto il: 14 mag 2009, 10:09

Re: Fender strato japan

Messaggio da carpediem89 » 04 ott 2010, 17:49

Ah no infatti è una cavolata per me che in america sanno fare meglio le cose,nelle fabbriche però perchè poi i liutai sono 500 anni avanti rispetto agli altri,ma per le produzioni industriali non conta nulla.
Io non le disdegno affatto le japan,anzi la mia serie preferita è la squier jv degli anni 80 che la trovi sui 700 euro(non so se mancina)io mi faccio pochi problemi sulla provenienza anzi non me ne frega proprio nulla a dire il vero, se lo strumento è ben fatto può venire pure dalla svervegia che lo compro.
Io ti ho fatto quella"lezioncina"perchè mi è sembrato che badassi molto di più all'estetica che alla sostanza.
Cmq vedi siti che hanno chitarre mancine e se stanno anche a 200km prenditi una giornata e vai perche cosi è veramente troppo troppo rischioso.
ディエゴ

Avatar utente
worrol
Esperto
Esperto
Messaggi: 354
Iscritto il: 27 giu 2010, 16:05
Località: Terracina

Re: Fender strato japan

Messaggio da worrol » 04 ott 2010, 17:58

ti dirò che non è poco che giro alla ricerca di una strato ma fino ad ora è stata inconcludente! ho provato sia amercan standard che messicane che squier l'unica che mi ha colpito a livello sonoro è una standard americana del 97! il problema sta appunto nell'aspetto generale della chitarra, è vecchia e logora, piena di graffi e la vernice è tutta rovinata per non parlare poi del nero che a me personalmente non piace! se devo prendere una chitarra la voglio almeno in condizioni decenti! so che c'è chi paga fior fior di quattrini per prendere delle chitarre relic ma io la mia chitarra la voglio lucida come uno specchio non come una macchina dopo un incidente!
cmq per quanto riguarda i legni sono uguali alla standard ossia corpo in frassino e manico in acero!
dalle informazioni che ho trovato in giro su internet parlano molto bene di questa chitarra, dicono che ha rifiniture liuteristiche fatte veramente bene anche migliori della sorella americana! la pecca se la si vuole trovare, sempre a parere di persone in giro per il mondo, è nell'elettronica in quanto dicono fatta con materiali meno di qualità rispetto alle american!

Avatar utente
worrol
Esperto
Esperto
Messaggi: 354
Iscritto il: 27 giu 2010, 16:05
Località: Terracina

Re: Fender strato japan

Messaggio da worrol » 04 ott 2010, 18:08

scusate orrore di distrzione il corpo è in ontano non frassino

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Fender strato japan

Messaggio da ma200360 » 04 ott 2010, 18:21

worrol ha scritto:scusate orrore di distrzione il corpo è in ontano non frassino
Ah, ecco, mi sembrava strano.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
Frusciante
Maestro
Maestro
Messaggi: 9053
Iscritto il: 19 nov 2007, 16:28

Re: Fender strato japan

Messaggio da Frusciante » 04 ott 2010, 19:11

worrol ha scritto:non mi serve una lezioncina sull'importanza del feeling con la chitarra, lo so gia da me che l'estetica in una chitarra è l'ultima cosa da considerare! io non sto dicendo che voglio questa chitarra semplicemente perche è bella ma stavo considerando visto il mio budget per l'acquisto di una strato che non supera i mille euro, la possibilità di prendere un modello nipponico anziche la piu blasonata american standard che è rinomata per non essere affidabile in ogni suo modello! lo ripeto sono mancino e per me è difficile trovare chitarre da provare e quando dico difficile dico poco! per me e molto personalmente, senza dire che sbagliate nei vostri ragionamenti bisogna trovare un giusto compromesso nell'acquisto di una chitarra tra livello sonoro e gusto estetico! tutti vorremmo comprarci una fender custom shop con pick up avvolti da sir seymour duncan in persona ma le tasche sono quello che sono! quello che chiedevo in questo post è semplicemente se qualcuno conosceva e aveva mai provato questo tipo di chitarra e mi sapeva dare un giudizio, non dirmi che le americane sono migliori perche in america (e secondo me non è affatto cosi) sono piu bravi a fare le cose!
Nessuno ti voleva fare la lezioncina.
Pochi possono permettersi una custom shop, e io non sono uno di quelli. Io quando scelsi la mia Strato ero partito con l'idea di prenderne una con la tastiera in palissandro, invece alla fine mi portai a casa una con la tastiera in acero.
Vedi tu.
un amico ha scritto:V. prima di uscire, deve chiedere il permesso alla chitarra.
un altro amico ha scritto:wa ma stai ancora suonando? sì e fierr! Pigliatell' na pausa.
http://24.media.tumblr.com/tumblr_lkl20 ... o1_400.gif :fumato:

Avatar utente
Lollo
Maestro
Maestro
Messaggi: 2467
Iscritto il: 20 mar 2007, 13:48

Re: Fender strato japan

Messaggio da Lollo » 04 ott 2010, 22:29

Insomma ragazzi ognuno è libero di spendere i propri soldi come vuole, se lui a mille euro vuole portarsi a casa qualcosa che, oltre a suonare bene, gli piaccia esteticamente, è liberissimo di farlo! Detto ciò io non me ne intendo ma delle nipponiche ho sentito parlare bene proprio a livello di costanza di qualità produttiva. Poi con le Fender il discorso è sempre quello: più ne provi meglio è (nonostante il tuo "problema" di scarsa reperibilità)
Gibson Les Paul Standard 2008 Honeyburst
Fender Telecaster American Standard (Black)
Takamine Santa Fè TAC11C
Cort Kx Custom
Marshall JCM 2000 TSL602
Fender Blues Junior III
Ibanez Tube Screamer TS808HW Hand Wired
Marshall MS-4 Microstack
Zoom g7.1ut Guitar Effects Console
Boss MD-2 Mega Distortion
Boss CS-3 Compression Sustainer
Line 6 Pod 2.0

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Fender strato japan

Messaggio da ma200360 » 06 ott 2010, 08:57

Lollo ha scritto:Insomma ragazzi ognuno è libero di spendere i propri soldi come vuole, se lui a mille euro vuole portarsi a casa qualcosa che, oltre a suonare bene, gli piaccia esteticamente, è liberissimo di farlo! Detto ciò io non me ne intendo ma delle nipponiche ho sentito parlare bene proprio a livello di costanza di qualità produttiva. Poi con le Fender il discorso è sempre quello: più ne provi meglio è (nonostante il tuo "problema" di scarsa reperibilità)
Farò un po' la voce fuori dal coro: occhio che le "voci" vanno prese come tali, e non come verità assolute. Si dice sempre "Le Fender Jap suonano bene", ed è anche vero, in molti casi, ma vi garantisco che non sempre è così.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
Micione
Maestro
Maestro
Messaggi: 1478
Iscritto il: 12 nov 2008, 11:51

Re: Fender strato japan

Messaggio da Micione » 06 ott 2010, 09:19

ma200360 ha scritto:
Lollo ha scritto:Insomma ragazzi ognuno è libero di spendere i propri soldi come vuole, se lui a mille euro vuole portarsi a casa qualcosa che, oltre a suonare bene, gli piaccia esteticamente, è liberissimo di farlo! Detto ciò io non me ne intendo ma delle nipponiche ho sentito parlare bene proprio a livello di costanza di qualità produttiva. Poi con le Fender il discorso è sempre quello: più ne provi meglio è (nonostante il tuo "problema" di scarsa reperibilità)
Farò un po' la voce fuori dal coro: occhio che le "voci" vanno prese come tali, e non come verità assolute. Si dice sempre "Le Fender Jap suonano bene", ed è anche vero, in molti casi, ma vi garantisco che non sempre è così.
il motivo qual'è? la stagionatura dei legni? o cos'altro?perchè le chitarra di una volta suonano sempre meglio delle attuali?e perchè la produzione può essere altalenante?quali sono i motivi?accade come sulle auto che potrebbe capitarti quella difettosa?allora sarebbe colpa del controllo qualità e non della produzione in sè.Vi prego,delucidatemi in materia.Grazie.
Quando sono sul palco faccio l'amore con ventimila persone, poi torno a casa da sola.
(J.Joplin)

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Fender strato japan

Messaggio da ma200360 » 06 ott 2010, 21:00

Io ti posso parlare per la mia esperienza, che non è poi così estesa, in realtà, sulle Fender giapponesi: ne ho sentite di ottime, niente da dire, ma ho sentito, visto e usato (e in un caso anche comprato) dele Fender coreane altrettanto valide; ho anche avuto delle Squier coreane che erano di fattura dignitosissima, che ho "smembrato" per utilizzarne il manico, ma che nondimeno andavano più che bene, per essere strumenti economici. Non ho avuto la stessa esperienza con le produzioni messicane, ma probabilmente lì la mia competenza è limitatissima, avendo provato solo due chitarre e un basso (ottimo strumento quest' ultimo, pessima una chitarra e appena accettabile l' altra).

Insomma, tutto questo panegirico serve solamente a dire questo: ho sempre più l' impressione che la provenienza degli strumenti vada diminuendo col tempo. Naturalmente stiamo parlando di produzione industriale, non certo di strumenti che escono dai vari Custom Shop o tantomeno dalle mani di artigiani, sia chiaro !

Ora, le Fender giapponesi, a detta di tutti, "suonano bene" da sempre. Ma vogliamo provare a pensare a quando sono uscite, le Fender giapponesi ? Quando uscirono le Squier MIJ, pochi avrebbero comprato la Squier al posto della Fender, se non per un motivo economico. Fai conto che, quando ho comprato la mia prima Stratocaster usata, nello stesso negozio vendevano una magnifica Squier Telecaster giapponese NUOVA, che costava meno della metà della mia Strato usata; naturalmente, mi mangio le mani ancora oggi per non averla comprata al posto di quel cesso stratoforme che ho preso.

Ma abbastanza presto ci si rese conto che quelle chitarre erano davvero il frutto di uno sforzo titanico, da parte della Fender: portare in oriente anzitutto il know-how della produzione americana, per dar vita a una nuova linea produttiva. All' epoca, ci furono fior di liutai che lasciarono "patria e parenti" per andare a insegnare ai musi gialli cos' era una chitarra e come la si costruiva; ci misero un po' di tempo, ma fecero bene il loro lavoro di insegnanti.

Le chitarre giapponesi, quando uscirono, non furono altro che il frutto del lavoro degli allievi di quei liutai, la cui opera costava meno che in USA, tutto lì. I materiali erano gli stessi, ma proprio gli stessi, per le prime serie, di quelli che venivano usati nelle produzioni americane.

Col tempo tutto cambia, i materiali non fanno eccezione, ma i liutai spesso restano, magari affinandosi, utilizzando tecnologie più moderne. E il know-how rimane quello che è stato trasmesso dalle maestranze americane che avevano cominciato il lavoro quasi trent' anni fa. E' chiaro quindi che i criteri costruttivi delle chitarre non possono poi essere così distanti, tra la produzione americana e quella giapponese; caso mai, i musi gialli sono stati capaci di evolversi dove le case americane stavano faticando a trovare nuove idee, amesso che le stessero davvero cercando, inventando nuove linee, e affrancandosi dal ruolo di "eterni copisti".

Piuttosto, c' è da chiedersi se la tendenza in atto da almeno un ventennio all' estrema semplficazione dei processi produttivi non stia nuocendo alla qualità dei prodotti IN GENERALE, americani o non: per quel che posso vedere, probabilmente il Giappone resta la terra delle cose fatte bene, mentre gli USA non mi pare che stiano mantenendo degli standard elevati al punto da surclassare la produzione estera. Insomma, mi pare che non sempre la tecnologia funzioni, e che i controlli qualità si siano allentati, negli USA. In Giappone, mi par di vedere una serietà tuttora a tutta prova. Vogliamo provare a paragonare una Gibson e una ESP di pari prezzo ? Io sono un Gibsoniano di ferro, ma se guardiamo le ESP non possiamo non riconoscere il livello di quella produzione, c' è poco da fare.

E la produzione Fender di questi ultimi anni non mi pare che sia di livello eccelso. Non mai come gli aborti degli anni '70, quello no, che Dio ci scampi, ma tutto sommato... mah, fose un po' "anonima". Insomma, continuano a remestare sempre la stessa minestra, in fin dei conti, i signori della Fender USA; mi sembrano perfino più "vivaci" gli orientali, nel cercare le novità. Non che le Fender USA attuali siano brutte chitarre, certo no, ma grandi novità non è che se ne vedano, eh ? I giapponesi, in questo, hanno una marcia in più, forse, ma ogni tanto "toppano" anche loro, e dobbiamo tenerlo presente. Io ho una sola Fender giapponese; non suona male, ma non è nemmeno esaltante, diciamo la verità.

Insomma, non credo che si possa generalizzare più di tanto. Diciamo che la ciambella senza il buco esce sempre, da ogni parte del mondo; sta a noi cercare di evitarla. Statisticamente non saprei se l' ago della bilancia pende più verso il Giappone o verso gli USA, ma quel che mi sembra sensato è giudicare una chitarra non per la sua provenienza, ma per la sua qualità intrinseca.

Ancora pochi giorni fa, un amico che sta meditando di prendersi una Stratocaster (che poi è uno dei chitarristi della mia Blues Band) mi diceva che un suo amico sta vendendo una Fender e una Squier; lui le ha provate entrambe, e mi confessava che ha trovato la Squier migliore della Fender. Può succedere, eh ? E tendo anche a fidarmi (considerate le differenza tra i nostri gusti, ovviamente) visto che il signore in questione ha una chitarra in mano da più tempo di me, e che soprattutto di Stratocaster ne ha avute, provate e variamente suonate in un numero che non mi stupirei che fosse dell' ordine delle varie centinaia. Ed è uno stratocasteriano "duro e puro", tra l' altro.

Per cui, io direi che l' unico discorso possibile è quello della "non generalizzazione". Ogni chitarra fa storia a sé, e non è affatto detto neanche che dia il meglio di sé con qualsiasi chitarrista, soprattutto proprio le Stratocaster, chissà perché e rigorosamente IMHO, naturalmente.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti