Tendinite o chitarra mal regolata?

Di tutto di più sul suonare la chitarra
Altro
Maestro
Maestro
Messaggi: 4085
Iscritto il: 21 ott 2008, 19:18

Re: Tendinite o chitarra mal regolata?

Messaggio da Altro » 22 dic 2010, 07:55

AllegroWaltz ha scritto: un paio di ore fa mi sono messo a fare un po' di ritmiche (da alzato con tracolla alta) e dopo una mezz'ora già iniziano i dolori.. Poi mi sono messo a improvvisare 5 minuti fa da seduto nella normale posizione (non da chitarra classica..proprio poggiata sulla destra) e non ho sentito nessun dolore..
La chitarra è la stessa, quindi perchè alle volte ti causa dolori e altre volte no? L'unica risposta rimane la postura, ribadisco. Non vedo altre spiegazioni.
Esiste una differenza abbastanza grossa tra fare ritmiche (magari con parecchi barrè) ed improvvisare (magari col pollicione bene in vista sopra il bordo tastiera). Una differenza di postura, appunto.
A Vespa preferisco Lambretta,
e Biondina a Brunetta .

Messaggio di hereistay il Ago 11 2011, 15:39
Altro ma ci sei o ci fai? credo che gente come te faccia bene a cancellarsi dal forum

Se sei anche tu di questa opinione evita di farmi delle domande


Avatar utente
AllegroWaltz
Principiante
Principiante
Messaggi: 13
Iscritto il: 15 dic 2010, 02:09

Re: Tendinite o chitarra mal regolata?

Messaggio da AllegroWaltz » 23 dic 2010, 01:33

No comunque mi sbagliavo riguardo a ieri, i dolori li ho avuti stamattina.. :frown:

Cioè in poche parole, o prima o dopo, sempre mi vengono.. Sto cercando di curare la postura il più possibile (che mi pare giustissima) ma ancora niente. :(

Altro
Maestro
Maestro
Messaggi: 4085
Iscritto il: 21 ott 2008, 19:18

Re: Tendinite o chitarra mal regolata?

Messaggio da Altro » 23 dic 2010, 07:30

Molto strano che i dolori arrivino 24 ore dopo. Ne hai parlato con un medico? Un osteopata magari?
A Vespa preferisco Lambretta,
e Biondina a Brunetta .

Messaggio di hereistay il Ago 11 2011, 15:39
Altro ma ci sei o ci fai? credo che gente come te faccia bene a cancellarsi dal forum

Se sei anche tu di questa opinione evita di farmi delle domande

dexterrlz
Principiante
Principiante
Messaggi: 11
Iscritto il: 12 apr 2009, 17:20

Re: Tendinite o chitarra mal regolata?

Messaggio da dexterrlz » 27 dic 2010, 17:39

Per la tendinite :
è la postura correggila.
Sono stato un mese fa cn il tuo stesso problema da un medico e ora ho risolto solamente tenendo ben saldo il polso , soprattutto nei legati, e facendo sempre esercizi in posizione corretta.

Avatar utente
AllegroWaltz
Principiante
Principiante
Messaggi: 13
Iscritto il: 15 dic 2010, 02:09

Re: Tendinite o chitarra mal regolata?

Messaggio da AllegroWaltz » 29 dic 2010, 19:48

Ho nuove notizie, per fortuna buone. In questi giorni sto cercando di tenere il gomito più fermo (e vicino al busto, come nella posizione da chit. classica quindi) e i dolori li sto sentendo già di meno. Poco fa ho provato anche a suonare con la tracolla bassa e a fine suonata non sentivo più il braccio "arruginito" come le altre volte.

In ogni caso la chitarra è la stessa, non penso dipenda dal manico a questo punto, anche perchè come ho già detto per le mani è comodo.. Probabilmente è la postura, ma standoci attento la situazione sembra migliorare.


:)

Ah e auguri di buone feste, anche se un po' in ritardo :ciauz:


Avatar utente
AllegroWaltz
Principiante
Principiante
Messaggi: 13
Iscritto il: 15 dic 2010, 02:09

Re: Tendinite o chitarra mal regolata?

Messaggio da AllegroWaltz » 14 nov 2011, 19:52

Putroppo la lagna è ricominciata..Ma poco tempo dopo l'ultimo post fino a ora (praticamente è passato un anno). Io a sto punto non so piu' che fare..Ho cambiato di recente pure le corde con delle 0.9. Ma sempre c'è quella inevitabile sensazione di durezza che dopo un po' sfocia in un fastidiosissimo dolore al gomito..

Ho provato in questo periodo molte altre chitarre, da Les Paul a Mockingbird fino a una Ibanez RG e in nessuna di queste ho avuto problemi utilizzando la medesima postura...Ho suonato persino delle chitarre elettriche trascuratissime (di quelle ferme da anni) dei miei amici e anche lì neanche l'ombra del problema..Al massimo un senso di schifezza nel toccare quelle corde arrugginite ma vabbè.

Io non ho un maestro di chitarra elettrica con cui ne posso parlare..Studio chitarra classica ma non so quanto potrebbe dirmi il mio maestro che ha sempre suonato chitarra classica oltre vari strumenti a plettro (banjo,mandolino, bouzuki)..

La prova del nove sarebbe far suonare la mia chitarra elettrica ad altri..Un mio amico che suona da qualche anno la strimpella sempre quando viene a casa mia ma non mi ha mai detto nulla..anzi mi ha sempre detto che gli piace. L'altro chitarrista del mio gruppo l'ha suonata una volta per poco (quella volta tra l'altro aveva un action bella alta) e mi ha detto che anzi preferiva il setup della mia rispetto a quello della sua Lp,, :dubbioso:


A sto punto l'unica soluzione che mi viene in mente è la triste decisione di venderla..Ci potrei ricavare un 200€ se sono fortunato, aggiungere qualche cosa e vedere cosa trovo. Anche se non ha tanto senso perchè avevo pensato di incominciare già a pensare a una prossima chitarra..ma per quello ci saranno i diciott'anni a limite.

Avatar utente
ManuelMarino
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 120
Iscritto il: 25 mag 2011, 21:33
Contatta:

Re: Tendinite o chitarra mal regolata?

Messaggio da ManuelMarino » 28 gen 2012, 22:17

ragazzi, a parte la posizione che è fondamentale, ho visto che capita spesso la tendinite se si è troppo aggressivi nella esecuzione, aumenta il nervosismo e spesso si finisce con posture sbagliate (tu pensi sia giusto perchè hai iniziato bene, poi a metà esecuzione cambi e non te ne accorgi).

Siate sempre rilassati e godetevi lo strumento, chi se ne frega se sbagliate una nota. Sentitevi privilegiati che già siete musicisti, è una cosa meravigliosa che i non artisti (peccato per loro) non hanno e non capiranno mai.
Apri un Thread nel mio Music Forum,
pubblicizzerò gratis il tuo blog o la tua homepage per 1 settimana!!
I miei Music Demos: Vecchie e Nuove tracce dal 1999 sino ad oggi

Avatar utente
rhapsody
Esperto
Esperto
Messaggi: 691
Iscritto il: 15 mag 2011, 21:37

Re: Tendinite o chitarra mal regolata?

Messaggio da rhapsody » 28 gen 2012, 23:12

Secondo me forse dietro le tendiniti c'è spesso un pretendere troppo da se stessi, da un punto di vista tecnico. :paura: Certo...è una buona cosa che uno si eserciti per migliorare, però bisogna anche pensare che la principale finalità della musica, in quanto arte, è la ricerca del bello. Quindi non bisognerebbe dare un'importanza esagerata all'abilità tecnica ma invece è importante anche cercare di sfruttare di più, dal punto di visto della ricerca del bello, tutto ciò che le nostre limitate capacità tecniche possono esprimere. Spesso capita sentir suonare gruppi dal vivo che fanno una bella figura semplicemente perché cercano di fare bene le cose semplici.

Avatar utente
ManuelMarino
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 120
Iscritto il: 25 mag 2011, 21:33
Contatta:

Re: Tendinite o chitarra mal regolata?

Messaggio da ManuelMarino » 28 gen 2012, 23:41

che poi alla fine, i riff più famosi, le melodie che rimangono in testa, sono quelle semplici.
Apri un Thread nel mio Music Forum,
pubblicizzerò gratis il tuo blog o la tua homepage per 1 settimana!!
I miei Music Demos: Vecchie e Nuove tracce dal 1999 sino ad oggi

pg667
Principiante
Principiante
Messaggi: 5
Iscritto il: 02 feb 2012, 22:46

Re: Tendinite o chitarra mal regolata?

Messaggio da pg667 » 03 feb 2012, 10:23

dunque, premetto che ho parecchie chitarre, e che sono praticamente tutte dei relitti rimessi a nuovo da me, tranne 4 o 5 strumenti buoni.
tendenzialmente mi trovo bene con tutti gli strumenti, purchè abbiano le corde abbastanza grossotte (prediligo le 011 o addirittura su una chitarra ho le D-Tuned 012-070 accordata un semitono sotto!), ma alcuni manici, non so perchè, proprio mi mettono a disagio, danno un senso di fastidio ne suonarli pur essendo perfettamente settati.
ciò che può fare la differenza sono tanti fattori che si sommano: spessore del manico, larghezza del manico, diapason dello strumento, radius della tastiera, tipo di tasti, altezza e durezza delle corde... paradossalmente anche il tipo di legno usato per la tastiera può influire in qualche modo; a tutti sarà capitato di vedere chessò una bella chitarra tutta nera con tastiera in acero e sentire immediato l'impulso di provarla. solo perchè ad occhio ci ha colpiti. bene, l'approccio che si avrà con quello strumento sarà molto influenzato dal feeling visivo che abbiamo avuto, e di conseguenza si suonerà magari più rilassati.
anche i pickup, se hanno un timbro o un suono che non ci soddisfa possono contribuire: io suono rock e metal, se ho un pickup con poco attacco o con poca spinta mi viene da suonare più energicamente per cercare di spremere il massimo ottenibile, con conseguente affaticamento.

insomma, l'approccio ad uno strumento è un connubio di materiali, forma e "psicologia". se hai l'opportunità prova una chitarra identica alla tua che non sia la tua, e vedi se cambia qualcosa.


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti