scale modali?

Di tutto di più sul suonare la chitarra
Rispondi
lateralus
Principiante
Principiante
Messaggi: 16
Iscritto il: 06 dic 2008, 16:14

scale modali?

Messaggio da lateralus » 06 dic 2008, 16:23

ciao a tutti sono nuovo di questo forum,suono la chitarra e vorrei farvi una domanda tecnica. eseguo i cromatismi a 170 bpm con pennata alternata, quando suono e improvviso su giri di accordi che stanno sulla scala di do eseguo fraseggi sulla scala pentatonica relativa minore ovvero la minore,il problema è che alla fin fine per chiudere una frase vado sempre a sbattere sule stesse note perchè le altre non suonano bene..ma cosa sbaglio?forse dovrei imparare i vari modi? grazie a tutti coloro vorranno rispondere!!


Avatar utente
David
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5952
Iscritto il: 07 apr 2006, 22:11
Località: Villafrati (Pa)

Re: scale modali?

Messaggio da David » 06 dic 2008, 18:12

lateralus ha scritto:ciao a tutti sono nuovo di questo forum
Ciao e Benvenuto al Forum di Neesk :Very Happy:

Altro
Maestro
Maestro
Messaggi: 4085
Iscritto il: 21 ott 2008, 19:18

Re: scale modali?

Messaggio da Altro » 07 dic 2008, 17:59

lateralus ha scritto:ciao a tutti sono nuovo di questo forum,suono la chitarra e vorrei farvi una domanda tecnica. eseguo i cromatismi a 170 bpm con pennata alternata, quando suono e improvviso su giri di accordi che stanno sulla scala di do eseguo fraseggi sulla scala pentatonica relativa minore ovvero la minore,il problema è che alla fin fine per chiudere una frase vado sempre a sbattere sule stesse note perchè le altre non suonano bene..ma cosa sbaglio?forse dovrei imparare i vari modi? grazie a tutti coloro vorranno rispondere!!
Non è necessario sapere suonare modale per concludere adeguatanente un fraseggio. Dov'è che vai a finire di solito? I? V? Mettila così: se vuoi che la chiusura sia definitiva finisci su I-III-V. Un po' meno conclusiva è la VII. Se vuoi invece lasciare una sospensione alla conclusione (è finita ma vi lascio col cuore in gola) finisci in II, VI o peggio Vb. Ogni conclusione ha la sua poesia, ma bisogna saperla rendere.
A Vespa preferisco Lambretta,
e Biondina a Brunetta .

Messaggio di hereistay il Ago 11 2011, 15:39
Altro ma ci sei o ci fai? credo che gente come te faccia bene a cancellarsi dal forum

Se sei anche tu di questa opinione evita di farmi delle domande

lateralus
Principiante
Principiante
Messaggi: 16
Iscritto il: 06 dic 2008, 16:14

Re: scale modali?

Messaggio da lateralus » 07 dic 2008, 21:39

Altro ha scritto:
lateralus ha scritto:ciao a tutti sono nuovo di questo forum,suono la chitarra e vorrei farvi una domanda tecnica. eseguo i cromatismi a 170 bpm con pennata alternata, quando suono e improvviso su giri di accordi che stanno sulla scala di do eseguo fraseggi sulla scala pentatonica relativa minore ovvero la minore,il problema è che alla fin fine per chiudere una frase vado sempre a sbattere sule stesse note perchè le altre non suonano bene..ma cosa sbaglio?forse dovrei imparare i vari modi? grazie a tutti coloro vorranno rispondere!!
Non è necessario sapere suonare modale per concludere adeguatanente un fraseggio. Dov'è che vai a finire di solito? I? V? Mettila così: se vuoi che la chiusura sia definitiva finisci su I-III-V. Un po' meno conclusiva è la VII. Se vuoi invece lasciare una sospensione alla conclusione (è finita ma vi lascio col cuore in gola) finisci in II, VI o peggio Vb. Ogni conclusione ha la sua poesia, ma bisogna saperla rendere.
vado sempre a finire sulla 1 o 3 o 5....in effetti il mio problema è che ancora non riesco a elaborare fraseggi interessanti,bene o male finisco sempre col fare le stesse cose ma credo che questo è un problema che solo col tempo e esperienza riuscirò a superare!! è da agosto che mi sono "convertito alla tecnica"..prima suonavo più che altro noise rock (sonic youth e marlene kuntz) e dunque non mi ero mai posto il problema!!

Altro
Maestro
Maestro
Messaggi: 4085
Iscritto il: 21 ott 2008, 19:18

Re: scale modali?

Messaggio da Altro » 07 dic 2008, 22:15

lateralus ha scritto: è da agosto che mi sono "convertito alla tecnica"..prima suonavo più che altro noise rock (sonic youth e marlene kuntz) e dunque non mi ero mai posto il problema!!
Avrai uno sconto di pena per questa tua ammissione di colpevolezza, non preoccuparti
A Vespa preferisco Lambretta,
e Biondina a Brunetta .

Messaggio di hereistay il Ago 11 2011, 15:39
Altro ma ci sei o ci fai? credo che gente come te faccia bene a cancellarsi dal forum

Se sei anche tu di questa opinione evita di farmi delle domande


lateralus
Principiante
Principiante
Messaggi: 16
Iscritto il: 06 dic 2008, 16:14

Re: scale modali?

Messaggio da lateralus » 08 dic 2008, 14:33

Altro ha scritto:
lateralus ha scritto: è da agosto che mi sono "convertito alla tecnica"..prima suonavo più che altro noise rock (sonic youth e marlene kuntz) e dunque non mi ero mai posto il problema!!
Avrai uno sconto di pena per questa tua ammissione di colpevolezza, non preoccuparti

ok ,comunque anche adesso ascolto tanto noise o new wave...però adesso ascolto anche cose più complesse specialmente a livello chitarristico,in realtà certa musica (rock,new wave,post rock,etc etc.) mi piace ascoltarla ma non mi soddisfa suonarla perchè ritengo che senza volerne sminuire la natura sia troppo facile,poco elaborata,più di pancia!!! e io sentto l'esigenza di provare a comporre cose più ricercate!!


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti