Programma didattico estivo.

Di tutto di più sul suonare la chitarra
metal-guitarist
Esperto
Esperto
Messaggi: 431
Iscritto il: 24 ago 2007, 14:34
Località: RC

Programma didattico estivo.

Messaggio da metal-guitarist » 27 mag 2008, 15:54

Volvevo organizzarmi bene quest'estate...cosa ne pensate di questo programmino giornaliero?

9.00 - 13.00 = TECNICA (cromatismi ed esercizi con il metronomo)
(pausa pranzo :chiacchiera: )
15.00 - 16.00 = TECNICA (un'oretta per riscaldamento)
16.00 - 19.00 oppure 20.00 = IMPROVVISAZIONE SU VARI BRANI, ANALISI DELLE PROGRESSIONI ARMONICHE ecc....


Voi cosa proponete, cosa cambiereste?
Quest'estate vorrei soffermarmi sull'analisi del jazz e del blues. :rocken:
"Mi sono deciso a ricominciare da capo. Verso la California con un dolore nel cuore." Led Zeppelin


Avatar utente
Kimera
Esperto
Esperto
Messaggi: 586
Iscritto il: 19 mar 2008, 16:01
Località: Milano

Re: Programma didattico estivo.

Messaggio da Kimera » 27 mag 2008, 17:13

metal-guitarist ha scritto:Volvevo organizzarmi bene quest'estate...cosa ne pensate di questo programmino giornaliero?

9.00 - 13.00 = TECNICA (cromatismi ed esercizi con il metronomo)
(pausa pranzo :chiacchiera: )
15.00 - 16.00 = TECNICA (un'oretta per riscaldamento)
16.00 - 19.00 oppure 20.00 = IMPROVVISAZIONE SU VARI BRANI, ANALISI DELLE PROGRESSIONI ARMONICHE ecc....


Voi cosa proponete, cosa cambiereste?
Quest'estate vorrei soffermarmi sull'analisi del jazz e del blues. :rocken:
ottima scaletta.Hai mai pensato di fare qualche Campus di chitarra? ce ne sono in giro per l'Italia.
"Non suonare quello che c'è, suona quello che non c'è."
Miles Davis

Avatar utente
Dark Angel
Maestro
Maestro
Messaggi: 2724
Iscritto il: 09 ago 2007, 22:52

Re: Programma didattico estivo.

Messaggio da Dark Angel » 27 mag 2008, 17:14

metal-guitarist ha scritto:Volvevo organizzarmi bene quest'estate...cosa ne pensate di questo programmino giornaliero?
Vivi di più studia di meno.
Tired of lying in the sunshine staying home to watch the rain
You are young and life is long and there is time to kill today
And then the one day you find ten years have got behind you
No one told you when to run, you missed the starting gun

And you run and you run to catch up with the sun, but it's sinking
And racing around to come up behind you again
The sun is the same in the relative way, but you're older
And shorter of breath and one day closer to death

metal-guitarist
Esperto
Esperto
Messaggi: 431
Iscritto il: 24 ago 2007, 14:34
Località: RC

Re: Programma didattico estivo.

Messaggio da metal-guitarist » 27 mag 2008, 17:19

Kimera ha scritto:ottima scaletta.Hai mai pensato di fare qualche Campus di chitarra? ce ne sono in giro per l'Italia.
A dire la verità no, ma l'idea mi affascina MOLTISSIMO... mi potresti dare qualche informazione??
Vivi di più studia di meno.
Sono in tanti a dirmelo, ma la voglia di superare i "rivali" è tanta, la voglia di suonare anche.
Il problema è che il mio rivale suona da 4 anni mentre io da 1 e mezzo quindi devo suonare tanto per raggiungerlo....
Ho qualche patologia chitarristica.... La "chitarrite"?!?!?!?!?...mahhh :dubbioso:
"Mi sono deciso a ricominciare da capo. Verso la California con un dolore nel cuore." Led Zeppelin

Avatar utente
Kimera
Esperto
Esperto
Messaggi: 586
Iscritto il: 19 mar 2008, 16:01
Località: Milano

Re: Programma didattico estivo.

Messaggio da Kimera » 27 mag 2008, 17:31

metal-guitarist ha scritto:
Kimera ha scritto:ottima scaletta.Hai mai pensato di fare qualche Campus di chitarra? ce ne sono in giro per l'Italia.
A dire la verità no, ma l'idea mi affascina MOLTISSIMO... mi potresti dare qualche informazione??
Vivi di più studia di meno.
Sono in tanti a dirmelo, ma la voglia di superare i "rivali" è tanta, la voglia di suonare anche.
Il problema è che il mio rivale suona da 4 anni mentre io da 1 e mezzo quindi devo suonare tanto per raggiungerlo....
Ho qualche patologia chitarristica.... La "chitarrite"?!?!?!?!?...mahhh :dubbioso:
guarda, se hai davvero i numeri e la possibilità, STUDIA, STUDIA E STUDIA.Altrimenti ti ritrovi a fare l'impiegato insoddisfatto come me.Cerca di dedicare la tua vita professionale alla musica e solo studiando e suonando che ci puoi arrivare.E' dura lo so, ma io tornassi indietro ci proverei alla grande.
"Non suonare quello che c'è, suona quello che non c'è."
Miles Davis


Avatar utente
Eric Johnson
Esperto
Esperto
Messaggi: 472
Iscritto il: 25 set 2006, 16:19
Località: Salerno

Re: Programma didattico estivo.

Messaggio da Eric Johnson » 27 mag 2008, 17:39

metal-guitarist ha scritto:Volvevo organizzarmi bene quest'estate...cosa ne pensate di questo programmino giornaliero?

9.00 - 13.00 = TECNICA (cromatismi ed esercizi con il metronomo)
(pausa pranzo :chiacchiera: )
15.00 - 16.00 = TECNICA (un'oretta per riscaldamento)
16.00 - 19.00 oppure 20.00 = IMPROVVISAZIONE SU VARI BRANI, ANALISI DELLE PROGRESSIONI ARMONICHE ecc....


Voi cosa proponete, cosa cambiereste?
Quest'estate vorrei soffermarmi sull'analisi del jazz e del blues. :rocken:
Qualora tu non abbia già affrontato l'argomento,io potrei solo sentirmi di proporti di pensare più all'aspetto armonico/teorico del tuo piano di studio:cosa intendi per "tecnica"???plettrare e compagnia cantando,oppure migliorare il tuo approccio con le scale???sarebbe già un bel passo avanti nello stringere il cerchio dei consigli...
In ultimo,se vuoi cominciare ad analizzare gli standard jazzistici,dovresti avere già una bella conoscenza quasi obbligata di:rivolti,intervalli(sia teoricamente che sulla tastiera..) e scale(minori melodiche comprese con modi annessi...'na faticaccia 'sto jazz eh?!? :Confuso: :Ok: ).E finalmente,dopo di chè,i 2-5-1 saranno lì ad aspettarti a braccia aperte...e 'a voglia poi a scervellarti di "piani di studi" su quei turnarounds!! :Ok:
In bocca al lupo!
:ciauz:
"La vita è più veloce di un battito di ciglia.
La vita è incontrarsi e dirsi addio fino alla prossima volta".


Immagine

metal-guitarist
Esperto
Esperto
Messaggi: 431
Iscritto il: 24 ago 2007, 14:34
Località: RC

Re: Programma didattico estivo.

Messaggio da metal-guitarist » 27 mag 2008, 17:41

Kimera ha scritto:guarda, se hai davvero i numeri e la possibilità, STUDIA, STUDIA E STUDIA.Altrimenti ti ritrovi a fare l'impiegato insoddisfatto come me.Cerca di dedicare la tua vita professionale alla musica e solo studiando e suonando che ci puoi arrivare.E' dura lo so, ma io tornassi indietro ci proverei alla grande.
Lavorare nel mondo della musica è davvero difficle.....serve fortuna, qualità,ecc...conosco persone che non sono andate a scuola per suonare, e ora si ritrovano morte di fame.
Secondo me la scuola è anche importante perchè in qualche modo mi copre le spalle nel caso in cui non avrò un futuro da chitarrista....
Chitarrista si, ma è anche bello avere una laurea...non si sa mai :senzasperanze:
"Mi sono deciso a ricominciare da capo. Verso la California con un dolore nel cuore." Led Zeppelin

metal-guitarist
Esperto
Esperto
Messaggi: 431
Iscritto il: 24 ago 2007, 14:34
Località: RC

Re: Programma didattico estivo.

Messaggio da metal-guitarist » 27 mag 2008, 17:56

Eric Johnson ha scritto:
metal-guitarist ha scritto:Volvevo organizzarmi bene quest'estate...cosa ne pensate di questo programmino giornaliero?

9.00 - 13.00 = TECNICA (cromatismi ed esercizi con il metronomo)
(pausa pranzo :chiacchiera: )
15.00 - 16.00 = TECNICA (un'oretta per riscaldamento)
16.00 - 19.00 oppure 20.00 = IMPROVVISAZIONE SU VARI BRANI, ANALISI DELLE PROGRESSIONI ARMONICHE ecc....


Voi cosa proponete, cosa cambiereste?
Quest'estate vorrei soffermarmi sull'analisi del jazz e del blues. :rocken:
Qualora tu non abbia già affrontato l'argomento,io potrei solo sentirmi di proporti di pensare più all'aspetto armonico/teorico del tuo piano di studio:cosa intendi per "tecnica"???plettrare e compagnia cantando,oppure migliorare il tuo approccio con le scale???sarebbe già un bel passo avanti nello stringere il cerchio dei consigli...
In ultimo,se vuoi cominciare ad analizzare gli standard jazzistici,dovresti avere già una bella conoscenza quasi obbligata di:rivolti,intervalli(sia teoricamente che sulla tastiera..) e scale(minori melodiche comprese con modi annessi...'na faticaccia 'sto jazz eh?!? :Confuso: :Ok: ).E finalmente,dopo di chè,i 2-5-1 saranno lì ad aspettarti a braccia aperte...e 'a voglia poi a scervellarti di "piani di studi" su quei turnarounds!! :Ok:
In bocca al lupo!
:ciauz:
Una curiosità: dei rivolti c'è da sapere solo che sono posizioni che alterano il basso degli accordi e che ne esistono due tipi (Quello con la terza al basso e quello con la quinta)??
"Mi sono deciso a ricominciare da capo. Verso la California con un dolore nel cuore." Led Zeppelin

Avatar utente
Eric Johnson
Esperto
Esperto
Messaggi: 472
Iscritto il: 25 set 2006, 16:19
Località: Salerno

Re: Programma didattico estivo.

Messaggio da Eric Johnson » 27 mag 2008, 18:26

metal-guitarist ha scritto:Una curiosità: dei rivolti c'è da sapere solo che sono posizioni che alterano il basso degli accordi e che ne esistono due tipi (Quello con la terza al basso e quello con la quinta)??
Bingo! :esatto: Ovviamente,però,un rivolto diventa,allo stesso tempo,anche un altro tipo di accordo rispetto a quello rivoltato.Esempio: C maj rivoltato,con la terza al basso,puoi continuare naturalmente a vederlo come tale,ma al contempo sarà diventato anche un E min7/5#.
Sarà,in un certo senso,come se ti stessi muovendo su due progressioni del tutto diverse,suonando alla fine la stessa melodia:la differenza starà nell'aggiunta di ulteriori voicings di passaggio(comprese le dominanti secondarie)per arricchire a tua discrezione il brano.
Ma per carità,mi sono dilungato pure abbastanza,credo sia meglio ti accorgerai di queste cose da solo,quando arriverà il momento di improvvisare solo con gli accordi! :rulez:
Per ora credo ti basti sapere quello che già sai sui rivolti...non mi perdonerei mai di averti incasinato le idee e il tuo prossimo piano di studi estivo.... :lollol:
"La vita è più veloce di un battito di ciglia.
La vita è incontrarsi e dirsi addio fino alla prossima volta".


Immagine

Avatar utente
Dark Angel
Maestro
Maestro
Messaggi: 2724
Iscritto il: 09 ago 2007, 22:52

Re: Programma didattico estivo.

Messaggio da Dark Angel » 27 mag 2008, 18:35

Kimera ha scritto:guarda, se hai davvero i numeri e la possibilità, STUDIA, STUDIA E STUDIA.Altrimenti ti ritrovi a fare l'impiegato insoddisfatto come me.Cerca di dedicare la tua vita professionale alla musica e solo studiando e suonando che ci puoi arrivare.E' dura lo so, ma io tornassi indietro ci proverei alla grande.
Beh 10 ore al giorno mi sembrano eccessive. Ho paura che uno in 10 ore perda la concentrazione e la voglia.
Io consiglierei di suonare suonare suonare fintanto che ti diverti e ne hai voglia: non deve diventare un'autocostrizione.
Ovvio che ci vuole costanza e disciplina, ma forse così è davvero troppo.

Comunque se vuoi suonare così tanto ti conviene davvero suonare con un gruppo...
Tired of lying in the sunshine staying home to watch the rain
You are young and life is long and there is time to kill today
And then the one day you find ten years have got behind you
No one told you when to run, you missed the starting gun

And you run and you run to catch up with the sun, but it's sinking
And racing around to come up behind you again
The sun is the same in the relative way, but you're older
And shorter of breath and one day closer to death

Avatar utente
Daron1988
Esperto
Esperto
Messaggi: 492
Iscritto il: 05 giu 2007, 00:32

Re: Programma didattico estivo.

Messaggio da Daron1988 » 28 mag 2008, 11:21

:paura: :paura: come fai a suonare tutto quel tempo ?? :paura: :paura: e per di piu esercizi ! Io non ce la farei mai.. è come studiare tutto il giorno ! :dubbioso: ti invidio da sta parte , però non esagerare .. non vorrai mica diventare una macchina ? :Very Happy:

Avatar utente
Kimera
Esperto
Esperto
Messaggi: 586
Iscritto il: 19 mar 2008, 16:01
Località: Milano

Re: Programma didattico estivo.

Messaggio da Kimera » 28 mag 2008, 11:32

metal-guitarist ha scritto:
Kimera ha scritto:guarda, se hai davvero i numeri e la possibilità, STUDIA, STUDIA E STUDIA.Altrimenti ti ritrovi a fare l'impiegato insoddisfatto come me.Cerca di dedicare la tua vita professionale alla musica e solo studiando e suonando che ci puoi arrivare.E' dura lo so, ma io tornassi indietro ci proverei alla grande.
Lavorare nel mondo della musica è davvero difficle.....serve fortuna, qualità,ecc...conosco persone che non sono andate a scuola per suonare, e ora si ritrovano morte di fame.
Secondo me la scuola è anche importante perchè in qualche modo mi copre le spalle nel caso in cui non avrò un futuro da chitarrista....
Chitarrista si, ma è anche bello avere una laurea...non si sa mai :senzasperanze:
in Italia di sicuro serve fortuna e tanta anche.Chi davvero vuole dedicare il proprio futuro alla musica deve studiare all'estero.Se non ti vuoi esporre a tanto perchè giustamente hai l'università, il tuo rimarrà semplicemente un hobbies come giocare a tennis.
"Non suonare quello che c'è, suona quello che non c'è."
Miles Davis

Avatar utente
Daron1988
Esperto
Esperto
Messaggi: 492
Iscritto il: 05 giu 2007, 00:32

Re: Programma didattico estivo.

Messaggio da Daron1988 » 28 mag 2008, 11:46

Kimera ha scritto:
metal-guitarist ha scritto:
Kimera ha scritto:guarda, se hai davvero i numeri e la possibilità, STUDIA, STUDIA E STUDIA.Altrimenti ti ritrovi a fare l'impiegato insoddisfatto come me.Cerca di dedicare la tua vita professionale alla musica e solo studiando e suonando che ci puoi arrivare.E' dura lo so, ma io tornassi indietro ci proverei alla grande.
Lavorare nel mondo della musica è davvero difficle.....serve fortuna, qualità,ecc...conosco persone che non sono andate a scuola per suonare, e ora si ritrovano morte di fame.
Secondo me la scuola è anche importante perchè in qualche modo mi copre le spalle nel caso in cui non avrò un futuro da chitarrista....
Chitarrista si, ma è anche bello avere una laurea...non si sa mai :senzasperanze:
in Italia di sicuro serve fortuna e tanta anche.Chi davvero vuole dedicare il proprio futuro alla musica deve studiare all'estero.Se non ti vuoi esporre a tanto perchè giustamente hai l'università, il tuo rimarrà semplicemente un hobbies come giocare a tennis.
Poi dipende che cosa si intende . Conosco gruppi di Torino spuntati dal nulla , dalle sale prove o dalla cantina di uno di loro , che ora suonano sempre in giro hanno un loro piccolo pubblico e sono seguiti , chissà magari in futuro questa cosa si amplificherà . Un esempio possono essere i meldy fall (http://www.myspace.com/melodyfall) , fanno schifo ? Ok , però vi assicuro che i soldi se li stanno facendo :lollol:

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Programma didattico estivo.

Messaggio da darkfender » 28 mag 2008, 13:33

io farei un programma con orari flessibili, ci sono poche pause nella tua scaletta e la concentrazione umana non regge simili programmi.

Ricordati meglio 2 ore fatte bene che 8 fatte controvoglia...e io ne so qualcosa purtroppo :|

metal-guitarist
Esperto
Esperto
Messaggi: 431
Iscritto il: 24 ago 2007, 14:34
Località: RC

Re: Programma didattico estivo.

Messaggio da metal-guitarist » 28 mag 2008, 14:38

Kimera ha scritto:
metal-guitarist ha scritto:
Kimera ha scritto:guarda, se hai davvero i numeri e la possibilità, STUDIA, STUDIA E STUDIA.Altrimenti ti ritrovi a fare l'impiegato insoddisfatto come me.Cerca di dedicare la tua vita professionale alla musica e solo studiando e suonando che ci puoi arrivare.E' dura lo so, ma io tornassi indietro ci proverei alla grande.
Lavorare nel mondo della musica è davvero difficle.....serve fortuna, qualità,ecc...conosco persone che non sono andate a scuola per suonare, e ora si ritrovano morte di fame.
Secondo me la scuola è anche importante perchè in qualche modo mi copre le spalle nel caso in cui non avrò un futuro da chitarrista....
Chitarrista si, ma è anche bello avere una laurea...non si sa mai :senzasperanze:
in Italia di sicuro serve fortuna e tanta anche.Chi davvero vuole dedicare il proprio futuro alla musica deve studiare all'estero.Se non ti vuoi esporre a tanto perchè giustamente hai l'università, il tuo rimarrà semplicemente un hobbies come giocare a tennis.
Io faccio ancora il 2° superiore (ed ho fatto anche la primina) e non ho ancora scelto il mio futuro...ma conosco persone che hanno la laurea e lavorano anche nel campo della musica..un esempio è il mio mestro, che ha frequentato i corsi di studio alla CPM, scrive sulla rivista Guitar Club, ha frequentato seminari con Steve Vai (mi ha mostrato pure le foto :sorpreso: ) e lavora come turnista.
Mi ha sempre detto:" Pietro, la scuola serve: se ti succede qual cosa alle mani poi che fai?!? :lollol: "
"Mi sono deciso a ricominciare da capo. Verso la California con un dolore nel cuore." Led Zeppelin


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti