precisione e velocità con h e p

Di tutto di più sul suonare la chitarra
Rispondi
erpeppo
Esperto
Esperto
Messaggi: 310
Iscritto il: 17 lug 2007, 14:56

precisione e velocità con h e p

Messaggio da erpeppo » 13 mar 2008, 18:41

come da titolo qualche esercizio per migliorare i pull off e hammer on?
precisione e velocita.
grazie :Very Happy:
Immagine


Avatar utente
Dark Angel
Maestro
Maestro
Messaggi: 2724
Iscritto il: 09 ago 2007, 22:52

Re: precisione e velocità con h e p

Messaggio da Dark Angel » 13 mar 2008, 21:41

servirebbe tanto anche a me. Per ora faccio le scale ascendenti e discendenti, sia pentatoniche che naturali.

In più faccio questo esercizio
-------------------------------------
-------------------------------------
-------------------------------------
--------------------5----5--7--5--7-
-----5---5--7--5--7--7--------------
5--8--8-----------------------------

e via dicendo sulle pentatoniche, usando meno pennate possibili, ovvero usando la pennata solo al cambio corda e andando avanti con legati.
Tired of lying in the sunshine staying home to watch the rain
You are young and life is long and there is time to kill today
And then the one day you find ten years have got behind you
No one told you when to run, you missed the starting gun

And you run and you run to catch up with the sun, but it's sinking
And racing around to come up behind you again
The sun is the same in the relative way, but you're older
And shorter of breath and one day closer to death

Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: precisione e velocità con h e p

Messaggio da jack_trinidad » 15 mar 2008, 09:08

Suonare Jimmy Page... :Very Happy:
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti