plettri: duri, morbidi, in metallo.....

Di tutto di più sul suonare la chitarra
Avatar utente
F@z
Maestro
Maestro
Messaggi: 2962
Iscritto il: 25 giu 2007, 20:12
Località: la spendida Brianza
Contatta:

Messaggio da F@z » 28 lug 2007, 12:39

Di solito sto sui medium...mi pare siano della Dunlop..anche perché di solito quando vado faccio razzia prendendone una ventina (e puntualmente ne perdo il 50%)

in generale gli spessori stanno tra lo 0.7 e 1 mm, massimo massimo 1.14...anche perché perdendone una caterva, spesso mi trovo a suonare con quello che capita nella custodia della chitarra :D :D

Cmq coi plettri troppo spessi mi trovo scomodo..sarà che zappo troppo forte..non so..però non mi trovo..preferisco stare sugli intermedi che garantiscono buoni risultati sia sulla ritmica che sui soli

Ciaoo
So I think I showed you how to get a career with three chords
ma200360 ha scritto:F@z è un talebano, da questo punto di vista: i Marshall non totalmente a valvole li ammonticchierebbe tutti personalmente in una gigantesca catasta per farne un' unica gigantesca pira. E' un po' come me con i pick-ups ceramici.
My Band: http://www.noiseband.altervista.org

My Band on myspace: http://www.myspace.com/noiseitaly


Avatar utente
avanzo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3715
Iscritto il: 02 ago 2007, 18:16
Località: Roma

Messaggio da avanzo » 20 ago 2007, 20:39

io uso di solito plettri di nylon tra .5 e.6 sulla classica, mentre per l'elettrica uso plettri tra .75 e .9 di plastica...mi trovo benissimo con i dunlop tortex...con quelli troppo spessi non mi ci trovo,nella ritmica più che altro, quindi preferisco avere una via di mezzo...

Avatar utente
psyco-ciccio
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 172
Iscritto il: 09 lug 2007, 15:23

Messaggio da psyco-ciccio » 20 ago 2007, 20:47

differenzaa tra il suonare con un plettro duro e uno morbido?....io suono con i dunlop tortex da 0.5 (quelli rossi per intenderci) e mi trovo bene...

micke
Principiante
Principiante
Messaggi: 30
Iscritto il: 18 ago 2007, 22:22
Località: friuli

Messaggio da micke » 20 ago 2007, 23:33

Personalmente ho iniziato con pletri finissimi..... le corde addirittura le avevo portate in breve al .8 ... poi ho iniziato ad aumentare sia il diametro delle corde che di conseguenza dei pletri ora uso corde .11 o punto 12 e dei pletri al carbonio che a me sembrano molto duri non ricordo lo spessore.
if my baby don't love me no more...
I know her sister will
Yeah.

Avatar utente
Frank Flicker
Maestro
Maestro
Messaggi: 5930
Iscritto il: 10 mag 2007, 13:39
Località: bergamo/brescia

Messaggio da Frank Flicker » 21 ago 2007, 20:09

la mia storia con i plettri è molto lunga:
appena cominciato a suonare uno valeva l'altro, poi mi sono buttato quasi subito su quelli duri, poi sono passato ai morbidi e poi a quelli ibanez paul gilbert signature, ma dopo qualche anno ho scoperto che non facevano per me. la scelta è stata combattuta e molto ragionata. ora in via definitiva utilizzo fender medium per chitarra acustica e fender havy per chitarra elettrica. se prendo in mano un qualsiasi altro plettro non sono più capace di suonare! è per quello che ho plettri da tutte le parti! tasca, portafoglio, custodia della chitarra, in macchina... credetemi che per me il plettro e con "il" intendo "IL" plettro, è uno di quei due che ho in tasca: un fender medium e un fender havy. qualsiasi altro plettro mi devia la concentrazione e mi fa fare cose totalmente diverse da quelle che ho intenzione di fare... divento un completo incapace!
ovviamente il plettro viene sostituito con uno nuovo quando viene perso (il che è molto ma molto frequante!).


metal-guitarist
Esperto
Esperto
Messaggi: 431
Iscritto il: 24 ago 2007, 14:34
Località: RC

Messaggio da metal-guitarist » 03 set 2007, 14:25

Ciao...io uso plettri molto duri: 3.0mm Stagg

Uso plettri da jazz ke sn in plastica e piu piccoli di quelli ke si utilizzano normalmente

Cn questo plettro mi trovo molto bene..specialmente nella pennata alternata :yourock:
"Mi sono deciso a ricominciare da capo. Verso la California con un dolore nel cuore." Led Zeppelin

lt89
Esperto
Esperto
Messaggi: 337
Iscritto il: 27 giu 2007, 15:29

Messaggio da lt89 » 03 set 2007, 15:42

paul gilbert signature rulezz :Very Happy: mi trovo veramente bene, gli armonici escono benissimo, "veloce" quanto posso e preciso anche nelle ritmiche piu pesanti :Ok: però di tanto in tanto ne sperimento altri per vedere se trvo di meglio :dance:

Avatar utente
invidia
Maestro
Maestro
Messaggi: 1310
Iscritto il: 26 gen 2007, 23:17
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da invidia » 03 set 2007, 17:49

thumbpick dunlop o goldengate

fingerpick dunlop pat.pend. 0.15

per un po' ho usato gli 0.20 ma sono troppo duri e mi fanno male anche se suonano un pelino meglio ...
shanti Maks.

save the planet,
kill yourself!

david_metal...x-6
Principiante
Principiante
Messaggi: 33
Iscritto il: 21 lug 2007, 23:16
Località: palermo

Messaggio da david_metal...x-6 » 03 set 2007, 18:43

:ciauz:
per la chitarra solista io uso un Jim dunlop U.S.A. jazz 1, e molto piccolo ma essendo duro ti permette di andare più veloce, :rocken:
invece per la ritmica uso dei jim dunlop in nylon che vanno da .38 a .60 circa, sono morbidi, e quindi un chitarrista in questo caso può permettersi di dare pennate un po più forti. :diavolo:
W Chuck Norris

slay75
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 53
Iscritto il: 04 ago 2007, 20:28
Località: milano

Re: plettri: duri, morbidi, in metallo.....

Messaggio da slay75 » 03 set 2007, 19:16

Solitamente io li uso medi, ma se c'è qualche brano che prettamente è solo di accompagnamento ne uso uno il più duro possibile!! :dance: :dance:

PsYcHoSoCiAl
Esperto
Esperto
Messaggi: 403
Iscritto il: 31 dic 2010, 12:22

Re: plettri: duri, morbidi, in metallo.....

Messaggio da PsYcHoSoCiAl » 17 nov 2011, 16:48

Ciao a tutti, è da un po' che mi sto dedicando allo sweep e all'economy picking e mi servirebbe il plettro più ''corto'' sul mercato. Ho provato diversi plettri, tra cui: steve vai, dunlop III, i vari fender e il paul gilbert (quest'ultimo usato per circa due mesi ed è stato il più comodo, poichè consumandosi, mi ha aiutato parecchio nel tipico ''scivolamento'' dello sweep).

Chiariamo: non è che non riesca a suonare con un plettro ''normale'', ma mi domandavo se ci fosse un plettro più corto rispetto agli altri e quindi di poterlo acquistare :Very Happy:
Grazie a tutti per l'attenzione! :ciauz:

Avatar utente
Mapam
Esperto
Esperto
Messaggi: 419
Iscritto il: 27 mag 2010, 09:05

Re: plettri: duri, morbidi, in metallo.....

Messaggio da Mapam » 17 nov 2011, 17:30

Se per dunlop III intendi il JazzIII, quello è uno tra i più piccoli plettri che abbia mai avuto (tra l'altro è decisamente più piccolo del paul gilbert).
Comunque fai attenzione, la dimensione del plettro fa la sua parte, ma l'impugnatura (in questo caso quanto fai sporgere la punta dello stesso dalle dita) è la cosa più importante!
Un buon assolo è come un buon discorso; non servono tante parole, ne bastano poche ma...d'effetto.

La funzione "Cerca" è tua amica!! :esatto:

blacky123
Maestro
Maestro
Messaggi: 1949
Iscritto il: 26 ago 2011, 18:33

Re: plettri: duri, morbidi, in metallo.....

Messaggio da blacky123 » 17 nov 2011, 17:45

I plettri JazzIII sono piccoli e duri. Per lo sweep possono andare bene, però devi stare attento all'impugnatura, in quanto devi prenderli con la punta delle dita data la loro dimensione, ed il dito tende a sporgere verso la punta del plettro. Quindi provali perchè possono tendere a scappare. Io li ho provati ultimamente però, dato che in autunno / inverno ho la pelle delle mani molto secca, tendono a sfuggirmi e a girarsi proprio perchè la superficie di presa è ridotta. Per cui ritorno ad utilizzare gli Ibanez Gilbert e Steve Vai (con i quali lo sweep viene ugualmente bene e che mi danno una presa un pò più ampia) e poi quegli altri li riproverò in estate .... :Very Happy:

Avatar utente
Peppox
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 3
Iscritto il: 29 dic 2011, 21:27
Località: Napoli

Re: plettri: duri, morbidi, in metallo.....

Messaggio da Peppox » 13 gen 2012, 20:56

Ti posso consigliare vivamente i plettri Peavy con il retro antiscivolo:sostituiscono i plettri da pollice e ne esistono tantissimi spessori.Uso quello .88 perchè all'inizio è un po' duretto per i miei gusti,poi si ammorbidisce e diventa perfetto!
Ho cominciato a volteggiare e,un rilascio di folle energia ha preso controllo di me.In quel momento ho capito quello che doveva essere il mio lavoro: far sentire la gente in quel modo. E mi rende felice! {cit.Flea}

Avatar utente
ManuelMarino
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 120
Iscritto il: 25 mag 2011, 21:33
Contatta:

Re: plettri: duri, morbidi, in metallo.....

Messaggio da ManuelMarino » 28 gen 2012, 21:59

Ma sapete, la mia relazione con i plettri è confidenziale :) ci vado a sensazione. A volte plettri più morbidi, altre volte più duri, ma evito sia i durissimi che i morbidissimi. Mi piacciono i plettri in ceramica.
Apri un Thread nel mio Music Forum,
pubblicizzerò gratis il tuo blog o la tua homepage per 1 settimana!!
I miei Music Demos: Vecchie e Nuove tracce dal 1999 sino ad oggi


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti