Metodo di studio

Di tutto di più sul suonare la chitarra
Rispondi
metal-guitarist
Esperto
Esperto
Messaggi: 431
Iscritto il: 24 ago 2007, 14:34
Località: RC

Metodo di studio

Messaggio da metal-guitarist » 22 ago 2011, 20:19

Buonasera,
In questo periodo mi stavo sbattendo sul celeberrimo metodo di Stetina "speed mechanics for lead guitar".
Volevo però un nuovo approccio al metodo, un metodo di studio efficace, in quanto fino ad ora mi limitavo sostanzialmente ad eseguire qualche lick a caso preso dalla sezione che mi interessava migliorare, senza una progressione ben precisa..
Bene, vorrei prendere il libro di sana pianta ed affrontarlo razionalmente :ciao:
Come mi consigliate di proseguire? Quando passare al prossimo esercizio?

Poi c'è una sezione dove spiega come affrontare un brano, e fa l'esempio con "flight of the bumble bee", spezzettandolo e isolandolo in milioni di parti: come va affrontata? Ogni volta questa sezione mi blocca e mi fa arenare per quanto è "dispersiva" :diavolo:

Come è bene affrontare il malloppo?
"Mi sono deciso a ricominciare da capo. Verso la California con un dolore nel cuore." Led Zeppelin


Avatar utente
Cosimino
Maestro
Maestro
Messaggi: 6470
Iscritto il: 16 dic 2006, 12:35
Località: modena

Re: Metodo di studio

Messaggio da Cosimino » 22 ago 2011, 20:44

Non lo conosco, però il buon Odos diceva sempre che si deve passare ad una velocità maggiore o all'esercizio successivo se si è raggiunta la velocità normale, quando l'esercizio ti esce pulito e senza errori per 3 volte di seguito; seguendo questo consiglio mi son trovato molto bene! :ciao:

TorrediPisa
Principiante
Principiante
Messaggi: 27
Iscritto il: 08 ago 2008, 14:47
Località: Pisa

Re: Metodo di studio

Messaggio da TorrediPisa » 26 ago 2011, 18:06

Caro amico
Si da il caso che anch'io stia studiando proprio questo manuale.
Ti posso dire che esso e' veramente OK.
Io ho gia' "studiato" i quattro precedenti e cioe': Rhythm Vol 1 e 2 e Lead Vol 1 e 2.
Io non conosco il tuo livello di abilita' chitarristica, ma ti posso assicurare che
che questo manuale e' notevolmente difficile (anche per me).
Tuttavia io sto' io sto procedendo cosi':
Seguo esattamente l'ordine degli esercizi:
Adesso ho terminato il capitolo della mano sinistra (il primo)
Utilizzo uno strumento per ascoltare i licks in modo rallentato in modo da poterli fare
con velocita' graduale. Sono riuscito dunque a completare tutto il capitolo eseguendo i movimenti
in maniera corretta e fluida, ma come velocita' sto sul 70 % circa.
Quindi prima di passare allo studio del capitolo successivo, devo impegnarmi ad effettuare
quegli esercizi ad una velocita' non inferiore al 90% di quella effettiva.
Poi, quando passero' al capitolo successivo, ogni volta che
eeseguiro' un nuovo esercizio, ri-eseguiro' quelli precedenti.
Ovviamente non tutti ma solo quelli piu' impegnativi)
Ad esempio gli esercizi impegnativi del primo capitolo che e' necessario eseguire perfettamente sono: 14,15,16,17,22,23,24
gli altri sono invece abbastanza facili.
Ho anche dato un'occhiata agli esercizi dei capitoli successivi, ma mi sono spaventato:
ci sono dei pezzi assolutamente straordinari, ma apparentemente inarrivabili.
Comunque non perdiamodi di animo.
Se vuoi possiamo scambiarci informazioni e suggerimenti, visto che stiamo percorrendo la stessa strada.
Ciao e auguri
FAbio

metal-guitarist
Esperto
Esperto
Messaggi: 431
Iscritto il: 24 ago 2007, 14:34
Località: RC

Re: Metodo di studio

Messaggio da metal-guitarist » 26 ago 2011, 18:15

TorrediPisa ha scritto:Caro amico
Si da il caso che anch'io stia studiando proprio questo manuale.
Ti posso dire che esso e' veramente OK.
Io ho gia' "studiato" i quattro precedenti e cioe': Rhythm Vol 1 e 2 e Lead Vol 1 e 2.
Io non conosco il tuo livello di abilita' chitarristica, ma ti posso assicurare che
che questo manuale e' notevolmente difficile (anche per me).
Tuttavia io sto' io sto procedendo cosi':
Seguo esattamente l'ordine degli esercizi:
Adesso ho terminato il capitolo della mano sinistra (il primo)
Utilizzo uno strumento per ascoltare i licks in modo rallentato in modo da poterli fare
con velocita' graduale. Sono riuscito dunque a completare tutto il capitolo eseguendo i movimenti
in maniera corretta e fluida, ma come velocita' sto sul 70 % circa.
Quindi prima di passare allo studio del capitolo successivo, devo impegnarmi ad effettuare
quegli esercizi ad una velocita' non inferiore al 90% di quella effettiva.
Poi, quando passero' al capitolo successivo, ogni volta che
eeseguiro' un nuovo esercizio, ri-eseguiro' quelli precedenti.
Ovviamente non tutti ma solo quelli piu' impegnativi)
Ad esempio gli esercizi impegnativi del primo capitolo che e' necessario eseguire perfettamente sono: 14,15,16,17,22,23,24
gli altri sono invece abbastanza facili.
Ho anche dato un'occhiata agli esercizi dei capitoli successivi, ma mi sono spaventato:
ci sono dei pezzi assolutamente straordinari, ma apparentemente inarrivabili.
Comunque non perdiamodi di animo.
Se vuoi possiamo scambiarci informazioni e suggerimenti, visto che stiamo percorrendo la stessa strada.
Ciao e auguri
FAbio
Grazie Fabio :ciao:
Intanto per mantenere uno studio più costante e controllato ho deciso di iscrivermi alla Lizard (non so se da Bologna mi converrebbe frequentare da fuori sede quella di Fiesole o Padova).
Piccolissimo off topic: chi è pratico di quei posti quale sede mi consiglierebbe per facilità di collegamenti tramite treni o autobus?
"Mi sono deciso a ricominciare da capo. Verso la California con un dolore nel cuore." Led Zeppelin

TorrediPisa
Principiante
Principiante
Messaggi: 27
Iscritto il: 08 ago 2008, 14:47
Località: Pisa

Re: Metodo di studio

Messaggio da TorrediPisa » 26 ago 2011, 21:06

Ho frequentato la Lizard di Fiesole all'inizio degli anni 90.
Mi ero iscritto ad un corso di Fingerpicking col celebre maestro Unterberger.
Niente da dire. Tutto molto ok e poi Giovanni e' veramente un maestro.
Solo che secondo me, se sai gia suonare (vedo che sei un esperto) la scuola puo' darti
le stesse indicazioni che puoi trarre da un manuale come quello di cui stiamo parlando
e ad un costo decisamente piu' basso. Io personalmente ho imparato molto di piu'
scaricando i vari Youtube.
Comunque fai come credi.
Domanda: ma tu li hai letti i precedenti manuali di Stetina?
Ciao
Fabio


metal-guitarist
Esperto
Esperto
Messaggi: 431
Iscritto il: 24 ago 2007, 14:34
Località: RC

Re: Metodo di studio

Messaggio da metal-guitarist » 27 ago 2011, 10:55

TorrediPisa ha scritto:Ho frequentato la Lizard di Fiesole all'inizio degli anni 90.
Mi ero iscritto ad un corso di Fingerpicking col celebre maestro Unterberger.
Niente da dire. Tutto molto ok e poi Giovanni e' veramente un maestro.
Solo che secondo me, se sai gia suonare (vedo che sei un esperto) la scuola puo' darti
le stesse indicazioni che puoi trarre da un manuale come quello di cui stiamo parlando
e ad un costo decisamente piu' basso. Io personalmente ho imparato molto di piu'
scaricando i vari Youtube.
Comunque fai come credi.
Domanda: ma tu li hai letti i precedenti manuali di Stetina?
Ciao
Fabio
Ah, capito, ho deciso però di iscrivermi perchè se non c'è qualcuno che mi "supervisiona" non riesco ad essere costante nello studio, e poi per avere un titolo abbastanza valido, anche per l'insegnamento.
I primi due non li ho letti, mi interessava l'ultimo perchè mi stavo avvicinando allo stile di Randy Rhoads e tratta bene le tecniche soliste..
"Mi sono deciso a ricominciare da capo. Verso la California con un dolore nel cuore." Led Zeppelin

baordog
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 2
Iscritto il: 29 ago 2011, 06:13

Re: Metodo di studio

Messaggio da baordog » 29 ago 2011, 06:36

mio metodo di studio al velocita = repetizione e efficacia

eccessivo movimento = suonare lento.

scusaro mio inferiore italliano - dove la Stata Unita.

Avatar utente
Cosimino
Maestro
Maestro
Messaggi: 6470
Iscritto il: 16 dic 2006, 12:35
Località: modena

Re: Metodo di studio

Messaggio da Cosimino » 29 ago 2011, 07:55

baordog ha scritto:mio metodo di studio al velocita = repetizione e efficacia

eccessivo movimento = suonare lento.

scusaro mio inferiore italliano - dove la Stata Unita.
:welcome: You can also write in english, i mean you can write in italian and then the same things in english! :esatto:
Sorry for my bed english! (leggasi "inglese addormentato") :Very Happy:

baordog
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 2
Iscritto il: 29 ago 2011, 06:13

Re: Metodo di studio

Messaggio da baordog » 29 ago 2011, 08:01

Grazie per il benvenuto!

and thanks for letting me know that I can write in English too,
although I mean to work on my Italian skills here.

I hope my meaning was clear - the less you move the faster you
can play.

Avatar utente
Cosimino
Maestro
Maestro
Messaggi: 6470
Iscritto il: 16 dic 2006, 12:35
Località: modena

Re: Metodo di studio

Messaggio da Cosimino » 29 ago 2011, 08:23

baordog ha scritto:Grazie per il benvenuto!

and thanks for letting me know that I can write in English too,
although I mean to work on my Italian skills here.

I hope my meaning was clear - the less you move the faster you
can play.
Lo sospettavo, con la doppia traduzione possiamo correggere i tuoi errori e tu puoi fare lo stesso con noi, e si il significato era abbastanza chiaro!
I suspected, and with the double translation we can correct your mistake and you can do the same with us, and yes your meaning was clear! :esatto:


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti