JAZZ MANOUCHE!!!!!

Di tutto di più sul suonare la chitarra
piggy1993
Principiante
Principiante
Messaggi: 16
Iscritto il: 10 ott 2008, 12:27

JAZZ MANOUCHE!!!!!

Messaggio da piggy1993 » 16 ott 2009, 18:54

ciao ragazzi,
è un pò che mi sono appassionato a questo genere, ne ascolto molti artisti(bireli, trio rosenberg, django e dorado).
per quanto riguarda la ritmica stò raggiungendo buoni risultati (piano piano :fumato: ); il problema è l'improvvisazione, ho provato ad utilizzare scale jazz e bebop ma non riesco ad ottenere quel fraseggio tipico gipsy.
datemi + consigli possibile :Very Happy:

P.S. proponete anche metodi ....


Avatar utente
odos
Maestro
Maestro
Messaggi: 2733
Iscritto il: 21 gen 2008, 20:33

Re: JAZZ MANOUCHE!!!!!

Messaggio da odos » 16 ott 2009, 19:33

non credo che il bebop c'entri molto con il Manouche, è troppo "fuori". Non sono un assiduo ascoltatore di Jazz Manouche, ma credo sia fatto principalmente di note dell'accordo e scala del modo relativo, senza andare mai fuori. Credo dovresti fare un lavoro sistematico sugli arpeggi degli accordi, sui gradi all'interno di una tonalità, e soprattutto sulle dominanti secondarie, ognuna con le sue tensioni caratteristiche ricavate dai modi minori.
Le mie Jam su Neesk:

Podcast


"...in ognuno di noi dorme un genio. E sta sveglio un idiota"

piggy1993
Principiante
Principiante
Messaggi: 16
Iscritto il: 10 ott 2008, 12:27

Re: JAZZ MANOUCHE!!!!!

Messaggio da piggy1993 » 16 ott 2009, 19:56

quindi sono più che altro arpeggi?
hai per caso un buon metodo da suggerirmi? :Very Happy:

Avatar utente
silente
Maestro
Maestro
Messaggi: 5493
Iscritto il: 23 apr 2007, 09:53

Re: JAZZ MANOUCHE!!!!!

Messaggio da silente » 16 ott 2009, 22:22

Intanto studia questi video di Romane. Io ti metto il primo, gli altri cercali, sono tre. :ciao:
ImmagineIl Cantagallo Podcast

piggy1993
Principiante
Principiante
Messaggi: 16
Iscritto il: 10 ott 2008, 12:27

Re: JAZZ MANOUCHE!!!!!

Messaggio da piggy1993 » 17 ott 2009, 10:15

ho provato a seguire il video ma dopo un pò mi perdo :lollol: qualcosa in italiano? anche un metodo....


Avatar utente
silente
Maestro
Maestro
Messaggi: 5493
Iscritto il: 23 apr 2007, 09:53

Re: JAZZ MANOUCHE!!!!!

Messaggio da silente » 17 ott 2009, 10:47

Mi pare che da poco ne parlasse Pilo su accordo, prova lì. :ciao:
ImmagineIl Cantagallo Podcast

Avatar utente
odos
Maestro
Maestro
Messaggi: 2733
Iscritto il: 21 gen 2008, 20:33

Re: JAZZ MANOUCHE!!!!!

Messaggio da odos » 17 ott 2009, 11:01

non voglio improvvisarmi insegnante di Jazz Manouche, ma credo che se cominci a fare tutti gli arpeggi maggiori e minori come dice quel video non sbagli di sicuro ed hai una base consistente per cominciare a improvvisare. Tieni conto che almeno all'inzio, prima che diventi spontaneo per l'orecchio, devi rigorosamente analizzare gli accordi del brano per poter produrre qualche assolo sensato. Quando conosci gli accordi puoi anche suonarci sopra arpeggi e qualche nota della scala relativa.

Io comunque seguirei attentamente il video che ha postato Silente (e quelli dopo), magari saltando la parte dove parla del I VI II V. Piano piano, ma lo farei....d'altra parte in queste cose non ci sono libri che ti imboccano, bisogna fare un po' di fatica....o perlomeno così mi è sempre capitato. Personalmente didattiche non ne conosco, che dice google?
Le mie Jam su Neesk:

Podcast


"...in ognuno di noi dorme un genio. E sta sveglio un idiota"

piggy1993
Principiante
Principiante
Messaggi: 16
Iscritto il: 10 ott 2008, 12:27

Re: JAZZ MANOUCHE!!!!!

Messaggio da piggy1993 » 17 ott 2009, 12:32

io non ho capito una cosa: ma ad'ogni accordo devo cambiare arpeggio? oppure, come nel jazz, devo fare l'armonizzazione della scala e vedere in che accordi và?
ho cercato su google però non ho trovato molto....

Avatar utente
ciochi
Maestro
Maestro
Messaggi: 1116
Iscritto il: 17 ago 2009, 02:56

Re: JAZZ MANOUCHE!!!!!

Messaggio da ciochi » 17 ott 2009, 13:18

piggy1993 ha scritto:io non ho capito una cosa: ma ad'ogni accordo devo cambiare arpeggio? oppure, come nel jazz, devo fare l'armonizzazione della scala e vedere in che accordi và?
ho cercato su google però non ho trovato molto....
Mi potresti caricare un pezzo in questo stile che sono molto curioso?? :Very Happy: :Very Happy:
Fiero possessore di:
Ibanez AS103 Custom natural+ Classic '57 neck ,Fender Telecaster Fmt bcb con seymour duncan pearly gates e '59,Epiphone G-400 rossa con pu JB+ super58, Ibanez Tcm-50, Peavey classic 30, Yamaha Apx-4A ,AMT SS-11A
ciochi's solo time machine:
Podcast

Avatar utente
odos
Maestro
Maestro
Messaggi: 2733
Iscritto il: 21 gen 2008, 20:33

Re: JAZZ MANOUCHE!!!!!

Messaggio da odos » 17 ott 2009, 14:12

piggy1993 ha scritto:io non ho capito una cosa: ma ad'ogni accordo devo cambiare arpeggio? oppure, come nel jazz, devo fare l'armonizzazione della scala e vedere in che accordi và?
ho cercato su google però non ho trovato molto....

sicuramente c'è un cambio di arpeggio per cambio di accordo, però guardando il video qua sotto, mi è venuto il sospetto che per quanto corretto teoricamente, non sia l'approccio più adeguato per intendere l'improvvisazione di questo genere. Quindi mi fermo qua...

in particolare da 4:03.





L'unica è affidarsi a questi libri purtroppo acquistandoli alla cieca:
http://www.amazon.co.uk/s/ref=nb_ss?url ... sy&x=0&y=0
Le mie Jam su Neesk:

Podcast


"...in ognuno di noi dorme un genio. E sta sveglio un idiota"

piggy1993
Principiante
Principiante
Messaggi: 16
Iscritto il: 10 ott 2008, 12:27

Re: JAZZ MANOUCHE!!!!!

Messaggio da piggy1993 » 17 ott 2009, 15:18

quindi secondo voi sarebbe meglio comprare un metodo o seguire dei video?

alberto250579
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 1
Iscritto il: 12 nov 2009, 20:56

Re: JAZZ MANOUCHE!!!!!

Messaggio da alberto250579 » 12 nov 2009, 22:10

Ragazzi scusate, ma che delirio! Per capire la musica tocca ascoltare , ascoltare e trascrivere.insomma bisogna farsi il mazzo...poi il genere non è proprio dei meno impegnativi, se non altro per questioni di tecnica.
incomincia studiando tutte le possibilità degli arpeggi maggiori e minori( su tutta la tastiera, in tutte le tonalità e in tutte le posizioni), poi passa a maj7, min7, dom.7 e altri abbellimenti tipo 6, 9, 9b,13 etc...
considera che questi manouche fanno largo uso di sostituzioni di acc. di settima di dominante con accordi diminuiti...quindi ogni volta che caschi da un acc.7 a un acc. min puoi esibire degli arpeggi diminuiti (Ha si...praticamente vengono usati quasi esclusivamente arpeggi nell'improvvisazione...ci sono anche diversi "trick" che usano scale cromatiche...bello l'uso che fanno del glissando).le scale usate sono per lo più armoniche o melodiche.
trovi un sacco di materiale su youtube (puoi usare firefox e download helper per scaricarti i video tanto per non stare sempre a caricare i video)

Trovi anche buoni metodi...
inizierei da:

1)Gypsy Picking - Michael Horowitz FONDAMENTALE se hai notato la plettrata è strana forte: ogni cambio di corda plettrato verso il basso, anche nei cambi dalle corde più alte (dal cantino in su). infondo anche joe pass o jimmy bruno fanno qualcosa di simile: la plettrata in giù ha un suono più definito e più corpo, ma la tecnica di plettro manouche è veramente peculiare e indispensabile per ottenere "quel" suono.

2)Stephane Wrembel - Getting to Gypsy jazz guitar ...qui trovi un sacco di arpeggi, dritte su uso di scale applicate a frasi, qualche brano.

3) credi di essere ben messo a ritmica? prova a cercare qualche video di Nous'che rosemberg...ha dell'incredibile! cerca anche dennis chang, un bravo chitarrista di montreal( che tra l'altro ha prodotto alcuni video didattici davvero interessanti e utili)...anche sulla ritmica si può lavorare una vita...ed è meglio farlo prima ancora di pensare solamente di fare il solista.
buono il metodo di Michael Horowitz "gypsy rhythm" (che ho appena iniziato dopo essermi reso conto di quanto "credevo" di cavarmela...ma mi sbagliavo)

3) sono buoni gli "astuces de guitare manouche" di angelo debarrè e cristian escoudè

4)JJ Rebillard - Daniel Givone - La guitare manouche questo metodo non sembra male...da frasi derivate da arpeggi...alcuni brani. in realtà devo ancora guardarlo decentemente...

ottima fonte è http://www.djangobooks.com dove trovi anche libri online.
http://www.hotclub.co.uk
buona fonte è anche il e-mule...anche se per il benessere di chi fa musica e produce materiali didattici si dovrebbe sconsigliare...
tra l'altro su google si trova veramente il finimondo...basta un po' di pazienza.
trovi un sacco di materiale anche sui gruppi di yahoo. ti basta iscriverti...buoni i gypsy jazzguitar, ce ne sono tre o quattro.

personalmente credo sia meglio partire dai video,tanto per avere un idea di come possa funzionare la tecnica di plettro (veramente importante e veramente particolare) e ascoltare i dischi...parti da cose eseguibili a livello tecnico e semplici da un punto di vista armonico (django è ottimo, secondo me ancora insuperato per gusto, spesso lavora su semplici arpeggi...in fondo erano gli anni 30'-40'...il jazz non era ancora quella musica complicatissima che è diventata) e trascrivi...puoi partire da minor swing (per lo più hai arpeggi sugli accordi e una scala armonica)...non è male neanche dinah (inizi su arpeggio di sol6 molto usato nel genere e prosegui su un re7, rallentala un po' perchè viaggia attorno a 224 bpm).In fondo è un genere multo difficile tecnicamente e che richiede un suono particolare, ma è piuttosto semplice per quanto riguarda l'armonia dei brani: è swing per lo più di brani pre guerra-mondiale!Cosi non pensare a cose troppo complicate:quando riuscirai a arpeggiare tutti gli accordi di un brano (OVVIAMENTE ogni accordo vuole il suo arpeggio, o almeno una sostituzione coerente per esso) avrai più o meno gli strumenti per improvvisare alla "manouche".
Cerca i gruppi su Yahoo: li troverai trascrizioni e eserecizi e occhio all'uso del plettro.
Buon lavoro.
E ultima cosa: impara almeno l'inglese...l'italiano lo parliamo solo noi! ti assicuro che è un enorme limitazione capire solo gli italiani, sopratutto se non sei innamorato di eros ramazzotti (che tra l'altro aveva un tale andreas oberg tra le sue fila nell'ultimo disco...cerca qualcosa su questo giovanotto svedese e ti assicuro che ne rimarrai entusiasta, sia per il be-bop che per lo swing manouche) e vuoi ampliare un po'm di possibilità.
ciao.

piggy1993
Principiante
Principiante
Messaggi: 16
Iscritto il: 10 ott 2008, 12:27

Re: JAZZ MANOUCHE!!!!!

Messaggio da piggy1993 » 18 nov 2009, 14:57

BOIA!!!!!
sei stato super-esauriente!!!!!

giosuich
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 1
Iscritto il: 24 gen 2010, 18:45

Re: JAZZ MANOUCHE!!!!!

Messaggio da giosuich » 24 gen 2010, 19:12

...non è facile...credo che la cosa migliore prima di improvvisare sia copiare...e muoversi dai temi e dalle prograssioni imparandoli...poi non c'è una via od un'altra...
esempio: sweet georgia brown in G: E7|%|%|%/A7\D7\G7\B7 ETC...LA TROVI DOVUNQUE (WWW.MANOUCHERIES.COM) puoi fare gli arpeggi o partire dalla scala (magari pentatonoca minore relativa G A B D E) ma non tassativamente, modificarla con una esatonica (o unitonale G A B Cdiesis Ddiesis F) e gli arpeggi quando hai una progressione per quarte, (ma non sempre senno' ti viene un esercizio) e quando sei in difficoltà....cromatica come se piovesse...basta provare fino a quando si impara a farla stare nel tempo e a 'inchiodare' (skreeeeckkkk!!!!) nel punto giusto (che normalmente si sente con relativa facilità....o quasi! abbracci!
bada quanto ho detto è solo un esempio di come si puo' tentare...quelli bravi non si pongono il problema di scale e mica scale arpeggi e cazzeggi: una volta un tipo si avvicino' a Django e gli fece i complimenti per le scale usate. Django si girò discretamente verso Grappelli, che era vicino a lui, e gli chiese : "Stefan, cosa cavolo è una scala?"...comprì?

HOTCLUBBOLOGNA
Principiante
Principiante
Messaggi: 5
Iscritto il: 21 set 2015, 21:58

Re: JAZZ MANOUCHE!!!!!

Messaggio da HOTCLUBBOLOGNA » 22 set 2015, 11:31

Ciao, innanzitutto bisogna dire che lo stile di Django Reinhardt è inimitabile, cioè si possono usare le scale ma Django utilizzava spesso passaggi co n note fuori dalla scala, a seconda del suo gusto e sentimento, inoltre l'attacco e altre sue espressioni sono personali di ogni chitarrista.

Oltre a Django, si è cercato di istituzionalizzare lo stile e chitarristi come Schmitt, Debarre, Rosenberg usano alcuni clichè tipici:

- Sull'accordo di settima puoi usare la scala diminuita, o l'arpeggio diminuito (es. su un E7 usi l'arpeggio di Fdim)
- Su un pezzo in Am puoi usare la scala minore armonica;

Quando fai gli arpeggi falli sempre di settima, 7+, minore settima ecc... cioè non fare solo la triade

Altra cosa, di ogni accordo c'è il suo arpeggio, ma attenzione che negli standard di django o jazz in generale la tonalità non è solo una per tutto il pezzo!

ciao
simo

www.facebook.com/hotclubdibologna
www.youtube.com/hotclubdibologna


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti