Improvvisazione

Di tutto di più sul suonare la chitarra
ThE_MaRiN83
Esperto
Esperto
Messaggi: 270
Iscritto il: 08 gen 2008, 22:05

Re: Improvvisazione

Messaggio da ThE_MaRiN83 » 16 set 2008, 11:29

Mah..io invece preferirei,durante una qualsiasi jam,non dover cercare per forza la perfezione in un'idea o trovare per forza la genialata...
Anzi penso un'idea,e la butto giù..senza troppe fisse o problemi di voler pensare e fare chissà cosa... l'importante è che ci sia immediatezza nel processo pensare-fare,altrimenti è inutile..
E poi io "jammo" molto spesso,e siccome devo ancora migliorare tantissimo,mi sarebbe impensabile abbandonare l'improvvisazione.


Noteskisser
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 100
Iscritto il: 15 set 2008, 01:25

Re: Improvvisazione

Messaggio da Noteskisser » 16 set 2008, 17:28

Ciao, sono lieto di leggere tanti messaggi all'argomento che ho proposto. Io riesco in modo non troppo complesso a fare questa pratica che però sento che mi limita a livello di fluidità, diciamo che se improvviso su una base blues allora può essere ideale perchè riesco a essere più espressivo ma su una rock rendo meno. Comunque chiedo a chi ha molta esperienza se quando improvvisa consapevolmente riesce a fare anche notevoli salti di capotasto trovando la nota che serve al primo colpo o, se, in quei casi può capitare a tutti di sbagliare. Nel senso che se mi muovo in un ambito di due scale o se mi muovo in modo progressivo ho un basso livello di errore ma se faccio salti improvvisi di tanti capotasti allora è aumenta. Ciao :lol:

ThE_MaRiN83
Esperto
Esperto
Messaggi: 270
Iscritto il: 08 gen 2008, 22:05

Re: Improvvisazione

Messaggio da ThE_MaRiN83 » 16 set 2008, 23:13

Noteskisser ha scritto:Ciao, sono lieto di leggere tanti messaggi all'argomento che ho proposto. Io riesco in modo non troppo complesso a fare questa pratica che però sento che mi limita a livello di fluidità, diciamo che se improvviso su una base blues allora può essere ideale perchè riesco a essere più espressivo ma su una rock rendo meno. Comunque chiedo a chi ha molta esperienza se quando improvvisa consapevolmente riesce a fare anche notevoli salti di capotasto trovando la nota che serve al primo colpo o, se, in quei casi può capitare a tutti di sbagliare. Nel senso che se mi muovo in un ambito di due scale o se mi muovo in modo progressivo ho un basso livello di errore ma se faccio salti improvvisi di tanti capotasti allora è aumenta. Ciao :lol:
Ciao a te! :Very Happy: No ma il mio mess era volto a quotare quello che diceva eric johnson,infatti anche io faccio sempre cosi(vabe ma io so na schiappa però!! :pianto: :diavolo: ).Comunque per quello che dici tu,anche se dal canto mio non ho chissà poi che esperienza,ti dirò a me capita di sbagliare alcune volte nel beccare la nota alla prima volta.Se penso il do,per esempio,ho ben chiaro che tipo di suono ha quella nota,quindi al 90% diciamo che la becco sempre..però con altre note ho difficoltà,tipo fa# e altre :senzasperanze:
Io però ti sto parlando di assoli,accordi alterati o normali invece è un campo troppo difficile che non penso avrò mai le capacità di poter esplorare!!! :Very Happy:
Comunque se ti posso consigliare,quando fai i "salti",pensa a che nota devi prendere..se sai già che suono ha quella nota,insomma se hai il suono di quella nota "registrato" dentro di te allora è difficile che sbaglierai! :Very Happy: :Ok:
:yourock:

Avatar utente
miniron
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 167
Iscritto il: 19 mag 2008, 13:25
Località: Agrigento

Re: Improvvisazione

Messaggio da miniron » 19 set 2008, 10:46

Ragazzi, potreste levarmi un dubbio? Quando provo ad improvvisare mi riesce benissimo (entro i miei limiti) se suono su tonolità minori con scale penta o anche con scale minori, ma moooolto meno su tonalità maggiori con le relative scale. E' un problema mio, di educazione tecnico/musicale oppure è una cosa genericamente normale?

Noteskisser
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 100
Iscritto il: 15 set 2008, 01:25

Re: Improvvisazione

Messaggio da Noteskisser » 21 set 2008, 05:52

Ciao, faccio un'ipotesi. Forse non analizzi correttamente la base e non individui la giusta tonalità, che si ricava con lo studio dei modi, cioè qual è l'accordo Ionico che è la radice del giro. Ti faccio un esempio, se hai una base con Re, Mi-, La, la tonica è il Re(Re Ionico, Mi- Dorico(un tono dopo il Re, secondo grado della scal maggiore) e La Misolidio(tre toni e mezzo dopo il Re, quinto grado della scala maggiore), usa la scala di Re, vedrai che riuscirai a improvvisare correttamente con una scala maggiore. Se ancora non ti è chiaro, prova a capire i modi(alias la progressione delle scale) in questo sito: http://www.robertovillari.it/music/Lezione02.htm
Se desideri qualche chiarimento, scrivimi pure ciao :tilt:


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti