IMPROVVISAZIONE SUL LA MINORE SCALA PENTATONICA

Di tutto di più sul suonare la chitarra
Rispondi
REDDER
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 109
Iscritto il: 20 ott 2008, 13:37

IMPROVVISAZIONE SUL LA MINORE SCALA PENTATONICA

Messaggio da REDDER » 21 nov 2008, 16:45

ciao a tutti il problema e semplice ho imparato da poco a trovarmi le scale sulla chitarra ecc...
il problema e questo.
prendiamo un accordo di la minore quello di back in black per intenderci.
se devo fare un im provvisazione con la scala pentatonica del la non devo finire il pezzo semrpe su uno dei la vero ?

ad esempio: LA IN ACCORDO // PENTATONICA DI LA QUINTO TASTO SETTIMO TASTO SUL MI ECC ECC...
il problema e' io devo finire su uno dei due la presenti nella pentatonica o posso fermarmi su un'altra nota ?


Avatar utente
MkMouss
Maestro
Maestro
Messaggi: 2196
Iscritto il: 12 set 2008, 11:19
Contatta:

Re: IMPROVVISAZIONE SUL LA MINORE SCALA PENTATONICA

Messaggio da MkMouss » 21 nov 2008, 17:16

tu non DEVI far niente che non aggrada il tuo orecchio....
potresti metterci una nota che non centra niente di niente e rimanerne soddisfatto... Curt Cubain insegna!!!!
cmq.... su un'accordo di La minore la pentatonica che io ti direi di usare è quella con il seguente box

1---4
1---4
1--3
1--3
1--3
1---4
ovviamente 1 è LA..
altra cosa... questa non è la pentatonica di La... ma di DOM partendo da la :Very Happy:
Gibson Les Paul standard '99 - Gibson ES335 Dot Ressue '95 - Blue Guitars Telecaster 2004
Lisa homeguitar tele style '09 --> WORK IN PROGRESS!!!!
FENDER BANDMASTER Silverface 68 - BLACKSTAR Artisan 15H
http://www.myspace.com/eyestonebrain
La funzione "Cerca" è tua amica !!

Avatar utente
Mirko
Maestro
Maestro
Messaggi: 1242
Iscritto il: 08 nov 2006, 22:35

Re: IMPROVVISAZIONE SUL LA MINORE SCALA PENTATONICA

Messaggio da Mirko » 21 nov 2008, 19:02

Occhio che back in black non è in la minore
Immagine
Sabry Immagine

REDDER
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 109
Iscritto il: 20 ott 2008, 13:37

Re: IMPROVVISAZIONE SUL LA MINORE SCALA PENTATONICA

Messaggio da REDDER » 21 nov 2008, 20:08

MkMouss ha scritto:tu non DEVI far niente che non aggrada il tuo orecchio....
potresti metterci una nota che non centra niente di niente e rimanerne soddisfatto... Curt Cubain insegna!!!!
cmq.... su un'accordo di La minore la pentatonica che io ti direi di usare è quella con il seguente box

1---4
1---4
1--3
1--3
1--3
1---4
ovviamente 1 è LA..
altra cosa... questa non è la pentatonica di La... ma di DOM partendo da la :Very Happy:
umh allora ho un problema ... : ) c'e la pentatonica di la pensavo si formasse partendo dal la

cosi

1 5 8
2 5 8
3 5 7
4 5 7
5 5 7
6 5 8

come fa ad essere di do maggiore ? e quella di la allora da dove partirebbe ?

Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: IMPROVVISAZIONE SUL LA MINORE SCALA PENTATONICA

Messaggio da Angus9046 » 21 nov 2008, 21:04

REDDER ha scritto:
MkMouss ha scritto:tu non DEVI far niente che non aggrada il tuo orecchio....
potresti metterci una nota che non centra niente di niente e rimanerne soddisfatto... Curt Cubain insegna!!!!
cmq.... su un'accordo di La minore la pentatonica che io ti direi di usare è quella con il seguente box

1---4
1---4
1--3
1--3
1--3
1---4
ovviamente 1 è LA..
altra cosa... questa non è la pentatonica di La... ma di DOM partendo da la :Very Happy:
umh allora ho un problema ... : ) c'e la pentatonica di la pensavo si formasse partendo dal la

cosi

1 5 8
2 5 8
3 5 7
4 5 7
5 5 7
6 5 8

come fa ad essere di do maggiore ? e quella di la allora da dove partirebbe ?
mk mousse dev'essersi sbagliato, credo... quello che ha postato lui è un box di FA minore/SOL# maggiore
quella che invece hai postato tu (5-8 ecc) è di LA minore/DO maggiore...
il discorso del DO maggiore/LA minore è abbastanza semplice
DO RE MI FA SOL LA SI DO è indubbiamente una scala di DO maggiore
scrivendola identica ma partendo dal LA diventa LA SI DO RE MI FA SOL LA, la quale è una scala di LA minore :p
cambiano i gradi, ma le note rimangono le stesse, e per la pentatonica il discorso è analogo... in quel box la tonica di LA minore (il LA) si trova sul 5 tasto della prima e della sesta corda e sul 7 tasto della 4 corda. La tonica di DO maggiore (il DO) si trova sul 8 tasto della prima e sesta corda e sul 5 tasto della 3 corda

spero di essere stato un pochino chiaro anche se non ci giurerei :/
Podcast
Podcast


REDDER
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 109
Iscritto il: 20 ott 2008, 13:37

Re: IMPROVVISAZIONE SUL LA MINORE SCALA PENTATONICA

Messaggio da REDDER » 21 nov 2008, 21:41

significa che se faccio un do e un la come accordo in singolo posso usare gli stessi tasti insomma...
nel senso se uso il la posso usarla come ho detto io e se faccio un accordo di DO posso farla lo stesso solo che devo lasciare fuori il la iniziale ?
perche allora mi chiedo IL DO NEL MI MAGGIORE PRESENTE NELL'OTTAVO TASTO che scala pentatonica sarebbe do minore ? o qualcos' altro ?

Altro
Maestro
Maestro
Messaggi: 4085
Iscritto il: 21 ott 2008, 19:18

Re: IMPROVVISAZIONE SUL LA MINORE SCALA PENTATONICA

Messaggio da Altro » 21 nov 2008, 21:59

MkMouss ha scritto:tu non DEVI far niente che non aggrada il tuo orecchio....
potresti metterci una nota che non centra niente di niente e rimanerne soddisfatto... Curt Cubain insegna!!!!
cmq.... su un'accordo di La minore la pentatonica che io ti direi di usare è quella con il seguente box

1---4
1---4
1--3
1--3
1--3
1---4
ovviamente 1 è LA..
altra cosa... questa non è la pentatonica di La... ma di DOM partendo da la :Very Happy:
In realtà è la pentatonica di LAm. Volendo la puoi chiamare anche pentatonica di DOM, ma non ha molto senso anche se le note sono quelle Il relativo maggiore di LAm è sicuramente DO)
Ultima modifica di Altro il 21 nov 2008, 22:14, modificato 1 volta in totale.
A Vespa preferisco Lambretta,
e Biondina a Brunetta .

Messaggio di hereistay il Ago 11 2011, 15:39
Altro ma ci sei o ci fai? credo che gente come te faccia bene a cancellarsi dal forum

Se sei anche tu di questa opinione evita di farmi delle domande

Altro
Maestro
Maestro
Messaggi: 4085
Iscritto il: 21 ott 2008, 19:18

Re: IMPROVVISAZIONE SUL LA MINORE SCALA PENTATONICA

Messaggio da Altro » 21 nov 2008, 22:11

REDDER ha scritto: il problema e' io devo finire su uno dei due la presenti nella pentatonica o posso fermarmi su un'altra nota ?
Questo è il problema di tutta l'improvvisazione. Quali sono le note "belle" e perchè certe note sono "brutte"? Si possono usare solo note "belle" oppure anche le note "brutte" hanno sufficiente dignità?
Occorre dividere le note in quelle che chiamo i pilastri e quelle che invece chiamo vuoti, dove i pilastri sono le note che compongono l'accordo ed i vuoi le altre. Immagina adesso la costruzione che vuoi fare (improvvisare è costruire): se fai solo pilastri viene fuori una serie noiosa, come un edificio prevedibile nei pilastri di calcestruzzo che formano un parallelepipedo. Se invece fai solo vuoti non vedi di che consistenza è l'edificio che stai costruendo. Insomma servono tutti e due. Le note pilastro danno sicurezza e rilassamento, ma la musica non è solo sicurezza e rilassamento, piuttosto un continuo andirivieni di tensione e rilassamento, un continuo perdere le coordinate per poi ritrovarle. Troppo rilassamento genera noia, troppa tensione genera ansia e fastidio. Quindi prova a capire cosa stai usando e come e perchè e, cosa importante, come ti piace. La pentatonica è di una noia mostruosa perchè a parte la 4° suona solo le note dell'accordo (i pilastri), Se vuoi variarla suona la pentatonica modificata (in realtà hai sei suoni, non cinque) che fa così
1-4
1-4
1-3-4
1-3
1-2-3
1-3
dove c'è anche una quinta diminuita che fa un po' di casino (gran bel vuoto IMHO)
A Vespa preferisco Lambretta,
e Biondina a Brunetta .

Messaggio di hereistay il Ago 11 2011, 15:39
Altro ma ci sei o ci fai? credo che gente come te faccia bene a cancellarsi dal forum

Se sei anche tu di questa opinione evita di farmi delle domande

Altro
Maestro
Maestro
Messaggi: 4085
Iscritto il: 21 ott 2008, 19:18

Re: IMPROVVISAZIONE SUL LA MINORE SCALA PENTATONICA

Messaggio da Altro » 21 nov 2008, 22:19

REDDER ha scritto:significa che se faccio un do e un la come accordo in singolo posso usare gli stessi tasti insomma...
nel senso se uso il la posso usarla come ho detto io e se faccio un accordo di DO posso farla lo stesso solo che devo lasciare fuori il la iniziale ?
perche allora mi chiedo IL DO NEL MI MAGGIORE PRESENTE NELL'OTTAVO TASTO che scala pentatonica sarebbe do minore ? o qualcos' altro ?
Se capisci la storia dei pilastri ti rendo conto che devi sapere dove sono i pilastri della tonalità in cui stai suonando (maggiore o minore che sia). Usare gli stessi tasti non significa fare note sensate, e questo è un problema serio di chi tenta di improvvisare jazz, ad esempio. Studiare tutte le scale in tutte le salse possibili non vuol dire sapere organizzare un assolo bello, vuol solo dire (troppo spesso) serie di note in tonalità.
Nel MIM non esiste nessun do naturale (intervallo di VI) ma do diesis. In MIM ci sono quattro diesis: fa, do, sol e re.
A Vespa preferisco Lambretta,
e Biondina a Brunetta .

Messaggio di hereistay il Ago 11 2011, 15:39
Altro ma ci sei o ci fai? credo che gente come te faccia bene a cancellarsi dal forum

Se sei anche tu di questa opinione evita di farmi delle domande

Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: IMPROVVISAZIONE SUL LA MINORE SCALA PENTATONICA

Messaggio da Angus9046 » 21 nov 2008, 22:46

Altro ha scritto:
REDDER ha scritto: il problema e' io devo finire su uno dei due la presenti nella pentatonica o posso fermarmi su un'altra nota ?
Questo è il problema di tutta l'improvvisazione. Quali sono le note "belle" e perchè certe note sono "brutte"? Si possono usare solo note "belle" oppure anche le note "brutte" hanno sufficiente dignità?
Occorre dividere le note in quelle che chiamo i pilastri e quelle che invece chiamo vuoti, dove i pilastri sono le note che compongono l'accordo ed i vuoi le altre. Immagina adesso la costruzione che vuoi fare (improvvisare è costruire): se fai solo pilastri viene fuori una serie noiosa, come un edificio prevedibile nei pilastri di calcestruzzo che formano un parallelepipedo. Se invece fai solo vuoti non vedi di che consistenza è l'edificio che stai costruendo. Insomma servono tutti e due. Le note pilastro danno sicurezza e rilassamento, ma la musica non è solo sicurezza e rilassamento, piuttosto un continuo andirivieni di tensione e rilassamento, un continuo perdere le coordinate per poi ritrovarle. Troppo rilassamento genera noia, troppa tensione genera ansia e fastidio. Quindi prova a capire cosa stai usando e come e perchè e, cosa importante, come ti piace. La pentatonica è di una noia mostruosa perchè a parte la 4° suona solo le note dell'accordo (i pilastri), Se vuoi variarla suona la pentatonica modificata (in realtà hai sei suoni, non cinque) che fa così
1-4
1-4
1-3-4
1-3
1-2-3
1-3
dove c'è anche una quinta diminuita che fa un po' di casino (gran bel vuoto IMHO)
ed in questo modo diventa la cosiddetta scala blues, no?
Podcast
Podcast

Altro
Maestro
Maestro
Messaggi: 4085
Iscritto il: 21 ott 2008, 19:18

Re: IMPROVVISAZIONE SUL LA MINORE SCALA PENTATONICA

Messaggio da Altro » 21 nov 2008, 23:06

Angus9046 ha scritto:
ed in questo modo diventa la cosiddetta scala blues, no?
Hai aperto un vaso di pandora. Sarebbe meglio un vaso di pandoro, tra un mese :Very Happy:
Il fatto è che questa scala oppure la pentatonica minore sono degli ottimi canovacci per tessere delle improvvisazioni, ma sono veramente insuonabili senza altri ingredienti quali bending, vibrati, appoggiature etc...senza parlare di tutte le altre scale che puoi aggiungere per rendere appetibile l'improvvisazione
A Vespa preferisco Lambretta,
e Biondina a Brunetta .

Messaggio di hereistay il Ago 11 2011, 15:39
Altro ma ci sei o ci fai? credo che gente come te faccia bene a cancellarsi dal forum

Se sei anche tu di questa opinione evita di farmi delle domande


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti