Gli assoli con cui vi misurate

Di tutto di più sul suonare la chitarra
Avatar utente
Gimpy
Esperto
Esperto
Messaggi: 534
Iscritto il: 12 dic 2008, 15:21

Re: Gli assoli con cui vi misurate

Messaggio da Gimpy » 06 gen 2009, 21:15

guarda, anche se la suonassi come clapton ti direi che sbaglieresti, perchè io preferisco 10000 volte un chitarrista che ci mette del suo(sonorità, toco) che uno che copia spudoratamente :Very Happy:
"Blues is easy to play, but not to feel" Jimi Hendrix
Lay Down Your Soul To The Gods Rock 'n' Roll !


Noteskisser
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 100
Iscritto il: 15 set 2008, 01:25

Re: Gli assoli con cui vi misurate

Messaggio da Noteskisser » 06 gen 2009, 21:18

Angus9046 ha scritto:
Noteskisser ha scritto:Non so il tuo grado di preparazione nè da quanto suoni ma, considerando che è brano lungo, veloce e tecnico è sicuramente difficile da eseguire. Sicuramente non è alla portata di tutti se lo si vuol fare fedele all'originale, dato che molti l'hanno "personalizzato".
vero, effettivamente è stato uno di quei pezzi che ho studiato per mesi prima di provare a suonarlo davanti un pubblico... lo considero sopravvalutato solo in quanto viene considerato un pezzo incredibilmente difficile da molti navigatori di youtube, mentre in realtà già il fatto che riesca a suonarlo io è la prova che così difficile non è rispetto agli altri pezzi proposti nella rete! sicuramente è un pezzo MOOOLTO esplosivo e di effetto!!!
Ciao, sono d'accordo con te, rispetto a un assolo fatto col tapping a otto dita o con sweep picking uniti a tapping in velocità, è meno difficile ma già il fatto che tu abbia necessitato di mesi per studiarlo sta a dimostrare che richiede molto impegno, anche per la lunghezza del brano stesso. E' un pezzo shred e, come tale, non è alla portata di tutti. Da quanto suoni? Prendi lezioni? Ciao! :rocken:

Avatar utente
Sg Lover
Maestro
Maestro
Messaggi: 1660
Iscritto il: 30 nov 2008, 15:14

Re: Gli assoli con cui vi misurate

Messaggio da Sg Lover » 06 gen 2009, 21:57

Gimpy ha scritto:guarda, anche se la suonassi come clapton ti direi che sbaglieresti, perchè io preferisco 10000 volte un chitarrista che ci mette del suo(sonorità, toco) che uno che copia spudoratamente :Very Happy:
Eh ma allora non ti va proprio bene niente! :Ok: :Ok: :Ok: :Ok: (ovviamente sto scherzando :Very Happy: )
If it's too loud,you're too old.
Myspace della mia band! http://www.myspace.com/thebloodymaryal
Profilo facebook della mia band! http://www.facebook.com/pages/The-Blood ... 101?ref=mf

Aderisci all'associazione SGisti cronici! Metti questa frase in firma e imposta la tua SG come avatar!

rat
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 157
Iscritto il: 30 nov 2008, 12:44

Re: Gli assoli con cui vi misurate

Messaggio da rat » 07 gen 2009, 11:24

Sono anato a vedere il canale di Angus9046, fai delle cose mostruose :paura: , tenendo conto che sono pochi anni che suoni.
Già dopo un anno riuscivi ad accennare il volo del calabrone e cimentarti in pezzi con Sweet Child o'mine.
beh complimenti.

Avatar utente
Sg Lover
Maestro
Maestro
Messaggi: 1660
Iscritto il: 30 nov 2008, 15:14

Re: Gli assoli con cui vi misurate

Messaggio da Sg Lover » 07 gen 2009, 14:42

Non per sminuirlo,anche perchè è un chitarrista migliore di quanto io sarò mai,ma mi pare di aver capito che aveva fatto un anno di classica e un anno di elettrica quando ha postato il video di sweet child o mine,ma non sono sicuro di aver capito,angus aspetto la tua conferma,e in ogni caso... :yourock:
If it's too loud,you're too old.
Myspace della mia band! http://www.myspace.com/thebloodymaryal
Profilo facebook della mia band! http://www.facebook.com/pages/The-Blood ... 101?ref=mf

Aderisci all'associazione SGisti cronici! Metti questa frase in firma e imposta la tua SG come avatar!


Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: Gli assoli con cui vi misurate

Messaggio da Angus9046 » 07 gen 2009, 15:24

Noteskisser ha scritto:
Angus9046 ha scritto:
Noteskisser ha scritto:Non so il tuo grado di preparazione nè da quanto suoni ma, considerando che è brano lungo, veloce e tecnico è sicuramente difficile da eseguire. Sicuramente non è alla portata di tutti se lo si vuol fare fedele all'originale, dato che molti l'hanno "personalizzato".
vero, effettivamente è stato uno di quei pezzi che ho studiato per mesi prima di provare a suonarlo davanti un pubblico... lo considero sopravvalutato solo in quanto viene considerato un pezzo incredibilmente difficile da molti navigatori di youtube, mentre in realtà già il fatto che riesca a suonarlo io è la prova che così difficile non è rispetto agli altri pezzi proposti nella rete! sicuramente è un pezzo MOOOLTO esplosivo e di effetto!!!
Ciao, sono d'accordo con te, rispetto a un assolo fatto col tapping a otto dita o con sweep picking uniti a tapping in velocità, è meno difficile ma già il fatto che tu abbia necessitato di mesi per studiarlo sta a dimostrare che richiede molto impegno, anche per la lunghezza del brano stesso. E' un pezzo shred e, come tale, non è alla portata di tutti. Da quanto suoni? Prendi lezioni? Ciao! :rocken:
Sì sì prendo lezioni, anche se poi il grosso lo faccio di studio autonomo, credo che le lezioni in generale siano ESSENZIALI per essere impostati sulla retta via... non a forza da un maestro che impone le sue misure, ma da un maestro che sia in grado di capire cosa sia meglio fare per ogni singolo allievo :p io studio da un allievo di Donato Begotti, che si chiama Gianluca Bianco... questo è il terzo anno di elettrica, dopo uno di classica...
Sg Lover ha scritto:Non per sminuirlo,anche perchè è un chitarrista migliore di quanto io sarò mai,ma mi pare di aver capito che aveva fatto un anno di classica e un anno di elettrica quando ha postato il video di sweet child o mine,ma non sono sicuro di aver capito,angus aspetto la tua conferma,e in ogni caso... :yourock:
Beh non mi hai affatto sminuito, non mi sono mai reputato un gran chitarrista, e quel video ne è una delle tante conferme... :p
Comunque sì, hai capito bene, avevo fatto un anno di classica e poi uno di elettrica... Ha detto benissimo rat, comunque, usando il termine "accennare". Proprio in quanto vorrei far notare che quei pezzi non sono affatto eseguiti bene, ma un po' "alla buona", che sarebbe quando si sanno a memoria tutte le note ma la velocità è un po' sopra il proprio limite :p
Diciamo che avevo studiato... Ho fatto un po' il cazzone perchè non erano ancora alla mia portata, ma comunque per farli in quel modo io avevo dovuto studiare tanto. Intendo che non sono un mostro come mi sono sentito dire da alcuni, ma un semplice chitarrista appassionato che ha studiato per pochi anni ma molto intensamente... E se devo essere sincero ragazzi ve lo consiglio, perchè più si studia più i risultati arrivano in fretta, e vi giuro che si supera quello che si crede sempre di non poter arrivare a fare. Chitarristi mooolto più bravi di me che sono qui dentro possono confermarlo credo. Non c'è niente di più motivante e soddisfacente di superare i propri limiti in poco tempo.
rat ha scritto:Sono anato a vedere il canale di Angus9046, fai delle cose mostruose :paura: , tenendo conto che sono pochi anni che suoni.
Già dopo un anno riuscivi ad accennare il volo del calabrone e cimentarti in pezzi con Sweet Child o'mine.
beh complimenti.
Ti ringrazio tantissimo... :)
Podcast
Podcast

Avatar utente
Gimpy
Esperto
Esperto
Messaggi: 534
Iscritto il: 12 dic 2008, 15:21

Re: Gli assoli con cui vi misurate

Messaggio da Gimpy » 07 gen 2009, 15:42

Sg Lover ha scritto:
Gimpy ha scritto:guarda, anche se la suonassi come clapton ti direi che sbaglieresti, perchè io preferisco 10000 volte un chitarrista che ci mette del suo(sonorità, toco) che uno che copia spudoratamente :Very Happy:
Eh ma allora non ti va proprio bene niente! :Ok: :Ok: :Ok: :Ok: (ovviamente sto scherzando :Very Happy: )
guarda pensavo la stessa cosa mentre lo scrivevo :Ok:
io sono per il chitarrista che ha il suo tocco e il suo suono e mette queste cose in qualsiasi cosa che suona
"Blues is easy to play, but not to feel" Jimi Hendrix
Lay Down Your Soul To The Gods Rock 'n' Roll !

Avatar utente
Sg Lover
Maestro
Maestro
Messaggi: 1660
Iscritto il: 30 nov 2008, 15:14

Re: Gli assoli con cui vi misurate

Messaggio da Sg Lover » 07 gen 2009, 17:34

E se devo essere sincero ragazzi ve lo consiglio, perchè più si studia più i risultati arrivano in fretta, e vi giuro che si supera quello che si crede sempre di non poter arrivare a fare
E' vero,ma il difficile sta nel riuscire a superare la fase (credo che ci siamo passati tutti) in cui sembra di non ottenere nessun risultato,e si finisce per smettere di studiare lo strumento.Quelli che la riescono a superare comiciano a essere (e ripeto,cominciano!) chitarristi. :Very Happy:
If it's too loud,you're too old.
Myspace della mia band! http://www.myspace.com/thebloodymaryal
Profilo facebook della mia band! http://www.facebook.com/pages/The-Blood ... 101?ref=mf

Aderisci all'associazione SGisti cronici! Metti questa frase in firma e imposta la tua SG come avatar!

Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: Gli assoli con cui vi misurate

Messaggio da Angus9046 » 07 gen 2009, 18:51

Sg Lover ha scritto:
E se devo essere sincero ragazzi ve lo consiglio, perchè più si studia più i risultati arrivano in fretta, e vi giuro che si supera quello che si crede sempre di non poter arrivare a fare
E' vero,ma il difficile sta nel riuscire a superare la fase (credo che ci siamo passati tutti) in cui sembra di non ottenere nessun risultato[...]
basta abbassare un po' il target, prendersi una pausa di qualche giorno e poi tornare su quei passi che ci sembrano insuperabili :) E' impossibile partire in quinta, e se si passa dalla seconda alla quinta si arranca... in quel caso è inutile fermarsi ed impuntarsi finchè non si raggiunge una velocità che la marcia possa tenere, ma bisogna tornare in seconda e avanzare più piano... prima o poi ci si arriva, alla quinta...
Podcast
Podcast

Noteskisser
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 100
Iscritto il: 15 set 2008, 01:25

Re: Gli assoli con cui vi misurate

Messaggio da Noteskisser » 07 gen 2009, 19:11

Sì sì prendo lezioni, anche se poi il grosso lo faccio di studio autonomo, credo che le lezioni in generale siano ESSENZIALI per essere impostati sulla retta via... non a forza da un maestro che impone le sue misure, ma da un maestro che sia in grado di capire cosa sia meglio fare per ogni singolo allievo :p io studio da un allievo di Donato Begotti, che si chiama Gianluca Bianco... questo è il terzo anno di elettrica, dopo uno di classica...

Pensate che io sono un "vecchiardo" di 37 anni e ho cominciato a studiare seriamente da solista tre anni fa ma i pezzi che fa il grande Angus me li sogno, Afg al massimo lo posso dire a voce come lettere dell'alfabeto :-) Per curiosità in quanto tempo l'hai imparato? A parte le battute, questo è il mio spazio di Youtube, giudicherete voi: http://www.youtube.com/user/Noteskisser
Da un anno a questa parte mi sparo tre ore al giorno di chitarra e credo che sia il minimo per saltare le tappe e, alla mia età, è necessario. Il mio insegnante, Bazzotti, collaboratore di Begotti(guarda il caso), mi dice che a ogni lezione che facciamo mi trova migliorato. Bazzotti ha quel tipo di insegnamento che rientra nei canoni che hai citato. Mi sto smazzando per fare bene My Sharona ma non è facile da fare pulita, cosa ne dite?
Purtroppo, come ha detto giustamente Sg lover, tanti ragazzi abbandonano la chitarra perchè si fermano alle inevitabili difficoltà di quando si inizia a suonare, troppe schiene dritte :nono: Quante ore al giorno dedicate alla chitarra? Senza impegno non si arriva da nessuna parte e, se alla sera vuoi uscire sempre, ti resterà un pugno di mosche quando sarai anziano...Ciao! :rocken:

Avatar utente
Gimpy
Esperto
Esperto
Messaggi: 534
Iscritto il: 12 dic 2008, 15:21

Re: Gli assoli con cui vi misurate

Messaggio da Gimpy » 07 gen 2009, 22:02

io credo anche che va bene studiare la tecnica però se non pensiamo prima a suonare cose semplici ma bene non arriveremo da nessuna parte. Io ora ad esempio sto studiando texas flood, che non è assurda, ma avere quella pulizia e quei bendings come il mitico e insuperabile dio che era srv è praticamente impossibile
"Blues is easy to play, but not to feel" Jimi Hendrix
Lay Down Your Soul To The Gods Rock 'n' Roll !

Noteskisser
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 100
Iscritto il: 15 set 2008, 01:25

Re: Gli assoli con cui vi misurate

Messaggio da Noteskisser » 08 gen 2009, 02:56

Gimpy ha scritto:io credo anche che va bene studiare la tecnica però se non pensiamo prima a suonare cose semplici ma bene non arriveremo da nessuna parte. Io ora ad esempio sto studiando texas flood, che non è assurda, ma avere quella pulizia e quei bendings come il mitico e insuperabile dio che era srv è praticamente impossibile

Hai ragione!

Avatar utente
Sg Lover
Maestro
Maestro
Messaggi: 1660
Iscritto il: 30 nov 2008, 15:14

Re: Gli assoli con cui vi misurate

Messaggio da Sg Lover » 08 gen 2009, 09:24

Ragazzi,giratela come volete,ma la cosa più importante per suonare la chitarra è la passione.Se una persona è realmente appassionata,se si trova davanti a delle difficoltà,riuscirà in ogni caso a superarle,un maestro ti può aiutare a oltrepassarle molto più in fretta,questo è certo,ma se uno ha davvero passione,a forza di lavorarci su,riuscirà a andare oltre,che ci voglia una settimana o un mese.
Però c'è anche chi prende la chitarra,la suonicchia per un mese,poi si rende conto che non è facile,si stufa e la mette nell'armadio.Un'altra funzione del maestro è appunto quella di trasmettere a passione per lo strumento,quanto di voi hanno preso la decisione finale di continuare a suonare la chitarra vedendo cosa faceva il maestro e pensando:"un giorno lo farò anch'io"?E tutto questo però lo dico da autodidatta,perchè io mi rendo conto di quanto sia importante un maestro,ma sto cercando di progredire da solo.Per un semplice motivo:la paura.Io ho il terrore di non riuscire a fare gli esercizi che mi proporrà il maestro,e la lezione successiva fare una figuraccia.Semplicemente questo.So che è ridicolo,ma ho paura che questo rovini la mia passione per lo strumento,trasformandolo in una tortura,fatta di preoccupazioni infinite,come è stato per lostrumento che suonavo al conservatorio.Perciò mi sono ripromesso che se non avessi incontrato difficoltà che da solo non posso superare,non sarei andato da un insegnante.Però lo consiglio a tutti quelli che suonano la chitarra da autodidatti,perchè quasi sempre fa progredire al doppio della velocità,e la mia paura è solo una fobia :Very Happy:
If it's too loud,you're too old.
Myspace della mia band! http://www.myspace.com/thebloodymaryal
Profilo facebook della mia band! http://www.facebook.com/pages/The-Blood ... 101?ref=mf

Aderisci all'associazione SGisti cronici! Metti questa frase in firma e imposta la tua SG come avatar!

Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: Gli assoli con cui vi misurate

Messaggio da Angus9046 » 08 gen 2009, 15:18

Sg Lover ha scritto:Ragazzi,giratela come volete,ma la cosa più importante per suonare la chitarra è la passione.Se una persona è realmente appassionata,se si trova davanti a delle difficoltà,riuscirà in ogni caso a superarle,un maestro ti può aiutare a oltrepassarle molto più in fretta,questo è certo,ma se uno ha davvero passione,a forza di lavorarci su,riuscirà a andare oltre,che ci voglia una settimana o un mese.
Però c'è anche chi prende la chitarra,la suonicchia per un mese,poi si rende conto che non è facile,si stufa e la mette nell'armadio.Un'altra funzione del maestro è appunto quella di trasmettere a passione per lo strumento,quanto di voi hanno preso la decisione finale di continuare a suonare la chitarra vedendo cosa faceva il maestro e pensando:"un giorno lo farò anch'io"?E tutto questo però lo dico da autodidatta,perchè io mi rendo conto di quanto sia importante un maestro,ma sto cercando di progredire da solo.Per un semplice motivo:la paura.Io ho il terrore di non riuscire a fare gli esercizi che mi proporrà il maestro,e la lezione successiva fare una figuraccia.Semplicemente questo.So che è ridicolo,ma ho paura che questo rovini la mia passione per lo strumento,trasformandolo in una tortura,fatta di preoccupazioni infinite,come è stato per lostrumento che suonavo al conservatorio.Perciò mi sono ripromesso che se non avessi incontrato difficoltà che da solo non posso superare,non sarei andato da un insegnante.Però lo consiglio a tutti quelli che suonano la chitarra da autodidatti,perchè quasi sempre fa progredire al doppio della velocità,e la mia paura è solo una fobia :Very Happy:
la passione è importante... ma impostala male e avrai seri problemi a progredire, e comunque non arriverai mai a livelli eccezionali, perchè purtroppo la passione non basta... ci vuole anche la metodicità dello studiare le cose giuste e saper dosare lo studio della tecnica (è pieno di chitarristi che io chiamo "pigri" perchè si nascondono dietro all'importanza del tocco per giustificare la TOTALE assenza di tecnica, quando effettivamente manca solo la voglia di mettersi a studiare anche lick ed esercizi tecnici), e lo studio dell'espressione (viceversa ci sono altri chitarristi che io chiamo "petrucci" xDDD che si dedicano SOLO alla tecnica lasciando morire quello che è l'espressione e molte volte anche la melodia stessa... citiamo i vari dragon force e lo stesso petrucci quando si mette a fare le sue turbinate)
Podcast
Podcast

Avatar utente
Sg Lover
Maestro
Maestro
Messaggi: 1660
Iscritto il: 30 nov 2008, 15:14

Re: Gli assoli con cui vi misurate

Messaggio da Sg Lover » 08 gen 2009, 16:08

In ogni caso io penso cheallo stato attuale delle cose,avere un maestro sia molto utile,ma non indispensabile.
Un maestro serve a:
-Dare esercizi utili per migliorare
-dare un piano di studi
-Insegnare l'impostazione standard delle mani per suonare
-dare consigli vari sul suonare
-insegnare la teoria
Oramai per tutto tranne il punto 4 basta girare un po' su dei siti di chitarra come neesk,appunto,o scar..ehm,comprare un manuale di chitarre,cartaceo o in dvd.
Il 4 punto non si può sostituire con un dvd o un corso.Ma dopotutto non è essenziale,se ne può fare comunque a meno.
Per questo dico che è utile ma non essenziale un maestro.
Tutto questo messaggio perchè ho interpretato la tua frase:
la passione è importante... ma impostala male e avrai seri problemi a progredire
in questo modo:la passione è importante... ma impostala male(=studia senza un maestro) e avrai seri problemi a progredire
E io intendo dire che ormai chi è autodidatta non studia da solo,ma prende lezioni in maniera più indiretta e se vogliamo un filo meno efficace.
Se ho interpretato male la frase,perdona la caz**ta che ho detto :Very Happy:
Però mi sa che stiamo andando un po' :ot:
If it's too loud,you're too old.
Myspace della mia band! http://www.myspace.com/thebloodymaryal
Profilo facebook della mia band! http://www.facebook.com/pages/The-Blood ... 101?ref=mf

Aderisci all'associazione SGisti cronici! Metti questa frase in firma e imposta la tua SG come avatar!


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti