fisica della chitarra

Di tutto di più sul suonare la chitarra
Rispondi
fr4m3
Principiante
Principiante
Messaggi: 10
Iscritto il: 03 feb 2007, 11:06

fisica della chitarra

Messaggio da fr4m3 » 25 feb 2007, 14:34

Ciao ragazzi, mi sto allenando un pò sulle scale e mi sto chiedendo che differenza ci sia dal punto di vista prettamente fisico fra un mi eseguito con la prima corda a vuoto e uno eseguito con la seconda corda e così via, le note sono date dalle frequenza di vibrazione giusto? quindi se la nota è la medesima anche la frequenza rimane tale.
Quindi che cosa varia?


Avatar utente
David
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5952
Iscritto il: 07 apr 2006, 22:11
Località: Villafrati (Pa)

Messaggio da David » 25 feb 2007, 14:44

Bel topic :Very Happy:

A livello fisico, quindi a livello di onde sonore la frequenza di entrambi è uguale. Quello che cambia, ciò però dipende dal tipo di corde e dalla qualità (e lo si può anche percepire), è il timbro. Le due corde hanno infatti ai loro capi una diversa tensione e quindi un diverso diametro in sezione. Questa leggera differenza di timbro viene ricevuto all'orecchio come un leggero Battimento, fenomeno fisico che si crea quando si è vicini a due fonti di frequenza molto vicini tra loro in frequenza appunto:
http://it.wikipedia.org/wiki/Battimenti_(musica)
:ciauz:

fr4m3
Principiante
Principiante
Messaggi: 10
Iscritto il: 03 feb 2007, 11:06

Messaggio da fr4m3 » 25 feb 2007, 14:49

ora ho capito! Quindi ricapitolando il timbro è dato dalla sezione della corda e quindi dalla tensione mentre la nota è data dalla frequenza. Giusto?

Avatar utente
David
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5952
Iscritto il: 07 apr 2006, 22:11
Località: Villafrati (Pa)

Messaggio da David » 25 feb 2007, 14:57

fr4m3 ha scritto:ora ho capito! Quindi ricapitolando il timbro è dato dalla sezione della corda e quindi dalla tensione mentre la nota è data dalla frequenza. Giusto?
La nota è caratterizzata anche da una frequenza. Come anche detto alle scuole medie si ha che una nota è caratterizzata da:

- Durata
- Altezza
- Timbo o Colore

L'altezza, ovvero la frequenza dipende anch'essa dalle proprieta fisiche del mezzo o dello strumento.

Il timbro dipende anch'esso dalle proprieta fisiche del mezzo, ma è una proprietà intrinseca, ovvero leggittima. In una corda fatta in un certo modo il timbro è sempre uguale, l'altezza (frequenza) la si può facilmente variare ad esempio riducendo o aumentando la sua larghezza.

Fisicamente:

Frequenza di una corda F

F= k/S*L

Dove K è una costante che dipende da alcuni fattori tra i quali la tensione applicata

S è l'area della sezione della corda e L ne è la langhezza

Non è un caso se il Basso presenta una lunghezza e diametro di corde maggiore rispetto alla chitarra.

Applicando quella formuletta, aumentando quindi i sopracitati parametri si ottiene una frequenza più bassa :ciao:

fr4m3
Principiante
Principiante
Messaggi: 10
Iscritto il: 03 feb 2007, 11:06

Messaggio da fr4m3 » 25 feb 2007, 15:00

Grandissimo Daviddddd ora ho tutto più chiaro thx :-)


Avatar utente
David
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5952
Iscritto il: 07 apr 2006, 22:11
Località: Villafrati (Pa)

Messaggio da David » 25 feb 2007, 15:03

fr4m3 ha scritto:Grandissimo Daviddddd ora ho tutto più chiaro thx :-)
Figurati, c'è da dire che questi possono risultare argomenti un pò complicati sopratutto se ci inoltriamo nella fisica di questo processo, ma spero di essere stato più semplice possibile :ciauz:


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti