DIMINUITO/SEMI-DIMINUITO

Di tutto di più sul suonare la chitarra
Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: DIMINUITO/SEMI-DIMINUITO

Messaggio da Angus9046 » 16 dic 2008, 22:59

odos ha scritto:
Angus9046 ha scritto:a questo punto aggiungo anche che, salvo eccezioni, di norma l'accordo di settima diminuita si trova esclusivamente al settimo grado di una scala minore armonica... però non sono sicuro al 100% di quest'affermazione, quindi approfitto per chiedere a voi se sapete dove altro si può trovare...
gli accordi di settima diminuita hanno un uso vastissimo. L'armonia diminuita è un mondo a parte. Pura la trovi lì dove dici tu, ma per il resto è piazzata ovunque come sostituzione o struttura superiore di dominanti secondarie, su cromatismi di passaggio tra il I il II e il III di una tonalità e mille altri posti ancora
bene perfetto, allora ho capito bene :) in effetti sì, mi ero accorto che si può trovare in molti passaggi con delle sostituzioni... proprio grazie alla sua simmetria, si potrebbe dire... comunque per quanto da sola non suoni proprio così orecchiabile come una banale triade maggiore, ciò che ci si può fare è incredibile °°''
Podcast
Podcast


Avatar utente
Tritvr17
Maestro
Maestro
Messaggi: 5805
Iscritto il: 11 lug 2008, 11:00
Località: CT

Re: DIMINUITO/SEMI-DIMINUITO

Messaggio da Tritvr17 » 16 dic 2008, 23:24

Angus9046 ha scritto:comunque per quanto da sola non suoni proprio così orecchiabile come una banale triade maggiore, ciò che ci si può fare è incredibile °°''
eh si questi sono di quegli accordi che suonati da soli rendono poco o comunque ti vincolano troppo a seguire determinate strutture armoniche..per sono d quegli accordi che messi nel punto giusto ad incatrso creano dei passaggi veramente veramente belli.. :ciao:
"Mi piace il brivido della Vittoria, ma senza l'agonia della sconfitta questa é sicuramente meno gratificante"- D.Negreanu
"Il Tocco è come il Vino"- V.Distefano

La funzione "Cerca" è tua amica!!

Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: DIMINUITO/SEMI-DIMINUITO

Messaggio da Angus9046 » 17 dic 2008, 15:31

Tritvr17 ha scritto:
Angus9046 ha scritto:comunque per quanto da sola non suoni proprio così orecchiabile come una banale triade maggiore, ciò che ci si può fare è incredibile °°''
eh si questi sono di quegli accordi che suonati da soli rendono poco o comunque ti vincolano troppo a seguire determinate strutture armoniche..per sono d quegli accordi che messi nel punto giusto ad incatrso creano dei passaggi veramente veramente belli.. :ciao:

eh già già... il loro punto forte secondo me è quella lieve dissonanza, uhm... quel tendere ad un'altra nota ma senza raggiungerla... sono molto usati nel neoclassico no? mi viene in mente malmsteen... e così ad occhio forse pure perpetual burn ci gioca spesso no?
Podcast
Podcast

Avatar utente
Tritvr17
Maestro
Maestro
Messaggi: 5805
Iscritto il: 11 lug 2008, 11:00
Località: CT

Re: DIMINUITO/SEMI-DIMINUITO

Messaggio da Tritvr17 » 17 dic 2008, 15:36

Angus9046 ha scritto:eh già già... il loro punto forte secondo me è quella lieve dissonanza, uhm... quel tendere ad un'altra nota ma senza raggiungerla... sono molto usati nel neoclassico no? mi viene in mente malmsteen... e così ad occhio forse pure perpetual burn ci gioca spesso no?
oui oui...se non erro pure jeff buckley li usa..e poi chiaramente grandissimi come guhtrie govan o robben ford..
"Mi piace il brivido della Vittoria, ma senza l'agonia della sconfitta questa é sicuramente meno gratificante"- D.Negreanu
"Il Tocco è come il Vino"- V.Distefano

La funzione "Cerca" è tua amica!!

Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: DIMINUITO/SEMI-DIMINUITO

Messaggio da Angus9046 » 17 dic 2008, 23:04

Tritvr17 ha scritto:
Angus9046 ha scritto:eh già già... il loro punto forte secondo me è quella lieve dissonanza, uhm... quel tendere ad un'altra nota ma senza raggiungerla... sono molto usati nel neoclassico no? mi viene in mente malmsteen... e così ad occhio forse pure perpetual burn ci gioca spesso no?
oui oui...se non erro pure jeff buckley li usa..e poi chiaramente grandissimi come guhtrie govan o robben ford..
uhm poi non vorrei dire cagate ma... tchaikovsky? :D
Podcast
Podcast


Altro
Maestro
Maestro
Messaggi: 4085
Iscritto il: 21 ott 2008, 19:18

Re: DIMINUITO/SEMI-DIMINUITO

Messaggio da Altro » 18 dic 2008, 13:07

Angus9046 ha scritto: mi ero accorto che si può trovare in molti passaggi con delle sostituzioni... proprio grazie alla sua simmetria, si potrebbe dire... ''

Infatti esistono solo 3 scale diminuite (ottofoniche) enarmonicamente parlando. Semplificando: Do (do, re, mib, fa, solb, lab, sibb, si), Do# (do#. re#,mi,fa#, sol, la, sib, si#) e Re (re, mi, fa, sol, lab, sib, dob, do#) e tutte le altre sono solo delle copie (enarmoniche).
Con una progressione T,sT,T,sT,T,sT,T,sT si possono fare solo 3 scale originali, tutte le altre costruite sui restanti 9 gradi cromatici sono necessariamente dei cloni di una delle tre.
Simmetria è la parola giusta, e questo rende le diminuite splendide, come dei joker da giocarsi quando se ne ha voglia e con poco rischio di fare delle cafonate
A Vespa preferisco Lambretta,
e Biondina a Brunetta .

Messaggio di hereistay il Ago 11 2011, 15:39
Altro ma ci sei o ci fai? credo che gente come te faccia bene a cancellarsi dal forum

Se sei anche tu di questa opinione evita di farmi delle domande

Avatar utente
odos
Maestro
Maestro
Messaggi: 2733
Iscritto il: 21 gen 2008, 20:33

Re: DIMINUITO/SEMI-DIMINUITO

Messaggio da odos » 18 dic 2008, 20:17

Altro ha scritto: Simmetria è la parola giusta,
si io infatti io le chiamo "scale simmetriche" (oltre alla tono-semitono anche la semitono-tono strausata sugli accordi alterati)
Le mie Jam su Neesk:

Podcast


"...in ognuno di noi dorme un genio. E sta sveglio un idiota"

Avatar utente
green day
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 203
Iscritto il: 25 ago 2007, 16:56
Località: Catania

Re: DIMINUITO/SEMI-DIMINUITO

Messaggio da green day » 22 dic 2008, 14:38

odos ha scritto:
Altro ha scritto: Simmetria è la parola giusta,
si io infatti io le chiamo "scale simmetriche" (oltre alla tono-semitono anche la semitono-tono strausata sugli accordi alterati)
VIVA IL MONDO DIMINUITO :yourock:
The Under Roof!!


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti