Che casino accordare a orecchio

Di tutto di più sul suonare la chitarra
Avatar utente
Senio
Esperto
Esperto
Messaggi: 654
Iscritto il: 02 gen 2007, 11:07
Località: Siena
Contatta:

Re: Che casino accordare a orecchio

Messaggio da Senio » 05 gen 2008, 03:06

paranoid ha scritto:prova con l' accordatore, metti il dito all' inizio del tasto, poi al centro e poi vicino al ferretto, appoggiandoti contro.
vedrai la differenza e ti sembrerà pochina, ma un professionista che conosce bene la chitarra sa benissimo che un pochino di qua e un pochino di la..... alla fine il solo di un determinato pezzo può risultare fiacco e calante...

da questo punto di vista la chitarra è uno degli strumenti più difficili da interpretare.
nel pianoforte ad esempio (anche lì c'è interpretazione nel tocco, dovuto alla potenza di pressione sui tasti, ma meno significativa della chitarra) una singola nota suonata premendo piano un tasto, risulta uguale sia suonata dal maestro che dall' allievo.

stesso discorso per gli strumenti a fiato.
non che non ci sia l' interpretazione eh! c'è eccome, ma la singola nota risulta assolutamente accordata sia per il dilettante che per il maestro.
ovvero: il maestro può interferire ed interagire anche sulla singola nota, mentre il dilettante no, ma io mi riferisco alla nota suonata libera, priva di particolare piglio o sentimento.

con gli strumenti a corde, dal basso al violino e così via, non esistono al mondo due persone che emettono lo stesso suono con la stessa accordatura, nemmeno su una singola nota.

ad eccezione di chi vive solo per riprodurre il suono altrui, e ne ho sentiti parecchi ad esempio, che suonano molto bene ''alla stevie ray vaughan'' e che riescono ad avvicinarsi in maniera impressionante.
ma è anche vero che è pur sempre una copia, e come tutte le copie, un pò imperfetta. :ciauz:


Quoto! E secondo me una delle cose più belle del nostro strumento è proprio quello che hai detto te Paranoid! Sulla chitarra c'è molta più libertà d' azione che su ogni altro strumento! Come hai detto bene, sia ad un dilettante che ad un maestro la nota sul pianoforte verrà sempre uguale, se non più forte o piano, mentre sulla chitarra ci sono una moltitudine di fattori che fanno si che un semplice bending eseguito da 100 chitarristi non sarà mai uguale! E infatti, secondo me, un grande chitarrista è anche chi riesce a sfruttare a suo favore questa libertà d' interpretazione! :ciauz:
Confucio ha scritto:La musica produce un piacere di cui la natura umana non può fare a meno.


Avatar utente
TRA$H
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 140
Iscritto il: 05 dic 2007, 20:54

Re: Che casino accordare a orecchio

Messaggio da TRA$H » 05 gen 2008, 14:14

paranoid ha scritto:
TRA$H ha scritto:
mauroch ha scritto:E per finire un dettaglio importante che non tutti conoscono: quando schiacci la corda di riferimento (quella che usi per accordare la successiva) devi mettere il dito il più vicino possibile al capotasto. Se lo metti a metà strada tra i due capitasto il risultato sarà quello che raccontavi tu suonando un accordo.
questo passaggio nn l'ho capito!
devi mettere il dito più vicino possibile al ferretto del tasto, la chitarra è uno strumento dove chi suona incide molto sull' accordatura..... puoi avere tutta la tecnica che vuoi, ma se metti il dito al centro tra i due ferretti, anche con la chitarra più bella del mondo suonerai una nota scordata. :ciauz:
ah ora ho capito...ma nn era quello il mio problema...era semplicemente un problema di accordatura poco sbagliata della 3 corda che mi sballava tutti gli accordi! ora ho sistemato...
My instruments:
elettrica:cort KX custom
ampli:CRATE FW 65

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Che casino accordare a orecchio

Messaggio da darkfender » 07 gen 2008, 09:48

piccolo appunto....
la questione della scordatura per la pressione al centro del tasto dipende dal modello di tasti...

su manici piatti con tasti bassi si sente meno, con dei jumbo si sente di più.

Avatar utente
Reaver
Principiante
Principiante
Messaggi: 23
Iscritto il: 10 apr 2008, 09:33
Località: Ostia (roma)

Re: Che casino accordare a orecchio

Messaggio da Reaver » 18 apr 2008, 22:55

Tutti i metodi che avete dette sono molto efficaci, io ne uso un altro ancora... suono piccoli lick delle canzoni, di cui ovviamente ricordo lo sonorità e piano piano accordo finchè il suono non è uguale...ovviamente è un pò macchinoso come metodo ma alla lunga funziona... :Very Happy:

Avatar utente
Ceckta
Principiante
Principiante
Messaggi: 11
Iscritto il: 25 mar 2008, 10:22

Re: Che casino accordare a orecchio

Messaggio da Ceckta » 19 apr 2008, 16:07

anche a me risulta difficilissimo accordare ad orecchio... uso sempre l'accordatore...

quando provo ad accordare ad orecchio mi escono delle accordature che più alternative delle mie non si può -_-


Avatar utente
Cristiano
Esperto
Esperto
Messaggi: 423
Iscritto il: 05 mar 2007, 10:30
Località: Friuli

Re: Che casino accordare a orecchio

Messaggio da Cristiano » 21 apr 2008, 10:59

Io ho sempre fatto a meno dell'accordatore. Unico riferimento un diapason 440. Ho anche provato ad utilizzarne uno, ma non mi ci sono trovato: una volta accordata, la chitarra "suonava male", così l'ho dovuta temperare a orecchio. Allora tanto vale andare ad orecchio e risparmiare quei 50 euro.
Una volta sistemato il La, procedo a dare una prima regolata utilizzando gli armonici, poi tempero il tutto in modo che gli accordi principali suonino gradevoli al mio orecchio. Di solito devo calare un po' le prime due corde, perchè il piezoelettrico che feci montare anni fa non è compensato come l'osso originale. Però una volta sistemata l'accordatura, non ho nessun problema nemmeno montando il capo.

Il pianoforte una volta accordato in effetti non lascia adito a differenze a seconda di chi lo suona. Però anche nell'accordatura di un pianoforte bisogna tenere presente i gusti di chi lo suona, perchè professionisti di alto livello possono prediligere certi tipi di temperamento della scala, diversi a seconda del genere di musica suonata. Il temperamento della scala infatti è un problema piuttosto delicato.

Ciao, Cristiano
Life requires square shoulders. I'd rather prefer the slope ones of a j45

Avatar utente
silente
Maestro
Maestro
Messaggi: 5493
Iscritto il: 23 apr 2007, 09:53

Re: Che casino accordare a orecchio

Messaggio da silente » 21 apr 2008, 12:17

Io ho sempre fatto come spiegava dark, con gli armonici. E' il metodo più semplice. Il la comunque me lo devo cercare col diapason o farmelo dare visto che non ho l'orecchio assoluto. :ciao:
ImmagineIl Cantagallo Podcast

Avatar utente
avanzo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3715
Iscritto il: 02 ago 2007, 18:16
Località: Roma

Re: Che casino accordare a orecchio

Messaggio da avanzo » 21 apr 2008, 12:31

io per accordare (dopo aver preso il la con l'accordatore), suono 5°,6°,7°,6°,5° tasto del Mi basso, e confronto con il La a vuoto,1°, 2°,1° tasto e poi a vuoto...praticamente questo

A--------------0-1-2-1-0---
E--5-6-7-6-5---------------

se suonano uguali (al mio orecchio :Very Happy: ) vado avanti con le altre corde...

il metodo degli armonici non lo conoscevo, adesso lo proverò...

Avatar utente
Dark Angel
Maestro
Maestro
Messaggi: 2724
Iscritto il: 09 ago 2007, 22:52

Re: Che casino accordare a orecchio

Messaggio da Dark Angel » 21 apr 2008, 17:21

avanzo ha scritto:il metodo degli armonici non lo conoscevo, adesso lo proverò...
Armonici Naturali suppongo....ma in cosa consiste?
Tired of lying in the sunshine staying home to watch the rain
You are young and life is long and there is time to kill today
And then the one day you find ten years have got behind you
No one told you when to run, you missed the starting gun

And you run and you run to catch up with the sun, but it's sinking
And racing around to come up behind you again
The sun is the same in the relative way, but you're older
And shorter of breath and one day closer to death

Avatar utente
ambaradam
Maestro
Maestro
Messaggi: 2301
Iscritto il: 12 apr 2007, 10:27
Località: Roma

Re: Che casino accordare a orecchio

Messaggio da ambaradam » 21 apr 2008, 18:50

l'armonico del 5 tasto di una corda ha lo stesso suono nell'armonico al 7 tasto della corda sotto... Comunque è facile capire se non sono bene accordate le corde, perché se sono scordate emetteranno delle vibrazioni veloci, e quando le vibrazioni saranno quasi nulle, vorrà dire che le corde son accordate :esatto: .

Forse non si capisce come scrivo, allora attacca la chitarra, metti un pò di distorsione, accordala come sai te, fai i due armonici e scorda un pochetto una delle due corde :ciao: .
offro-vendo-f47/vendo-fender-strato-mex ... 12112.html Se volete una Fender mex mancina e/o un ampli Fender Frontman, a Roma

Avatar utente
avanzo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3715
Iscritto il: 02 ago 2007, 18:16
Località: Roma

Re: Che casino accordare a orecchio

Messaggio da avanzo » 22 apr 2008, 00:57

eccolo qui, l'ha spiegato Darkfender... :esatto:
darkfender ha scritto:guardate che accordare la chitarra con gli armonici a orecchio è semplicissimo e molto più preciso dell'accordatore stesso :|

solo non vi hanno spiegato come si fa......
esempio:
prendete la corda di E basso suonate l'armonico al 5° ferretto e la corda di A al 7° (anche qua l'armonico NATURALE) contemporaneamente.

A questo punto se le corde non sono accordate sentirete un suono tipo onda:
più l'onda è veloce, più è scordata, più è lenta e più è accordata, quando l'onda è così lenta da non sentirsi più...siete accordati.

L'accordatore è utile per accordare il A di partenza se si suona in gruppo o accordarsi in silenzio, ma la tecnica degli armonici è più precisa per vari motivi.

Avatar utente
Dark Angel
Maestro
Maestro
Messaggi: 2724
Iscritto il: 09 ago 2007, 22:52

Re: Che casino accordare a orecchio

Messaggio da Dark Angel » 28 apr 2008, 21:22

Quelle onde si chiamano battimenti....avvengono quando ci sono due note con frequenza quasi simile.
L'ho fatto in fisica (abbiamo persino portato le chitarre a scuola per fare vedere delle cose sulle onde sulle corde :Very Happy: ...ovviamente oltre alla didattica, ho anche suonato qualcosina :Very Happy: )
Tired of lying in the sunshine staying home to watch the rain
You are young and life is long and there is time to kill today
And then the one day you find ten years have got behind you
No one told you when to run, you missed the starting gun

And you run and you run to catch up with the sun, but it's sinking
And racing around to come up behind you again
The sun is the same in the relative way, but you're older
And shorter of breath and one day closer to death


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti