Armonici sulla chitarra

Di tutto di più sul suonare la chitarra
Rispondi
Avatar utente
David
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5952
Iscritto il: 07 apr 2006, 22:11
Località: Villafrati (Pa)

Armonici sulla chitarra

Messaggio da David » 11 ott 2006, 13:57

Capita che si realizzano anche senza volerlo, basta che si crea una pizzicata seguita da un istantaneo smorzamento allo corda, gli arminici rappresentano per la chitarra (e per altri strumenti) una parte interessante tra tutte le tecniche.

Vengono chiamati cosi, proprio perchè sono costituiti dalla sovrapposizioni di più frequenze tonali, per tale motivo vengono anche chiamati "ipertoni".

Sulla chitarra se ne posso realizzare di svariati tipi, due sono però le differenze sostanziali:

- Arminici a corda vuota (Armonici Naturali)
- Armonici a corda premuta (Armonici Artificiali)

Eccono usempio di questa tecnica:

Arminico naturale:


Armonico artificiale



Avatar utente
Canepazzo
Esperto
Esperto
Messaggi: 825
Iscritto il: 05 lug 2006, 14:07
Località: Savona

Messaggio da Canepazzo » 11 ott 2006, 15:30

uso spesso quelli a corda vuota soprat per aggiustare l accordatura della chitarra, sono cmq affascinanti :D
"Quando suono la telecaster mi sento come un idraulico con il suo migliore strumento tra le mani!"

Keith Richards

Avatar utente
Kill Bill
Maestro
Maestro
Messaggi: 1337
Iscritto il: 16 giu 2006, 10:39
Località: Roma

Messaggio da Kill Bill » 11 ott 2006, 16:26

Gli armonici naturali sono una tecnica conosciuta gia in tempi antichi, in quanto riproducibile anche su chitarre classiche.....
diversamente per gli artificiali che sono caratteristici di strumenti amplificati...

vorrei sapere se ce' un manuale pero' esasustivo su questa tecnica, perche' finora l'ho imparata un po troppo "empiricamente" e vorrei esserne piu' padrone...

Saluti!
"il vero Io è quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te"
Paulo Coelho

Avatar utente
Lucifer Sam
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 57
Iscritto il: 02 feb 2007, 16:44
Località: Firenze
Contatta:

Messaggio da Lucifer Sam » 05 apr 2007, 00:52

Molto interessante.

ma come si creano di preciso? suono allo stesso modo ma senza far toccare il tasto alle corde?

Avatar utente
zakkary
Esperto
Esperto
Messaggi: 889
Iscritto il: 28 feb 2007, 09:31

Messaggio da zakkary » 05 apr 2007, 09:15

beh l'armonico naturale si crea sfiorando la corda in corrispondenza del ferretto, suonando la corda stessa....
x esempio se tu volessi fare un armonico naturale di mi puoi sfiorare la 1 corda sul "12 ferretto" suonando la prima corda

spiegazione paracchio complicata...sarebbe piu' semplice da farti vedere :D

l'armonico artificiale invece e' una tecnica di plettro...in pratica fai una nota e la suoni con il taglio del plettro, facendo atrito con il plettro stesso e dando una specie di accento con il pollice...

altra spiegazione difficilissima da scrivere ihih :D


Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Messaggio da darkfender » 05 apr 2007, 11:14

Altra tecnica caruccia con gli armonici fatti spostando il capotasto, molto utili per dare colore alle ritmiche....

Tradotto se faccio un armonico naturale al 5 tasto, se premo il primo tasto, l'armonico naturale si sposta al 6.

Così facendo come ci insegna il buon castellano possiamo armonizzare interi "arpeggi" di accordi, sfruttando le armoniche al tasto 12.

L'unica difficoltà è che con la mano destra dovremmo plettrare e sfiorare la corda contemporaneamente al tasto 12+X (vedi sopra per trovare x).

Avatar utente
Lucifer Sam
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 57
Iscritto il: 02 feb 2007, 16:44
Località: Firenze
Contatta:

Messaggio da Lucifer Sam » 05 apr 2007, 16:13

darkfender ha scritto:Altra tecnica caruccia con gli armonici fatti spostando il capotasto, molto utili per dare colore alle ritmiche....

Tradotto se faccio un armonico naturale al 5 tasto, se premo il primo tasto, l'armonico naturale si sposta al 6.

Così facendo come ci insegna il buon castellano possiamo armonizzare interi "arpeggi" di accordi, sfruttando le armoniche al tasto 12.

L'unica difficoltà è che con la mano destra dovremmo plettrare e sfiorare la corda contemporaneamente al tasto 12+X (vedi sopra per trovare x).


Hmmm interessante grazie!

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Messaggio da darkfender » 05 apr 2007, 16:30

giusto dimenticavo come si esegue .-.

con la mano destra si plettra tenendo il plettro con pollice e indice come sempre ma si sfiora nel contempo la corda in corrispondenza dell'armonica con il dito medio....un compressore aiuta non poco.
Non è facilissimo ma il risultato è intrigante....

Avatar utente
selva_oscura
Esperto
Esperto
Messaggi: 992
Iscritto il: 04 gen 2007, 15:32
Località: Taviano (LE)

Messaggio da selva_oscura » 05 apr 2007, 16:34

bè il copressore direi aiuta molto....
io ad esempio ho messo un bel pò di tempo ad imparare gli armonici naturali stile satriani...
infatti non basta fare l'armonico con la mano dx in punti determinati dinnanzi i pickup, ma contemporaneamente bisogna fare leva col tremolo (logicamente Floyd Rose)...
E kè c'è vò se nn un pò di pratica :wink:

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Messaggio da darkfender » 05 apr 2007, 16:46

il problema di quelli che dico io è che sarebbero da fare con suoni non distorti al max leggeri crunch, perciò il volume e il sustain si abbassa parecchio.

Avatar utente
selva_oscura
Esperto
Esperto
Messaggi: 992
Iscritto il: 04 gen 2007, 15:32
Località: Taviano (LE)

Messaggio da selva_oscura » 05 apr 2007, 22:01

darkfender ha scritto:il problema di quelli che dico io è che sarebbero da fare con suoni non distorti al max leggeri crunch, perciò il volume e il sustain si abbassa parecchio.
sinceramente darkfender, nn capisco cosa intendi...
vorresti fare degli armonici con un suono + leggero e trovi difficoltà?
xkè di norma il compressor, sustain e una forte distorsione aiutano notevolmente la realizzazione e il prolungamento degli armonici...specie se ci si aggiunge un pizzico di chorus e delay...
l'unico problema è quando si usa il Noise Suppressor (Soppressore di rumori d fondo con ronzii e cose varie) come il treenshold che smorzano il sustain della nota e peggiorano appunto la realizzazzione degli arm. :ciauz:

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Messaggio da darkfender » 05 apr 2007, 22:18

intendo che c'è un problema di volume rispetto alle note non suonate in armoniche;
con un compressore che per l'appunto comprime un po' le dinamiche, si risolve il problema...

cmq nel metodo di gicacomo castellano è spiegata bene questa tecnica....

Avatar utente
selva_oscura
Esperto
Esperto
Messaggi: 992
Iscritto il: 04 gen 2007, 15:32
Località: Taviano (LE)

Messaggio da selva_oscura » 05 apr 2007, 23:46

ah ok :ciauz:


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti