Accordature alternative

Di tutto di più sul suonare la chitarra
Avatar utente
avanzo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3715
Iscritto il: 02 ago 2007, 18:16
Località: Roma

Accordature alternative

Messaggio da avanzo » 16 gen 2008, 11:54

visto che si è introdotto in un altro topic in "Teoria musicale", perchè non approfondiamo un po' questo argomento? :Very Happy:

quali sono le accordature alternative alla standard (EADGBe) più usate?
a quali generi si adattano?
quali sono i pro e i contro di ognuna, rispetto alla standard?
quali sono le vostre esperienze con le accordature alternative?


:ciauz:


Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Accordature alternative

Messaggio da jack_trinidad » 17 gen 2008, 11:35

Per la chitarra slide io uso quella aperta...
cioè alzo di mezzo tono la terza corda, e di un tono la quarta e la quinta, in modo tale da avere un mi suonando a vuoto, e così appoggiando lo slide sull'intero capotasto avrò sempre un accordo maggiore...
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Accordature alternative

Messaggio da ma200360 » 17 gen 2008, 17:32

So che una delle più diffuse è la DADGAD, ma non ho mai provato a usarla.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
indiano
Esperto
Esperto
Messaggi: 359
Iscritto il: 03 giu 2007, 17:06
Località: VIVO NEL TUO COMPUTER-Palermo
Contatta:

Re: Accordature alternative

Messaggio da indiano » 18 gen 2008, 21:09

ma200360 ha scritto:So che una delle più diffuse è la DADGAD, ma non ho mai provato a usarla.
io la uso sempre la dadgad..uso pure quella della rainsong degli zeppelin
iil mio sito-------------------> http://www.myspace.com/indiastefano
Ecco in cosa credo:
http://www.addiopizzo.org

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
ZIo Maaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa..............citazione Necessaria
non diventare come Zakk Wylde, mannaggia a lui, che è un bravissimo chitarrista, ma con 'sta mania di far fischiare la chitarra continuamente, non si riesce nemmeno a capire cosa suona... Oh, suoniamo la chitarra o lo zufolo ?

Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Accordature alternative

Messaggio da jack_trinidad » 21 gen 2008, 09:23

ma200360 ha scritto:So che una delle più diffuse è la DADGAD, ma non ho mai provato a usarla.
E' quella di Kashmir dei Led Zeppelin, lì la senti molto bene...
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.


Avatar utente
Cristiano
Esperto
Esperto
Messaggi: 423
Iscritto il: 05 mar 2007, 10:30
Località: Friuli

Re: Accordature alternative

Messaggio da Cristiano » 21 gen 2008, 10:10

Io ogni tanto ci gioco e ci ho giocato. E' un bel gioco a dire il vero, solo che per tirarci fuori tutto il potere espressivo è necessario del tempo, per assuefarsi al suono alle posizioni completamente diverse, alle scale che si complicano parecchio. Ho letto da qualche parte il consiglio di un chitarrista (scusate ma non trovo il link) che è meglio imparare una accordatura alla volta, spendendoci molto tempo e non suonando altro.
Ci sono chitarristi che vivono di accordature alternative, come Michael Hedges o Alex DeGrassi per fare due nomi. Io ho trovato un sito dove vengono riportate le accordature utilizzate da alcuni chitarristi famosi, con dettaglio dei brani in cui sono utilizzate. Ecco il link:

http://www.stropes.com/

Si va su Titles/Tunings, si seleziona l'autore e si schiaccia "List". Il sito è interessante anche perchè fornisce (presumo a pagamento) anche moltissime tablature. Sarebbe interessante sentire un brano, cercarne l'accordatura, acquistare la tablatura e provare a riprodurlo... se ci si riesce ;-)

Ciao, Cristiano
Life requires square shoulders. I'd rather prefer the slope ones of a j45

Avatar utente
Ji ji
Esperto
Esperto
Messaggi: 389
Iscritto il: 06 gen 2008, 09:41

Re: Accordature alternative

Messaggio da Ji ji » 21 gen 2008, 11:24

La più semplice è la DADGBE. Poi c'è l'open D, DADF#AD, molto bella con lo slide (a saperlo usare :pianto: ), e la DADFAD meno usata ma molto versatile (puoi usare sia accordi maggiori che minori, mentre con l'open D maggiore gli accordi minori sono un casino) . Poi c'è la EBEEBE, usata da Kim Thayl dei Soundgarden, che però non va molto bene se vuoi usare delle scale.

Avatar utente
avanzo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3715
Iscritto il: 02 ago 2007, 18:16
Località: Roma

Re: Accordature alternative

Messaggio da avanzo » 22 gen 2008, 02:06

Ji ji ha scritto: Poi c'è la EBEEBE, usata da Kim Thayl dei Soundgarden, che però non va molto bene se vuoi usare delle scale.
questa EBEEBE non l'avevo mai sentita...a 24 tasti ci copri praticamente 5 ottave precise :paura: :paura: :paura:

Avatar utente
ambaradam
Maestro
Maestro
Messaggi: 2301
Iscritto il: 12 apr 2007, 10:27
Località: Roma

Re: Accordature alternative

Messaggio da ambaradam » 23 gen 2008, 15:02

Ji ji ha scritto:. Poi c'è la EBEEBE
come si fa??? Cioè, i quattro mi sono di altezze diverse o no??? Se sono tutti di altezze diverse, è un pò complicato...

Mi puoi dire l'altezza dei mi (facendomi rifersimento ad una chitarra accordata normalmente, non dicendomi soprano sopranino basso etc perché non ci capirei molto :ciao:) :Very Happy: ???
offro-vendo-f47/vendo-fender-strato-mex ... 12112.html Se volete una Fender mex mancina e/o un ampli Fender Frontman, a Roma

Avatar utente
Dark Angel
Maestro
Maestro
Messaggi: 2724
Iscritto il: 09 ago 2007, 22:52

Re: Accordature alternative

Messaggio da Dark Angel » 23 gen 2008, 16:03

Penso che per fare quei mi basta prendere il mi più vicino alla nota dell'accordatura normale...

QUindi

E..................................resta uguale
B.................................resta uguale
G.................................abbassi di due toni
D.................................alzi di un tono
A.................................alzi di un tono
E.................................resta uguale

Ecco la EBEEBE
Tired of lying in the sunshine staying home to watch the rain
You are young and life is long and there is time to kill today
And then the one day you find ten years have got behind you
No one told you when to run, you missed the starting gun

And you run and you run to catch up with the sun, but it's sinking
And racing around to come up behind you again
The sun is the same in the relative way, but you're older
And shorter of breath and one day closer to death

Avatar utente
Ji ji
Esperto
Esperto
Messaggi: 389
Iscritto il: 06 gen 2008, 09:41

Re: Accordature alternative

Messaggio da Ji ji » 23 gen 2008, 17:13

Sì, è così. Non l'ho mai provata, anche perchè abbassare il sol di due toni = frustate garantite... probabilmente Thayil usava una corda analoga per la terza e la quarta corda, e io una chitarra in più apposta da tenere accordata in EBEEBE non ce l'ho.

Avatar utente
avanzo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3715
Iscritto il: 02 ago 2007, 18:16
Località: Roma

Re: Accordature alternative

Messaggio da avanzo » 24 gen 2008, 00:05

ah, quindi 3a e 4a corda sono sullo stesso mi???...allora ho detto una cavolata prima :Very Happy:
anche se 'sta cosa è strana... :cosa:

Avatar utente
indiano
Esperto
Esperto
Messaggi: 359
Iscritto il: 03 giu 2007, 17:06
Località: VIVO NEL TUO COMPUTER-Palermo
Contatta:

Re: Accordature alternative

Messaggio da indiano » 24 gen 2008, 13:45

jack_trinidad ha scritto:
ma200360 ha scritto:So che una delle più diffuse è la DADGAD, ma non ho mai provato a usarla.
E' quella di Kashmir dei Led Zeppelin, lì la senti molto bene...
infatti...ma è anche quella di white summer/Black mountai side :tilt:
iil mio sito-------------------> http://www.myspace.com/indiastefano
Ecco in cosa credo:
http://www.addiopizzo.org

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
ZIo Maaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa..............citazione Necessaria
non diventare come Zakk Wylde, mannaggia a lui, che è un bravissimo chitarrista, ma con 'sta mania di far fischiare la chitarra continuamente, non si riesce nemmeno a capire cosa suona... Oh, suoniamo la chitarra o lo zufolo ?

Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Accordature alternative

Messaggio da jack_trinidad » 26 gen 2008, 11:31

indiano ha scritto:
jack_trinidad ha scritto:
ma200360 ha scritto:So che una delle più diffuse è la DADGAD, ma non ho mai provato a usarla.
E' quella di Kashmir dei Led Zeppelin, lì la senti molto bene...
infatti...ma è anche quella di white summer/Black mountai side :tilt:

Sì...Page la usa in molti pezzi, ma Kashmir è quello in cui si sente meglio secondo me...
La usa in tutti i pezzi con la Dano (quindi anche quelli con lo slide) che è sempre accordata così... :wink:
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.

Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Accordature alternative

Messaggio da jack_trinidad » 26 gen 2008, 11:34

avanzo ha scritto:
Ji ji ha scritto: Poi c'è la EBEEBE, usata da Kim Thayl dei Soundgarden, che però non va molto bene se vuoi usare delle scale.
questa EBEEBE non l'avevo mai sentita...a 24 tasti ci copri praticamente 5 ottave precise :paura: :paura: :paura:
E' vero... :paura: :paura: :paura:
Allettante... :tilt:
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti