Mano destra: si appoggia o no?

Discussione riguardo lo scambio di consigli sul suonare la chitarra
Avatar utente
Fabyguitar
Esperto
Esperto
Messaggi: 372
Iscritto il: 22 set 2008, 14:39

Mano destra: si appoggia o no?

Messaggio da Fabyguitar » 23 set 2008, 14:25

Ciao, ragazzi, ho notato che durante l'esecuzione di scale, a velocità sostenuta e a pennata alternata, riesco a essere molto più veloce e preciso appoggiando la mano destra sul corpo della chitarra (o sulle corde basse, in caso stessi suonando le corde alte). volevo chiedervi se è un'impostazione corretta oppure è un "vizio" da evitare. ciao e grazie in anticipo per le risposte


Avatar utente
Tritvr17
Maestro
Maestro
Messaggi: 5805
Iscritto il: 11 lug 2008, 11:00
Località: CT

Re: Mano destra: si appoggia o no?

Messaggio da Tritvr17 » 23 set 2008, 15:10

no anzi è un importante aspetto tecnico della mano destra..infatti quando scendi di corda devi riuscire a bloccare le risonanze se no si accavallerebbero miliardi di risonanze ed anche una penta verrebbe confusa..
"Mi piace il brivido della Vittoria, ma senza l'agonia della sconfitta questa é sicuramente meno gratificante"- D.Negreanu
"Il Tocco è come il Vino"- V.Distefano

La funzione "Cerca" è tua amica!!

TheSmooth
Principiante
Principiante
Messaggi: 23
Iscritto il: 05 set 2008, 10:39

Re: Mano destra: si appoggia o no?

Messaggio da TheSmooth » 23 set 2008, 15:15

Io tengo sempre la mano appoggiata...però non tutti lo fanno e non è obbligatorio...ad esempio Michael Angelo tiene la mano in modo veramente strano, e non appoggia. Trova la posizione in cui sei comodo e mantieni quella.

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Mano destra: si appoggia o no?

Messaggio da darkfender » 23 set 2008, 15:16

L'impostazione diciamo standard vorrebbe che:

il braccio tocchi la chitarra in 2 punti, uno nella parte alta dell'avambraccio (cambia a seconda della chitarra), l'altro vicino al polso.
In questo modo suoni solo di polso e il braccio fa eventualmente movimenti minimi nel cambio corda.


Spiegata così non si capisce nulla.

Il concetto è che l'ideale sarebbe suonare di polso e non di braccio.
Ti consiglio di guardare su youtube Paul Gilbert in intense rock (video didattico).

C'è da dire che molti chitarristi famosi hanno impostazioni strane e personali, ma a meno chè non ci si arrivi in base a considerazioni sul suono o sulla comodità, meglio seguire quella più usata.

E imho il chitarrista più pulito in questo è paul gilbert (a prescindere che piaccia o meno).

Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: Mano destra: si appoggia o no?

Messaggio da Angus9046 » 23 set 2008, 15:21

quoto la risposta precedente, è importantissimo farlo, altro che vizio ;)
se ti stai chiedendo come fai a non fare palm muting e tenere velocità nella corda del mi grosso... io personalmente appoggio il palmo all'attacco delle corde, sul ponte, quando suono le corde gravi, mentre lo sposto sulle corde per stopparle quando suono le corde acute, poi c'è chi preferisce tenere il palmo appoggiato al body e stoppare le corde con la parte di palmo che si trova sotto al pollice... oppure che appoggia la mano al body solo suonando il mi grave... devi vedere un po' te come ti trovi meglio, e personalmente credo anche che dipenda dalla chitarra che suoni, perchè possono avere forme e misure lievemente differenti l'una dall'altra...
Podcast
Podcast


Avatar utente
Fabyguitar
Esperto
Esperto
Messaggi: 372
Iscritto il: 22 set 2008, 14:39

Re: Mano destra: si appoggia o no?

Messaggio da Fabyguitar » 23 set 2008, 15:39

Ammazza che bestia che è questo paul gilbert! :paura: ma suona in qualche gruppo famoso(scusate per l'ignoranza)?

cmq grazie per le risposte, per fare un esempio, una tecnica corretta della mano destra potrebbe essere come quella di questo tizio? http://it.youtube.com/watch?v=tDgTOTijZLk

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Mano destra: si appoggia o no?

Messaggio da darkfender » 23 set 2008, 16:01

Naah è solo uno dei 5 guitar hero degli 80 più famosi di sempre XD
cmq scherzi a parte suonava nei Mr.Big (gran gruppo!! se nn lo conosci procurati qualche cd anche il bassista e il cantante spaccano) e nei Racer X (gruppo così così, ma qua gilbert si sbizzarrisce dal punto di vista tecnico mentre nei MR big sta al suo posto per fare musica :D ) più molti dischi da solista.

L'impostazione DELLA DESTRA del tipo su pare corretta ma è seduto e tagliato, in più usa una chitarra sulla quale non ho mai fatto molto caso non capisco bene ._.
(la mano sinistra ..... mah)

Però appoggia il polso di lato sul ponte come dicevo io.

Poi mano aperta, aperta con mignolo appoggiato, semi aperta o chiusa sono gusti personali.
(io la apro/chiudo mentre suono a seconda ormai....ma non cambia molto).

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Mano destra: si appoggia o no?

Messaggio da darkfender » 26 set 2008, 09:06

paoloemidioangelini ha scritto:Io preferisco usare la mano dx chiusa e non appoggiare niente... conta che l'appoggio - proprio in fisica - se all'inizio può facilitarti il movimento veloce, ad altissime velocità dà un certo attrito e quindi se suoni appoggiato ed hai una velocità alta, NON appoggiandoti potresti averla ancora più alta....
L'appoggio del polso è alla base dello shredding perchè impedisce movimenti sbagliati....

Solo il polso rimane libero e quindi se si lavora come si deve non esiste attrito, perchè la parte appoggiata non deve fare nessun movimeno, solo quello che viene dopo.

Daltra parte l'appoggiare il mignolo ti posso assicurare che non fa danni di alcun genere infatti diversi shredder lo fanno, anche se la mano chiusa o aperta senza mignolo appoggiato sono le più diffuse.

Io ho imparato tutte e tre per vedere quale mi piaceva di più, alla fine cambio impostazione a seconda dei passaggi, ma non è indispensabile.

Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: Mano destra: si appoggia o no?

Messaggio da Angus9046 » 26 set 2008, 14:47

paoloemidioangelini ha scritto:Io preferisco usare la mano dx chiusa e non appoggiare niente... conta che l'appoggio - proprio in fisica - se all'inizio può facilitarti il movimento veloce, ad altissime velocità dà un certo attrito e quindi se suoni appoggiato ed hai una velocità alta, NON appoggiandoti potresti averla ancora più alta....
ma che dici? °°''
se appoggi farai anche attrito, ma hai un punto d'appoggio su cui fare perno... anzi - proprio in fisica - s'impara che il punto d'appoggio in questo caso funge come una leva, nel caso si effettuino movimenti solo dal punto d'appoggio in giù... chiaro che se uno vuole tenere il polso completamente rigido va più veloce se non appoggia... ma anche in quel caso ci rimette come precisione... e poi scusa, senza appoggiare tu come stoppi? ^^'
forse parli del suonare la classica o l'acustica... sull'elettrica non si può non appoggiare, perchè risuona tutto e diventa un macello...
Podcast
Podcast

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Mano destra: si appoggia o no?

Messaggio da darkfender » 26 set 2008, 15:04

per farsi si può fare....ma è un'impostazione difficile e poco diffusa che non offre benefici in fatto di precisione e complica la vita, ma offre un suono con meno attacco, ma più libero di vibrare.

Il più grande promotore di questa tecnica è Marty Friedman.....
Per me sono più i contro chei pro, ma se sei già fenomeno come suddetto puoi anche avventurarti nello studio di quella impostazione....ma all'inizio conviene partire dall'impostazione standard col polso appoggiato.

Avatar utente
MkMouss
Maestro
Maestro
Messaggi: 2196
Iscritto il: 12 set 2008, 11:19
Contatta:

Re: Mano destra: si appoggia o no?

Messaggio da MkMouss » 13 ott 2008, 18:09

Fabyguitar ha scritto:Ammazza che bestia che è questo paul gilbert! :paura: ma suona in qualche gruppo famoso(scusate per l'ignoranza)?

cmq grazie per le risposte, per fare un esempio, una tecnica corretta della mano destra potrebbe essere come quella di questo tizio? http://it.youtube.com/watch?v=tDgTOTijZLk
è quello che trovi nei plettri della Ibanez!!! :Ok: :Ok: :Ok: :Ok: :Ok: :Ok: :Ok: :Ok: :Ok: :Ok: :Ok: :Ok: :Ok: :Ok:

cmq il polso si appoggia sulle corde per comodità, postura corretta e per stoppare le risonanze! io quoto chi appoggia!!!
Gibson Les Paul standard '99 - Gibson ES335 Dot Ressue '95 - Blue Guitars Telecaster 2004
Lisa homeguitar tele style '09 --> WORK IN PROGRESS!!!!
FENDER BANDMASTER Silverface 68 - BLACKSTAR Artisan 15H
http://www.myspace.com/eyestonebrain
La funzione "Cerca" è tua amica !!

Avatar utente
mottolone
Maestro
Maestro
Messaggi: 1045
Iscritto il: 05 giu 2008, 10:35
Località: Melito (NA)
Contatta:

Re: Mano destra: si appoggia o no?

Messaggio da mottolone » 13 ott 2008, 20:32

Per l'elettrica l' avambraccio e polso ( non tutto ) si appoggiano e quando si suonano le prime corde a note singole ( quindi non vale per gli accordi ) è utilissimo appoggiare almeno il mignolo. Questo modo di suonare non è campata a caso: per eseguire passaggi veloci è importante ridure al minimo i movimenti e un solido appoggio serve proprio a questo. Attenzione con questa tecnica non si crea alcun inutile attrito perchè le parti che appoggiamo non devono muoversi ( o al massimo si muovono di poco ). Mi scuso se ripeto cose già dette ma ho pensato che sarebbe stato utile ribadire il concetto con altri termini.

Per quanto riguarda tecniche alternative M.A.Batio usa anche il movimento delle dita: !!! è una tecnica disumana !!! ma è efficace soprattuto se siete dei patiti della pennata alternata. Io personalmente uso la pennata economica alla Frank Gambale e non mi sono trovato bene ( con quella di Batio )! :ciauz:
Il genio è 1% ispirazione e 99% traspirazione ! Sognando il Mark V
GEAR: Mesa Express 5:50 - Rectocab 2x12, Micro cube Rx, Ibanez Jem 7V - Rg 320 fa - MTM1 - EW20ASE acustica, Jackson RR5, LTD ec 1000 Deluxe, Yamaha acustica, Boss GT8 Vari pedali Boss, DS1 Keeley mod, Zoom MS 50, AMT WH-1, Mesa Throttle Box, TC Electronic Flashback.

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Mano destra: si appoggia o no?

Messaggio da darkfender » 14 ott 2008, 16:25

il mignolo è puramente a piacere...effettivamente rallenta ma aiuta nella precisione...
le 3 impostazioni più usate sono:

In tutte polso ppoggiato:
Mano aperta
mano a pugno
mano aperta con mignolo appoggiato.


Io le uso un po' tutte e 3 ._. a seconda dei passaggi..le ho studiate per vedere qual'era la migliore per me ma alla fine ho deciso di unirle (non che sia un fenomeno però ho studiato molto sulla carta l'argomento).

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Mano destra: si appoggia o no?

Messaggio da darkfender » 19 ott 2008, 17:52

il mignolo è un riferimento per la mano tanto quanto lo è il polso.

A differenza del polso però non è strettamente necessario ma può tornare utile in passaggi con molto string skipping.

La mano aperta invece torna utile se si passa da ritmiche veloci soprattutto funk a riff e assoli per es oppure anche per la leva o per essere più pronti a TAPPING o Hybrid picking ma SOPRATTUTTO per stoppare le corde in modo differente dal pugno chiuso (cambia il suono proprio)

Ma si può dire che mignolo appoggiato a mano aperta
mano aperta senza mignolo appoggiato
e pugno chiuso

Sono le 3 posizioni standard....se ne può scegliere una in base a quello che si suona o ancor meglio studiarle e usarle tutte.

Non si può però dire che una è più utile delle altre...

Avatar utente
Fabyguitar
Esperto
Esperto
Messaggi: 372
Iscritto il: 22 set 2008, 14:39

Re: Mano destra: si appoggia o no?

Messaggio da Fabyguitar » 19 ott 2008, 18:15

Ma se io suono sulla seconda corda e poi passo alla prima, come faccio a stoppare la risonanza? con la destra non ci arrivo :senzasperanze:


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite