Scelta del basso

Sezione dedicata ai Bassi
marasma
Principiante
Principiante
Messaggi: 32
Iscritto il: 02 feb 2011, 19:16

Scelta del basso

Messaggio da marasma » 13 set 2011, 12:46

Salve a tutti, popolo di Neesk,
vorrei comprare un basso tipo fender, per poi cambiarci i pick-up con dei fender o comunque qualcosa di decente. Per fare ciò, avevo in mente di spendere dai 50 agli 80 euro per il basso (anche se mi sono chiesto se a questo punto non convenga prendere i pezzi singolarmente, magari migliora la manifattura), prenderne uno diciamo "starter" e poi lavorarci su.
Sicuramente voi siete molto, moltissimo più esperti di me, per cui vi chiedo: esiste un modello economico, magari anche con pick-up ultra scadenti (dato che non mi interessa), ma che a livello di meccaniche, legni e manico sia una spanna sugli altri?
Per ora, su ebay, ho visto marche come Arrow, Eko, behringer, Roytek, Tenson, Haribar, SX, Applause, Clash, Prestige, Cort.

Grazie a tutti! :ciao: :ciao:

:ciauz:


Avatar utente
frankielapo
Maestro
Maestro
Messaggi: 3597
Iscritto il: 08 mar 2009, 20:02
Località: Bari, Italia

Re: Scelta del basso

Messaggio da frankielapo » 13 set 2011, 13:36

ho comprato poco tempo fa a mia cognata questo kit
http://www.strumentimusicali.net/produc ... black.html
considerando che sei all'inizio credo che tu abbia bisogno dell'ampli giusto?
credo che a meno di questo prezzo non trovi nulla di che..per iniziare va davvero bene.. l'ho provato e visionato e non dà assolutamente problemi.
La Funzione "CERCA" è tua amica!!
Altro ha scritto: Che tu faccia sport o artigianato, arte o scienza il processo è esattamente lo stesso. Bruciare le tappe significa togliersi la possibilità di onorare la disciplina per soddisfare un senso di presunta onnipotenza.
]Immagine

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Scelta del basso

Messaggio da ma200360 » 13 set 2011, 14:12

frankielapo ha scritto:ho comprato poco tempo fa a mia cognata questo kit
http://www.strumentimusicali.net/produc ... black.html
considerando che sei all'inizio credo che tu abbia bisogno dell'ampli giusto?
credo che a meno di questo prezzo non trovi nulla di che..per iniziare va davvero bene.. l'ho provato e visionato e non dà assolutamente problemi.
Quoto.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

marasma
Principiante
Principiante
Messaggi: 32
Iscritto il: 02 feb 2011, 19:16

Re: Scelta del basso

Messaggio da marasma » 13 set 2011, 14:33

No, non sono all'inizio, semplicemente il basso non è il mio strumento, per cui no, non ho bisogno dell'ampli, né ho in mente di spendere cifre del genere, infatti punterei senza dubbio sull'usato. Ciò che mi chiedo è se esiste, tra le varie "sottomarche", disponibili tranquillamente su Mercatino Musicale, o Ebay, in ottimo usato, una o qualche marca che spicca, rispetto alle altre, in qualità di costruzione (pick up esclusi, dato che quelli non mi interessano).

Grazie per la risposta, comunque! :ciao:

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Scelta del basso

Messaggio da ma200360 » 13 set 2011, 21:45

Io andrei sempre su SX. Al di là di tutto, sono strumenti che suonano bene e che trovi sul mercato dell' usato ai prezzi che hai in mente tu.

http://www.mercatinomusicale.com/mm/a_s ... 96154.html

http://www.mercatinomusicale.com/mm/a_s ... 96466.html

http://www.mercatinomusicale.com/mm/a_s ... 00775.html
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html


Avatar utente
Tritvr17
Maestro
Maestro
Messaggi: 5805
Iscritto il: 11 lug 2008, 11:00
Località: CT

Re: Scelta del basso

Messaggio da Tritvr17 » 14 set 2011, 10:41

Quoto i già citati SX!
Affidabili, prezzo modico, e ci puoi smanettare quanto vuoi sino a distruggerlo!
"Mi piace il brivido della Vittoria, ma senza l'agonia della sconfitta questa é sicuramente meno gratificante"- D.Negreanu
"Il Tocco è come il Vino"- V.Distefano

La funzione "Cerca" è tua amica!!

Avatar utente
fabioRV
Esperto
Esperto
Messaggi: 302
Iscritto il: 02 ott 2011, 08:22
Località: lontano

Re: Scelta del basso

Messaggio da fabioRV » 02 ott 2011, 08:53

Salve a tutti... ma come mai leggo tante definizioni, tipo Precision; Jazz; Fretless?!
Qual'è il modello per imparare più facilmente?
Messaggio di hereistay il Ago 11 2011, 15:39
Altro ma ci sei o ci fai? credo che gente come te faccia bene a cancellarsi dal forum


Se sei anche tu di questa opinione evita di fargli delle domande

Avatar utente
pauluccio73
Esperto
Esperto
Messaggi: 933
Iscritto il: 05 giu 2010, 17:26
Località: Bari

Re: Scelta del basso

Messaggio da pauluccio73 » 02 ott 2011, 11:55

Precision e Jazz sono i nomi di due modelli di basso prodotti da una marca americana molto conosciuta che si chiama FENDER.
Purtroppo le parole precision e jazz sono delle standardizzazioni che si usano frequentemente per far capire la configurazione dei Pickup (microfoni) inquanto tutte le altre marche esistenti hanno imitato la forma e le posizioni di tali microfoni.
Potresti incappare anche altre parole che possono esserti strane ad es. "fretless" e "fretted" che significano "senza tasti" e "tastato" e che specificano il modello di tastiera utilizzata..... la prima e liscia come un normale violino , contrabbasso ecc la seconda è quella più diffusa cioè con i capotasti come una comune chitarra.

in realtà i termini sono molteplici leggiti la pagina che ti linko e capirai qualcosa in più.

http://it.wikipedia.org/wiki/Basso_elettrico

un salutone
Paolo

P.S. dimenticavo ...non c'è un modello per imparare più facilmente il basso sostanzialmente è uguale la differenza tra i Pickup ne cambia solo la timbrica ed il carattere...
La funzione "Cerca" è tua amica!!
Immagine--Immagine
Immagine--Immagine

Avatar utente
fabioRV
Esperto
Esperto
Messaggi: 302
Iscritto il: 02 ott 2011, 08:22
Località: lontano

Re: Scelta del basso

Messaggio da fabioRV » 02 ott 2011, 13:12

Grazie Paoluccio... l'unica certezza è che il Fretless è più complicato :dubbioso:
Messaggio di hereistay il Ago 11 2011, 15:39
Altro ma ci sei o ci fai? credo che gente come te faccia bene a cancellarsi dal forum


Se sei anche tu di questa opinione evita di fargli delle domande

Avatar utente
pauluccio73
Esperto
Esperto
Messaggi: 933
Iscritto il: 05 giu 2010, 17:26
Località: Bari

Re: Scelta del basso

Messaggio da pauluccio73 » 02 ott 2011, 13:44

Non è detto .....
Io ho cominciato con un fretless e non è stata così dura.
Sei un passo indietro con chi comincia col tastato ma poi recuperi e sorpassi.!
Per chi comincia da zero usare il fretless è pesante ma sviluppa molto l'orecchio.
Io noto molto la differenza tra un bassista abituato al fretted ed altri che usano frequentemente il fretless.

Paolo
La funzione "Cerca" è tua amica!!
Immagine--Immagine
Immagine--Immagine

Avatar utente
Ulver
Esperto
Esperto
Messaggi: 902
Iscritto il: 30 nov 2010, 18:07
Contatta:

Re: Scelta del basso

Messaggio da Ulver » 02 ott 2011, 14:41

Sconsiglio di iniziare col Fretless: forse viene facile dire che è fattibile dopo qualche anno d'orecchio e pratica, ma all'inizio secondo me può solo creare delle crisi d'identità sia a livello d'approccio che di suono. Senza contare, anche se non so in che generi musicali sei indirizzato, che è uno strumento più dichiaratamente legato a generi di stampo Jazz/Fusion e che difficilmente riesce a uscire fuori con definizione e valorizzazione in ambiti più Pop/Rock a meno che uno proprio si voglia impuntare. Poi tranne qualche modesto caso di assemblaggi è quasi impossibile che si trovino dei fretless in quella fascia di prezzo.

Ti sconsiglio inoltre di assemblartene uno, specie se sei alle prime armi: potresti avere problemi di misure tra body e manico che non sempre hanno degli attacchi "universali", e avresti di che cristonare per non so quanto come m'è capitato a me. Meglio piuttosto una copia scrausa su cui poi lavorare d'upgrade di pickup/meccaniche e quello che vuoi, con qualche garanzia in più di partenza sul manico e l'azione quantomeno.

Premesse le cifre molto basse che hai accennato l'unica concreta possibilità che hai è di trovare una copia d'un Precision Bass usato su Mercatino Musicale. Nel caso opterai per questa via (quella con più assortimento e possibilità in quella fascia di prezzo) ti consiglio di evitare alcuni marchi tipo Behringer o Stagg, mentre puoi avere più potenziale in marchi come Eko/Roytek/Arrow/Tenson (anche se ovviamente la fascia è sempre e comunque la più bassa sul mercato).

In generale la più grande prerogativa è che il manico sia dritto e senza friggiture nei tasti, perchè è l'unico problema che può rivelarsi seriamente irreversibile: piuttosto chiedi al venditore qualche certezza in più sull'azione e in generale sul manico, sperando che sia onesto.

Se poi ti capitasse di voler fare un upgrade di pickup ti consiglio per rapporto qualità-prezzo i pickup Tonerider che sono una meraviglia, o più in generale eventuali occasioni sull'usato.

Avatar utente
alexi_laiho
Maestro
Maestro
Messaggi: 6192
Iscritto il: 31 lug 2008, 01:21
Località: Caltavuturo (PA)

Re: Scelta del basso

Messaggio da alexi_laiho » 02 ott 2011, 20:56

Ulver ha scritto:Sconsiglio di iniziare col Fretless [...] Senza contare, anche se non so in che generi musicali sei indirizzato, che è uno strumento più dichiaratamente legato a generi di stampo Jazz/Fusion e che difficilmente riesce a uscire fuori con definizione e valorizzazione in ambiti più Pop/Rock [...]


dicevi?? :Very Happy:
lespaul ha scritto:
Frusciante ha scritto:stó imparando da questo forum...che é molto saggio evitare di mettersi contro dei metallari...soprattutto se in BRANCO. :lollol:

IN METAL WE TRUST!!

Avatar utente
Ulver
Esperto
Esperto
Messaggi: 902
Iscritto il: 30 nov 2010, 18:07
Contatta:

Re: Scelta del basso

Messaggio da Ulver » 02 ott 2011, 23:00

C'avrei scommesso che saltava fuori un Steve DiGiorgio, m'era venuta la pulce proprio oggi pomeriggio di fare le dovute parentesi!
E' chiaro che si tratta comunque di un caso piuttosto anomalo e voluto a livello di sound, scelta tutt'altro che naturale per quanto il risultato finale forse gli abbia permesso d'essere valorizzato più del classico basso inetto e impercettibile (magari anche distorto, peggio ancora) tipico del metal estremo. Senza contare che in quanto bassista tra i top in ambito metal ci sia arrivato dopo non poca esperienza...

Bisogna più che altro capire che cosa ha in mente come suond (o anche solo come genere musicale) il nostro Marasma per poter ipotizzare qualcosa di più definito a livello di basso, anche se come accennato prima il budget bassissimo limita la scelta solo a copie Precision e pochissime altre robette.

Avatar utente
alexi_laiho
Maestro
Maestro
Messaggi: 6192
Iscritto il: 31 lug 2008, 01:21
Località: Caltavuturo (PA)

Re: Scelta del basso

Messaggio da alexi_laiho » 02 ott 2011, 23:13



se vuoi vado avanti con gli esempi...
lespaul ha scritto:
Frusciante ha scritto:stó imparando da questo forum...che é molto saggio evitare di mettersi contro dei metallari...soprattutto se in BRANCO. :lollol:

IN METAL WE TRUST!!

Avatar utente
Ulver
Esperto
Esperto
Messaggi: 902
Iscritto il: 30 nov 2010, 18:07
Contatta:

Re: Scelta del basso

Messaggio da Ulver » 02 ott 2011, 23:39

Beh oddio, data l'originalità della scelta di DiGiorgio non c'è certo da stupirsi se dopo ci sono stai bassisti che han fatto manierismo del fretless nel metal estremo...Anzi meglio direi, dato il livello qualitativo del basso che nel Metal Estremo ha storicamente toccato picchi di trascurabilità/inettitudine visti solo nell' Hardcore/Punk e poc'altro.


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti