Mano destra sul basso

Sezione dedicata ai Bassi
Rispondi
Avatar utente
fax1717
Esperto
Esperto
Messaggi: 465
Iscritto il: 28 mar 2010, 20:40
Località: te piacerebbe...

Mano destra sul basso

Messaggio da fax1717 » 11 mar 2011, 07:42

Ragazzi perdonatemi ma chi meglio di voi? Mi sono iscritto a Megabass ma mi sento spaesato, quindi chiedo a voi.

Allora, quando pizzico la quarta corda ho il pollice sul pickup, quando pizzico la terza dovrei scendere con il pollice sulla quarta corda, e così via?
Io riesco a stare sul pickup e scendere fino alla prima, anzi mi trovo meglio, però magari se faccio l'abitudine a scendere con il pollice è meglio :dubbioso:


spero di aver postato bene questo video.
Tra l'altro il modo di parlare "Variniano" di questo tipo, mi innervosisce :spara:
"...è un blues con il riff in Si, quindi occhio agli accordi e statemi dietro"


Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Mano destra sul basso

Messaggio da Varel » 11 mar 2011, 08:08

Ogni tanto me lo sono chiesto, io personalmente riesco a pizzicare fino alla quarta corda senza problemi appoggiandomi al pick-up. Con la quinta inizio ad avere qualche difficoltà e in tal caso mi appoggio al si. Il problema di appoggiarsi alle corde è che quando si torna su si ha il pollice tra i piedi O: anzi, tra i polpastrelli

Avatar utente
Frank Flicker
Maestro
Maestro
Messaggi: 5930
Iscritto il: 10 mag 2007, 13:39
Località: bergamo/brescia

Re: Mano destra sul basso

Messaggio da Frank Flicker » 11 mar 2011, 14:12

ci sono diverse scuole di pensiero. personalmente rimango sempre appoggiato sul pickup e vedo che tanti bassisti di livello fanno così. quello appunto che mi dà fastidio è proprio il continuo spostamento del pollice

Avatar utente
pauluccio73
Esperto
Esperto
Messaggi: 933
Iscritto il: 05 giu 2010, 17:26
Località: Bari

Re: Mano destra sul basso

Messaggio da pauluccio73 » 12 mar 2011, 10:01

Si dice che l'appoggio del pollice sul pickup sia un cattivo vizio da correggere.
Ma ci sono di contro bassisti epocali a cui addirittura non bastano i soli pickup come appoggio e montano poggiadita per buona parte della lunghezza del body.
Io ormai il vizio c'è l'ho però posso suonare anche senza poggiare il pollice in nessun punto.
Tecnica inportante però è quella di usare il pollice a VIRGOLA come per stoppare la corda superiore.
Oppure visto che sei un chitarrista e fresco di basso potresti optare per qualche tecnica più fresca come l'uso delle tre dita pollice incluso che ti poò aiutare in futuro a passare al four-finger.

Paolo
La funzione "Cerca" è tua amica!!
Immagine--Immagine
Immagine--Immagine

Avatar utente
fax1717
Esperto
Esperto
Messaggi: 465
Iscritto il: 28 mar 2010, 20:40
Località: te piacerebbe...

Re: Mano destra sul basso

Messaggio da fax1717 » 12 mar 2011, 17:44

pauluccio73 ha scritto:Si dice che l'appoggio del pollice sul pickup sia un cattivo vizio da correggere.
Ma ci sono di contro bassisti epocali a cui addirittura non bastano i soli pickup come appoggio e montano poggiadita per buona parte della lunghezza del body.
Io ormai il vizio c'è l'ho però posso suonare anche senza poggiare il pollice in nessun punto.
Tecnica inportante però è quella di usare il pollice a VIRGOLA come per stoppare la corda superiore.
Oppure visto che sei un chitarrista e fresco di basso potresti optare per qualche tecnica più fresca come l'uso delle tre dita pollice incluso che ti poò aiutare in futuro a passare al four-finger.

Paolo
Che bella notizia... oggi notavo che tendo a suonare senza dover poggiare il pollice, come dici tu sono "fresco" quindi se devo snaturarmi è meglio che lo faccia ora... tre dita pollice incluso? mi informo subito... nel frattempo i tuoi consigli sono oro colato :venerato:


Scusa, ma allora quello del video postato? Va bene che in un altro video dice che le note sono 7... Comunque mi fido ciecamente di te Paoluccio grazie ancora :rulez:
"...è un blues con il riff in Si, quindi occhio agli accordi e statemi dietro"


Avatar utente
pauluccio73
Esperto
Esperto
Messaggi: 933
Iscritto il: 05 giu 2010, 17:26
Località: Bari

Re: Mano destra sul basso

Messaggio da pauluccio73 » 13 mar 2011, 11:09

Sul tubo troverai migliaia di viedeo e tutti diversi.
Il problema e che il Basso Elettrico a differenza di tutti gli altri strumenti è uno strumento giovane e di recente concezione.
Fino a tutti gli anni 80 non esisteva ancora un vero metodo con delle regole ben precise e sono sicuro che tutt'ora a fronte dei vari libri ,video e tutorial non ci sia ancora....
Il basso elettrico è uno strumento IN VIA DI SVILUPPO .....nel senso che al contrario della chitarra che ha radici secolari e quindi abbondantemente sviluppata ,infatti anche nella elettrica non ci sono sostanziali modifiche dal progetto originario e le tecniche generalmente sono quelle, nel basso elettrico c'è una costante gara ad arricchire le tecniche mescolando anche tecniche di derivazione chitarristica ecc.
Basti vedere come nei decenni il finger-rest sia stato spostato da sotto le corde (ci si aggrappavva col medio e indice e si pizzicava col pollice le corde) a sopra (thumb-rest) dove al contrario ci si appoggia con il pollice e si pizzica le corde con indice e medio.
Oggi il finger/thumb-rest non esiste più ,tranne nelle riedizioni, perche la tecnica della mano destra si sta evolvendo.
Tutto questo è dovuto alla crescente voglia di essere più veloci nell'esecuzione....
Io per questo do la COLPA alla fusion ed in particolare a Jaco :Very Happy: :Very Happy: :Very Happy: :Very Happy:
Ed in questo la chitarra ed il basso elettrico hanno una comunanza......
La chitarra elettrica nel jazz non ha mai avuto un ruolo di guida, ma con gli anni Settanta sbarca una costellazione di chitarristi: Larry Coryell, Allan Holdsworth, Mike Stern, Bill Frisell, John Scofield, Vernon Reid e Pat Metheny. Nell’ immaginario collettivo del jazz rock due chitarristi si elevano per stile, personalità, carattere: Bill Frisell e John McLaughlin. Nel 1974 Pat Metheny regala il suo contributo ad una session di grande rilievo nel jazz rock suonando con Paul Bley, Bruce Ditmas, e Jaco Pastorius. Con Pastorius,virtuoso del basso nel universo jazz rock, affronta alcuni dei capitoli fondamentali della sua carriera. Infatti, Pastorius, con Bob Moses è nell’album d’esordio di Metheny “Bright size life” del 1975 e nel 1979 si rincontreranno in un memorabile tour di Joni Mitchell.
Quello in rosso è un trafiletto di un mio lavoro (storia del jazz -Fusion-) pubblicato su Wikipedia...
Bene tralasciando i chitarristi, per il basso Pastorius è quello che più ha LASCIATO a noi bassisti.
Anche se al giorno d'oggi Jaco sarebbe stato un PISCHELLO a livello di tecnica, lui è stato la scintilla per innescare una corsa ancora in voga, quella di far diventare il basso un vero strumento completo (ritmico, solistico, melodico).
Ed ecco che dal punto di vista strutturale cambiano anche gli strumenti...... la Fender negli anni 60 già esordì con il famoso basso il Fender V (5 corde) ma non ebbe successo, invece con la fusion e jaco si cominciano a vedere i primi 5 corde poi i sei corde per non parlare dei fretless e di musicisti eccezzionali.
è naturale che con degli strumenti AMMODERNATI ci vogliono tecniche moderne .......Non bastano più le due dita sole della mano destra allora si comincia a sviluppare tecniche diverse........ 3 dita (alla N.H.O. Pedersen -indice-medio-anulare-) oppure pollice-medio-indice- per passare alla four-finger che utilizza D. Dipiazza........ oddio c'è anche chi usa tutte e cinque le dita !!
SPERO DI NON ESSERE STATO TROPPO PROLISSO NELLA RISPOSTA ALLA TUA DOMANDA
....................Paolo :Very Happy:

P.S. Ascolta tutti i consigli ma alla fine suona come meglio credi LA MUSICA E' L'UNICA COSA LIBERA CHE E' RIMASTA :lollol:
La funzione "Cerca" è tua amica!!
Immagine--Immagine
Immagine--Immagine

Avatar utente
James_
Maestro
Maestro
Messaggi: 2636
Iscritto il: 16 set 2009, 16:12
Località: Bologna

Re: Mano destra sul basso

Messaggio da James_ » 18 mar 2011, 21:37

Io solitamente appoggio il pollice sul pickup...sarà che non sono un virtuoso quindi mi basta così per divertirmi.
Aggiungo che, essendo di stampo Precision, ho la brutta abitudine di cercare sempre l'appoggio al centro del body e cerco di pizzicare per lo più in quella zona...ma sarà una fissa mia..
LA FUNZIONE "CERCA" E' TUA AMICA. |
POWERED BY: Immagine
Charvel | Gibson | Orange

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Mano destra sul basso

Messaggio da ma200360 » 18 mar 2011, 22:37

Anch' io, all' inizio, tendevo a poggiare il pollice sui pick-ups, ma da ormai diversi mesi mi sto rendendo conto dell' importanza di avere la destra libera di "navigare" per come pare e piace a lei. Sarà una mia impressione, ma mi par di capire che il modo in cui si pizzica la corda, sul basso, sia veramente determinante per variare la sonorità, ancor più che sulla chitarra, almeno quella elettrica, su cui io utilizzo il plettro nel 99% dei brani che suono. Insomma, mi piace poter "fare" quanto più possibile il suono con la mano destra, anziché ricorrere a manopoline e pedali, e vi dirò che proprio ieri ho avuto la conferma di questo: con la Blues Band abbiamo fatto un' oretta in uno spettacolo benefico in cui ho usato il mio basso, ma su un ampli che non conoscevo affatto: non ho avuto nessun problema, mi è bastato regolare un tantino il tono sul basso e trovare il "tocco" giusto con la destra. Ecco, se avessi ancora l' abitudine di pizzicare la corda in un solo punto, non avrei potuto ottenere lo stesso risultato.

Ciò non toglie che, per alcune cose, tenda ancora ad utilizzare l' appoggio del pollice sul pick-up, soprattutto nei boogie, in cui ho bisogno di un suono molto definito e preciso: appoggio il pollicione sul p.u. al ponte e via col ton to-ton to-ton to-ton. :Very Happy:
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
James_
Maestro
Maestro
Messaggi: 2636
Iscritto il: 16 set 2009, 16:12
Località: Bologna

Re: Mano destra sul basso

Messaggio da James_ » 19 mar 2011, 14:45

Dimenticavo: chiaramente scalo sulle corde, anche il MI costituisce un grande punto di riferimento per me :Very Happy:
LA FUNZIONE "CERCA" E' TUA AMICA. |
POWERED BY: Immagine
Charvel | Gibson | Orange


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti