Il bassista non ha importanza

Sezione dedicata ai Bassi
Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Il bassista non ha importanza

Messaggio da ma200360 » 18 apr 2012, 19:56

...o almeno, a parere della signorina Victoria Jorgensen da Louisville, KY

Immagine
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html


Avatar utente
Frank Flicker
Maestro
Maestro
Messaggi: 5930
Iscritto il: 10 mag 2007, 13:39
Località: bergamo/brescia

Re: Il bassista non ha importanza

Messaggio da Frank Flicker » 18 apr 2012, 20:06

io l'ho detto che a questo mondo c'è troppa gente inutile... ma non mi riferisco di certo al bassista!
ma come fa a finire sui giornali una roba del genere?

Avatar utente
Tritvr17
Maestro
Maestro
Messaggi: 5805
Iscritto il: 11 lug 2008, 11:00
Località: CT

Re: Il bassista non ha importanza

Messaggio da Tritvr17 » 18 apr 2012, 21:38

Premettendo che anche un sordo sentirebbe e capirebbe l'importanza del basso!
Prendi un qualsiasi brano e levagli il basso.. poi si che capisci quant'è importante!

Detto ciò..
Frank Flicker ha scritto:ma come fa a finire sui giornali una roba del genere?
Questa si che è una bella domanda! Com'è può esser che oggi i giornali necessitino di tali notizie per fare scalpore e vendere?!
"Mi piace il brivido della Vittoria, ma senza l'agonia della sconfitta questa é sicuramente meno gratificante"- D.Negreanu
"Il Tocco è come il Vino"- V.Distefano

La funzione "Cerca" è tua amica!!

Avatar utente
mamasa
Maestro
Maestro
Messaggi: 3082
Iscritto il: 21 lug 2010, 16:08
Località: Melbourne, VIC, Australia

Re: Il bassista non ha importanza

Messaggio da mamasa » 18 apr 2012, 21:55

Immagino che il 22 riferito alla signorina Victoria Jorgensen sia il quoziente intellettivo della suddetta (per non parlare di quello dell'autore dell'articolo)...
Tutti sanno dire "ti amo", ma pochi sanno dire "vuoi quei kiwi?".

Siccome Piove
Podcast Immagine

Avatar utente
pauluccio73
Esperto
Esperto
Messaggi: 933
Iscritto il: 05 giu 2010, 17:26
Località: Bari

Re: Il bassista non ha importanza

Messaggio da pauluccio73 » 19 apr 2012, 06:58

Però quasta donna con le sue affermazioni mi risolverebbe non pochi problemi !
Paolo
La funzione "Cerca" è tua amica!!
Immagine--Immagine
Immagine--Immagine


Avatar utente
Ulver
Esperto
Esperto
Messaggi: 902
Iscritto il: 30 nov 2010, 18:07
Contatta:

Re: Il bassista non ha importanza

Messaggio da Ulver » 19 apr 2012, 14:14

pauluccio73 ha scritto:Però quasta donna con le sue affermazioni mi risolverebbe non pochi problemi !
Paolo
Wat?

Al di là del capolavoro di giornalismo è sì vero che il ruolo del bassista spesso rimane un po' in disparte e non molto considerato: un conto quando ciò è voluto dal singolo che non sente manie di protagonismo da palesare, ma quando senti bassisti in cerca di emancipazione spesso vien da chiedersi cosa facciano concretamente per "emanciparsi", nelle loro bassline puramente riempitive e rassegnate alla tonica e poc'altro ancor prima di porsi il dilemma su come risaltare.
Che poi la situazione cambi da genere a genere è ovvio, ricordo d'un topic tirato su qualche mese fa in cui sostenevo ad esempio che nel Metal (specie estremo) il basso ricopre un ruolo particolarmente marginale e di poca considerazione.

Avatar utente
Tritvr17
Maestro
Maestro
Messaggi: 5805
Iscritto il: 11 lug 2008, 11:00
Località: CT

Re: Il bassista non ha importanza

Messaggio da Tritvr17 » 19 apr 2012, 14:35

Ulver ha scritto:Che poi la situazione cambi da genere a genere è ovvio, ricordo d'un topic tirato su qualche mese fa in cui sostenevo ad esempio che nel Metal (specie estremo) il basso ricopre un ruolo particolarmente marginale e di poca considerazione.
Non sono un grande esperto di Metal.. anzi non sono un esperto punto e basta. Però ho un carissimo amico che è un grande cultore, e sentendolo suonare col suo gruppo Death/Black Metal.. ho notato invece che il basso ha una funzione importantissima!
Il suono è tutt'altro che piacevole ai miei gusti, troppo sferragliante, ricco di alti e forse troppo poco profondo, ma quanti riff all'unisono con la chitarra avrò sentito non ne ho idea! Anzi, ti dirò di più, quanta melodia "solista" ho sentito nel basso e quanta invece base "ritmica" nella chitarra!

C'è ovviamente da dire che il Metal consta di infinite varianti ed influenze ed ognuna presenta caratteristiche anche diversissime dalle altre!
"Mi piace il brivido della Vittoria, ma senza l'agonia della sconfitta questa é sicuramente meno gratificante"- D.Negreanu
"Il Tocco è come il Vino"- V.Distefano

La funzione "Cerca" è tua amica!!

Avatar utente
Ulver
Esperto
Esperto
Messaggi: 902
Iscritto il: 30 nov 2010, 18:07
Contatta:

Re: Il bassista non ha importanza

Messaggio da Ulver » 19 apr 2012, 16:07

Non sono un grande esperto di Metal.. anzi non sono un esperto punto e basta. Però ho un carissimo amico che è un grande cultore, e sentendolo suonare col suo gruppo Death/Black Metal.. ho notato invece che il basso ha una funzione importantissima!
Il suono è tutt'altro che piacevole ai miei gusti, troppo sferragliante, ricco di alti e forse troppo poco profondo, ma quanti riff all'unisono con la chitarra avrò sentito non ne ho idea! Anzi, ti dirò di più, quanta melodia "solista" ho sentito nel basso e quanta invece base "ritmica" nella chitarra!

C'è ovviamente da dire che il Metal consta di infinite varianti ed influenze ed ognuna presenta caratteristiche anche diversissime dalle altre!
Probabilmente il tuo amico bassista è stato influenzato da certo Death Metal tecnico, che effettivamente vanta alcune liete eccezioni bassistiche...Tra cui addirittura bassi fretless, che Steve Di Giorgio in particolare ha dimostrato come possano sposarsi bene e uscire dal muro sonoro con personalità. In generale beh, il Death tecnico è un genere in cui ogni strumento, coerentemente al nome, può vantare una ricerca tecnica e di suono da cui il tutto ne esce potenzialmente valorizzato.

Non posso dire così però per somma parte di Thrash, Grindcore, Black, resto del Death, Doom (lì per un fattore proprio di approccio generico) e Heavy.

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Il bassista non ha importanza

Messaggio da ma200360 » 19 apr 2012, 18:56

Ulver ha scritto:... quando senti bassisti in cerca di emancipazione spesso vien da chiedersi cosa facciano concretamente per "emanciparsi", nelle loro bassline puramente riempitive e rassegnate alla tonica e poc'altro ancor prima di porsi il dilemma su come risaltare...
Ma perché, pensi che la signorina abbia mai ascoltato una linea di basso ? Forse non sa nemmeno com' è fatto, un basso, di preciso. C' è da dire però che, se fino ad ora non aveva conosciuto il manico di un basso, adesso conosce quello di un bassista. Ben le sta. :Very Happy:
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
rhapsody
Esperto
Esperto
Messaggi: 691
Iscritto il: 15 mag 2011, 21:37

Re: Il bassista non ha importanza

Messaggio da rhapsody » 19 apr 2012, 18:59

Io penso che il basso spesso non sia adeguatamente apprezzato per il semplice fatto che, per poterlo gustare pienamente, bisogna avere un buon impianto con dei bei wooferoni, cosa che spesso non si ha. :sad: Ma chi ha avuto la possibilità di sentire musica da un buon impianto o, come noi, di suonare in un gruppo, sa bene quanto questo strumento sia importante.
Oltretutto tempo fa ho avuto anche modo di strimpellare un po' il basso in un gruppo. E' meno facile da suonare di quanto si possa pensare in quanto, rispetto alla chitarra, all'interno di un gruppo ha una funzione ritmica maggiore e quindi, anche se si suonano delle cose semplici, bisogna essere molto precisi e metronomici, altrimenti la performance complessiva del gruppo ne risente. :paura:

Avatar utente
Ulver
Esperto
Esperto
Messaggi: 902
Iscritto il: 30 nov 2010, 18:07
Contatta:

Re: Il bassista non ha importanza

Messaggio da Ulver » 19 apr 2012, 19:11

Io penso che il basso spesso non sia adeguatamente apprezzato per il semplice fatto che, per poterlo gustare pienamente, bisogna avere un buon impianto con dei bei wooferoni, cosa che spesso non si ha.
Per me, come accennavo prima, non è apprezzato per via del fatto che i bassisti si fanno sentire poco a livello tecnico/compositivo in molti, moltissimi casi.
Oltretutto tempo fa ho avuto anche modo di strimpellare un po' il basso in un gruppo. E' meno facile da suonare di quanto si possa pensare in quanto, rispetto alla chitarra, all'interno di un gruppo ha una funzione ritmica maggiore e quindi, anche se si suonano delle cose semplici, bisogna essere molto precisi e metronomici, altrimenti la performance complessiva del gruppo ne risente. :paura:
In linea di massima si, nel mio gruppo piuttosto atipicamente ho sempre sbolognato il ruolo di ritmica portante a chitarre o tastiera :Very Happy:
In generale ho un approccio svincolatissimo, complice il fatto che di mio preferisco suonare la chitarra e allora boh, già che suono il basso almeno che mi si permetta di fare quel che voglio senza vincoli di sorta.
Comunque beh, non serve per forza svincolarsi dal ruolo ritmico per poter risaltare col basso, il mio è un caso a sè stante per sfizi personali che si sono comunque rivelati funzionali.

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Il bassista non ha importanza

Messaggio da ma200360 » 19 apr 2012, 19:27

Ulver ha scritto:
Io penso che il basso spesso non sia adeguatamente apprezzato per il semplice fatto che, per poterlo gustare pienamente, bisogna avere un buon impianto con dei bei wooferoni, cosa che spesso non si ha.
Per me, come accennavo prima, non è apprezzato per via del fatto che i bassisti si fanno sentire poco a livello tecnico/compositivo in molti, moltissimi casi.
Non sono affatto d' accordo !
Ulver ha scritto:
Oltretutto tempo fa ho avuto anche modo di strimpellare un po' il basso in un gruppo. E' meno facile da suonare di quanto si possa pensare in quanto, rispetto alla chitarra, all'interno di un gruppo ha una funzione ritmica maggiore e quindi, anche se si suonano delle cose semplici, bisogna essere molto precisi e metronomici, altrimenti la performance complessiva del gruppo ne risente. :paura:
In linea di massima si, nel mio gruppo piuttosto atipicamente ho sempre sbolognato il ruolo di ritmica portante a chitarre o tastiera :Very Happy:
:paura: :paura: :paura:
Ulver ha scritto: In generale ho un approccio svincolatissimo, complice il fatto che di mio preferisco suonare la chitarra e allora boh, già che suono il basso almeno che mi si permetta di fare quel che voglio senza vincoli di sorta.
Comunque beh, non serve per forza svincolarsi dal ruolo ritmico per poter risaltare col basso, il mio è un caso a sè stante per sfizi personali che si sono comunque rivelati funzionali.
Davvero abbiamo un concetto di "suonare il basso" assolutamente antitetico, io e te !
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
pauluccio73
Esperto
Esperto
Messaggi: 933
Iscritto il: 05 giu 2010, 17:26
Località: Bari

Re: Il bassista non ha importanza

Messaggio da pauluccio73 » 19 apr 2012, 19:52

dico solo una cosa e dopo di questa non entro più perchè sono troppo di parte.
Senza essere ne tecnico e ne fare discorsi da sapientone è solo una cosa curiosa....
però una cosa concreta che ho notato in non pochi anni di esperienza seppur dilettantistica .
avete mai provato a far cantare il cantante, appunto, per tutto il brano poi ripetere il brano senza basso ma con tutti gli altri strumenti.
penso che la risposta la sappiate già.

un salutone
Paolo

P.S. Dopo un'analisi mi sono dimenticato di affermare che forse anche qualche altro strumento farà la fine del cantante !!

Paolo
La funzione "Cerca" è tua amica!!
Immagine--Immagine
Immagine--Immagine

Avatar utente
Ulver
Esperto
Esperto
Messaggi: 902
Iscritto il: 30 nov 2010, 18:07
Contatta:

Re: Il bassista non ha importanza

Messaggio da Ulver » 19 apr 2012, 20:11

Certo. Il mio discorso non va preso in senso assoluto perchè beh, è chiaro che una buona fetta di bassisti non sente la necessità uscire dai comunque importanti schemi ritmici di un brano e di ciò non ne ha mai fatto un problema, accettando di fare inanzitutto da base per strumenti più comunemente solisti.
Mi rendo conto d'essere io che vivo il basso come una sorta di implicita frustrazione, nonostante a livello live tendo a preferirlo alla chitarra perchè, non essendo armonicamente impegnativo, lascia spazio alla presenza scenica che per me è prioritaria.

Voglio farvi sentire come esempio concreto di quanto scritto sopra un paio di nostri brani di qualche anno, un po' più garage confronto alla piega che abbiamo preso recentemente ma particolarmente rappresentativi dell'approccio che sono solito avere al basso, anche come equalizzazione (talvolta agli antipodi di quello che ci si aspetta da un basso):

http://soundcloud.com/theselfishcales/t ... eping-john

http://soundcloud.com/theselfishcales/useless

Avatar utente
Mapam
Esperto
Esperto
Messaggi: 419
Iscritto il: 27 mag 2010, 09:05

Re: Il bassista non ha importanza

Messaggio da Mapam » 19 apr 2012, 23:25

Questa volta rispondo mettendola sul ridere. Guardatevi tutto il video :Very Happy:
Un buon assolo è come un buon discorso; non servono tante parole, ne bastano poche ma...d'effetto.

La funzione "Cerca" è tua amica!! :esatto:


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite