G&L, che basso!

Sezione dedicata ai Bassi
Pas
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 2
Iscritto il: 17 mag 2010, 12:28

Re: G&L, che basso!

Messaggio da Pas » 17 mag 2010, 21:33

Grazie per il benvenuto, ragazzi.
Calma...non sono un vero bassista.....sono uno strimpellatore anch' io.
Non mi intendo di materiali, corde, effetti ecc... sono piuttosto purista e adoro le sonorità sobrie.
Il G&L nasale e pieno di medi?
Bah.....fa talmente "tutto" che non ti saprei dire.
Sai cosa? Forse ha un bel suono ma non un timbro che lo renda riconoscibile come un MM, un Fender o, per dire, un warwick.
Però è un Signor suono.
Un volta un amico bassista disse (in dialetto veneto): "Ghe xe bassi meravigliosi con un suono de merda e bassi de merda con un suono meraviglioso".....traduzione "Ci sono bassi meravigliosi con un suono banale e bassi apparentemente banali e semplici con un suono meraviglioso".....più o meno.
La cosa sicura che un gran basso si sente anche "da spento" e cioè da come risuona anche quando non è amplificato.
Fate un giretto con qualche colpo di slap con il G&L e "suona" anche senza ampli.
Devo ancora capire il mio che modello sia esattamente.....vista la forma della paletta!!!!
Comunque se volete vederlo è identico a questo di Gazzé
http://www.youtube.com/watch?v=8Ch--M3scSA

Ciao a tutti
Pas


Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: G&L, che basso!

Messaggio da ma200360 » 17 mag 2010, 21:55

E perché non ci fai tu qualche sample ?

Tra l' altro, quel brano lì mi è sempre piaciuto proprio tanto; ha avuto anche un significato, per me. Peccato che il suono del basso sia poco "intellegibile".
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
pauluccio73
Esperto
Esperto
Messaggi: 933
Iscritto il: 05 giu 2010, 17:26
Località: Bari

Re: G&L, che basso!

Messaggio da pauluccio73 » 05 giu 2010, 17:50

^^^^^^ PAS
Scusate il ritardo ma mi sono appena iscritto!!
il basso che suona Gazzè nel video che hai postato è appunto un G&l l2000 AMERICANO ed è pure un vecchio modello iquanto si intravede la placca metallica su cui sono posizionati i controlli e non ha lo sperone sulla paletta, infatti , oggi i G&L non la montano più la parte in metallo ma i pot sono montati direttamente sulla tavola del body.
Comunque fate attenzione a non confondere un g&l americano con un "Tribute serie" che è una serie coreana o indonesiana anche se comunque di buona fattura.
Un tribute serie costa anche 1000 euro in meno di un USA!!!
io ho un l2000 indonesiano e lo reputo un signor basso...
ciao
Paolo
La funzione "Cerca" è tua amica!!
Immagine--Immagine
Immagine--Immagine

Avatar utente
pauluccio73
Esperto
Esperto
Messaggi: 933
Iscritto il: 05 giu 2010, 17:26
Località: Bari

Re: G&L, che basso!

Messaggio da pauluccio73 » 05 giu 2010, 23:50

Scusate per i due post consecutivi siccome ho intuito che avete bisogno di samples vi linko un saple dimostrativo che registrai un po di tempo fa in cui utilizzo tutte e 18 le combinazioni di suono ottenibili.
Il basso in questione è un G&L Tribute l2000. (non U.S.A ma indonesiano).

http://www.gospel.bo.it/albums/userpics ... aperti.mp3

Il pot dei bassi e degli acuti sono tutti e due aperti.
ad ogni giro cambio la combinazione..
la scaletta delle combinazioni e quella sottostante

dove per: pass(passivo), att(attivo), par(pu in parallelo), serie(pu in serie), ponte(pu ponte), 2pu(tutti e due i pu), manico(pu al manico), att hi(attivo con boost sugli acuti)

1 pass/par/ponte
2 pass/par/2pu
3 pass/par/manico
4 pass/serie/ponte
5 pass/serie2pu
6 pass/serie/manico
7 att/par/ponte
8 att/par/2pu
9 att/par/man
10 att/serie/ponte
11 att/serie/2pu
12 att/serie/manico
13 att hi/par/ponte
14 att hi/par/2pu
15 att hi/par man
16 att hi/serie/ponte
17 att hi/serie/2pu
18 att hi/serie manico
scusate la registrazione spartana ma entrare con un basso direttamente in una soundblaster non è il meglio!!
ciao
Paolo
La funzione "Cerca" è tua amica!!
Immagine--Immagine
Immagine--Immagine

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: G&L, che basso!

Messaggio da ma200360 » 06 giu 2010, 00:07

Ma che mostro ! E' un vero arcobaleno di suoni, quel basso lì ! E tutto questo senza toccare i controlli di tono, immagino. Complimenti, davvero fenomenale, non c' è un suono che non sia bello !

Questo è l' americano, giusto ?
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html


Avatar utente
pauluccio73
Esperto
Esperto
Messaggi: 933
Iscritto il: 05 giu 2010, 17:26
Località: Bari

Re: G&L, che basso!

Messaggio da pauluccio73 » 06 giu 2010, 09:39

ma200360 ha scritto:Ma che mostro ! E' un vero arcobaleno di suoni, quel basso lì ! E tutto questo senza toccare i controlli di tono, immagino. Complimenti, davvero fenomenale, non c' è un suono che non sia bello !

Questo è l' americano, giusto ?
infatti i toni non li ho mai toccati perche sul g&l l2000 i toni quando sono aperti sono in flat !!

Il basso è un indonesiano quindi serie TRIBUTE non USA!!
e la cosa bella è che costa circa 1000 euro in meno del più blasonato americano ,(CHE VANTA, PURTROPPO, BEN PIu' GRAVI DIFETTI),.
Lo strumento suona benissimo e ciò è dovuto al fatto che monta la stessa elettronica e PU dell'americano .
le differenze stanno nel corpo che è in frassino di un tipo meno pregiato dell' USA e pesa un po di più.
Il manico è un po più cicciotto le meccaniche sono più economiche (ma buone e fanno il loro dovere) ed il ponte di materiale diverso ma identico.il risparmio sta anche nella verniciatura es... la verniciatura BURST è fatta solo d'avanti nel TRIBUTE (cioè ai bordi del body dove c'è lo smuso generalmente i colori sfumano sul nero ,nel Tribute alla sfumatura segue una verniciatura tutta nero sul retro e il modello tutto nero costa meno)
L'americano invece è tutto a tre colori (fronte / retro)!!!
Comunque un buon strumento calcolando che costa intorno a i 600 euro.

C'è una presentazione del G&L l2000/2500 di acustica napaoli che potete visionare al link:

http://shop2.acusticanapoli.com/home.ph ... icoli=2573

Ciao
Paolo
La funzione "Cerca" è tua amica!!
Immagine--Immagine
Immagine--Immagine

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: G&L, che basso!

Messaggio da ma200360 » 06 giu 2010, 10:17

pauluccio73 ha scritto: infatti i toni non li ho mai toccati perche sul g&l l2000 i toni quando sono aperti sono in flat !!
Cioè non ha una sezione EQ attiva ? In pratica, non puoi boostare acute e/o medie e/o basse ? Oddio, non è che sia un problema, vista la quantità di suoni che già ci tiri fuori coi toni in flat, e che immagino tu possa ulteriormente modificare tagliando un po' i toni, quando e se necessario.
pauluccio73 ha scritto: Il basso è un indonesiano quindi serie TRIBUTE non USA!!
QUESTO è un basso INDONESIANO ? Impressionante ! Ti dirò che, dacché ho scaricato il tuo sample, ieri sera, me lo sono messo in loop in cuffia e non ho ascoltato altro tutta la sera, proprio per gustarmi i suoni, e lo stesso sto facendo ora.
pauluccio73 ha scritto: e la cosa bella è che costa circa 1000 euro in meno del più blasonato americano ,(CHE VANTA, PURTROPPO, BEN PIu' GRAVI DIFETTI),.
Quali ?
pauluccio73 ha scritto: Lo strumento suona benissimo e ciò è dovuto al fatto che monta la stessa elettronica e PU dell'americano .
le differenze stanno nel corpo che è in frassino di un tipo meno pregiato dell' USA e pesa un po di più.
Beh, finché siamo nel campo del ragionevole, non direi che il peso un po' maggiore giustifica una differenza di prezzo così elevata.
pauluccio73 ha scritto: Il manico è un po più cicciotto le meccaniche sono più economiche (ma buone e fanno il loro dovere) ed il ponte di materiale diverso ma identico.
Ma al limite penso che non sia impossibile montare il ponte del made in USA comprandolo come spare, no ?
pauluccio73 ha scritto: il risparmio sta anche nella verniciatura es... la verniciatura BURST è fatta solo d'avanti nel TRIBUTE (cioè ai bordi del body dove c'è lo smuso generalmente i colori sfumano sul nero ,nel Tribute alla sfumatura segue una verniciatura tutta nero sul retro e il modello tutto nero costa meno)
L'americano invece è tutto a tre colori (fronte / retro)!!!
Vabbè, sono differenza cosmetiche, nient' altro.
pauluccio73 ha scritto: Comunque un buon strumento calcolando che costa intorno a i 600 euro.
Prezzo fantastico, per un basso del genere !
pauluccio73 ha scritto: C'è una presentazione del G&L l2000/2500 di acustica napaoli che potete visionare al link:

http://shop2.acusticanapoli.com/home.ph ... icoli=2573

Ciao
Paolo
Me lo vado a vedere. Grazie di tutto !
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
pauluccio73
Esperto
Esperto
Messaggi: 933
Iscritto il: 05 giu 2010, 17:26
Località: Bari

Re: G&L, che basso!

Messaggio da pauluccio73 » 06 giu 2010, 10:46

I problemi dei g&l Americani ,(non tutti e non sono riuscito ad individuare le annate esatte credo fine 90'),che comunque sui nuovi modelli non risulta essere dato che hanno il manico costruito in un singolo pezzo,sta appunto nel manico che si apre in due in fatti il bi-cut neck di cui è composto si apre.
Il difetto nasce dal fatto che per avere un buon settaggio della curvatura dello stesso si è costretti a tenere il truss-rod tirato al max e questo causa dopo alcuni anni servizio danneggiamento irreversibile del manico stesso.
Questo problema sul Tribute non è mai stato riscontrato inquanto il manico strutturalmente è costruito diversamente (unico pezzo) e forse anche perchè è più cicciotto del primo!!!

Per quanto riguarda l'elettronica è del tipo CUT e non BOOST (ma non ho mai avuto bisogno di regolarla!!se non per chiudere un po gli acuti).

Per il ponte si dice sia diverso , per me è identico, e comungue fa il suo lavoro c'è chi sostiene che quello dell'USA è di materiale alleggerito...bohhhhhhhhh!

ciao
Paolo
La funzione "Cerca" è tua amica!!
Immagine--Immagine
Immagine--Immagine

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: G&L, che basso!

Messaggio da ma200360 » 06 giu 2010, 12:34

pauluccio73 ha scritto:I problemi dei g&l Americani ,(non tutti e non sono riuscito ad individuare le annate esatte credo fine 90'),che comunque sui nuovi modelli non risulta essere dato che hanno il manico costruito in un singolo pezzo,sta appunto nel manico che si apre in due in fatti il bi-cut neck di cui è composto si apre.
Il difetto nasce dal fatto che per avere un buon settaggio della curvatura dello stesso si è costretti a tenere il truss-rod tirato al max e questo causa dopo alcuni anni servizio danneggiamento irreversibile del manico stesso.
Addirittura ! Questo è un difetto gravissimo !
pauluccio73 ha scritto: Questo problema sul Tribute non è mai stato riscontrato inquanto il manico strutturalmente è costruito diversamente (unico pezzo) e forse anche perchè è più cicciotto del primo!!!

Per quanto riguarda l'elettronica è del tipo CUT e non BOOST (ma non ho mai avuto bisogno di regolarla!!se non per chiudere un po gli acuti).
Ah, ma non è mica un problema ! Con 18 suoni a disposizione non hai certo bisogno di andare ancora a boostare questo o quello, eh ? :ciao:

Che poi, da quel che vedo, col basso l' utilizzo della quasi sempre negletta (almeno da noi chitarristi) manopolina del tono produce effetti ancor più significativi, sul suono, rispetto a quel che fa sulla chitarra. Personalmente, mentre suono il basso, mi capita molto spesso di dare una "bottarella" alla manopolina del tono, soprattutto a inizio brano.
pauluccio73 ha scritto: Per il ponte si dice sia diverso , per me è identico, e comungue fa il suo lavoro c'è chi sostiene che quello dell'USA è di materiale alleggerito...bohhhhhhhhh!

ciao
Paolo
Alleggerito ? Non mi sembra proprio una gran qualità nel ponte di un basso. Per il poco che ne so, anzi, nel basso in generale è preferibile un ponte un po' più massiccio, a meno che uno non vada a cercare dei suoni particolarmente "mirati", tipo Jazz o Precision.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
Colo
Maestro
Maestro
Messaggi: 2811
Iscritto il: 02 ott 2008, 17:19
Località: Sergnano-Crema(CR)
Contatta:

Re: G&L, che basso!

Messaggio da Colo » 06 giu 2010, 12:59

:welcome: pauluccio!
Sembra che Neesk abbia trovato il supremo conoscitore dei G&L!
:esatto:
La miglior musica è il più total silenzio.

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: G&L, che basso!

Messaggio da ma200360 » 06 giu 2010, 13:07

Colo ha scritto::welcome: pauluccio!
Sembra che Neesk abbia trovato il supremo conoscitore dei G&L!
:esatto:
E meno male, direi. Grande risorsa, per il forum !
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
Colo
Maestro
Maestro
Messaggi: 2811
Iscritto il: 02 ott 2008, 17:19
Località: Sergnano-Crema(CR)
Contatta:

Re: G&L, che basso!

Messaggio da Colo » 06 giu 2010, 14:26

ma200360 ha scritto:
Colo ha scritto::welcome: pauluccio!
Sembra che Neesk abbia trovato il supremo conoscitore dei G&L!
:esatto:
E meno male, direi. Grande risorsa, per il forum !
ma, ieri sera ho letto il post di pauluccio prima delle tue risposte e mi sono immaginato come avresti reagito, stamattina apro Neesk e trovo le mie previsioni confermate! :Very Happy:
La miglior musica è il più total silenzio.

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: G&L, che basso!

Messaggio da ma200360 » 06 giu 2010, 22:34

Colo ha scritto: ma, ieri sera ho letto il post di pauluccio prima delle tue risposte e mi sono immaginato come avresti reagito, stamattina apro Neesk e trovo le mie previsioni confermate! :Very Happy:
E cosa devo farci, sarò un tipo prevedibile ! :Very Happy:

Ma lo sai che ho conservato quel sample e lo sto ascoltando anche adesso ? Ancora mi sembra impossibile che quel basso sia una roba del genere.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
pauluccio73
Esperto
Esperto
Messaggi: 933
Iscritto il: 05 giu 2010, 17:26
Località: Bari

Re: G&L, che basso!

Messaggio da pauluccio73 » 07 giu 2010, 19:38

^^^^^^
Tieni presente che il sample fa pure schifo come qualità audio!
E comunque l' l2000 non è un basso facile.....
Per chi è abituato sui passivi i primi tempi sono duri...
Non che in passivo sia docile, tieni presente che in passivo ha un livello ben più alto di un precision che comunque tra i bassi passivi è tra i più potenti.
Ha un' uscita tremenda e devi sempre tener d'occhio che non clippi, specialmente se passi da parellelo a serie e naturalmente da passivo ad attivo.
Io ormai ci ho fatto la mano e se passo da parallelo a serie specie con i due PU in on e in attivo prima di suonare in automatico la mano abbassa il volume !!! sai ha preso molti spaventi quando non lo sapevo !!!...
Questo lo puoi notare ,anche se la qualità dell'audio è scadente, nel video a link:

http://www.youtube.com/watch?v=WT4AP58jC5o

se noti durante il video quando passa in serie prima di tutto abbassa il volume e se noti il vu-meter della testata sembra clippare sempre!!!!
Comunque apparte gli scherzi non è uno strumento semplice da gestire specie in presenza di pedalini particolarmente sensibili all' output es alcuni envelope-filter, ed in particolare gli Electro Harmonix un po vecchiotti (analogici) tipo holy grail infatti se non sai gestire bene il volume di ingresso di crea dei casini.

ciao
Paolo
La funzione "Cerca" è tua amica!!
Immagine--Immagine
Immagine--Immagine

Avatar utente
Colo
Maestro
Maestro
Messaggi: 2811
Iscritto il: 02 ott 2008, 17:19
Località: Sergnano-Crema(CR)
Contatta:

Re: G&L, che basso!

Messaggio da Colo » 07 giu 2010, 20:06

pauluccio73 ha scritto:^^^^^^
Tieni presente che il sample fa pure schifo come qualità audio!
E comunque l' l2000 non è un basso facile.....
Per chi è abituato sui passivi i primi tempi sono duri...
Non che in passivo sia docile, tieni presente che in passivo ha un livello ben più alto di un precision che comunque tra i bassi passivi è tra i più potenti.
Ha un' uscita tremenda e devi sempre tener d'occhio che non clippi, specialmente se passi da parellelo a serie e naturalmente da passivo ad attivo.
Io ormai ci ho fatto la mano e se passo da parallelo a serie specie con i due PU in on e in attivo prima di suonare in automatico la mano abbassa il volume !!! sai ha preso molti spaventi quando non lo sapevo !!!...
Questo lo puoi notare ,anche se la qualità dell'audio è scadente, nel video a link:

http://www.youtube.com/watch?v=WT4AP58jC5o

se noti durante il video quando passa in serie prima di tutto abbassa il volume e se noti il vu-meter della testata sembra clippare sempre!!!!
Comunque apparte gli scherzi non è uno strumento semplice da gestire specie in presenza di pedalini particolarmente sensibili all' output es alcuni envelope-filter, ed in particolare gli Electro Harmonix un po vecchiotti (analogici) tipo holy grail infatti se non sai gestire bene il volume di ingresso di crea dei casini.

ciao
Paolo
Fantastico!


E che meno destra il bassista, eh? :paura:
La miglior musica è il più total silenzio.


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti