Basso, quale configurazione di pu?

Sezione dedicata ai Bassi
Avatar utente
vittopascu
Esperto
Esperto
Messaggi: 481
Iscritto il: 15 nov 2007, 22:22

Re: Basso, quale configurazione di pu?

Messaggio da vittopascu » 24 lug 2010, 17:23

James_ ha scritto:Se ti trovi bene e ti paice hai fatto bene a prenderlo, anche se fare modifiche per un totale di più del valore del basso non ha senso, secondo me :ciauz:
Bbone sònate :Very Happy:
don't worry, sarebbero tutte modifiche a costo zero, faccio tutto da solo e l'elettronica la lascio stare, quindi al limite spendo per trovare il top in acero buono :) in ogni caso il basso non è ancora arrivato mannaggia... lo aspetto per lunedì.
ho bisogno di un'altra dose di blues...
Immagine


Avatar utente
vittopascu
Esperto
Esperto
Messaggi: 481
Iscritto il: 15 nov 2007, 22:22

Re: Basso, quale configurazione di pu?

Messaggio da vittopascu » 25 lug 2010, 10:07

ma200360 ha scritto: Vox Amplug. 50 euro scarsi e senti il basso che suona come ha da suonare.

chitarre-basso-f44/vox-bass-amplug-t14384.html
sai che questo è davvero un buon consiglio? mi sembra un oggettino interessante questo amplug... ho sentito anche i demo delle unità per chitarra ed è impressionante come da una cacchetta del genere si riescano a tirare fuori dei suoni così "veri" :Very Happy:
ho bisogno di un'altra dose di blues...
Immagine

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Basso, quale configurazione di pu?

Messaggio da ma200360 » 25 lug 2010, 12:53

vittopascu ha scritto:
ma200360 ha scritto: Vox Amplug. 50 euro scarsi e senti il basso che suona come ha da suonare.

chitarre-basso-f44/vox-bass-amplug-t14384.html
sai che questo è davvero un buon consiglio? mi sembra un oggettino interessante questo amplug... ho sentito anche i demo delle unità per chitarra ed è impressionante come da una cacchetta del genere si riescano a tirare fuori dei suoni così "veri" :Very Happy:
Ah, guarda, per me è un piccolo miracolo. Lo uso quotidianamente, non consuma nemmeno molto le batterie (con due ministilo ci vai aventi delle settimane) e mi pare che suoni più che bene; certo, non hai grandi possibilità di equalizzare il suono, ma ti assicuro che non ne sento tutto 'sto bisogno: coi tre controlli che ha ci fai già moltissimo.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
vittopascu
Esperto
Esperto
Messaggi: 481
Iscritto il: 15 nov 2007, 22:22

Re: Basso, quale configurazione di pu?

Messaggio da vittopascu » 25 lug 2010, 15:42

già, poi sono quasi sicuro che si possa fare qualcosa per alimentarlo esternamente con apposito alimentatore da 10 euri comprato dall'elettricista, farò esperimenti nonappena me ne impossesserò :Very Happy: anche perchè io di solito per queste cose uso le pile ricaricabili, solo che in questo caso diffido un po' perchè come tutti sanno le ricaricabili hanno voltaggio e corrente leggermente inferiori, e su voltaggi complessivi così bassi bisogna andarci cauti altrimenti si hanno delle cadute di tensione quando meno ci se l'aspetta :pianto:
ho bisogno di un'altra dose di blues...
Immagine

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Basso, quale configurazione di pu?

Messaggio da ma200360 » 25 lug 2010, 15:53

vittopascu ha scritto:già, poi sono quasi sicuro che si possa fare qualcosa per alimentarlo esternamente con apposito alimentatore da 10 euri comprato dall'elettricista, farò esperimenti nonappena me ne impossesserò :Very Happy: anche perchè io di solito per queste cose uso le pile ricaricabili, solo che in questo caso diffido un po' perchè come tutti sanno le ricaricabili hanno voltaggio e corrente leggermente inferiori, e su voltaggi complessivi così bassi bisogna andarci cauti altrimenti si hanno delle cadute di tensione quando meno ci se l'aspetta :pianto:
Ma ne vale la pena ? Va bene, con l' alimentatore da 10 euro risparmi le batterie, ma perdi la possibilità di suonare dove e quando ti pare. Io mi piazzo spesso sul terrazzo, e ti dirò che apprezzo molto il fatto di non avere fili elettrici tra le gambe.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html


Avatar utente
vittopascu
Esperto
Esperto
Messaggi: 481
Iscritto il: 15 nov 2007, 22:22

Re: Basso, quale configurazione di pu?

Messaggio da vittopascu » 25 lug 2010, 15:58

mah, magari si può mantenere la possibilità di usare tranquillamente le pile a seconda delle evenienze... queste cose bisogna avercele tra le mani per dire davvero qualcosa di concreto...
ho bisogno di un'altra dose di blues...
Immagine

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Basso, quale configurazione di pu?

Messaggio da ma200360 » 25 lug 2010, 16:05

vittopascu ha scritto:mah, magari si può mantenere la possibilità di usare tranquillamente le pile a seconda delle evenienze... queste cose bisogna avercele tra le mani per dire davvero qualcosa di concreto...
Ah, ecco, tu pensavi alla doppia possibilità di alimentazione. Ma non so se è materialmente possibile farlo.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
pauluccio73
Esperto
Esperto
Messaggi: 933
Iscritto il: 05 giu 2010, 17:26
Località: Bari

Re: Basso, quale configurazione di pu?

Messaggio da pauluccio73 » 27 lug 2010, 21:38

ma200360 ha scritto:
vittopascu ha scritto:già, poi sono quasi sicuro che si possa fare qualcosa per alimentarlo esternamente con apposito alimentatore da 10 euri comprato dall'elettricista, farò esperimenti nonappena me ne impossesserò :Very Happy: anche perchè io di solito per queste cose uso le pile ricaricabili, solo che in questo caso diffido un po' perchè come tutti sanno le ricaricabili hanno voltaggio e corrente leggermente inferiori, e su voltaggi complessivi così bassi bisogna andarci cauti altrimenti si hanno delle cadute di tensione quando meno ci se l'aspetta :pianto:
Ma ne vale la pena ? Va bene, con l' alimentatore da 10 euro risparmi le batterie, ma perdi la possibilità di suonare dove e quando ti pare. Io mi piazzo spesso sul terrazzo, e ti dirò che apprezzo molto il fatto di non avere fili elettrici tra le gambe.
Non ci vuole molto ad alimentere esternamente quell'aggeggio che è facilmente modificabile...
Certo che a pile è meglio ....
a questo punto prendi questo stai comodo e risparmi pure 1 EURO :Very Happy:

http://cgi.ebay.it/CARICABATTERIE-POWER ... 4cef5a3737

Paolo
La funzione "Cerca" è tua amica!!
Immagine--Immagine
Immagine--Immagine


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite