Università

Il luogo adatto per parlare di arte, cultura e tematiche sociali non legate alla chitarre. Dite ciò che volete(ovviamente nei limiti della correttezza).
Avatar utente
Bellbottom
Maestro
Maestro
Messaggi: 3595
Iscritto il: 22 nov 2007, 10:02
Località: padova

Re: Università

Messaggio da Bellbottom » 31 ago 2009, 00:23

Varel ha scritto:Piccolo inconveniente: mi toccherà lavorare sul groppone degli italiani, visto che gli avvocati/mercenari non mi sono mai piaciuti, quindi preparatevi a pagarmi lo stipendio :Very Happy:
tu tenta di arrivare alla fine di giurisprudenza sano e salvo intanto.. sappi che non ho visto nessuno uscire incolume da quella facoltà :Very Happy:


Avatar utente
ciochi
Maestro
Maestro
Messaggi: 1116
Iscritto il: 17 ago 2009, 02:56

Re: Università

Messaggio da ciochi » 31 ago 2009, 01:49

Io faccio ingegneria biomedica, e non so ancora cosa mi aspetta per il futuro. All'atto pratico,dopo il primo anno di specialistica,non so praticamente niente,i corsi sono troppo brevi e troppo concentrati per permettere di assimilare in maniera utile le conoscenze. Dopo 1 mese da un esame già non mi ricordo nulla.Però ho abbondantemente espanso il mio modo di ragionare,qualsiasi problema mi si pone lo affronto in maniera costruttiva e lo supero intelligentemente. Riesco a capire le cose in modo rapido e posso insegnarti qualsiasi cosa mi proponi (eccetto il C++ :Very Happy: :Very Happy: ),dopo un adeguato studio.Ma mi fermo lì.In teoria un ingegnere biomedico ha numerose prospettive,visto che il suo apporto è richiesto in qualunque applicazione che coinvolga un essere umano,dalle lenti a contatto alla commercializzazione e verifica in sala operatoria di strumentazione biomedicale,dalla progettazione di protesi varie a perizie medicolegali o alla cura della brevettazione di un'invenzione.Però non ne so fare,effettivamente,nemmeno una,da solo: tu fammela vedere una volta e dopo 3 volte la faccio benissimo :Very Happy: .Eccetto la pennata alla Gambale,ovviamente! :Very Happy:
Fiero possessore di:
Ibanez AS103 Custom natural+ Classic '57 neck ,Fender Telecaster Fmt bcb con seymour duncan pearly gates e '59,Epiphone G-400 rossa con pu JB+ super58, Ibanez Tcm-50, Peavey classic 30, Yamaha Apx-4A ,AMT SS-11A
ciochi's solo time machine:
Podcast

Avatar utente
Frusciante
Maestro
Maestro
Messaggi: 9053
Iscritto il: 19 nov 2007, 16:28

Re: Università

Messaggio da Frusciante » 31 ago 2009, 09:46

Dark Angel ha scritto:A settembre faccio il mio trionfale ingresso alla facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna. Fatemi gli auguri per l'università, e sopratutto per il post-università :Very Happy:
In bocca al lupo. :esatto:
Bellbottom ha scritto:
Varel ha scritto:Piccolo inconveniente: mi toccherà lavorare sul groppone degli italiani, visto che gli avvocati/mercenari non mi sono mai piaciuti, quindi preparatevi a pagarmi lo stipendio :Very Happy:
tu tenta di arrivare alla fine di giurisprudenza sano e salvo intanto.. sappi che non ho visto nessuno uscire incolume da quella facoltà :Very Happy:
:Ok: :Ok: :Ok:
un amico ha scritto:V. prima di uscire, deve chiedere il permesso alla chitarra.
un altro amico ha scritto:wa ma stai ancora suonando? sì e fierr! Pigliatell' na pausa.
http://24.media.tumblr.com/tumblr_lkl20 ... o1_400.gif :fumato:

Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Università

Messaggio da Varel » 31 ago 2009, 23:24

Bellbottom ha scritto:
Varel ha scritto:Piccolo inconveniente: mi toccherà lavorare sul groppone degli italiani, visto che gli avvocati/mercenari non mi sono mai piaciuti, quindi preparatevi a pagarmi lo stipendio :Very Happy:
tu tenta di arrivare alla fine di giurisprudenza sano e salvo intanto.. sappi che non ho visto nessuno uscire incolume da quella facoltà :Very Happy:
Tranquillo, sono un chitarrista, mica uno qualsiasi! :lollol:

Avatar utente
Gimpy
Esperto
Esperto
Messaggi: 534
Iscritto il: 12 dic 2008, 15:21

Re: Università

Messaggio da Gimpy » 11 set 2009, 15:27

Varel ha scritto:Bendetta università... Mi aspetta ancora un anno di liceo, poi raggiungerò la tanto agognata università, una grande città, la libertà! In sostanza immagino che questo consista nel farsi il cu*o giorno e notte e qualche volta anche l'elemosina quando il papà va sotto col conto in banca :diavolo:

Onestamente mi nella scelta della facoltà mi ero lasciato parecchio abbindolare da tutti i bei sogni di onestà, purezza, romanticismo, fedeltà alle emozioni e quant'altro. Quindi siccome mi piace molto leggere e scrivere e sono anche parecchio portato mi sono detto "lettere e filosofia"!
Poi ci ho pensato un po' e mi sono detto: "Guadagnerò poco e niente, la mia ragazza vuole fare la psicologa dell'infanzia, e poi chi me li paga i libri? Chi mi paga le chitarre? La benzina? I pedali? Le visite dal liutaio? Gli amplificatori? I concerti? I viaggi? E il mio piccolo sogno di aprire un negozio specializzato in chitarre non è costosissimo? Non è meglio che tutte queste cose continuino a essere dei piacevoli hobby da vivere tranquillamente e con serenità? Non è meglio scrivere e suonare per diletto anzichè farne una noiosa e infruttuosa professione?"
Quindi mi sono deciso di andare alla buona Mediolanum (e ci guadagno anche in una scena musicale niente male) e fare Giurisprudenza alla Bocconi o al'Università degli Studi di Milano. Avrò il mio cartellino da timbrare ogni giorno, molte più possibilità di uno stipendio non dico buono, ma almeno decente, alla fine è comunque qualcosa che mi piace la legge, che comunque mi permetterà più facilmente di ritagliare il mio posticino tranquillo piuttosto che fare il precario (se mi va bene) per tutta la vita. Piccolo inconveniente: mi toccherà lavorare sul groppone degli italiani, visto che gli avvocati/mercenari non mi sono mai piaciuti, quindi preparatevi a pagarmi lo stipendio :Very Happy:
stesso motivo per cui ho scelto ingegneria civile
"Blues is easy to play, but not to feel" Jimi Hendrix
Lay Down Your Soul To The Gods Rock 'n' Roll !


Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Università

Messaggio da Varel » 11 set 2009, 16:31

Gimpy ha scritto:
Varel ha scritto:Bendetta università... Mi aspetta ancora un anno di liceo, poi raggiungerò la tanto agognata università, una grande città, la libertà! In sostanza immagino che questo consista nel farsi il cu*o giorno e notte e qualche volta anche l'elemosina quando il papà va sotto col conto in banca :diavolo:

Onestamente mi nella scelta della facoltà mi ero lasciato parecchio abbindolare da tutti i bei sogni di onestà, purezza, romanticismo, fedeltà alle emozioni e quant'altro. Quindi siccome mi piace molto leggere e scrivere e sono anche parecchio portato mi sono detto "lettere e filosofia"!
Poi ci ho pensato un po' e mi sono detto: "Guadagnerò poco e niente, la mia ragazza vuole fare la psicologa dell'infanzia, e poi chi me li paga i libri? Chi mi paga le chitarre? La benzina? I pedali? Le visite dal liutaio? Gli amplificatori? I concerti? I viaggi? E il mio piccolo sogno di aprire un negozio specializzato in chitarre non è costosissimo? Non è meglio che tutte queste cose continuino a essere dei piacevoli hobby da vivere tranquillamente e con serenità? Non è meglio scrivere e suonare per diletto anzichè farne una noiosa e infruttuosa professione?"
Quindi mi sono deciso di andare alla buona Mediolanum (e ci guadagno anche in una scena musicale niente male) e fare Giurisprudenza alla Bocconi o al'Università degli Studi di Milano. Avrò il mio cartellino da timbrare ogni giorno, molte più possibilità di uno stipendio non dico buono, ma almeno decente, alla fine è comunque qualcosa che mi piace la legge, che comunque mi permetterà più facilmente di ritagliare il mio posticino tranquillo piuttosto che fare il precario (se mi va bene) per tutta la vita. Piccolo inconveniente: mi toccherà lavorare sul groppone degli italiani, visto che gli avvocati/mercenari non mi sono mai piaciuti, quindi preparatevi a pagarmi lo stipendio :Very Happy:
stesso motivo per cui ho scelto ingegneria civile
:beer: anche mio padre e mia madre hanno fatto ingegneria civile!

Avatar utente
Angus9046
Esperto
Esperto
Messaggi: 946
Iscritto il: 08 set 2008, 00:33
Località: Oderzo (TV)

Re: Università

Messaggio da Angus9046 » 19 set 2009, 02:29

ciochi ha scritto:Io faccio ingegneria biomedica, e non so ancora cosa mi aspetta per il futuro. All'atto pratico,dopo il primo anno di specialistica,non so praticamente niente,i corsi sono troppo brevi e troppo concentrati per permettere di assimilare in maniera utile le conoscenze. Dopo 1 mese da un esame già non mi ricordo nulla.Però ho abbondantemente espanso il mio modo di ragionare,qualsiasi problema mi si pone lo affronto in maniera costruttiva e lo supero intelligentemente. Riesco a capire le cose in modo rapido e posso insegnarti qualsiasi cosa mi proponi (eccetto il C++ :Very Happy: :Very Happy: ),dopo un adeguato studio.Ma mi fermo lì.In teoria un ingegnere biomedico ha numerose prospettive,visto che il suo apporto è richiesto in qualunque applicazione che coinvolga un essere umano,dalle lenti a contatto alla commercializzazione e verifica in sala operatoria di strumentazione biomedicale,dalla progettazione di protesi varie a perizie medicolegali o alla cura della brevettazione di un'invenzione.Però non ne so fare,effettivamente,nemmeno una,da solo: tu fammela vedere una volta e dopo 3 volte la faccio benissimo :Very Happy: .Eccetto la pennata alla Gambale,ovviamente! :Very Happy:
e dove studi?
Io sono matricola in ingegneria dell'informazione a padova :)
Podcast
Podcast


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite