Sbavi quotidiani

Il luogo adatto per parlare di arte, cultura e tematiche sociali non legate alla chitarre. Dite ciò che volete(ovviamente nei limiti della correttezza).
Avatar utente
James_
Maestro
Maestro
Messaggi: 2636
Iscritto il: 16 set 2009, 16:12
Località: Bologna

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da James_ » 15 set 2012, 13:15

ma200360 ha scritto:
Ci vuole il traduttore automatico ! :ciao:

Scherzo, è chiaro. Anzi, mi fa piacere sentire dei termini così tipici di una certa zona ! Belìn. :Very Happy:
:ciao:

Parlando molto spesso coi miei nonni in dialetto, e a volte anche coi miei genitori, ogni tanto mi scappano scritti dei termini :Very Happy:
LA FUNZIONE "CERCA" E' TUA AMICA. |
POWERED BY: Immagine
Charvel | Gibson | Orange


Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da ma200360 » 15 set 2012, 13:21

James_ ha scritto: Parlando molto spesso coi miei nonni in dialetto, e a volte anche coi miei genitori, ogni tanto mi scappano scritti dei termini :Very Happy:
Ma dài ! Parlate dialetto, in casa ? Qui da noi non lo parla più nessuno, e i ragazzi della tua età nemmeno lo capiscono più. Giusto nei paesini, si mantiene l' abitudine di parlare in dialetto, e anche lì sta scemando parecchio.

Se a in fieu a ghe diggu de parlame 'n po' in dialettu, nu capisce mancu cuss' a g' ho ditu !
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
James_
Maestro
Maestro
Messaggi: 2636
Iscritto il: 16 set 2009, 16:12
Località: Bologna

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da James_ » 15 set 2012, 13:29

ma200360 ha scritto:
Ma dài ! Parlate dialetto, in casa ? Qui da noi non lo parla più nessuno, e i ragazzi della tua età nemmeno lo capiscono più. Giusto nei paesini, si mantiene l' abitudine di parlare in dialetto, e anche lì sta scemando parecchio.

Se a in fieu a ghe diggu de parlame 'n po' in dialettu, nu capisce mancu cuss' a g' ho ditu !
Beh i miei nonni parlano quasi solo quello (bolognese da una parte, modenese dall'altra), ed essendo cresciuto molto con quelli bolognesi ho iniziato a masticarlo da piccolo :ciao:

Del resto si, altri pochi miei amici lo parlano, e siam tutti di paesini di campagna bolognese (siam contadini!). Il problema è che scriverlo è difficile, mancano molti accenti, dittonghi etc! Mi servirebbe una tastiera "bolognese, BO" anzichè "inglese, UK" o "italiano, IT" :Very Happy:
LA FUNZIONE "CERCA" E' TUA AMICA. |
POWERED BY: Immagine
Charvel | Gibson | Orange

Avatar utente
Giaguaro93
Maestro
Maestro
Messaggi: 3633
Iscritto il: 27 feb 2011, 13:24
Località: Roma

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Giaguaro93 » 15 set 2012, 14:26

frankielapo ha scritto: giaguà vuoi fare a botte?

Immagine
Immagine :spara:
Fatti sotto :diavolo:

Avatar utente
Frusciante
Maestro
Maestro
Messaggi: 9053
Iscritto il: 19 nov 2007, 16:28

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Frusciante » 15 set 2012, 15:12

Giaguaro93 ha scritto:
frankielapo ha scritto: giaguà vuoi fare a botte?

Immagine
Immagine :spara:
Fatti sotto :diavolo:
mi sà che frankie ti stende. :lollol:
un amico ha scritto:V. prima di uscire, deve chiedere il permesso alla chitarra.
un altro amico ha scritto:wa ma stai ancora suonando? sì e fierr! Pigliatell' na pausa.
http://24.media.tumblr.com/tumblr_lkl20 ... o1_400.gif :fumato:


Avatar utente
Giaguaro93
Maestro
Maestro
Messaggi: 3633
Iscritto il: 27 feb 2011, 13:24
Località: Roma

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Giaguaro93 » 15 set 2012, 15:21

Lo penso pure io :risatona:
Però chi molla nella lotta è un gran fio de na ... :lollol:

Quindi fatti sotto :spara:

Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Varel » 15 set 2012, 15:28

ma200360 ha scritto:
James_ ha scritto: Parlando molto spesso coi miei nonni in dialetto, e a volte anche coi miei genitori, ogni tanto mi scappano scritti dei termini :Very Happy:
Ma dài ! Parlate dialetto, in casa ? Qui da noi non lo parla più nessuno, e i ragazzi della tua età nemmeno lo capiscono più. Giusto nei paesini, si mantiene l' abitudine di parlare in dialetto, e anche lì sta scemando parecchio.

Se a in fieu a ghe diggu de parlame 'n po' in dialettu, nu capisce mancu cuss' a g' ho ditu !
Giù da me in puglia abbiamo il problema opposto: parlano TUTTI in dialetto. In casa, in ufficio, in negozio, in piazza, a scuola. Ci sono alcuni professori che fanno lezione in dialetto! E altri che parlano comunque in un modo così marcato che di sicuro non lo conto come italiano. E i bambini imparano prima il dialetto dell'italiano, mentre i nonni l'italiano non l'hanno proprio mai imparato.
Il fatto è che io lo capisco poco e questa cosa mi fa sempre andare in bestia, quando entro in un negozio e il tizio alla cassa parla in un modo che non ci capisco niente e devo chiedere di parlare nella lingua nazionale.
Un po' come quando sei in inghilterra in vacanza studio e due stranieri parlano nella loro lingua.
E' matematico che così ti senti "tagliato fuori", e forse è uno dei motivi principali per cui non ho mai sopportato vivere in puglia.
Cioè, il massimo della maleducazione, non rendersi comprensibili.

Prima di trasferirmi in puglia mi sembrava un esagerazione che a Lodi a scuola fosse vietato parlare in dialetto, ora mi sembra una cosa sacrosanta.
Il dialetto lo usi quando vuoi, a casa, con gli amici, per fare battute alla cena di natale, ma NON a lavoro, eccheccavolo!

Sniper
Esperto
Esperto
Messaggi: 426
Iscritto il: 29 lug 2007, 11:48
Località: prov. Bari

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Sniper » 15 set 2012, 15:32

Un quotone clamoroso a Varel! Comprendo i motivi e confermo tutto..!
- Sniper -

Fender Stratocaster American Standard rw sunburst 2011 (Bare Knuckle IRISH TOUR)
Gibson Les Paul Standard Plus Top 2013 Heritage Cherry

Fender Blues Deluxe
Laney LC 30

Avatar utente
frankielapo
Maestro
Maestro
Messaggi: 3597
Iscritto il: 08 mar 2009, 20:02
Località: Bari, Italia

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da frankielapo » 15 set 2012, 15:33

non ti conviene..
chi mi tocca la mia amata Peroni
non può sopravvivere..

Immagine
La Funzione "CERCA" è tua amica!!
Altro ha scritto: Che tu faccia sport o artigianato, arte o scienza il processo è esattamente lo stesso. Bruciare le tappe significa togliersi la possibilità di onorare la disciplina per soddisfare un senso di presunta onnipotenza.
]Immagine

Avatar utente
Frusciante
Maestro
Maestro
Messaggi: 9053
Iscritto il: 19 nov 2007, 16:28

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Frusciante » 15 set 2012, 15:53

frankielapo ha scritto:non ti conviene..
chi mi tocca la mia amata Peroni
non può sopravvivere..

Immagine
:lollol: :lollol: :lollol:
un amico ha scritto:V. prima di uscire, deve chiedere il permesso alla chitarra.
un altro amico ha scritto:wa ma stai ancora suonando? sì e fierr! Pigliatell' na pausa.
http://24.media.tumblr.com/tumblr_lkl20 ... o1_400.gif :fumato:

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da ma200360 » 15 set 2012, 16:12

frankielapo ha scritto:non ti conviene..
chi mi tocca la mia amata Peroni
non può sopravvivere..
Ma la Peroni quella della bottiglietta piccola, quella che c' è da sempre, quella di "chiamami Peroni sarò la tua birra" ? Mah, va bene, sarà un' azienda importante, darà lavoro a molte persone, ma di lì a dire che la Peroni è buona, dài...
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
frankielapo
Maestro
Maestro
Messaggi: 3597
Iscritto il: 08 mar 2009, 20:02
Località: Bari, Italia

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da frankielapo » 15 set 2012, 16:20

è una bionda, delicata, fresca e dissetante
ha un gusto deciso e riconoscibile e non è annacquata.
ha un'ottima gradazione, non appesantisce e non stona,
accompagna piacevolmente molti pasti
unisce gli amici e le famiglie, ti aiuta quando sei triste,
è economica e la trovi ovunque sempre fredda.
che cos'ha che non va? una birra non deve per forza essere
di quelle che ti azzoppano in testa per doverla considerare
una birra buona! voglio dire, nella sua categoria è una valida Signora.
La Funzione "CERCA" è tua amica!!
Altro ha scritto: Che tu faccia sport o artigianato, arte o scienza il processo è esattamente lo stesso. Bruciare le tappe significa togliersi la possibilità di onorare la disciplina per soddisfare un senso di presunta onnipotenza.
]Immagine

Avatar utente
James_
Maestro
Maestro
Messaggi: 2636
Iscritto il: 16 set 2009, 16:12
Località: Bologna

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da James_ » 15 set 2012, 18:18

Varel ha scritto: Giù da me in puglia abbiamo il problema opposto: parlano TUTTI in dialetto. In casa, in ufficio, in negozio, in piazza, a scuola. Ci sono alcuni professori che fanno lezione in dialetto! E altri che parlano comunque in un modo così marcato che di sicuro non lo conto come italiano. E i bambini imparano prima il dialetto dell'italiano, mentre i nonni l'italiano non l'hanno proprio mai imparato.
Il fatto è che io lo capisco poco e questa cosa mi fa sempre andare in bestia, quando entro in un negozio e il tizio alla cassa parla in un modo che non ci capisco niente e devo chiedere di parlare nella lingua nazionale.
Un po' come quando sei in inghilterra in vacanza studio e due stranieri parlano nella loro lingua.
E' matematico che così ti senti "tagliato fuori", e forse è uno dei motivi principali per cui non ho mai sopportato vivere in puglia.
Cioè, il massimo della maleducazione, non rendersi comprensibili.

Prima di trasferirmi in puglia mi sembrava un esagerazione che a Lodi a scuola fosse vietato parlare in dialetto, ora mi sembra una cosa sacrosanta.
Il dialetto lo usi quando vuoi, a casa, con gli amici, per fare battute alla cena di natale, ma NON a lavoro, eccheccavolo!
Andrebbe limitato, certo, perchè in ambito lavorativo ci vorrebbe serietà; ma anche preservato poichè è una cosa bella, caratteristica, soprattutto in un paese come l'Italia, che ha 21 dialetti per 21 regioni diverse, una varietà culturale (che va sempre più perdendosi in favore di un'apertura globale che a me, sinceramente, piace poco) invidiabile.
Quoto anche che la maggior parte della gente (ma non solo quella) del sud con cui parlo l'italiano lo ignora, o lo sbaglia se lo parla. Ma questo è dovuto al loro allevamento poichè spesso viene parlato quasi esclusivamente il dialetto in famiglia.
LA FUNZIONE "CERCA" E' TUA AMICA. |
POWERED BY: Immagine
Charvel | Gibson | Orange

Avatar utente
Frusciante
Maestro
Maestro
Messaggi: 9053
Iscritto il: 19 nov 2007, 16:28

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Frusciante » 15 set 2012, 18:52

James_ ha scritto:...soprattutto in un paese come l'Italia, che ha 21 dialetti per 21 regioni diverse...
non so da voi, ma qui il dialetto cambia da provincia a provincia...e cambia anche degli accenti in alcuni paesi...si fanno certe risate. :Very Happy:
un amico ha scritto:V. prima di uscire, deve chiedere il permesso alla chitarra.
un altro amico ha scritto:wa ma stai ancora suonando? sì e fierr! Pigliatell' na pausa.
http://24.media.tumblr.com/tumblr_lkl20 ... o1_400.gif :fumato:

Avatar utente
frankielapo
Maestro
Maestro
Messaggi: 3597
Iscritto il: 08 mar 2009, 20:02
Località: Bari, Italia

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da frankielapo » 15 set 2012, 19:01

Frusciante ha scritto:
James_ ha scritto:...soprattutto in un paese come l'Italia, che ha 21 dialetti per 21 regioni diverse...
non so da voi, ma qui il dialetto cambia da provincia a provincia...e cambia anche degli accenti in alcuni paesi...si fanno certe risate. :Very Happy:
la mia ragazza abita a 15km da Bari e quando mi capita di andare a pranzo dai suoi nonni è una sfida per me comprendere quello che dice, davvero.
La Funzione "CERCA" è tua amica!!
Altro ha scritto: Che tu faccia sport o artigianato, arte o scienza il processo è esattamente lo stesso. Bruciare le tappe significa togliersi la possibilità di onorare la disciplina per soddisfare un senso di presunta onnipotenza.
]Immagine


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite