» Saturazione dovuta al limite dei volume dello stadio finale - Amplificatori
 

Sei qui: Home » Amplificatori » Saturazione dovuta al limite dei volume dello stadio finale

 

Saturazione dovuta al limite dei volume dello stadio finale


Ritorna a: Amplificatori
 
 
 
 
   

Supponiamo adesso di alzare gradualmente il volume di questo amplificatore.. Quando ci si avvicina a ¾ della potenza erogabile appare alle nostre orecchie il fenomeno della SATURAZIONE DELLO STADIO FINALE.

Stà succedendo che gli elementi attivi del finale (cioè le valvole) essendo vicine alla loro massima potenza, amplificano il segnale in modo NON LINEARE e da questo si può dimostrare che il numero delle armoniche componenti il segnale originario (vedi Serie di Fourier) aumenta… questa è quella che viene chiamata DISTORSIONE del segnale.

Tipicamente la distorsione che si ottiene da un valvolare con lo stadio finale in saturazione non è molto spinta ma è dinamica, calda, ricca di armoniche e con molto sustain; tale modo di lavoro dell’amplificatore viene chiamato OVERDRIVE e il tipo di distorsione che ne viene fuori è chiamata CRUNCH.
Molto spesso non è possibile portare l’amplificatore a volumi talmente alti da saturare, quindi si cercano mille stratagemmi per ottenere la distorsione.

Di Andrea Fanti


 
 

Condividi!



    Neesk Newsletter

     
    Vuoi essere periodicamente aggiornato su tutte le novità sulla chitarra e la musica?

     
     


    Iscriviti
    Cancellati
    Leggi Informativa Privacy


     

 
 
© Copyright 2014 - Neesk.com - Tutti i Diritti Riservati - Sviluppato su base WordPress