Alternative alla SIAE...Help!

Le leggi italiane sull'argomento musica: Diritti, Copyright, SIAE, etc.

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul

Nivrarocker
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 4
Iscritto il: 05 ago 2008, 16:07

Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da Nivrarocker » 05 ago 2008, 16:16

Ciao ragazzi. Sono (o almeno mi ritengo) un musicista. Io e la mia band abbiamo appena composto una canzone. A breve la registreremo.

Vorremmo tanto proteggerla con copyright ma l'unica etichetta affidabile di cui siamo a conoscenza è la SIAE.
Iscriversi alla SIAE, come credo sappiate, costa e noi non navighiamo nell'oro.

Vorrei semplicemente sapere se conoscete altre etichette abbastanza affidabili dalle tariffe più vantaggiose.
Gradirei essere informato su queste etichette magari anche in PM.

Grazie a tutti e buona musica. :yourock:

Иivra


Avatar utente
odos
Maestro
Maestro
Messaggi: 2733
Iscritto il: 21 gen 2008, 20:33

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da odos » 05 ago 2008, 20:56

se vuoi garantire solo il copyright e non ti interessano gli introiti, la SIAE è inutile. Teoricamente i diritti d'autori dovresti averli per legge appena finisci un prodotto. Il problema è dimostrarlo in tribunale in caso di plagio. Un metodo efficace è quello della scrittura digitale, dai un occhio qui
Le mie Jam su Neesk:

Podcast


"...in ognuno di noi dorme un genio. E sta sveglio un idiota"

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da darkfender » 06 ago 2008, 09:13

più semplicemene registri i pezzi su cd o altro supporto, li sigilli e te li invii per posta raccomandata sigillati etc etc etc.

Si chiama poor men's copyright e la usano in tanti :)

tecnicamente la siae non serve a nulla se non a spillarti soldi :/
(nn parliamo di diritti e soldi che ne sanno una più del diavolo per intascarsi i diritti.........).

Avatar utente
F@z
Maestro
Maestro
Messaggi: 2962
Iscritto il: 25 giu 2007, 20:12
Località: la spendida Brianza
Contatta:

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da F@z » 06 ago 2008, 11:11

La tecnica che ti ha elencato darkfender è giusta..

Diciamo però che in caso di plagio in Italia sarà poco più che una prova a tuo favore..non è così facile in Italia dimostrare la paternità di un pezzo se non si è iscritti alla SIAE. O almeno così mi è stato raccontato da chi ha avuto questa brutta esperienza, conclusasi in maniera negativa :frown: .
Io l'ho fatto per le mie canzoni: sigillato testi, partiture semplici e cd registrato in una busta e me la sono inviata tramite una raccomandata. Sperando non debba mai succedere di doverla aprire per dimostrare la paternità di un brano.

Una piccola precisazione: la SIAE non è una etichetta discografica, ma una società per la tutela del diritto d'autore; sono due cose distinte. Tecnicamente puoi tutelarti da solo, in Italia è praticamente impossibile..un'alternativa è quella di iscriversi alle equivalenti SIAE degli altri paesi europei..Una molto economica è quella svizzera se non sbaglio, ma ci vogliono dei requisiti impossibili da soddisfare per molti (mi pare essere residenti in Svizzera da almeno un anno, ma non ne sono sicuro) o quella Inglese. Mi ero informato tempo fa ma poi non se ne è fatto più niente e ora mi ricordo molto poco.

Un'alternativa gratuita sarebbe quella di sfruttare le licenze CreativeCommons, ma sinceramente non so quanto valore legale abbiano effettivamente in Italia.

Ciao, Fabio
So I think I showed you how to get a career with three chords
ma200360 ha scritto:F@z è un talebano, da questo punto di vista: i Marshall non totalmente a valvole li ammonticchierebbe tutti personalmente in una gigantesca catasta per farne un' unica gigantesca pira. E' un po' come me con i pick-ups ceramici.
My Band: http://www.noiseband.altervista.org

My Band on myspace: http://www.myspace.com/noiseitaly

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da darkfender » 06 ago 2008, 11:33

ti racconto un aneddoto di un mio insegnante abbastanza conosciuto.
Tale Roberto Priori.

Un giorno era a casa e lo chiamano al telefono e gli dicono "hai sentito che uno dei brani del tuo cd solista viene usato come spot di telepiù nero?" ovviamente in quanto a professionista si chiede come mai non gli fossero arrivati diritti di alcun genere (si parlava di telepiù che era circa come sky non certo una rete regionale ...).

Lui era iscritto all'equivalente della siae USA, beh alla fine non ha visto un centesimo:

funziona così:
Telepiù pagava una tantum alla siae, e la siae per "comodità" divideva tale cifra tra la top 50 della siae (guarda caso sempre gli stessi da 30-40 anni......).

Questa è la socità per la tutela dei diritti d'autore...

Ne posso raccontare tanti altri di aneddoti famosi per farvi capire quanto ci tutela la siae....e che la sua reputazione è meritata (se non erro è stata riconosciuta illegale anche dal tribunale europeo pochi mesi fa...).


Nivrarocker
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 4
Iscritto il: 05 ago 2008, 16:07

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da Nivrarocker » 06 ago 2008, 11:50

Ecco, rispondo un pò a tutto ciò che mi avete detto fin ora.

A Odos: Gli introiti non sono un problema, sapevo già dell'esistenza di firme digitali e in particolare di costo zero ma appunto non ero convinto dalla sicurezza che una firma digitale potesse garantirmi.

A DarkFender e F@z
: Non ho ben capito il meccanismo della raccomandata.

Dovrei sigillare tutto ciò che riguarda la mia canzone per poi reinviarmelo su un altro "account postale" come raccomandata e nel caso ci siano problemi aprire il pacco per dimostrare a chicchessia la paternità del brano.

Ho sbagliato in qualcosa?

Grazie ancora.

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da darkfender » 06 ago 2008, 12:51

circa si..puoi spedirlo a te stesso, quello che conta è che rimanga sigillato e ci sia il timbro postale....

ovviamente puoi mandarti anche una registrazione o anche solo le partiture, a tua scelta, sconsiglio supporti magnetici o qualunque cosa possa rovinarsi.

Nivrarocker
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 4
Iscritto il: 05 ago 2008, 16:07

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da Nivrarocker » 06 ago 2008, 14:31

Ok Grazie mille! :yourock:

Avatar utente
David
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5942
Iscritto il: 07 apr 2006, 22:11
Località: Villafrati (Pa)

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da David » 06 ago 2008, 19:51

Nivrarocker ha scritto:Ciao ragazzi.
Ciao e Benvenuto al Forum di Neesk :Very Happy:
Sposto in Musica e Fisco :ciauz:

Avatar utente
odos
Maestro
Maestro
Messaggi: 2733
Iscritto il: 21 gen 2008, 20:33

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da odos » 07 ago 2008, 10:55

se leggi bene le note legali sul sito che ti ho linkato vedrai che la firma digitale è prevista per legge. Anche la raccomandata e una cinquantina di altri modi (tipo mandare una lettera la presidente della repubblica). Il problema non è se è valido o no dal punto di vista legale, ma se per prassi vengono accettate come prove.

Quindi o qualcuno ha avuto esperienza diretta di plagio e ha vinto la causa dimostrando la paternità dell'opera con la raccomandata, oppure secondo me è molto più valida la firma digitale....o perlomeno così mi è stato detto su un altro formum da uno che lavorava in un un ufficio legale proprio nell'ambito del copyright musicale
Le mie Jam su Neesk:

Podcast


"...in ognuno di noi dorme un genio. E sta sveglio un idiota"

Avatar utente
odos
Maestro
Maestro
Messaggi: 2733
Iscritto il: 21 gen 2008, 20:33

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da odos » 07 ago 2008, 11:02

F@z ha scritto:
Un'alternativa gratuita sarebbe quella di sfruttare le licenze CreativeCommons, ma sinceramente non so quanto valore legale abbiano effettivamente in Italia.

Ciao, Fabio
Ciao Fabio, da quello che ho capito io le creative commons sono licenze e non tutelano la paternità dell'opera. In sostanza se tu usi del materiale di un mio pezzo, e ne fai uno tuo, per legge non potresti. Con le licenze permetti a chiunque di utilizzare il tuo materiale a certe condizioni, senza incorrere in problemi giudiziari.

In sostanza è il principio del copyleft, opensource ecc...ma sono licenze, non hanno a che fare con la paternità dell'opera (come la firma digitale)
Le mie Jam su Neesk:

Podcast


"...in ognuno di noi dorme un genio. E sta sveglio un idiota"

alexdj
Principiante
Principiante
Messaggi: 14
Iscritto il: 07 ago 2008, 12:07

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da alexdj » 07 ago 2008, 14:12

Creative Commons, non è un'alternativa alla SIAE e tantomeno una tutela legale.
CC è semplicemente un avvertimento: <<Tu puoi usare i miei brani, a patto che....>>

Mi sembra più opportuno, l'utilizzo della posta certificata, che ha valore legale in Italia (max 3 anni)

Molto interessante è questa segnalazione di Prestige.
Un alternativa valida alla SIAE, è la SUISA, che approfondirò dopo le vacanze. :applauso:

alexdj
Principiante
Principiante
Messaggi: 14
Iscritto il: 07 ago 2008, 12:07

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da alexdj » 16 set 2008, 09:33

Mi sono iscritto in suisa grazie alla segnalazione di Prestige che ringrazio. :beer:

Ottimo servizio, chiaro e preciso come un'orologio Svizzero :lol:
oltre a questo c'è anche un portale MX3 che funziona come in Francia (un pò per nazionalismo, un pò per merito),
cioè le migliori produzioni discografiche, vengono inserite in rotazione sulle radio Svizzere più importanti,
e così ti arrivano i soldi dalla SUISA, altro che :spara: siae che li regala ai vips già in classifica.

ozmuver
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 2
Iscritto il: 09 ago 2011, 12:52

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da ozmuver » 09 ago 2011, 13:14

Ciao a tutti

Mi rialllaccio a questa discussione in quanto con la mia band questo autunno "partoriremo" il nostro primo album

per i nostri lavori precedenti, un promo di 4 pezzi e un singolo finito in una compilation, abbiamo fatto tutto tramite SIAE, ma anche noi ci siamo trovati male .. molto male

e appunto stiamo cercando un alternativa .. e fra questa la SUISA svizzera ci sembrava la piu' idonea e semplice, quindi ho richiesto alcuni chiarimenti via mail ed è emerso che non sono una società di deposito ma solo raccolta diritti...

per cui se hai diritti da riscuotere non serve a tutelare la partenità dei tuoi brani..

la tecnica dell' autoinvio l' ho sempre usata, ma non mi dava molta fiducia quando metti i brani in rete e quando invii i promo in giro per il mondo
ragion per cui ci eravamo iscritti e depositato i brani...

ora vorremmo riuscire a tutelare o a registrare la parternità dei brani dell' album (come avviene per il deposito SIAE) presso un organismo equivalente ma da quello che sto vedendo tutte le altre società (GEMA, BMI, SUISA, SACEM) raccolgono diritti ma non fanno deposito e non avendo ancora un editore per quei pezzi non possiamo neanche iscriverci ..

quindi cosa ci conviene fare Triple Raccomandate e Firma Digitale ? .. ma questo viene riconosciuto anche all' estero ??

Grazie a tutti

Nikk

Avatar utente
rhapsody
Esperto
Esperto
Messaggi: 691
Iscritto il: 15 mag 2011, 21:37

Re: Alternative alla SIAE...Help!

Messaggio da rhapsody » 09 ago 2011, 21:39

E se si depositasse tutto da un notaio? (spartiti, registrazioni ecc.). :dubbioso: Il deposito da un notaio dovrebbe dare certezza alla data di deposito e servirebbe per dimostrare l'anteriorità delle nostre creazioni rispetto ad eventuali plagi successivi.
Certo ... anche il notaio va pagato! :paura:


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite