Piccoli chiarimenti sul Floyd Rose

Tutto sulle riparazioni. Componenti meccanici ed elettrici della chitarra

Moderatori: David, forons

Altro
Maestro
Maestro
Messaggi: 4085
Iscritto il: 21 ott 2008, 19:18

Re: Piccoli chiarimenti sul Floyd Rose

Messaggio da Altro » 26 set 2011, 08:54

TheKid ha scritto:
1)Tolgo tutte le corde in una volta o una alla volta svitando e avvitando il bloccacorde? Dato che passo da 0.10 a 0.12 credo che dovrei fare tutto il setup e IMHO dovrei levarle tutte in una volta, mettendo prima uno spessore sotto il ponte in modo che non sprofondi nel body...

2)Metto le corde nuove.
Non cambia molto, se metti lo straccio sotto al ponte: ti aspetta un pomeriggio di inferno, e non è detto che tu riesca a trovare l'equilibrio

I proedge sopportano al massimo un set 010. Ora non so se un dropC con 012 abbia più tensione di un 010 standard. Potrebbe non essere così. So tratta di provare. Avvita le viti del ponte quasi del tutto e monta le corde con l'accordatura che hai deciso e vedi dove va il ponte.
3) Devo toccare il truss-rod?
Se lo fai, lo fai a rischio tuo. Molto probabile che sia necessario ritoccarlo.
4) Il ponte avrà assunto una certa inclinazione, quindi devo agire sulle viti dietro il body per farlo inclinare leggermente in avanti(L'edge III non deve essere mezzo orizzontalmente ma leggermente piegato in avanti)
Vedi sopra.
5)Devo toccare le sellette per l'intonazione?
Inevitabile, dato che metti corde più spesse.
6)Accordatura finale e stiramento corde.


I passaggi sono in sequenza giusta? Grazie a chiunque mi risponda


Prima che tu arrivi al 6)......occorre almeno un pomeriggio. E non è detto che la sera tu riesca a dormire.
Buona fortuna
A Vespa preferisco Lambretta,
e Biondina a Brunetta .

Messaggio di hereistay il Ago 11 2011, 15:39
Altro ma ci sei o ci fai? credo che gente come te faccia bene a cancellarsi dal forum

Se sei anche tu di questa opinione evita di farmi delle domande


Avatar utente
TheKid
Principiante
Principiante
Messaggi: 21
Iscritto il: 28 ago 2011, 12:04

Re: Piccoli chiarimenti sul Floyd Rose

Messaggio da TheKid » 26 set 2011, 20:50

Altro ha scritto:
TheKid ha scritto:
1)Tolgo tutte le corde in una volta o una alla volta svitando e avvitando il bloccacorde? Dato che passo da 0.10 a 0.12 credo che dovrei fare tutto il setup e IMHO dovrei levarle tutte in una volta, mettendo prima uno spessore sotto il ponte in modo che non sprofondi nel body...

2)Metto le corde nuove.
Non cambia molto, se metti lo straccio sotto al ponte: ti aspetta un pomeriggio di inferno, e non è detto che tu riesca a trovare l'equilibrio

I proedge sopportano al massimo un set 010. Ora non so se un dropC con 012 abbia più tensione di un 010 standard. Potrebbe non essere così. So tratta di provare. Avvita le viti del ponte quasi del tutto e monta le corde con l'accordatura che hai deciso e vedi dove va il ponte.
3) Devo toccare il truss-rod?
Se lo fai, lo fai a rischio tuo. Molto probabile che sia necessario ritoccarlo.
4) Il ponte avrà assunto una certa inclinazione, quindi devo agire sulle viti dietro il body per farlo inclinare leggermente in avanti(L'edge III non deve essere mezzo orizzontalmente ma leggermente piegato in avanti)
Vedi sopra.
5)Devo toccare le sellette per l'intonazione?
Inevitabile, dato che metti corde più spesse.
6)Accordatura finale e stiramento corde.


I passaggi sono in sequenza giusta? Grazie a chiunque mi risponda


Prima che tu arrivi al 6)......occorre almeno un pomeriggio. E non è detto che la sera tu riesca a dormire.
Buona fortuna
Grazie per i chiarimenti Altro, vedo che posso fare :)
Volere è potere, il resto è solo una scusa.

Equipaggiamento:

Chitarre
-Eko stratocaster 350(sold)
-Ibanez RG350
-Epiphone Les paul Custom LTD Silverburst

Amplificatori
-Fender Frontman 15r

Pedali
-Boss MetalZone MT-2

Avatar utente
alexi_laiho
Maestro
Maestro
Messaggi: 6192
Iscritto il: 31 lug 2008, 01:21
Località: Caltavuturo (PA)

Re: Piccoli chiarimenti sul Floyd Rose

Messaggio da alexi_laiho » 26 set 2011, 20:53

Altro ha scritto: I proedge sopportano al massimo un set 010.
mi incuriosisce questa affermazione... come mai? cosa succederebbe ad esempio montando dei set + spessi?
lespaul ha scritto:
Frusciante ha scritto:stó imparando da questo forum...che é molto saggio evitare di mettersi contro dei metallari...soprattutto se in BRANCO. :lollol:

IN METAL WE TRUST!!

Avatar utente
TheKid
Principiante
Principiante
Messaggi: 21
Iscritto il: 28 ago 2011, 12:04

Re: Piccoli chiarimenti sul Floyd Rose

Messaggio da TheKid » 26 set 2011, 22:50

alexi_laiho ha scritto:
Altro ha scritto: I proedge sopportano al massimo un set 010.
mi incuriosisce questa affermazione... come mai? cosa succederebbe ad esempio montando dei set + spessi?

IMHO credo sia perchè il ponte non è un floyd originale e quindi con materiale con meno qualità rispetto a quello originale...
Meglio aspettare la risposta di Altro :lollol:
Volere è potere, il resto è solo una scusa.

Equipaggiamento:

Chitarre
-Eko stratocaster 350(sold)
-Ibanez RG350
-Epiphone Les paul Custom LTD Silverburst

Amplificatori
-Fender Frontman 15r

Pedali
-Boss MetalZone MT-2

Altro
Maestro
Maestro
Messaggi: 4085
Iscritto il: 21 ott 2008, 19:18

Re: Piccoli chiarimenti sul Floyd Rose

Messaggio da Altro » 26 set 2011, 22:57

alexi_laiho ha scritto: mi incuriosisce questa affermazione... come mai? cosa succederebbe ad esempio montando dei set + spessi?
Succederebbe che anche se vai a fine corsa con le viti di regolazione del ponte non riesci a portarlo in posizione orizzontale.
Occorrerebbe montare una molla in più (che non è possibile) oppure montare molle più dure (che non saprei dove trovare) per far tornare il ponte nella sua posizione originale.

Tutti i proedge sono famosi per la risposta velocissima e quindi per la morbidezza di funzionamento che dipendono dalle tensioni meccaniche in gioco. E' chiaro che volendo sfruttare la morbidezza si sceglie di limitare la corsa e quindi la possibilità di montare corde molto diverse.
Provare per credere.....
A Vespa preferisco Lambretta,
e Biondina a Brunetta .

Messaggio di hereistay il Ago 11 2011, 15:39
Altro ma ci sei o ci fai? credo che gente come te faccia bene a cancellarsi dal forum

Se sei anche tu di questa opinione evita di farmi delle domande


Avatar utente
alexi_laiho
Maestro
Maestro
Messaggi: 6192
Iscritto il: 31 lug 2008, 01:21
Località: Caltavuturo (PA)

Re: Piccoli chiarimenti sul Floyd Rose

Messaggio da alexi_laiho » 26 set 2011, 23:08

Altro ha scritto:
alexi_laiho ha scritto: mi incuriosisce questa affermazione... come mai? cosa succederebbe ad esempio montando dei set + spessi?
Succederebbe che anche se vai a fine corsa con le viti di regolazione del ponte non riesci a portarlo in posizione orizzontale.
Occorrerebbe montare una molla in più (che non è possibile) oppure montare molle più dure (che non saprei dove trovare) per far tornare il ponte nella sua posizione originale.

Tutti i proedge sono famosi per la risposta velocissima e quindi per la morbidezza di funzionamento che dipendono dalle tensioni meccaniche in gioco. E' chiaro che volendo sfruttare la morbidezza si sceglie di limitare la corsa e quindi la possibilità di montare corde molto diverse.
Provare per credere.....
a tuo avviso i ponti mobili migliori quali sono? e perchè?
lespaul ha scritto:
Frusciante ha scritto:stó imparando da questo forum...che é molto saggio evitare di mettersi contro dei metallari...soprattutto se in BRANCO. :lollol:

IN METAL WE TRUST!!

Altro
Maestro
Maestro
Messaggi: 4085
Iscritto il: 21 ott 2008, 19:18

Re: Piccoli chiarimenti sul Floyd Rose

Messaggio da Altro » 27 set 2011, 00:22

alexi_laiho ha scritto: a tuo avviso i ponti mobili migliori quali sono? e perchè?
Non esiste il ponte migliore.
I proedge sono straordinari se vuoi rapidità di esecuzione e morbidezza. Oltre all'ergonomia migliorata. Hanno il piccolo difetto di non avere molte finiture dipsonibili oltre al classico canna di fucile
Gli shaller sono molto solidi e hanno sustain uguale ai floyd, ma come loro sono molto spigolosi. Hanno il blocco ponte di diverse misure (al contrario dei proedge) e possono quindi essere montati su chitarre con angolo cassa/manico molto elevato, tipo le BC Rich.
i Kahler hanno tutte quelle regolazioni che gli altri non hanno, ma perdono molto sustain.
I gotoh sono ottimi e sono una via di mezzo tra i proedge ed i floyd
Poi ci sono tutte le cineserie ed imitazioni varie
A Vespa preferisco Lambretta,
e Biondina a Brunetta .

Messaggio di hereistay il Ago 11 2011, 15:39
Altro ma ci sei o ci fai? credo che gente come te faccia bene a cancellarsi dal forum

Se sei anche tu di questa opinione evita di farmi delle domande

Avatar utente
alexi_laiho
Maestro
Maestro
Messaggi: 6192
Iscritto il: 31 lug 2008, 01:21
Località: Caltavuturo (PA)

Re: Piccoli chiarimenti sul Floyd Rose

Messaggio da alexi_laiho » 27 set 2011, 14:34

Altro ha scritto:
alexi_laiho ha scritto: a tuo avviso i ponti mobili migliori quali sono? e perchè?
Non esiste il ponte migliore.
I proedge sono straordinari se vuoi rapidità di esecuzione e morbidezza. Oltre all'ergonomia migliorata. Hanno il piccolo difetto di non avere molte finiture dipsonibili oltre al classico canna di fucile
Gli shaller sono molto solidi e hanno sustain uguale ai floyd, ma come loro sono molto spigolosi. Hanno il blocco ponte di diverse misure (al contrario dei proedge) e possono quindi essere montati su chitarre con angolo cassa/manico molto elevato, tipo le BC Rich.
i Kahler hanno tutte quelle regolazioni che gli altri non hanno, ma perdono molto sustain.
I gotoh sono ottimi e sono una via di mezzo tra i proedge ed i floyd
Poi ci sono tutte le cineserie ed imitazioni varie
:venerato:
lespaul ha scritto:
Frusciante ha scritto:stó imparando da questo forum...che é molto saggio evitare di mettersi contro dei metallari...soprattutto se in BRANCO. :lollol:

IN METAL WE TRUST!!


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti