Stratocaster VS LesPaul. Due concezioni differenti.

Sezione dedicata a tutti tipi di chitarra.

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul, ][AnDrE][

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Stratocaster VS LesPaul. Due concezioni differenti.

Messaggio da darkfender » 26 apr 2007, 12:25

Mi piacerebbe parlare di questi 2 strumenti da un'ottica diversa anche se già accennata.
Personalmente (Imho etc etc) ho una visione di questi 2 modelli molto definita e vorrei sapere la vostra.....
Ma intanto espongo la mia:

Stratocaster: un mondo di semplicità e versatilità....una chitarra popolare dalle mille forme, colori, modelli che trova imho il suo successo nell'estrema personalizzazione.
Infatti nel corso degli anni è diventata un'abitudine (a dispetto dei puristi :P) cambiare pick up ponti meccaniche legni e chi più ne ha più ne metta per ottenere mille suoni, tutti UNICI ma tutti con quella punta di carattere stratocaster che non lascia dubbi.
Daltronde quasi tutti i grandi chitarristi hanno suonato con stratocasterm dal giovanissimo steve vai, a mark knopfler, a buddy guy a van halen anche...(poi passati ad altre chitarre con l'arrivo di endorsment vari).
Certo c'è anche chi considera l'unica strato quella 21 tasti S/S/S (con 22 tasti infatti il p u al manico viene leggermente spostato cambiando il suono), ma credo che questa sia solo la LORO idea stratocaster che per fortuna si adatta a tutti.

Di certo paga la sua semplicità con un risultato poco user friendly, infatti rimane una delle chitarre più difficili da suonare e che non perdona errori o sbavature.

LesPaul: di concezione molto più complessa, rappresenta l'esatto opposto.
Esiste un solo suono Les Paul, per questo le varie modifiche e modelli speciali hanno riscosso poco successo.
Manco a dire che questa è una chitarra che deve essere lasciata com'è e ogni modifica rappresenta una sorta di blasfemia, infatti non rappresenta la versatilità, ma un mondo ben definito.
Molti chitarristi noti anche qua hanno un lespaul, ma questa volta proprio per avere QUEL suono inconfondibile.
A differenza della stratocaster un progetto più studiato rende questa chitarra più facile da suonare (in particolare per la scalatura più corta, per il manico incollato e per i 2 HumBuckers).

Di certo sono 2 chitarre che ogni chitarrista dovrebbe (se possibile) avere in un setup completo.
Anche se al giorno d'oggi esistoo divrse imitazioni in grado di offrire suoni simili (o anche migliori talvolta se prendiamo le vecchie tokai per ambo i modelli per esempio).

e ora a voi....
(ripeto che questa è una mia opinione non deve essere per forza condivisa...)


dudu junior
Maestro
Maestro
Messaggi: 1184
Iscritto il: 29 dic 2006, 09:34
Località: Venezia

Messaggio da dudu junior » 26 apr 2007, 13:06

ma imho cosa significa?

Avatar utente
David
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5942
Iscritto il: 07 apr 2006, 22:11
Località: Villafrati (Pa)

Messaggio da David » 26 apr 2007, 13:14

dudu junior ha scritto:ma imho cosa significa?
In My Humble Opinion / In My Honest Opinion

TRADOTTO:
A mio modesto parere

dudu junior
Maestro
Maestro
Messaggi: 1184
Iscritto il: 29 dic 2006, 09:34
Località: Venezia

Messaggio da dudu junior » 26 apr 2007, 13:19

capito amministratore

Avatar utente
Kill Bill
Maestro
Maestro
Messaggi: 1337
Iscritto il: 16 giu 2006, 10:39
Località: Roma

Messaggio da Kill Bill » 26 apr 2007, 13:22

Si...se rimaniamo in termini di versatilità/suono, condivido...una les paul la potrai effettare quanto vuoi, ma alla fine il suono lo riconoscerai sempre, cambierà di poco...la Strato invece è camaleontica, puoi farla diventare quello che vuoi....in entrambe le situazioni queste caratteristiche possono essere viste come pregi e/o difetti.

Secondo me dipende tutto dall'utilizzo che se ne fa dello strumento.

Saluti!
"il vero Io è quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te"
Paulo Coelho


Avatar utente
wawo
Maestro
Maestro
Messaggi: 1212
Iscritto il: 07 apr 2006, 23:12
Località: Matera

Messaggio da wawo » 26 apr 2007, 14:15

Kill Bill ha scritto:
Secondo me dipende tutto dall'utilizzo che se ne fa dello strumento.
esattamente :esatto:

Avatar utente
Genki
Esperto
Esperto
Messaggi: 300
Iscritto il: 18 ott 2006, 20:55
Località: Verucchio

Messaggio da Genki » 26 apr 2007, 14:19

Non ho capito il passaggio di "piu' facile da suonare".
Io potrei confermare, su una Strato ho piu' difficoltà a trovare una posizione adeguata rispetto alla Sg che con gl Hb e il ponte fisso mi appoggio meglio pero' penso sia una questione di abitudine.

Io ho sentito piu' che la Stratocaster è la Telecaster che avendo una inclinazione del manico un po' differente è piu' ostica per certi versi...
Aspettiamo gli esperti :Very Happy:

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Messaggio da darkfender » 26 apr 2007, 14:34

la mia non vuole essere una ricerca dello strumento migliore, ma solo una guida all'utilizzo di una piuttosto che l'altra e per l'appunto 2 modi di vedere la chitarra.




Per le difficoltà:
La scalatura più corta per esempio, rende la LP più morbida
Gli humbuckers aiutano non poco.
La curvatura della tastiera strato idem è problematica
etc etc etc

quindi è indubbio che la strato sia una chitarra difficile da suonare.

Avatar utente
Kill Bill
Maestro
Maestro
Messaggi: 1337
Iscritto il: 16 giu 2006, 10:39
Località: Roma

Messaggio da Kill Bill » 26 apr 2007, 14:47

mah..più che difficile direi meno immediata delle altre. Cmq è anche tutta questione di abitudine e di impostazione.
"il vero Io è quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te"
Paulo Coelho

Avatar utente
Outlaw
Esperto
Esperto
Messaggi: 353
Iscritto il: 22 ott 2006, 15:11
Località: Cernusco s/n MI
Contatta:

Messaggio da Outlaw » 26 apr 2007, 15:02

io tendo a riconoscere bene il suono fender(strato e tele) sia da pulito che da distorto...il suono les paul lo riconosco bene da distorto ma sui puliti ho qualche incertezza

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Messaggio da ma200360 » 26 apr 2007, 15:55

darkfender ha scritto:la mia non vuole essere una ricerca dello strumento migliore, ma solo una guida all'utilizzo di una piuttosto che l'altra e per l'appunto 2 modi di vedere la chitarra.




Per le difficoltà:
La scalatura più corta per esempio, rende la LP più morbida
Gli humbuckers aiutano non poco.
La curvatura della tastiera strato idem è problematica
etc etc etc

quindi è indubbio che la strato sia una chitarra difficile da suonare.
Sono d' accordo con te su tutto; mi sento solo di aggiungere che, se la Stratocater è un po' più ostichina da suonare, la Telecaster è ancora peggio ! Però è la Tele, e non si discute !
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
Genki
Esperto
Esperto
Messaggi: 300
Iscritto il: 18 ott 2006, 20:55
Località: Verucchio

Messaggio da Genki » 26 apr 2007, 19:45

un punto a favore e' il manico della Strato è bombato e questo aiuta quando devi premere piu' corde con un solo dito rispetto al piatto della Les Paul IMHO :ciauz:

Avatar utente
Riffeater
Maestro
Maestro
Messaggi: 2043
Iscritto il: 03 apr 2007, 18:21

Messaggio da Riffeater » 26 apr 2007, 19:52

Genki ha scritto:un punto a favore e' il manico della Strato è bombato e questo aiuta quando devi premere piu' corde con un solo dito rispetto al piatto della Les Paul IMHO :ciauz:
verissimo, e aggiungo che secondo me sotto certi aspetti è difficile da usare anche la les paul...
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
Enriquez
Maestro
Maestro
Messaggi: 2290
Iscritto il: 28 giu 2006, 03:05
Località: L'Aquila

Messaggio da Enriquez » 26 apr 2007, 21:53

alla fine sono due chitarre differenti. la difficoltà dipende molto dall'impostazione e soprattutto con quale tipologia si è fatto più pratica.
:ciauz:

Avatar utente
selva_oscura
Esperto
Esperto
Messaggi: 992
Iscritto il: 04 gen 2007, 15:32
Località: Taviano (LE)

Messaggio da selva_oscura » 27 apr 2007, 00:16

io se avessi una strato o una les paul, non nè cambierei neanchè la polvere originale...
oh ragazzi, stiamo parlando di grandi firme!!!
non mi andrebbe proprio di storpiare dei mausolei della musica contemporanea e passata che hanno fatto la storia!
Finkè fossi un musicista a livelli di Vai o artisti simili è un conto, (magari giusto cambiando una virgola dell'originale e rimetterla sul mercato con la propria firma al doppio del prezzo), ma dato he mi definisco un normale autodidatta, non mi sentirei mai di mettere dei pickup diversi e rompre anche se di poco , l'originalità datagli da dei SIGNORI MAESTRI LIUTAI...


Ciauzz :ciauz:


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti