Qualche opinione epiphone

Sezione dedicata a tutti tipi di chitarra.

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul, ][AnDrE][

Avatar utente
avanzo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3715
Iscritto il: 02 ago 2007, 18:16
Località: Roma

Re: Qualche opinione epiphone

Messaggio da avanzo » 10 feb 2008, 13:37

scartissue11 ha scritto:ok, praticamente con questo topic è stata scritta la "Guida all'acquisto" della chitarra :esatto: ...cosa bisogna fare e non fare, credere e non credere riguardo allo strumento...
quindi ora mi armerò di pazienza e cercherò finchè non trovo quello che mi serve e che ritengo più giusto per me
Per fortuna esistono i forum, una via per scambiarsi consigli (come questo caso) ed evitare di farsi inchiappettare finemente :paura: dal venditore...
facci sapere! :ciauz:


Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Qualche opinione epiphone

Messaggio da ma200360 » 10 feb 2008, 15:22

scartissue11 ha scritto:ok, praticamente con questo topic è stata scritta la "Guida all'acquisto" della chitarra :esatto: ...cosa bisogna fare e non fare, credere e non credere riguardo allo strumento...
quindi ora mi armerò di pazienza e cercherò finchè non trovo quello che mi serve e che ritengo più giusto per me
Per fortuna esistono i forum, una via per scambiarsi consigli (come questo caso) ed evitare di farsi inchiappettare finemente :paura: dal venditore...
Se mi permetti vorrei aggiugere anch' io la mia opinione, e so già che getterò il classico sasso nello stagno.

Tutti voi avete,giustamente, parlato di "provare" lo strumento: giustissimo, per carità. Ma ragioniamo un attimo: di solito, almeno, come li proviamo questi dtrumenti che poi andiamo a comprare ?

a) da soli, quindi al di fuori del contesto di gruppo con cui utilizzeremo quello strumento (almeno per chi suona con un gruppo)
b) da soli, nel senso che non c' è nessun altro, a parte noi, che sente il suono che stiamo producendo
c) su un amplificatore di solito diverso dal nostro (se parliamo di chitarre)
d) con le corde di fabbrica (se parliamo di chitarre)
e) per un periodo di tempo che, di solito, non supera la mezz' ora
f) a volume inadeguato

Che valore può avere una prova portata avanti in queste condizioni ? Cosa succederà, quando i parametri della prova varieranno ? Mi spiego meglio: io sono un gothic-metallaro, suono da due anni e ho una band di gothic-metal con alcuni amici. Un giorno, passando davanti alla vetrina del mio fornitore abituale di corde e plettri, vedo la Fendanez mod. Morte in Vacanza, me ne innamoro perché è oscura, tenebrosa, con le stille di sangue umano vero a decorazione del body, e decido di provarla. Il negoziante mi dice "Fai pure, ma non fare troppo casino", ma dieci minuti di casino li sopporta chiunque, soprattutto se ti vede interessato seriamente all' acquisto. A casa ho un ampli Marshmallow mod. "Hot Rument" a transistor da 18 W e cono da 8", ma qui decido di provarla, già che ci sono, su un Mega Booty tutto valvolare da 100 W stack con cassa 4x12". La chitarra suona proprio come deve suonare la Fendanez, soprattutto quel modello lì, proprio identica alla Morte in Vacanza che usa il mio idolo Rotten Corpse, chitarrista dei Black Lightning, e anche abbassando l' accordatura di 3 toni la chitarra risponde benissimo. Insomma, tutto goduto decido di comprarla e mi metto d' accordo per un pagamento in 200 rate mensili. Vado a casa, mi ammiro la nuova Fendanez, e la sera vado in sala prove con il mio nuovo gioiello... ma il suono non è affatto quello che mi aspettavo. E poi, in prova, mi sembrava che avesse più sustain, più basse, adesso i suoni si impastano, gli armonici artificiali non escono bene, dovrò cambiare le corde, i pick-ups, che cosa ci monto...

Finiamo lì la favoletta, e veniamo alle conclusioni: a cosa è servita la prova ? A ben poco, tutto sommato, se non a dirci alcune cose sulla chitarra che già sapevamo, o che avremmo potuto intuire facilmente senza neanche bisogno di prenderla in mano. O meglio, avremmo potuto farlo se avessimo avuto dell' esperienza alle spalle, prima di comprarla. La prova ci ha detto che suona bene in condizioni d' uso ideali, cioè con un' amplificazione adeguata, a volume sostenuto, ma cosa succede quando la mettiamo su di un ampli diverso, magari meno "figo" ?

Il discorso che volevo fare io è fondamentalmente questo: provare è giusto, giustissimo, ma ricordiamoci di fare la prova sempre un un po' di criterio. E ricordiamoci anche che le chitarre hanno bisogno sempre di un "aggiustamento del tiro", magari un setup fatto secondo il nostro modo di suonare, e soprattutto bisogna evitare di provarle con amplificatori diversi dal proprio, o almeno è necessario fare la prova su un ampli simile al proprio. Se abbiamo il Marshmallow Hot Rument, è inutile che facciamo la prova col Mega Booty, perché il risultato sonoro sarà sempre inesorabilmente diveso ! E della chitarra sarà necessario cercare di cogliere, più che il suono che esce dal Mega Booty, le caratteristiche peculiari a livello di sonorità globale, controllarne la liuteria, la qualità dei pick-ups, ricordandoci sempre che cosa vogliamo farne noi, di quello strumento. Se la liuteria è a posto e i pick-ups ci piacciono, in linea di massima, siamo già sulla retta via, ma non dimentichiamoci che le corde andranno cambiate immediatamente, e che quelle che monteremo produrranno inevitabilmente un suono diverso. E' inutle comprare uno strumento e poi arrabattarsi come dei forsennati a fare upgrades e cose del genere.

"E come faccio-direte voi-a non commettere errori, se non ho esperienza ?" La prima regola è NON AVERE FRETTA. Avete fatto la prova col Mega Booty ? L' indomani tornate col vostro amplificatore e ripetete la prova, oppure chiedete al negoziante di farvi provare la chitarra con un altro amplificatore simile al vostro. Nel frattempo accendete il computer e aprite un topic su Neesk sull' argomento, poi telefonate a un amico esperto, se ce l' avete, e gli chiedete di venire con voi il giorno dopo. La sera, quando andate a fare la prova col gruppo, chiedete all' altro chitarrista della band cosa ne pensa. Dopodiché deciderete sul da farsi.

E prima di tornare al negozio, cercatevi tutte le informazioni che potete sulla Fendanez mod. Morte in Vacanza, che p.u. monta, i legni con cui è costruita, il tipo di ponte, l' hardware e tutto il resto: è sempre utile saperne un po' di più che un po' di meno.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
Cosimino
Maestro
Maestro
Messaggi: 6470
Iscritto il: 16 dic 2006, 12:35
Località: modena

Re: Qualche opinione epiphone

Messaggio da Cosimino » 10 feb 2008, 16:07

Sicuramente parole sante, purtroppo però c'è chi ha acquistato la chitarra prima di conoscere neesk :cry: :esatto:
Però le fendanez non mi piacciono, preferisco le Gibsender! :lollol:

Avatar utente
Tommy81
Esperto
Esperto
Messaggi: 303
Iscritto il: 02 set 2007, 10:44
Località: BG
Contatta:

Re: Qualche opinione epiphone

Messaggio da Tommy81 » 10 feb 2008, 17:57

ma200360 ha scritto:Se mi permetti vorrei aggiugere anch' io la mia opinione, e so già che getterò il classico sasso nello stagno.

Tutti voi avete,giustamente, parlato di "provare" lo strumento: giustissimo, per carità. Ma ragioniamo un attimo: di solito, almeno, come li proviamo questi dtrumenti che poi andiamo a comprare ?

a) da soli, quindi al di fuori del contesto di gruppo con cui utilizzeremo quello strumento (almeno per chi suona con un gruppo)
b) da soli, nel senso che non c' è nessun altro, a parte noi, che sente il suono che stiamo producendo
c) su un amplificatore di solito diverso dal nostro (se parliamo di chitarre)
d) con le corde di fabbrica (se parliamo di chitarre)
e) per un periodo di tempo che, di solito, non supera la mezz' ora
f) a volume inadeguato

Che valore può avere una prova portata avanti in queste condizioni ? Cosa succederà, quando i parametri della prova varieranno ? Mi spiego meglio: io sono un gothic-metallaro, suono da due anni e ho una band di gothic-metal con alcuni amici. Un giorno, passando davanti alla vetrina del mio fornitore abituale di corde e plettri, vedo la Fendanez mod. Morte in Vacanza, me ne innamoro perché è oscura, tenebrosa, con le stille di sangue umano vero a decorazione del body, e decido di provarla. Il negoziante mi dice "Fai pure, ma non fare troppo casino", ma dieci minuti di casino li sopporta chiunque, soprattutto se ti vede interessato seriamente all' acquisto. A casa ho un ampli Marshmallow mod. "Hot Rument" a transistor da 18 W e cono da 8", ma qui decido di provarla, già che ci sono, su un Mega Booty tutto valvolare da 100 W stack con cassa 4x12". La chitarra suona proprio come deve suonare la Fendanez, soprattutto quel modello lì, proprio identica alla Morte in Vacanza che usa il mio idolo Rotten Corpse, chitarrista dei Black Lightning, e anche abbassando l' accordatura di 3 toni la chitarra risponde benissimo. Insomma, tutto goduto decido di comprarla e mi metto d' accordo per un pagamento in 200 rate mensili. Vado a casa, mi ammiro la nuova Fendanez, e la sera vado in sala prove con il mio nuovo gioiello... ma il suono non è affatto quello che mi aspettavo. E poi, in prova, mi sembrava che avesse più sustain, più basse, adesso i suoni si impastano, gli armonici artificiali non escono bene, dovrò cambiare le corde, i pick-ups, che cosa ci monto...

Finiamo lì la favoletta, e veniamo alle conclusioni: a cosa è servita la prova ? A ben poco, tutto sommato, se non a dirci alcune cose sulla chitarra che già sapevamo, o che avremmo potuto intuire facilmente senza neanche bisogno di prenderla in mano. O meglio, avremmo potuto farlo se avessimo avuto dell' esperienza alle spalle, prima di comprarla. La prova ci ha detto che suona bene in condizioni d' uso ideali, cioè con un' amplificazione adeguata, a volume sostenuto, ma cosa succede quando la mettiamo su di un ampli diverso, magari meno "figo" ?

Il discorso che volevo fare io è fondamentalmente questo: provare è giusto, giustissimo, ma ricordiamoci di fare la prova sempre un un po' di criterio. E ricordiamoci anche che le chitarre hanno bisogno sempre di un "aggiustamento del tiro", magari un setup fatto secondo il nostro modo di suonare, e soprattutto bisogna evitare di provarle con amplificatori diversi dal proprio, o almeno è necessario fare la prova su un ampli simile al proprio. Se abbiamo il Marshmallow Hot Rument, è inutile che facciamo la prova col Mega Booty, perché il risultato sonoro sarà sempre inesorabilmente diveso ! E della chitarra sarà necessario cercare di cogliere, più che il suono che esce dal Mega Booty, le caratteristiche peculiari a livello di sonorità globale, controllarne la liuteria, la qualità dei pick-ups, ricordandoci sempre che cosa vogliamo farne noi, di quello strumento. Se la liuteria è a posto e i pick-ups ci piacciono, in linea di massima, siamo già sulla retta via, ma non dimentichiamoci che le corde andranno cambiate immediatamente, e che quelle che monteremo produrranno inevitabilmente un suono diverso. E' inutle comprare uno strumento e poi arrabattarsi come dei forsennati a fare upgrades e cose del genere.

"E come faccio-direte voi-a non commettere errori, se non ho esperienza ?" La prima regola è NON AVERE FRETTA. Avete fatto la prova col Mega Booty ? L' indomani tornate col vostro amplificatore e ripetete la prova, oppure chiedete al negoziante di farvi provare la chitarra con un altro amplificatore simile al vostro. Nel frattempo accendete il computer e aprite un topic su Neesk sull' argomento, poi telefonate a un amico esperto, se ce l' avete, e gli chiedete di venire con voi il giorno dopo. La sera, quando andate a fare la prova col gruppo, chiedete all' altro chitarrista della band cosa ne pensa. Dopodiché deciderete sul da farsi.

E prima di tornare al negozio, cercatevi tutte le informazioni che potete sulla Fendanez mod. Morte in Vacanza, che p.u. monta, i legni con cui è costruita, il tipo di ponte, l' hardware e tutto il resto: è sempre utile saperne un po' di più che un po' di meno.
Questo post, dovrebbe essere scolpito nella pietra! :capo:
ODIO QUEI RAGAZZINI CHE ASCOLTANDO SMOKE ON THE WATER ESCLAMANO......."LUCIGNOLO".....ARRRRRRRG

Avatar utente
slash!
Maestro
Maestro
Messaggi: 1852
Iscritto il: 30 set 2007, 09:55
Località: Cagliari

Re: Qualche opinione epiphone

Messaggio da slash! » 10 feb 2008, 22:08

ma200360 ha scritto:
scartissue11 ha scritto:ok, praticamente con questo topic è stata scritta la "Guida all'acquisto" della chitarra :esatto: ...cosa bisogna fare e non fare, credere e non credere riguardo allo strumento...
quindi ora mi armerò di pazienza e cercherò finchè non trovo quello che mi serve e che ritengo più giusto per me
Per fortuna esistono i forum, una via per scambiarsi consigli (come questo caso) ed evitare di farsi inchiappettare finemente :paura: dal venditore...
Se mi permetti vorrei aggiugere anch' io la mia opinione, e so già che getterò il classico sasso nello stagno.

Tutti voi avete,giustamente, parlato di "provare" lo strumento: giustissimo, per carità. Ma ragioniamo un attimo: di solito, almeno, come li proviamo questi dtrumenti che poi andiamo a comprare ?

a) da soli, quindi al di fuori del contesto di gruppo con cui utilizzeremo quello strumento (almeno per chi suona con un gruppo)
b) da soli, nel senso che non c' è nessun altro, a parte noi, che sente il suono che stiamo producendo
c) su un amplificatore di solito diverso dal nostro (se parliamo di chitarre)
d) con le corde di fabbrica (se parliamo di chitarre)
e) per un periodo di tempo che, di solito, non supera la mezz' ora
f) a volume inadeguato

Che valore può avere una prova portata avanti in queste condizioni ? Cosa succederà, quando i parametri della prova varieranno ? Mi spiego meglio: io sono un gothic-metallaro, suono da due anni e ho una band di gothic-metal con alcuni amici. Un giorno, passando davanti alla vetrina del mio fornitore abituale di corde e plettri, vedo la Fendanez mod. Morte in Vacanza, me ne innamoro perché è oscura, tenebrosa, con le stille di sangue umano vero a decorazione del body, e decido di provarla. Il negoziante mi dice "Fai pure, ma non fare troppo casino", ma dieci minuti di casino li sopporta chiunque, soprattutto se ti vede interessato seriamente all' acquisto. A casa ho un ampli Marshmallow mod. "Hot Rument" a transistor da 18 W e cono da 8", ma qui decido di provarla, già che ci sono, su un Mega Booty tutto valvolare da 100 W stack con cassa 4x12". La chitarra suona proprio come deve suonare la Fendanez, soprattutto quel modello lì, proprio identica alla Morte in Vacanza che usa il mio idolo Rotten Corpse, chitarrista dei Black Lightning, e anche abbassando l' accordatura di 3 toni la chitarra risponde benissimo. Insomma, tutto goduto decido di comprarla e mi metto d' accordo per un pagamento in 200 rate mensili. Vado a casa, mi ammiro la nuova Fendanez, e la sera vado in sala prove con il mio nuovo gioiello... ma il suono non è affatto quello che mi aspettavo. E poi, in prova, mi sembrava che avesse più sustain, più basse, adesso i suoni si impastano, gli armonici artificiali non escono bene, dovrò cambiare le corde, i pick-ups, che cosa ci monto...

Finiamo lì la favoletta, e veniamo alle conclusioni: a cosa è servita la prova ? A ben poco, tutto sommato, se non a dirci alcune cose sulla chitarra che già sapevamo, o che avremmo potuto intuire facilmente senza neanche bisogno di prenderla in mano. O meglio, avremmo potuto farlo se avessimo avuto dell' esperienza alle spalle, prima di comprarla. La prova ci ha detto che suona bene in condizioni d' uso ideali, cioè con un' amplificazione adeguata, a volume sostenuto, ma cosa succede quando la mettiamo su di un ampli diverso, magari meno "figo" ?

Il discorso che volevo fare io è fondamentalmente questo: provare è giusto, giustissimo, ma ricordiamoci di fare la prova sempre un un po' di criterio. E ricordiamoci anche che le chitarre hanno bisogno sempre di un "aggiustamento del tiro", magari un setup fatto secondo il nostro modo di suonare, e soprattutto bisogna evitare di provarle con amplificatori diversi dal proprio, o almeno è necessario fare la prova su un ampli simile al proprio. Se abbiamo il Marshmallow Hot Rument, è inutile che facciamo la prova col Mega Booty, perché il risultato sonoro sarà sempre inesorabilmente diveso ! E della chitarra sarà necessario cercare di cogliere, più che il suono che esce dal Mega Booty, le caratteristiche peculiari a livello di sonorità globale, controllarne la liuteria, la qualità dei pick-ups, ricordandoci sempre che cosa vogliamo farne noi, di quello strumento. Se la liuteria è a posto e i pick-ups ci piacciono, in linea di massima, siamo già sulla retta via, ma non dimentichiamoci che le corde andranno cambiate immediatamente, e che quelle che monteremo produrranno inevitabilmente un suono diverso. E' inutle comprare uno strumento e poi arrabattarsi come dei forsennati a fare upgrades e cose del genere.

"E come faccio-direte voi-a non commettere errori, se non ho esperienza ?" La prima regola è NON AVERE FRETTA. Avete fatto la prova col Mega Booty ? L' indomani tornate col vostro amplificatore e ripetete la prova, oppure chiedete al negoziante di farvi provare la chitarra con un altro amplificatore simile al vostro. Nel frattempo accendete il computer e aprite un topic su Neesk sull' argomento, poi telefonate a un amico esperto, se ce l' avete, e gli chiedete di venire con voi il giorno dopo. La sera, quando andate a fare la prova col gruppo, chiedete all' altro chitarrista della band cosa ne pensa. Dopodiché deciderete sul da farsi.

E prima di tornare al negozio, cercatevi tutte le informazioni che potete sulla Fendanez mod. Morte in Vacanza, che p.u. monta, i legni con cui è costruita, il tipo di ponte, l' hardware e tutto il resto: è sempre utile saperne un po' di più che un po' di meno.
ecco... :applauso:
esattamente l opposto di quel che ho fatto io...troppa fretta porta a sbagliare ,indubbiamente poi sbagliare aiuta ad imparare e senz altro io non ripeterò mai piu l errore ,ma se si puo evitare da subito meglio evitare...
poi neesk è una manna dal cielo...
un giorno anche la guerra si chinerà al suono di una chitarra [jim morrison]


Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Qualche opinione epiphone

Messaggio da jack_trinidad » 13 feb 2008, 18:12

ma200360 ha scritto:
scartissue11 ha scritto:ok, praticamente con questo topic è stata scritta la "Guida all'acquisto" della chitarra :esatto: ...cosa bisogna fare e non fare, credere e non credere riguardo allo strumento...
quindi ora mi armerò di pazienza e cercherò finchè non trovo quello che mi serve e che ritengo più giusto per me
Per fortuna esistono i forum, una via per scambiarsi consigli (come questo caso) ed evitare di farsi inchiappettare finemente :paura: dal venditore...
Se mi permetti vorrei aggiugere anch' io la mia opinione, e so già che getterò il classico sasso nello stagno.

Tutti voi avete,giustamente, parlato di "provare" lo strumento: giustissimo, per carità. Ma ragioniamo un attimo: di solito, almeno, come li proviamo questi dtrumenti che poi andiamo a comprare ?

a) da soli, quindi al di fuori del contesto di gruppo con cui utilizzeremo quello strumento (almeno per chi suona con un gruppo)
b) da soli, nel senso che non c' è nessun altro, a parte noi, che sente il suono che stiamo producendo
c) su un amplificatore di solito diverso dal nostro (se parliamo di chitarre)
d) con le corde di fabbrica (se parliamo di chitarre)
e) per un periodo di tempo che, di solito, non supera la mezz' ora
f) a volume inadeguato

Che valore può avere una prova portata avanti in queste condizioni ? Cosa succederà, quando i parametri della prova varieranno ? Mi spiego meglio: io sono un gothic-metallaro, suono da due anni e ho una band di gothic-metal con alcuni amici. Un giorno, passando davanti alla vetrina del mio fornitore abituale di corde e plettri, vedo la Fendanez mod. Morte in Vacanza, me ne innamoro perché è oscura, tenebrosa, con le stille di sangue umano vero a decorazione del body, e decido di provarla. Il negoziante mi dice "Fai pure, ma non fare troppo casino", ma dieci minuti di casino li sopporta chiunque, soprattutto se ti vede interessato seriamente all' acquisto. A casa ho un ampli Marshmallow mod. "Hot Rument" a transistor da 18 W e cono da 8", ma qui decido di provarla, già che ci sono, su un Mega Booty tutto valvolare da 100 W stack con cassa 4x12". La chitarra suona proprio come deve suonare la Fendanez, soprattutto quel modello lì, proprio identica alla Morte in Vacanza che usa il mio idolo Rotten Corpse, chitarrista dei Black Lightning, e anche abbassando l' accordatura di 3 toni la chitarra risponde benissimo. Insomma, tutto goduto decido di comprarla e mi metto d' accordo per un pagamento in 200 rate mensili. Vado a casa, mi ammiro la nuova Fendanez, e la sera vado in sala prove con il mio nuovo gioiello... ma il suono non è affatto quello che mi aspettavo. E poi, in prova, mi sembrava che avesse più sustain, più basse, adesso i suoni si impastano, gli armonici artificiali non escono bene, dovrò cambiare le corde, i pick-ups, che cosa ci monto...

Finiamo lì la favoletta, e veniamo alle conclusioni: a cosa è servita la prova ? A ben poco, tutto sommato, se non a dirci alcune cose sulla chitarra che già sapevamo, o che avremmo potuto intuire facilmente senza neanche bisogno di prenderla in mano. O meglio, avremmo potuto farlo se avessimo avuto dell' esperienza alle spalle, prima di comprarla. La prova ci ha detto che suona bene in condizioni d' uso ideali, cioè con un' amplificazione adeguata, a volume sostenuto, ma cosa succede quando la mettiamo su di un ampli diverso, magari meno "figo" ?

Il discorso che volevo fare io è fondamentalmente questo: provare è giusto, giustissimo, ma ricordiamoci di fare la prova sempre un un po' di criterio. E ricordiamoci anche che le chitarre hanno bisogno sempre di un "aggiustamento del tiro", magari un setup fatto secondo il nostro modo di suonare, e soprattutto bisogna evitare di provarle con amplificatori diversi dal proprio, o almeno è necessario fare la prova su un ampli simile al proprio. Se abbiamo il Marshmallow Hot Rument, è inutile che facciamo la prova col Mega Booty, perché il risultato sonoro sarà sempre inesorabilmente diveso ! E della chitarra sarà necessario cercare di cogliere, più che il suono che esce dal Mega Booty, le caratteristiche peculiari a livello di sonorità globale, controllarne la liuteria, la qualità dei pick-ups, ricordandoci sempre che cosa vogliamo farne noi, di quello strumento. Se la liuteria è a posto e i pick-ups ci piacciono, in linea di massima, siamo già sulla retta via, ma non dimentichiamoci che le corde andranno cambiate immediatamente, e che quelle che monteremo produrranno inevitabilmente un suono diverso. E' inutle comprare uno strumento e poi arrabattarsi come dei forsennati a fare upgrades e cose del genere.

"E come faccio-direte voi-a non commettere errori, se non ho esperienza ?" La prima regola è NON AVERE FRETTA. Avete fatto la prova col Mega Booty ? L' indomani tornate col vostro amplificatore e ripetete la prova, oppure chiedete al negoziante di farvi provare la chitarra con un altro amplificatore simile al vostro. Nel frattempo accendete il computer e aprite un topic su Neesk sull' argomento, poi telefonate a un amico esperto, se ce l' avete, e gli chiedete di venire con voi il giorno dopo. La sera, quando andate a fare la prova col gruppo, chiedete all' altro chitarrista della band cosa ne pensa. Dopodiché deciderete sul da farsi.

E prima di tornare al negozio, cercatevi tutte le informazioni che potete sulla Fendanez mod. Morte in Vacanza, che p.u. monta, i legni con cui è costruita, il tipo di ponte, l' hardware e tutto il resto: è sempre utile saperne un po' di più che un po' di meno.

Io la mia l'ho presa di fretta, senza pensarci, solo perchè era meglio della Epiphone...mi è andata bene, altrochè se mi è andata bene... :tilt:
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Qualche opinione epiphone

Messaggio da ma200360 » 13 feb 2008, 22:06

jack_trinidad ha scritto:Io la mia l'ho presa di fretta, senza pensarci, solo perchè era meglio della Epiphone...mi è andata bene, altrochè se mi è andata bene... :tilt:
Beh, quindi hai comunque potuto fare un paragone tra la tua e la Epiphone. Quindi non è che ti sia "andata bene": hai saputo scegliere, che è diverso !
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

ItalianBlues
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 132
Iscritto il: 28 gen 2007, 12:36
Località: Avellino

Re: Qualche opinione epiphone

Messaggio da ItalianBlues » 14 feb 2008, 10:31

Scusami jack ma se la tua chitarra non fosse stata buona avresti fatto lo stesso errore di chi compra una epiphone in base al nome no? cioè sapendo per nominata che le epiphone facevano schifo hai optato a scatola chiusa per un'altra chitarra che doveva essere per forza migliore della epiphone...
se poi hai fatto un confronto è un altro discorso...
BluesRules

Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Qualche opinione epiphone

Messaggio da jack_trinidad » 14 feb 2008, 19:21

ItalianBlues ha scritto:Scusami jack ma se la tua chitarra non fosse stata buona avresti fatto lo stesso errore di chi compra una epiphone in base al nome no? cioè sapendo per nominata che le epiphone facevano schifo hai optato a scatola chiusa per un'altra chitarra che doveva essere per forza migliore della epiphone...
se poi hai fatto un confronto è un altro discorso...
No, guarda che ero andato in negozio con l'intenzione di prendere una Epiphone, poi però ho provato anche quella...
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.

ItalianBlues
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 132
Iscritto il: 28 gen 2007, 12:36
Località: Avellino

Re: Qualche opinione epiphone

Messaggio da ItalianBlues » 14 feb 2008, 20:29

jack_trinidad ha scritto:
ItalianBlues ha scritto:Scusami jack ma se la tua chitarra non fosse stata buona avresti fatto lo stesso errore di chi compra una epiphone in base al nome no? cioè sapendo per nominata che le epiphone facevano schifo hai optato a scatola chiusa per un'altra chitarra che doveva essere per forza migliore della epiphone...
se poi hai fatto un confronto è un altro discorso...
No, guarda che ero andato in negozio con l'intenzione di prendere una Epiphone, poi però ho provato anche quella...
ah ecco a questo punto il discorso ha senso ed hai fatto più che bene :esatto:
perchè la frase: "Io la mia l'ho presa di fretta, senza pensarci, solo perchè era meglio della Epiphone" mi aveva tratto in inganno :Very Happy:
BluesRules

Avatar utente
FenderRS
Principiante
Principiante
Messaggi: 17
Iscritto il: 21 mar 2007, 18:46
Località: Milano

Re: Qualche opinione epiphone

Messaggio da FenderRS » 15 feb 2008, 19:13

Io ho una Epiphone Les Paul Standard e ne sono soddisfatto. Le rifiniture sono OK, il suono che viene fuori anche, le accordature basse le tiene benissimo senza perdere il setup...a me piace! So di essere l'unico! :Very Happy:

Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Qualche opinione epiphone

Messaggio da jack_trinidad » 16 feb 2008, 08:56

FenderRS ha scritto:Io ho una Epiphone Les Paul Standard e ne sono soddisfatto. Le rifiniture sono OK, il suono che viene fuori anche, le accordature basse le tiene benissimo senza perdere il setup...a me piace! So di essere l'unico! :Very Happy:
Quanto l'hai pagata??? 480, credo...
Il discorso non è che la Epiphone fa brutte chitarre (se sei sfortunato anche quello, però...), ma che si fa pagare il doppio per aver la scritta "By Gibson" sul copri Truss-rod...nel senso che a 500€ puoi trovare di molto meglio e che la Epiphone dovrebbe costare 200/250, per quello che vale... :Confuso:
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Qualche opinione epiphone

Messaggio da ma200360 » 16 feb 2008, 18:37

FenderRS ha scritto:Io ho una Epiphone Les Paul Standard e ne sono soddisfatto. Le rifiniture sono OK, il suono che viene fuori anche, le accordature basse le tiene benissimo senza perdere il setup...a me piace! So di essere l'unico! :Very Happy:
Le accordature basse...

Immagino tu sia un metallaro, no ? E allora, per il metallo detuned va bene tutto, che problema è ? Stiamo a guardare se una chitarra suona bene ? Se è realizzata come si deve ? Ma va', basta cha sia "potente", no ?
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Qualche opinione epiphone

Messaggio da jack_trinidad » 16 feb 2008, 18:43

ma200360 ha scritto:
FenderRS ha scritto:Io ho una Epiphone Les Paul Standard e ne sono soddisfatto. Le rifiniture sono OK, il suono che viene fuori anche, le accordature basse le tiene benissimo senza perdere il setup...a me piace! So di essere l'unico! :Very Happy:
Le accordature basse...

Immagino tu sia un metallaro, no ? E allora, per il metallo detuned va bene tutto, che problema è ? Stiamo a guardare se una chitarra suona bene ? Se è realizzata come si deve ? Ma va', basta cha sia "potente", no ?

Magari con un bel Dimebucker... :Confuso:
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Qualche opinione epiphone

Messaggio da ma200360 » 16 feb 2008, 19:15

jack_trinidad ha scritto:
ma200360 ha scritto:
FenderRS ha scritto:Io ho una Epiphone Les Paul Standard e ne sono soddisfatto. Le rifiniture sono OK, il suono che viene fuori anche, le accordature basse le tiene benissimo senza perdere il setup...a me piace! So di essere l'unico! :Very Happy:
Le accordature basse...

Immagino tu sia un metallaro, no ? E allora, per il metallo detuned va bene tutto, che problema è ? Stiamo a guardare se una chitarra suona bene ? Se è realizzata come si deve ? Ma va', basta cha sia "potente", no ?

Magari con un bel Dimebucker... :Confuso:
Bella idea ! :risatona:
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti