Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Sezione dedicata a tutti tipi di chitarra.

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul, ][AnDrE][

Avatar utente
Metal Mike
Esperto
Esperto
Messaggi: 499
Iscritto il: 08 feb 2008, 18:33

Re: Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Messaggio da Metal Mike » 24 apr 2008, 15:31

jackass ha scritto:ha anche il ferma tracolla tipo schaller!

sempre se si chiamava così..non ricordo mai!
sembra un Safe-locker... che sarebbe una gran cosa...


Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Messaggio da jack_trinidad » 24 apr 2008, 15:48

darkfender ha scritto:A parte che io sono contrarissimo alle GIBSON economiche (i.e. sotto i modelli standard) che secondo me hanno una parte eccessiva del prezzo determinata dal nome.

Ora se consideriamo una Zakk Wylde con EMG attivi e tutto il resto, abbiamo una chitarra estremamente diversa da una LP studio.

Se poi consideriamo che su EPI si paga il nome figuriamoci sui modelli economici della gibson.

Semmai prova altre marche tipo LTD serie EC(ma valuta BENE.....ed escludi a priori i numeri bassi della serie ec fino a 300)
immagine:

http://cachepe.samedaymusic.com/media/q ... cd36b8.jpg
Come noti è praticamente uguale alla zack wylde


Oppure l'ideale sarebbe EDWARDS e vai sul sicuro

Oppure ancora ESP eclipse usata se ci stai (non conosco i prezzi)



Sennò prova le serie economiche della PRS

o ancora Gregg Bennett

Insomma vai in giro a fare un po' di prove e opi decidi.


Ti consiglio di farti un giretto su harmony central anche.....

Sì, può darsi...ma tra un Epiphone di fascia somma e una Gibson di fascia bassissima, se permetti, preferisco Gibson...
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Messaggio da ma200360 » 24 apr 2008, 16:04

Assolutamente ! Anche se qualcuno la vede diversamente, e anche se le Epiphone sono tanto belle esteticamente. Le Gibson hanno la liuteria, le Epiphone no, o almeno non tutte, e non valgono affatto i soldi che costano.

"Perché, le Gibson li valgono ?", direte voi: non lo so, ma io preferisco una Gibson Studio usata a una Epiphone Zakk Wylde. Mal che vada, cambierei i pick-ups alla Studio, ma almeno è una chitarra che non ha niente che non vada nella liuteria.

Poi, ovviamente, ognuno fa quel che vuole !
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Messaggio da jack_trinidad » 24 apr 2008, 16:30

ma200360 ha scritto:Assolutamente ! Anche se qualcuno la vede diversamente, e anche se le Epiphone sono tanto belle esteticamente. Le Gibson hanno la liuteria, le Epiphone no, o almeno non tutte, e non valgono affatto i soldi che costano.

"Perché, le Gibson li valgono ?", direte voi: non lo so, ma io preferisco una Gibson Studio usata a una Epiphone Zakk Wylde. Mal che vada, cambierei i pick-ups alla Studio, ma almeno è una chitarra che non ha niente che non vada nella liuteria.

Poi, ovviamente, ognuno fa quel che vuole !

Giustissimo...ad esempio io non avrei mai cambiato i pu ad una Epiphone...non ne sarebbe valsa la pena...ma quando ho visto che la liuteria della mia non aveva niente da invidiare a quella di una Gibson ho detto :"Perchè no?"...
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.

Avatar utente
Ittesinanta
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 66
Iscritto il: 22 gen 2008, 16:46
Località: Cagliari

Re: Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Messaggio da Ittesinanta » 24 apr 2008, 16:32

jack_trinidad ha scritto:
ma200360 ha scritto:Assolutamente ! Anche se qualcuno la vede diversamente, e anche se le Epiphone sono tanto belle esteticamente. Le Gibson hanno la liuteria, le Epiphone no, o almeno non tutte, e non valgono affatto i soldi che costano.

"Perché, le Gibson li valgono ?", direte voi: non lo so, ma io preferisco una Gibson Studio usata a una Epiphone Zakk Wylde. Mal che vada, cambierei i pick-ups alla Studio, ma almeno è una chitarra che non ha niente che non vada nella liuteria.

Poi, ovviamente, ognuno fa quel che vuole !

Giustissimo...ad esempio io non avrei mai cambiato i pu ad una Epiphone...non ne sarebbe valsa la pena...ma quando ho visto che la liuteria della mia non aveva niente da invidiare a quella di una Gibson ho detto :"Perchè no?"...
posso chiederti che chitarra hai e quanto l'hai pagata?
Ogni stecca ripetuta due volte è l'inizio di un arrangiamento. F. Zappa


Avatar utente
avanzo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3715
Iscritto il: 02 ago 2007, 18:16
Località: Roma

Re: Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Messaggio da avanzo » 24 apr 2008, 16:37

darkfender ha scritto:A parte che io sono contrarissimo alle GIBSON economiche (i.e. sotto i modelli standard) che secondo me hanno una parte eccessiva del prezzo determinata dal nome.

Se poi consideriamo che su EPI si paga il nome figuriamoci sui modelli economici della gibson.
basandomi sulla mia esperienza personale (ho una SG Faded, quindi molto economica), non sono d'accordo...poi sulle poche Gibson economiche che io ho provato, la liuteria mi è sempre sembrata decisamente buona (il discorso che stava facendo Ma)...insomma, per farla breve, è ovvio che una parte del prezzo si paghi per il nome sulla paletta, ma una "parte eccessiva", direi di no...

ovviamente imho!

:ciauz:

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Messaggio da darkfender » 24 apr 2008, 16:39

ma200360 ha scritto:Assolutamente ! Anche se qualcuno la vede diversamente, e anche se le Epiphone sono tanto belle esteticamente. Le Gibson hanno la liuteria, le Epiphone no, o almeno non tutte, e non valgono affatto i soldi che costano.

"Perché, le Gibson li valgono ?", direte voi: non lo so, ma io preferisco una Gibson Studio usata a una Epiphone Zakk Wylde. Mal che vada, cambierei i pick-ups alla Studio, ma almeno è una chitarra che non ha niente che non vada nella liuteria.

Poi, ovviamente, ognuno fa quel che vuole !
Diciamo che qua si ha un'opinione della GIBSON un tantinello troppo alta.
Ora non è che una LesPaul sia questo miracolo di liuteria come possa essere una tom anderson con camere tonali.....o persino una ESP con manico neckthrough.

è una normalissima chitarra con manico incollato soprattutto la studio.

Ora Korea USA o quel che volete, se prendo una chitarra io guardo diversi fattori:

1) come suona (e mi spiace dirlo è possibilissimo che una epiphone di fascia alta suoni meglio di una LP studio).
2) se è comoda (ma rientra nello stesso caso di cui sopra)
3) il mercato che ha (e nel caso epiphone-gibson economica non siamo poi molto distanti)
4) estetica (e qua rientra la scritta Epiphone o Gibson)

personalmente come molti altri credo che una qualunque imitazione gibson si avvicini più a una LP standard che la stessa LP studio.

Poi la Studio non suona male ma suona diversa.
Ha il corpo diverso dalla STANDARD laddove un imitazione è più vicina.

Avatar utente
avanzo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3715
Iscritto il: 02 ago 2007, 18:16
Località: Roma

Re: Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Messaggio da avanzo » 24 apr 2008, 16:50

darkfender ha scritto:Poi la Studio non suona male ma suona diversa.
Ha il corpo diverso dalla STANDARD laddove un imitazione è più vicina.
su questo sono d'accordo, ovviamente ci sono imitazioni e imitazioni...

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Messaggio da ma200360 » 24 apr 2008, 17:17

darkfender ha scritto:
ma200360 ha scritto:Assolutamente ! Anche se qualcuno la vede diversamente, e anche se le Epiphone sono tanto belle esteticamente. Le Gibson hanno la liuteria, le Epiphone no, o almeno non tutte, e non valgono affatto i soldi che costano.

"Perché, le Gibson li valgono ?", direte voi: non lo so, ma io preferisco una Gibson Studio usata a una Epiphone Zakk Wylde. Mal che vada, cambierei i pick-ups alla Studio, ma almeno è una chitarra che non ha niente che non vada nella liuteria.

Poi, ovviamente, ognuno fa quel che vuole !
Diciamo che qua si ha un'opinione della GIBSON un tantinello troppo alta.
Ora non è che una LesPaul sia questo miracolo di liuteria come possa essere una tom anderson con camere tonali.....o persino una ESP con manico neckthrough.

è una normalissima chitarra con manico incollato soprattutto la studio.

Ora Korea USA o quel che volete, se prendo una chitarra io guardo diversi fattori:

1) come suona (e mi spiace dirlo è possibilissimo che una epiphone di fascia alta suoni meglio di una LP studio).
2) se è comoda (ma rientra nello stesso caso di cui sopra)
3) il mercato che ha (e nel caso epiphone-gibson economica non siamo poi molto distanti)
4) estetica (e qua rientra la scritta Epiphone o Gibson)

personalmente come molti altri credo che una qualunque imitazione gibson si avvicini più a una LP standard che la stessa LP studio.

Poi la Studio non suona male ma suona diversa.
Ha il corpo diverso dalla STANDARD laddove un imitazione è più vicina.

I miracoli non li fa nessuno, ma per la mia esperienza (che non comprende le Tom Anderson, purtroppo) ti dirò che c' è un solo produttore che può star dietro a Gibson, a livello di liuteria, e quel produttore è PRS. Non che tutti gli altri non facciano delle belle chitarre, intendiamoci, ma la classe di Gibson e PRS non ce l' ha nessun altro marchio, almeno tra quelli che conosco io.

La Studio è una Studio, non è una Standard. L' ho sempre detto anch' io: assomiglia più a una SG che a una Standard. Ma nemmeno la Deluxe, allora, assomigliava a una Standard, ma proprio per niente, eppure era il modello più prestigioso della serie Les Paul.

Una Epiphone di fascia alta suona meglio di una Studio ? Può essere, ma non è che costi poco, la Epiphone di fascia alta ! E comunque io non la comprerei lo stesso: la liuteria non è certo a livllo di una Gibson e, nota bene, in questo periodo sto mettendo un po' a posto una Epiphone Lucille di un amico, per cui l' ho vista, rivista, girata e rigirata in tutti i sensi. Ma su questa chitarra penso di aprire un topic, quando avrò un po' di tempo.

Poi, visto che tu conosci così bene le ESP (contrariamente a me, che ne conosco solo la vecchia produzione), dimmi una cosa: come suonano quelle ESP lì, PULITE ? Io ti dico che la mia Studio suona ottimamente bene, magari con un po' meno basse, rispetto alla Standard e alla Custom, ma comunque bene. E la ESP ? A me danno l' idea di essere chitarre fatte solo e unicamente per il metallazzo, per la roba che "spettina", come dici tu, ma quando le metti su un Fender Twin Reverb, cosa fanno ? E scusami, ma allora preferisco la mia umile ma più polivalente Studio alla superpotente ESP spaccamontagne, se tale è. Ma ti ripeto, non le conosco, sarà che l' immagine che la ESP vuol dare di sè, con me ha funzionato proprio bene !

Io avrò un' opinione troppo alta della Gibson, ma tu, scusami, sembra che le odi, le belìn di Gibson, pur avendone una. Ma perché te la sei comprata ? E poi, parlando di Gibson, consideri sempre e solo la Les Paul Standard. Esistono modelli diversi per necessità diverse ! E sono TUTTE accomunate dal fatto di avere un' ottima liuteria, da quando le Corvus, Marauder e porcherie del genere sono andate fuori produzione. Adesso, almeno sul nostro mercato, sono anche calati i prezzi: ma cosa vuoi di più ? Ti piace la ESP ? Vendiiti la Les Paul e compratela, tanto hai detto tu stesso che non ti piace !

Oddio, sarà che io sono sempre stato ben poco "modaiolo" (e mi pare che su questo forum non ce ne siano poi tantissimi, contrariamente a quel che si vede su altri), ma per me il nome "Gibson" sulla paletta ha ancore un valore non da poco. Se a te non piace... problemi tuoi !
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
Matt
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 174
Iscritto il: 13 ago 2007, 10:42
Località: Pescara

Re: Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Messaggio da Matt » 24 apr 2008, 23:28

Secondo me la questione è molto, molto soggettiva. Sicuramente Epiphone non fa chitarre eccelse, ma sono comunque buone chitarre, a mio parere... (eccetto le special e le studio che fan cagare, e le SG che mi danno la sensazione di suonare una chitarra scordata fatta di plastica).. io personalmente ho ed uso regolarmente una Epiphone Les Paul Standard Plus Slash Signature...ero molto, molto scettico (Non ho mai avuto troppo considerazione delle epi) ma quando l'ho provata, sono rimasto piacevolmente sorpreso.

E' più leggera delle altre sicuramente, ed è ben bilanciata. Il manico è scorrevole e si lascia suonare, non ho dovuto toccare ne il ponte ne le ottave (Strano, eh?) ed i pickup (Seymour Duncan Alnico Pro II) suonano che sono una meraviglia. Sia nel pulito, e specialmente nel distorto. E' una chitarra che non è sicuramente all'altezza della Gibson Les Paul Standard (Che arriverà appena avrò un lavoro fisso :dance: ) ma che fa il suo dovere, ed anche egregiamente...

Degustibus, ovviamente, a me come chitarra da soddisfazione, specialmente per lo stile di musica che suono (Blues/Hard rock)... la Zack Wylde non mi piace affatto, l'ho provata, e mi ha deluso parecchio...appena posso (aspetterò l'ampli nuovo XD) vi faccio dei Samples e poi giudicherete voi...Rock on!

Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Messaggio da jack_trinidad » 26 apr 2008, 16:04

Ittesinanta ha scritto:
jack_trinidad ha scritto:
ma200360 ha scritto:Assolutamente ! Anche se qualcuno la vede diversamente, e anche se le Epiphone sono tanto belle esteticamente. Le Gibson hanno la liuteria, le Epiphone no, o almeno non tutte, e non valgono affatto i soldi che costano.

"Perché, le Gibson li valgono ?", direte voi: non lo so, ma io preferisco una Gibson Studio usata a una Epiphone Zakk Wylde. Mal che vada, cambierei i pick-ups alla Studio, ma almeno è una chitarra che non ha niente che non vada nella liuteria.

Poi, ovviamente, ognuno fa quel che vuole !

Giustissimo...ad esempio io non avrei mai cambiato i pu ad una Epiphone...non ne sarebbe valsa la pena...ma quando ho visto che la liuteria della mia non aveva niente da invidiare a quella di una Gibson ho detto :"Perchè no?"...
posso chiederti che chitarra hai e quanto l'hai pagata?

Farida FLP-12 CS customizzata con due pu Gibson 490R e 498T...costa di listino 470€, ma l'ho pagata 200...i pu, il montaggio, lo splittaggio, un setup generale mi son venuti 270€...e suona meglio di una Gibson (anzi, suona come piace a me, tanto basta...)
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.

Avatar utente
jackass
Esperto
Esperto
Messaggi: 500
Iscritto il: 13 dic 2007, 21:55
Località: Tivoli (RM)

Re: Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Messaggio da jackass » 26 apr 2008, 19:48

Mah..non mi sembra che la mia Epi sia una chitarra così da degradare, lo ammetto, ho suonato più di una GIbson les paul e sono tutte su un piano superiore alla mia, chiaramente! Però vorrei capire bene una cosa prima di parlare a sproposito: quando parlate di liuteria che intendete? l'insieme della selezione dei legni, il loro taglio, le rifiniture, le meccaniche, il ponte e così via? vorrei ben chiarire questo!
ogni volta che ti vedo tu mi parli ed io non sento, e mentre mi perdo dentro me penso al tempo che è passato e che non è mai morto, ho perso i miei vizi e ho perso te.

oggi sì che è il giorno giusto per smetter di fumare, oggi è un giorno perfetto per smettere di bere!

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Messaggio da ma200360 » 27 apr 2008, 01:26

jackass ha scritto:Mah..non mi sembra che la mia Epi sia una chitarra così da degradare, lo ammetto, ho suonato più di una GIbson les paul e sono tutte su un piano superiore alla mia, chiaramente! Però vorrei capire bene una cosa prima di parlare a sproposito: quando parlate di liuteria che intendete? l'insieme della selezione dei legni, il loro taglio, le rifiniture, le meccaniche, il ponte e così via? vorrei ben chiarire questo!
I legni certamente, ma soprattutto la perfezione nell' assemblaggio dei componenti, la precisione nel montaggio, l' equilibrio fra i diversi elementi, l' armonia, oserei dire, nella realizzazione; insomma, tutto quello che "fa la differenza" fra una chitarra di livello superiore e una chitarra, per così dire, "ordinaria", e tra queste, nota bene, annovero anche la stragrande maggioranza delle Fender. E non vuol certo dire che queste chitarre "ordinarie" siano da buttare o non valgano i loro soldi, intendiamoci ! E' la stessa differenza che passa fra una Rolls Royce e una Mercedes, insomma, fatte le dovute proporzioni.

Mi rendo conto che, forse, non sono stato chiarissimo, per cui ti faccio un esempio banale: mi è capitato recentemente di regolare un truss-rod Fender, e ha funzionato benissimo; allo stesso modo, mi è capitato di regolare un truss-rod Gibson: la differenza la senti immediatamente. Sulla Fender, hai sempre l' impressione che il truss-rod giri "a scatti", che il manico si muova con movimenti quasi sussultori; viceversa, tirando un truss-rod Gibson, senti propiro il movimento morbido, progressivo, e il manico si sposta di quel tanto che hai girato la vite, non di più e non di meno, si sposta con un movimento liscio, senza scatti. Questo è chiaramente indice di uno strumento ben costruito, anzi, costruito al top della liuteria; non che il manico Fender non si sia regolato bene, intendiamoci, ma sarai d' accordo con me che una cosa è l' efficacia, altra cosa è la superiorità. In questo senso, la Gibson è a un livello di una buona spanna al di sopra, rispetto alle altre aziende costruttrici, salvo la sola PRS (fra quelle che conosco io) e, ovviamente, gli strumenti di liuteria.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
jackass
Esperto
Esperto
Messaggi: 500
Iscritto il: 13 dic 2007, 21:55
Località: Tivoli (RM)

Re: Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Messaggio da jackass » 27 apr 2008, 14:27

ok, su questo ti do chiaramente ragione: l'ultima volta che ho aperto il vano dei pots nella mia zakk ho notato come non fosse precisissimo il taglio ai lati della buca. Infatti passando il dito sui bordi ne ho potuto staccare alcuni pezzetti rimasti imprecisi dal taglio..
ogni volta che ti vedo tu mi parli ed io non sento, e mentre mi perdo dentro me penso al tempo che è passato e che non è mai morto, ho perso i miei vizi e ho perso te.

oggi sì che è il giorno giusto per smetter di fumare, oggi è un giorno perfetto per smettere di bere!

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Nuova chitarra, Epiphone Zakk Wylde????

Messaggio da darkfender » 28 apr 2008, 10:36

ma200360 ha scritto:
darkfender ha scritto:
ma200360 ha scritto:Assolutamente ! Anche se qualcuno la vede diversamente, e anche se le Epiphone sono tanto belle esteticamente. Le Gibson hanno la liuteria, le Epiphone no, o almeno non tutte, e non valgono affatto i soldi che costano.

"Perché, le Gibson li valgono ?", direte voi: non lo so, ma io preferisco una Gibson Studio usata a una Epiphone Zakk Wylde. Mal che vada, cambierei i pick-ups alla Studio, ma almeno è una chitarra che non ha niente che non vada nella liuteria.

Poi, ovviamente, ognuno fa quel che vuole !
Diciamo che qua si ha un'opinione della GIBSON un tantinello troppo alta.
Ora non è che una LesPaul sia questo miracolo di liuteria come possa essere una tom anderson con camere tonali.....o persino una ESP con manico neckthrough.

è una normalissima chitarra con manico incollato soprattutto la studio.

Ora Korea USA o quel che volete, se prendo una chitarra io guardo diversi fattori:

1) come suona (e mi spiace dirlo è possibilissimo che una epiphone di fascia alta suoni meglio di una LP studio).
2) se è comoda (ma rientra nello stesso caso di cui sopra)
3) il mercato che ha (e nel caso epiphone-gibson economica non siamo poi molto distanti)
4) estetica (e qua rientra la scritta Epiphone o Gibson)

personalmente come molti altri credo che una qualunque imitazione gibson si avvicini più a una LP standard che la stessa LP studio.

Poi la Studio non suona male ma suona diversa.
Ha il corpo diverso dalla STANDARD laddove un imitazione è più vicina.

I miracoli non li fa nessuno, ma per la mia esperienza (che non comprende le Tom Anderson, purtroppo) ti dirò che c' è un solo produttore che può star dietro a Gibson, a livello di liuteria, e quel produttore è PRS. Non che tutti gli altri non facciano delle belle chitarre, intendiamoci, ma la classe di Gibson e PRS non ce l' ha nessun altro marchio, almeno tra quelli che conosco io.

Poi, visto che tu conosci così bene le ESP (contrariamente a me, che ne conosco solo la vecchia produzione), dimmi una cosa: come suonano quelle ESP lì, PULITE ? Io ti dico che la mia Studio suona ottimamente bene, magari con un po' meno basse, rispetto alla Standard e alla Custom, ma comunque bene. E la ESP ? A me danno l' idea di essere chitarre fatte solo e unicamente per il metallazzo, per la roba che "spettina", come dici tu, ma quando le metti su un Fender Twin Reverb, cosa fanno ? E scusami, ma allora preferisco la mia umile ma più polivalente Studio alla superpotente ESP spaccamontagne, se tale è. Ma ti ripeto, non le conosco, sarà che l' immagine che la ESP vuol dare di sè, con me ha funzionato proprio bene !
La Studio è una Studio, non è una Standard. L' ho sempre detto anch' io: assomiglia più a una SG che a una Standard. Ma nemmeno la Deluxe, allora, assomigliava a una Standard, ma proprio per niente, eppure era il modello più prestigioso della serie Les Paul.

Una Epiphone di fascia alta suona meglio di una Studio ? Può essere, ma non è che costi poco, la Epiphone di fascia alta ! E comunque io non la comprerei lo stesso: la liuteria non è certo a livllo di una Gibson e, nota bene, in questo periodo sto mettendo un po' a posto una Epiphone Lucille di un amico, per cui l' ho vista, rivista, girata e rigirata in tutti i sensi. Ma su questa chitarra penso di aprire un topic, quando avrò un po' di tempo.


Io avrò un' opinione troppo alta della Gibson, ma tu, scusami, sembra che le odi, le belìn di Gibson, pur avendone una. Ma perché te la sei comprata ? E poi, parlando di Gibson, consideri sempre e solo la Les Paul Standard. Esistono modelli diversi per necessità diverse ! E sono TUTTE accomunate dal fatto di avere un' ottima liuteria, da quando le Corvus, Marauder e porcherie del genere sono andate fuori produzione. Adesso, almeno sul nostro mercato, sono anche calati i prezzi: ma cosa vuoi di più ? Ti piace la ESP ? Vendiiti la Les Paul e compratela, tanto hai detto tu stesso che non ti piace !

Oddio, sarà che io sono sempre stato ben poco "modaiolo" (e mi pare che su questo forum non ce ne siano poi tantissimi, contrariamente a quel che si vede su altri), ma per me il nome "Gibson" sulla paletta ha ancore un valore non da poco. Se a te non piace... problemi tuoi !


Ti fermo subito....
A parte che comprai la Gibson quando non c'erano alternative e costava ben poco...quindi la tengo solo per qualche sporadica registrazione.

Al giorno d'oggi la GIBSON è in crisi proprio per essersi adeguata al pari della fender al mercato di massa, solo che poco tempo fa la gibson stessa proponeva a costi di custom made chitarre di fabbrica di liuteria tuttaltro che eccellente.

Problemi di poca costanza qualitativa negli anni ne ha avuti anche la gibson come la fender, e peopeio recentemente è dovuta correre ai ripari con enormi tagli al listino (AMERICANO il cambio del dollaro centra in parte minore).

Per quello che riguarda ESP sta producendo esatte LP pari pari ai vari modelli gibson, più alcune varianti metal...

Ma la classica ECLIPSE ha solo la paletta diversa e poche centinaia di euro di differenza..

Ora sorge la domanda.
Come fa ESP con prezzi poco inferiori a GIBSON a vendere le stesse chitarre? (tantè che sta ampliando i modelli LP).

Con una qualità migliore, pur senza andare nel custom made.
Ma ancora com'è possibile che ESP possa fare chitarre spesso migliori di GIBSON e farle pagare meno?

Forse perchè come potete controllare in giro per la rete GIBSON ha calcato troppo sul nome e ha abbassato la qualità.

Anche perchè se parliamo di suono vediamo che GIBSON e FENDER hanno il proprio posto......ma se parliamo di liuteria pura, buona parte delle chitarre metallose che ci sono in giro (di fascia alta) sono ben migliori delle prime 2.


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti