Mare, profumo di mare...

Sezione dedicata a tutti tipi di chitarra.

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul, ][AnDrE][

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Mare, profumo di mare...

Messaggio da ma200360 » 08 set 2007, 21:24

L' avevo promesso, ed eccoci qui. L' estate è appena passata, ma io che vivo al mare e vedo tutti i giorni le spiagge ancora popolate, seppur non affollatissime, potevo non farmi influenzare dalla stagione ? E visto che del mare non me ne frega niente, come potevo farmi influenzare ? Certo non comprando una tavola da surf, ma comprando qualcosa che col surf può avere a che fare, almeno quanto a sonorità.

Immagine

Ed ecco il risultato: un bel color acqua di mare (più o meno), e soprattutto un twang da far rizzare i capelli a Dick Dale e a Carl Wilson, come tutte le Danelectro.

Chi ha già letto i miei interventi saprà che sono innamorato di questa marca, che ha anche il pregio di costare poco, e il difetto di essere sempre molto approssimativa, nelle sue realizzazioni; questa "Mod.7" non sfugge alla regola, anzi. Ma lo vedremo più avanti.

Inizamo a dire che questa Dano (come viene chiamata confidenzialmente) presenta tre grosse innovazioni, rispetto alle "normali" chitarre della stessa casa:

1) i pick-ups, che pur essendo sempre lipstick, sono in configurazione S-S-H, con l' humbucker splittabile. Solo un altro modello, la Hodad, presenta dei p.u. humbucking.

2) Ha SETTE CORDE !!!!! Mi mancava una 7 corde, da quando ho venduto una triplo manico che avevo comprato per sfizio e con cui non mi trovavo assolutamente, per cui ho voluto provare a ripetere l' esperienza.

3) Evidentemente la Danelectro ha concepito questa chitarra come un modello da shredder, perché l' ha dotata di un manico assolutamente pazzesco, per i suoi standard: mentre di solito i manici Dano sono molto spessi, stretti e quasi improbi da suonare, questa presenta una bella tastiera larga larga e piatta piatta, e un manico molto sottile. La Dano da shred... solo l' idea mi fa morir dal ridere ! Naturalmente, scarf-neck, come da tradizione !

E come da tradizione, il corpo è in autentica, purissima MASONITE.Le meccaniche sono delle ottime Gotoh (secondo me valgono più le meccaniche di tutto il resto della chitarra), il selettore che vedete nella foto, dalla vaga somiglianza con quello della Gibson, si chiama Select-O-Matic, con tanto di scritta stile anni '60, come del resto tutta la chitarra.

Questo selettore, come tutto il resto dello strumento, è una genialata e al tempo stesso una porcheria: la genialata sta nel fatto che consente una varietà di suoni notevolissima, grazie alle sue sei posizioni. Se poi aggiungiamo lo split dell' humbucker al ponte e lo switch a destra del selettore, guardando la chitarra di fronte, che serve a mettere insieme il p. u. al manico e quello al ponte, quanti suoni sono ? Non lo so, ma molti ! O meglio, tutti quelli che il selettore ti permette di ottenere: questo non dipende dalla sua configurazione, ma dalla voglia che il selettore stesso ha di fornirteli, i suoni. E già, perché ogni tanto (anzi, quasi sempre), tu giri il selettore e la chitarra si zittisce. Poi, basta una carezza e il selettore riprende a erogare il segnale, ma lì per lì non ne vuol sapere. Bisogna un po' capirlo, insomma, forse ha bisogno di un incoraggiamento. E questo è tipico di un po' tutto nelle Danelectro, e proprio in tutte: come dicevo prima, la costruzione è sempre un po' approssimativa, nella parte elettrica in particolare.

Ma questo modello ha un' altra innovazione di una modernità sconcertante: le ottave sono regolabili ! Vi sembrarà stano, ma fin a un annetto fa le Danelectro a 6 corde montavano un ponte regolabile solo in altezza (e sempre con molta approssimazione), e le corde poggiavano su una barretta di palissandro. L' unico modo per cercare di dare una regolatina alle ottave era spostare l' intero ponte un po' più avanti o un po' più indietro (cosa che era possibile grazie a uno scasso sotto il ponte), e sperare che il manico fosse perfettamente dritto, altrimenti potevi buttare il tutto. Bisogna però anche dire che le altre mie Dano col ponte "tradizionale" non hanno mai avuto problemi di intonazione, neanche dopo un viaggio in aereo !

Immagine

(Spero l' immagine sia abbastanza eloquente, non sono un gran fotografo.)

Adesso, con l' avvento delle nuove tecnologie, si vede che anche la Danelectro ha voluto darsi una botta di modernità, ma senza esagerare: infatti, niente viti dietro il ponte, niente molle e belinate ultramoderne di questo genere: la selletta è tenuta al suo posto da una vitina a croce: per regolare l' ottava, tu sviti la vitina, sposti la selletta col dito, richiudi la vitina e vedi come va. In compenso, altra innovazione che ha del fantascientifico, le sellette SONO REGOLABILI INDIVIDUALMENTE IN ALTEZZA ! Non staranno esagerando con le innovazioni, questi della Danelectro ? Naturalmente, le sellette sono tutte le stesse, sia che si tratti del Si basso che del Mi cantino, quindi le corde più sottili ballicchiano un po' nella loro sede, ma con una Danelectro questo non è un problema.

E i suoni ? Sono proprio tutti belli, ma davvero belli ! Certo, la Dano è la Dano, non ci si possono aspettare suoni da metal, e anche nell' hard rock non si trova del tutto a suo agio, ma per country, blues, funk pop e rock-blues è fantastica. La posizione p.u. al ponte splittato+pu. al centro è da vera Stratocaster, il p.u. al manico da solo è strepitoso e p.u. al manico+pu al ponte... Telecaster, non c' è dubbio !

Certo, il solo humbucker al ponte è diversissimo dai soliti; è un humbucker molto cristallino, come piace a me, chiaro e non invadente, sebbene ci sia una notevole differenza di volume tra l' utilizzo di una o due bobine. Splittato è un vero single-coil, non una sua pallida imitazione.

E la settima corda ? Sapete perché mi è piaciuta proprio quella caratterstica lì ?

Io sono un bluesman, e lo sapete tutti. E cosa si fa, tra amici, quando una porta una chitarra a una serata ? Si improvvisa. E cosa ? Un blues in Mi. Un classico. E sono proprio tanti i blues in Mi ! E io ho sempre segretamente avuto in cordiale antipatia quel bicorde di Si che ti costringe ad allargare le dita in modo innaturale, e toglie le basse. I' m built for comfort, I ain't built for speed...E così ho pensato: ma se c' è il Si basso il problema è risolto ! E infatti...

Insomma, ho aggiunto una freccia al mio arco. Costa meno del soprammobile cinese e suona milioni di volte meglio. E poi è una Dano ! Cosa volete di più ? Una bella custodia color tweed ? C' è anche quella. E allora...
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html


Avatar utente
paranoid
Maestro
Maestro
Messaggi: 2087
Iscritto il: 30 dic 2006, 01:24
Località: Milano

Re: Mare, profumo di mare...

Messaggio da paranoid » 08 set 2007, 21:31

non ho più parole per le tue ottime recensioni, per la mia invidia, e per il mio non riuscire a capire come fai a comprare una chitarra dietro l' altra e come fai a farcele stare in casa......

sei senza fondo ma...... :Very Happy: :Ok:

:yourock:

:ciauz: :ciao:
Il fatto che non tutti scrivano canzoni non significa necessariamente che ognuno di noi non ne porti una dentro di se.

prestige
Maestro
Maestro
Messaggi: 1164
Iscritto il: 29 apr 2007, 21:25

Re: Mare, profumo di mare...

Messaggio da prestige » 08 set 2007, 23:08

paranoid ha scritto:non ho più parole per le tue ottime recensioni, per la mia invidia, e per il mio non riuscire a capire come fai a comprare una chitarra dietro l' altra e come fai a farcele stare in casa......

sei senza fondo ma...... :Very Happy: :Ok:

:yourock:

:ciauz: :ciao:

quoto in tutto e per tutto. Ormai non ti faccio neanche più i complimenti per l'acquisto :Very Happy:

Diablues
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 218
Iscritto il: 19 mag 2007, 22:24

Re: Mare, profumo di mare...

Messaggio da Diablues » 08 set 2007, 23:33

I miei complimenti pe run altro ennesimo acquisto azzeccato.
Mi fa sempre piacere, come nel caso di paranoid e la sua Stupenda Martin, leggere recensioni entusiastiche di questi meravigliosi strumenti.

Chitarra Innovativa e molto personale; Complimenti mauri :ciauz:

Fragile
Esperto
Esperto
Messaggi: 728
Iscritto il: 12 mar 2007, 13:54

Re: Mare, profumo di mare...

Messaggio da Fragile » 09 set 2007, 00:06

Bell'acquisto!
COme ben sai pure io ho trovato una Danelectro(ma credo che sia meglio la SG no? :P ) e non era affatto male!
Sei il solito marpione, acquisti a botta sicura :band:


Avatar utente
Frank Flicker
Maestro
Maestro
Messaggi: 5930
Iscritto il: 10 mag 2007, 13:39
Località: bergamo/brescia

Re: Mare, profumo di mare...

Messaggio da Frank Flicker » 09 set 2007, 12:40

bene, complimenti per l'acquisto! non ho mai avuto occasione di provarne una, ma sono sicuro che quel giorno arriverà!

Avatar utente
][AnDrE][
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1743
Iscritto il: 17 giu 2006, 11:26
Località: Prov Asti

Re: Mare, profumo di mare...

Messaggio da ][AnDrE][ » 09 set 2007, 13:59

Sembra un bella chitarra come innovazione.
ma la masonite non è un legno del bigolo? :Very Happy:
La funzione "Cerca" è tua amica!! :ciao:

Sono pochi, quei pazzi, che decidono di vivere la propria vita con vera originalità. Preferendo al ritratto d'autore, un imperfetto capolavoro del proprio,inimitabile, essere.

Tra il dire e il fare, c'è di mezzo il sognare.

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Mare, profumo di mare...

Messaggio da ma200360 » 09 set 2007, 14:09

][AnDrE][ ha scritto:Sembra un bella chitarra come innovazione.
ma la masonite non è un legno del bigolo? :Very Happy:
La masonite è il legno più assurdo del mondo, ma è proprio una delle caratteristiche della Danelectro, quella di essere costruita in masonite, così come i pick-ups particolari, il manico improbo e tutto il resto. Sono chitarre mooooooolto particolari, di solito si amano o si odiano, senza vie di mezzo !
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
][AnDrE][
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1743
Iscritto il: 17 giu 2006, 11:26
Località: Prov Asti

Re: Mare, profumo di mare...

Messaggio da ][AnDrE][ » 09 set 2007, 14:10

ma200360 ha scritto:
][AnDrE][ ha scritto:Sembra un bella chitarra come innovazione.
ma la masonite non è un legno del bigolo? :Very Happy:
La masonite è il legno più assurdo del mondo, ma è proprio una delle caratteristiche della Danelectro, quella di essere costruita in masonite, così come i pick-ups particolari, il manico improbo e tutto il resto. Sono chitarre mooooooolto particolari, di solito si amano o si odiano, senza vie di mezzo !
capito, quindi è un mic di cose incredibili che c'è chi le compra senza guardare il prezzo e chi non gli darebbe 1 cent.
La funzione "Cerca" è tua amica!! :ciao:

Sono pochi, quei pazzi, che decidono di vivere la propria vita con vera originalità. Preferendo al ritratto d'autore, un imperfetto capolavoro del proprio,inimitabile, essere.

Tra il dire e il fare, c'è di mezzo il sognare.

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Mare, profumo di mare...

Messaggio da ma200360 » 09 set 2007, 14:26

[quote="]capito, quindi è un mic di cose incredibili che c'è chi le compra senza guardare il prezzo e chi non gli darebbe 1 cent.[/quote]

Sì, diciamo che sono sempre state chitarre molto economiche, anche quella che usava Page, ma con una personalità spiccatissima. Pensa che, addirittura, ce n' è un modello emulato nella Variax !

La mia, che è un modello molto particolare, l' ho pagata 300 euro, non sono spese folli. Infatti, una volta che avrò completato il mio parco chitarre con l' ultima cosa che mi manca (ma quando troverò i soldini, quando...?), non mi dispiacerebbe farmi una specie di collezione di Danelectro ! Ce ne sono parecchi modelli che non mi dispiacerebbe avere, compreso il basso Longhorn.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Diablues
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 218
Iscritto il: 19 mag 2007, 22:24

Re: Mare, profumo di mare...

Messaggio da Diablues » 09 set 2007, 16:25

Mauri come ti organizzi per tenere tutte queste chitarre avendole cmq sempre a portata di mano?

Avatar utente
wawo
Maestro
Maestro
Messaggi: 1212
Iscritto il: 07 apr 2006, 23:12
Località: Matera

Re: Mare, profumo di mare...

Messaggio da wawo » 09 set 2007, 16:51

Ecco qua l'ennesimo pensierino a cui accennavi nel topic del soprammobile cinese...........ancora una volta complimenti!!

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Mare, profumo di mare...

Messaggio da ma200360 » 09 set 2007, 19:01

Diablues ha scritto:Mauri come ti organizzi per tenere tutte queste chitarre avendole cmq sempre a portata di mano?
Dodici appese ai muri, tre in cima a una libreria, alcune sopra un mobile su dei reggichitarre e tre rastrellierine.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Diablues
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 218
Iscritto il: 19 mag 2007, 22:24

Re: Mare, profumo di mare...

Messaggio da Diablues » 09 set 2007, 20:13

Un Museo!!!!

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Mare, profumo di mare...

Messaggio da ma200360 » 09 set 2007, 20:30

Diablues ha scritto:Un Museo!!!!
Piuttosto un casino ! Ma tutto in una stanza. Dove ci sono anche 4 amplificatori, un impiantino con collegato il Pocket POD, qualche pedalozzo (ma pochissimi), i miei libri, i computers, il vecchio stereo (che non uso praticamente più)... insomma, il mio regno.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti