Le mille e una stratocaster..

Sezione dedicata a tutti tipi di chitarra.

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul, ][AnDrE][

Avatar utente
Frank 91
Maestro
Maestro
Messaggi: 1134
Iscritto il: 16 lug 2007, 20:32

Re: Le mille e una stratocaster..

Messaggio da Frank 91 » 06 mar 2008, 09:06

ma200360 ha scritto:
jackass ha scritto:no la mia domanda era proprio quella! La qualità della vernbice non la posso capire dalla prova in negozio, quindi mi piacerebbe sapere di più da chi la possiede su questa caratteristica!
E' una vernice delicata, se la usi, che so, 3 ore al giorno, nel giro di qualche mese comincerai a vedere le prime sverniciature sugli spigoli del corpo più soggetti allo sfregamento. Ma davvero la trovate una cosa così brutta ?
E ma vedere una chitarra che si rovina nel giro di un mesetto da un fastidio unico, credimi!

Ciaooo


Avatar utente
jackass
Esperto
Esperto
Messaggi: 500
Iscritto il: 13 dic 2007, 21:55
Località: Tivoli (RM)

Re: Le mille e una stratocaster..

Messaggio da jackass » 06 mar 2008, 14:57

frank ti dispiace postare una foto della tua chitarra? più che altro dei punti dove lamenti che sia rovinata e della tastiera.. graziee
ogni volta che ti vedo tu mi parli ed io non sento, e mentre mi perdo dentro me penso al tempo che è passato e che non è mai morto, ho perso i miei vizi e ho perso te.

oggi sì che è il giorno giusto per smetter di fumare, oggi è un giorno perfetto per smettere di bere!

Avatar utente
Bellbottom
Maestro
Maestro
Messaggi: 3595
Iscritto il: 22 nov 2007, 10:02
Località: padova

Re: Le mille e una stratocaster..

Messaggio da Bellbottom » 06 mar 2008, 15:06

jack_trinidad ha scritto: Trovo che la Strato sia molto più comoda (benchè non riesca a suonarci bene, ma non è per la comodità, è che semplicemente non fa per me...) e facile da suonare, rispetto alla LP...e lo confermano anche i miei amici, soprattutto il possessore della Strato...quando prende in mano la mia LP mi dice sempre:"Ma come fai a suonare??? La tasitera è più corta e più piccola, io non ci riesco proprio ed in più è stancante..."
Quindi come vedi, proprio l'opposto di ciò che dici tu...ma non vorrai mica imporre la tua opinione spero... :Very Happy:

oddio, la tua è un'opinione curiosa.

a parità di settaggio ben fatto, una scala corta risulta più facile e più "morbida" a livello di suonabilità rispetto a una scala lunga, poi ci sono questioni di "affinità", ma è un elemento che non dovrebbe impedire di valutare la suonabilità di uno strumento.

Avatar utente
Bellbottom
Maestro
Maestro
Messaggi: 3595
Iscritto il: 22 nov 2007, 10:02
Località: padova

Re: Le mille e una stratocaster..

Messaggio da Bellbottom » 06 mar 2008, 15:17

Frank 91 ha scritto:
ma200360 ha scritto:
jackass ha scritto:no la mia domanda era proprio quella! La qualità della vernbice non la posso capire dalla prova in negozio, quindi mi piacerebbe sapere di più da chi la possiede su questa caratteristica!
E' una vernice delicata, se la usi, che so, 3 ore al giorno, nel giro di qualche mese comincerai a vedere le prime sverniciature sugli spigoli del corpo più soggetti allo sfregamento. Ma davvero la trovate una cosa così brutta ?
E ma vedere una chitarra che si rovina nel giro di un mesetto da un fastidio unico, credimi!

Ciaooo
se è vernice nitro è sicuramente molto meno resistente di quella poliuretanica o dei sistemi di verniciatura più moderni.. ma è anche la migliore verniciatura possibile a livello sonoro! le chitarre sverniciatissime che vediamo nelle foto di tanti guitar hero sono così perchè erano finite a nitro.. una finitura di una strato attuale non si consumerebbe in quel modo se non dopo EONI di utilizzo :Very Happy: .

Avatar utente
avanzo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3715
Iscritto il: 02 ago 2007, 18:16
Località: Roma

Re: Le mille e una stratocaster..

Messaggio da avanzo » 06 mar 2008, 15:35

Bellbottom ha scritto:una finitura di una strato attuale non si consumerebbe in quel modo se non dopo EONI di utilizzo :Very Happy: .
:otalarm:

Eone:

L'eone è un'unità geocronologica utilizzata in geologia. È la categoria di rango superiore tra le suddivisioni della scala dei tempi geologici; la categoria di rango immediatamente inferiore è l'era. Il limite tra un eone e il successivo viene posto in corrispondenza di un cambiamento fondamentale nella storia degli organismi viventi.

Gli eoni nella storia della Terra sono quattro: (dal più recente al più antico)

Fanerozoico (iniziato 545 milioni di anni fa)
Proterozoico (tra 2500 e 545 milioni di anni fa)
Archeano o Criptozoico (tra 3800 e 2500 milioni di anni fa)
Adeano o Azoico (prima di 3800 milioni di anni fa)


grazie Bellbottom, ho imparato una cosa nuova! :esatto: :Very Happy:


Avatar utente
Bellbottom
Maestro
Maestro
Messaggi: 3595
Iscritto il: 22 nov 2007, 10:02
Località: padova

Re: Le mille e una stratocaster..

Messaggio da Bellbottom » 06 mar 2008, 15:59

avanzo ha scritto:
Bellbottom ha scritto:una finitura di una strato attuale non si consumerebbe in quel modo se non dopo EONI di utilizzo :Very Happy: .
:otalarm:

Eone:

L'eone è un'unità geocronologica utilizzata in geologia. È la categoria di rango superiore tra le suddivisioni della scala dei tempi geologici; la categoria di rango immediatamente inferiore è l'era. Il limite tra un eone e il successivo viene posto in corrispondenza di un cambiamento fondamentale nella storia degli organismi viventi.

Gli eoni nella storia della Terra sono quattro: (dal più recente al più antico)

Fanerozoico (iniziato 545 milioni di anni fa)
Proterozoico (tra 2500 e 545 milioni di anni fa)
Archeano o Criptozoico (tra 3800 e 2500 milioni di anni fa)
Adeano o Azoico (prima di 3800 milioni di anni fa)


grazie Bellbottom, ho imparato una cosa nuova! :esatto: :Very Happy:
pure io :Ok:

Avatar utente
Frank 91
Maestro
Maestro
Messaggi: 1134
Iscritto il: 16 lug 2007, 20:32

Re: Le mille e una stratocaster..

Messaggio da Frank 91 » 06 mar 2008, 19:19

jackass ha scritto:frank ti dispiace postare una foto della tua chitarra? più che altro dei punti dove lamenti che sia rovinata e della tastiera.. graziee
Se ho tempo si,
ora non sono molto presente che ho l'influenza,
tra un paio di giorni postero qualche foto.

Ciaooo

Avatar utente
paranoid
Maestro
Maestro
Messaggi: 2087
Iscritto il: 30 dic 2006, 01:24
Località: Milano

Re: Le mille e una stratocaster..

Messaggio da paranoid » 06 mar 2008, 21:19

jack_trinidad ha scritto:
paranoid ha scritto:
jack_trinidad ha scritto:
Ecco...è stata fatta per essere venduta e per vendere bisogna produrre a prezzi bassi...ma su ragazzi, le avete mai viste una di fianco all'altra, una Fender e una Gibson??? Basta fare questa prova, e parlo solo dell'estetica...
ma scherzi?!?!?!!?!?

io preferisco la Fender anche esteticamente, non vorrai mica imporre i tuoi gusti?! :Very Happy:

non sto scherzando.

ho già scritto altre volte che le american standard non sono grandi chitarre, ma tra una les paul a tua scelta e una riedizione fender io scelgo fender.
il primo e il più importante motivo è il suono, in secondo luogo c'è anche l' estetica, si, e scelgo comunque fender.

una cosa che spesso si evita di dire è che le fender hanno la scala lunga e le gibson la scala corta.
quando confronti le due chitarre, la gibson ti sembra talmente più comoda che la sua liuteria, effettivamente già molto più alta di fender, è valutata oltremisura dal confronto con una scala più lunga che rende i bending, il solista e gli accordi, molto più scomodi.
molti pensano che questa scomodità sia dovuta ad una liuteria inferiore, ma così non è.
la verità la dice clapton: ''se vuoi suonare su fender devi farti il mazzo''......

Nono...calma...io non vogliop imporre niente a nessuno, è normale che ci siano dei gusti...
Per quanto riguarda la comodità io la penso proprio diversamente rispetto al buon Eric, e bada, sto suonando una Strato quasi tutti i giorni...
Trovo che la Strato sia molto più comoda (benchè non riesca a suonarci bene, ma non è per la comodità, è che semplicemente non fa per me...) e facile da suonare, rispetto alla LP...e lo confermano anche i miei amici, soprattutto il possessore della Strato...quando prende in mano la mia LP mi dice sempre:"Ma come fai a suonare??? La tasitera è più corta e più piccola, io non ci riesco proprio ed in più è stancante..."
Quindi come vedi, proprio l'opposto di ciò che dici tu...ma non vorrai mica imporre la tua opinione spero... :Very Happy:
la LP stancante rispetto alla strato....... la Strato molto più comoda e facile da suonare, rispetto alla LP.......
vedo che a baggianate si abbonda generosamente purtroppo....
mi spiace jack, ma quando sento le cavolate devo oppormi seriamente.
io adoro tutte e due gli strumenti, la LP per molti motivi e la strato per altri.
ho scelto strato per motivi di sound, e ho accettato di faticare un pò di più a suonare la chitarra solo per ottenere quel determinato sound.
se al tuo paese le strato sono più comode delle LP un motivo ci deve essere:
- o non vi arrivano gli strumenti veri.
- oppure vi fate di oppio dalla mattina alla sera.

la scala dello strumento influisce sulla suonabilità dello stesso a livello FISICO, non certo per mia o per tua imposizione.
anche nelle acustiche è così: le triplo zero hanno la scala corta e di conseguenza una suonabilità maggiore, bending rilassanti e passaggi veloci senza sforzi.
le dreadnought hanno la scala lunga e sono scomode ad usarle da solista.

mi spiace vedere che un giovane come te creda di avere già la verità in tasca sulla musica e sugli strumenti, e spero che non sia così, spero che tu abbia risposto con quelle assurdità solo per spirito di contraddizione.

io di certo quelle verità non le possiedo, nonostante i quasi vent' anni di chitarrismo dilettant-amatoriale.
Il fatto che non tutti scrivano canzoni non significa necessariamente che ognuno di noi non ne porti una dentro di se.

Avatar utente
Frank Flicker
Maestro
Maestro
Messaggi: 5930
Iscritto il: 10 mag 2007, 13:39
Località: bergamo/brescia

Re: Le mille e una stratocaster..

Messaggio da Frank Flicker » 06 mar 2008, 22:54

non voglio andare controcorrente, ma anche io sono convinto che la strato sia più comoda, ma sono altresì convinto che la comodità o meno è una cosa ampiamente SOGGETTIVA! tutti noi abbiamo le mani di dimensioni diverse, delle articolazioni e legamenti messi in modo tale da far risultare delle posizioni più comode rispetto ad altre, c'è chi ha le dita più lunghe e chi più corte, chi suona con la punta estrema del dito e chi un po' più sotto... non si può standardizzare questa cosa! sennò come ve lo spieghereste il successo dei materassi che prendono la forma del corpo?
vorreste mettervi a discutere anche sul fatto che sia meglio un manico a V piuttosto che uno a C o uno a U? suvvia, pensateci un momento sono tutte cose soggettive!

Avatar utente
fender_1987
Esperto
Esperto
Messaggi: 318
Iscritto il: 16 ott 2007, 01:42
Località: Asti

Re: Le mille e una stratocaster..

Messaggio da fender_1987 » 06 mar 2008, 22:56

è possibile che una persona che suona da anni una strto si trovi scomodo su di una les paul.... io ad esempio ho le dita lunghe e delle mani piuttosto grandi... sulla les paul faccio fatica a suonare i tasti 22 23 24... su una jackson RR mi trovo da dio.. perchè il manico e sottile.. i tasti jumbo permettono meno pressione sulle corde e i tasti sono piu spaziosi....

in generale cmq concordo sul fatto che il passaggio da les paul a strato sia piu difficile.. e in particolar modo per chi ha le mani piccole... ma possono esistere eccezioni...

ad esempio una persona che ha sempre suonato ibanez (scala fender ma manico sottile sottile) potrebbe trovarsi in difficoltà a suonare una les paul che ha il manico molto piu spesso..

(io suono fender con manico esageratamente ciccione e mi trovo bene su tutte le chitarre :Very Happy: :Very Happy: )

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Le mille e una stratocaster..

Messaggio da ma200360 » 06 mar 2008, 23:02

fender_1987 ha scritto:è possibile che una persona che suona da anni una strto si trovi scomodo su di una les paul.... io ad esempio ho le dita lunghe e delle mani piuttosto grandi... sulla les paul faccio fatica a suonare i tasti 22 23 24...
E su quale Les Paul hai mai trovato i tasti 23 e 24 ?
fender_1987 ha scritto: su una jackson RR mi trovo da dio.. perchè il manico e sottile.. i tasti jumbo permettono meno pressione sulle corde e i tasti sono piu spaziosi....
Io, ad esempio, sono abituato a manici di tutti i tipi, però detesto i tasti jumbo, anche se li ho su parecchie chitarre. Ahimé, quella di quei tasti lì dev' essere diventata una moda...
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
fender_1987
Esperto
Esperto
Messaggi: 318
Iscritto il: 16 ott 2007, 01:42
Località: Asti

Re: Le mille e una stratocaster..

Messaggio da fender_1987 » 07 mar 2008, 00:11

ok... devo essermi fumato qualche cosa di pesante....
chiedo scusa.... per la les paul intendevo i tasti 21 22

mentre per quanto riguarda la jackson monta i medium jumbo.... che tra l'altro secondome sono davvero i tasti migliori... i vintage fender non mi piacciono proprio... i jumbo sono esagertamente larghi... la cosa bella dei medium e che sono alti comei jumbo ma piu strettini....

scusate le vaccate e grazie ma per la correzione! :Very Happy:

Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Le mille e una stratocaster..

Messaggio da jack_trinidad » 07 mar 2008, 15:40

paranoid ha scritto: la LP stancante rispetto alla strato....... la Strato molto più comoda e facile da suonare, rispetto alla LP.......
vedo che a baggianate si abbonda generosamente purtroppo....
mi spiace jack, ma quando sento le cavolate devo oppormi seriamente.
io adoro tutte e due gli strumenti, la LP per molti motivi e la strato per altri.
ho scelto strato per motivi di sound, e ho accettato di faticare un pò di più a suonare la chitarra solo per ottenere quel determinato sound.
se al tuo paese le strato sono più comode delle LP un motivo ci deve essere:
- o non vi arrivano gli strumenti veri.
- oppure vi fate di oppio dalla mattina alla sera.

la scala dello strumento influisce sulla suonabilità dello stesso a livello FISICO, non certo per mia o per tua imposizione.
anche nelle acustiche è così: le triplo zero hanno la scala corta e di conseguenza una suonabilità maggiore, bending rilassanti e passaggi veloci senza sforzi.
le dreadnought hanno la scala lunga e sono scomode ad usarle da solista.

mi spiace vedere che un giovane come te creda di avere già la verità in tasca sulla musica e sugli strumenti, e spero che non sia così, spero che tu abbia risposto con quelle assurdità solo per spirito di contraddizione.

io di certo quelle verità non le possiedo, nonostante i quasi vent' anni di chitarrismo dilettant-amatoriale.
No guarda...adesso mi sembra che sia tu quello che impone...al di là delle caratteristiche fisiche dello strumento, credo che la comodità sia un fatto personale...io non credo niente, e non ho nessuna verità, ma se ti dico che io (e con me altre 6/7 persone, non sul forum) trovo la LP più scomoda della Strato e tu mi rispondi che non è vero mi sembra un po' strano...Ok, suoni da 20 anni e complimenti a te...sei un chitarrista (oltre che persona, per quel po' che ci conosciamo...) che stimo tantissimo...ma se ti do la mia opinione personale su uno strumento non credo tu possa dirmi che è sbagliata...io sto comodo sulla Strato (ma comunque non è la chitarra che fa per me...) ma preferisco di più la LP...e se altre 6/7 persone dicono così, mentre altre 6/7 dicono di no non me ne importa: per ME la Strato è una chitarra molto più comoda della LP, anche se io mi trovo meglio su quest'ultima...
Magari hai ragione tu, siccome sono inesperto non capisco la differenze tra i vari strumenti etc...ma comunque mi sembra che tu voglia imporre la tua opinione...se vuoi sono disposto a cambiare la mia: Ok, la Strato è una chitarra scomoda e solo i migliori possono suonarci su...posso dire così, ma il fatto che solo i migliori suonino Strato perchè questa sia difficile da suonare non mi interessa minimamente...la chitarra su cui suono meglio è la LP, lo so che non sono tra "i migliori"...magari suono una chitarra comoda che si suona da sola e serve anche il tè...la cosa non mi interessa minimamente...non ho bisogno di suonare una chitarra "difficile" per dimostrare di essere bravo (o di non esserlo) e nè tantomeno stimo di più Clapton o Hendrix perchè hanno suonato Strato rispetto a Page o Slash perchè hanno suonato LP...
Non trovi che come ragionamento sia un po' strano??? In pratica mi stai dicendo che chi suona Strato è bravo di più di chi fa le stesse cose sulla LP??? Sarà, se è così allora oltre a non essere bravo per la mia tecnica non sono bravo anche perchè suono LP...che posso farci??? Appena avrò i soldi prenderò una Strato, così migliorerò...
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Le mille e una stratocaster..

Messaggio da darkfender » 07 mar 2008, 16:32

beh effettivamente LP poco versatile e strato scomoda sono proprio cose che sono universalmente riconosciute tra i chitarristi da almeno 40 anni....

lo potete trovare spesso scritto in qualunque contesto...

e questo non vuol dir eche LP o Strato siano meglio o peggio, solo caratteristiche fisiche al di là dei gusti e pareri personali per vari fattori che si possono discutere in topic appositi

sostenere il contrario è quantomeno un'opinione innovativa diciamo

Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Le mille e una stratocaster..

Messaggio da jack_trinidad » 07 mar 2008, 17:49

darkfender ha scritto:beh effettivamente LP poco versatile e strato scomoda sono proprio cose che sono universalmente riconosciute tra i chitarristi da almeno 40 anni....

lo potete trovare spesso scritto in qualunque contesto...
Non me ne importa...non mi interesaa quello che dicono gli altri, per ME la LP è versatile e la Strato è una chitarra comoda...
darkfender ha scritto:e questo non vuol dir eche LP o Strato siano meglio o peggio, solo caratteristiche fisiche al di là dei gusti e pareri personali per vari fattori che si possono discutere in topic appositi
Giusto...
darkfender ha scritto:sostenere il contrario è quantomeno un'opinione innovativa diciamo
Ecco...sono innovativo e anticonformista... :Very Happy:
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti