Highlights nuova amministrazione Gibson

Sezione dedicata a tutti tipi di chitarra.

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul, ][AnDrE][

Jimmy_Page
Principiante
Principiante
Messaggi: 24
Iscritto il: 23 ago 2006, 11:00

Highlights nuova amministrazione Gibson

Messaggio da Jimmy_Page » 02 giu 2008, 15:59

Ho sempre creduto che l'arrivo di questa nuova amministrazione della Gibson fosse una incredibile iattura destinata ad abbattersi contro i Lespaul-dipendenti, creando delle fasce di mercato "bastarde": in pratica costringendo chi vuole avere una Les paul come si deve a rivolgersi al Custom Shop, spendendo cifre esorbitanti.

Da un po' di giorni a questa parte, però, mi sto sempre di più convincendo che questa nuova amministrazione stia davvero risollevando le sorti di questa grande azienda e a tal proposito vi propongo le novità che ho ritenuto molto positive.

1) Innazitutto parto dalla novità meno rilevante, ma che in ogni caso fa sempre piacere all'occhio. La nuovo veste grafica del sito. Eliminando quello vecchio, che a mio avviso era quanto di più obbrobrioso poteva esistere con quelle foto sbiadite che mal rappresentavano il prodotto, ne hanno creato uno nuovo, con foto più realistiche e "sbavose" e con l'aggiunta di rubriche interessanti, quale gli highlits (le caratteristiche del prodotto) e la visione a 360°, che ripeto all'occhio fa sempre piacere.

2) Iniziamo ora con le novità più importanti per il popolo chitarristico cui appartengo. Complice il cambio euro/dollaro, la Gibson ha abbassato i prezzi dei suoi prodotti in tutti i segmenti produttivi, dal Custom Shop alla SG special faded. Se prima per acquistare una R9 ci volevano 5400 € (parlo di Ottobre 2006), ora ne bastano 3400 e se prima ce ne volevano 2250 per una Les Paul Standard, ora ne sono sufficienti 1260 (dati Tomassone).

3) Alla diminuzione dei prezzi la Gibson ha accompagnato la disposizione per ogni fascia di Mercato di un modello: Ad esempio fino agli 800 € abbiamo la LP Studio, La SG faded, la Explorer '76 e così via. Fino ai 1300 la stessa cosa, dando la possibilità a tutti di possedere uno strumento decente in una fascia di prezzo relativamente bassa.

4) Più sensata anche l'introduzione della "Guitar Of The Month" invece della Week, che crea quasi un simbolo per un mese, e non perdendosi nelle settimane...

5) Punto mooolto interessante, che ho appena scoperto, è l'introduzione della Les Paul Standard Traditional (http://www.gibson.com/en%2Dus/divisions ... aditional/). Non avevamo forse criticato l'azienda americana di non consentire l'acquisto di una LP vera se non presso il Custom Shop? Ebbene, da oggi possiamo trovare sul mercato una Les Paul con il manico obbligatorio '50 rounded, con i classici buchi a Emmenthal, e non le camere tonali, e con le classiche finiture della Les Paul. Ma la cosa molto interessante è che il prezzo sul sito è anche inferiore a quello della Standard (3449 $ contro i 3793 $ della Standard) il che vuol dire che in Italia costerà ancor meno di 1260 €!!!


Premesso che non sono un pubblicizzatore della Gibson, ma solo un ragazzino di 15 anni che desidera la sua curvosa e sensuale ragazza les pauliana, voi che ne pensate?

Io credo che le strategie di mercato dell'attuale amministrazione siano molto più che buone, ma aspetto altre opinions...



Ciauuuu


Avatar utente
Frank Flicker
Maestro
Maestro
Messaggi: 5930
Iscritto il: 10 mag 2007, 13:39
Località: bergamo/brescia

Re: Highlights nuova amministrazione Gibson

Messaggio da Frank Flicker » 02 giu 2008, 19:52

molto positivo! e complimenti per questo "mini-dossier", anche se non sono un gibsoniano fa sempre piacere sentire queste cose!

Avatar utente
Canepazzo
Esperto
Esperto
Messaggi: 825
Iscritto il: 05 lug 2006, 14:07
Località: Savona

Re: Highlights nuova amministrazione Gibson

Messaggio da Canepazzo » 03 giu 2008, 00:09

Ciao!

bel topic, molto interessante!

Avrei qualcosa da obbiettare sul prezzo delle "Standard" nel senso che se ben ricordo ce ne vogliono circa 1600 - 1800 per portarti a casa una les paul standard in base alle varie finiture. Credo che a 1200 trovi la les paul standard faded.

Ma detto questo...il sito nuovo è vero è molto bello, anche se forse sotto alcuni aspetti prediligevo quello vecchio...molto sciccosa l opzione 360° per ruotare lo strumento,zoomarlo o quant altro...sicuramente è pensato molto bene per farti sbavare , su questo non ci sono dubbi :Very Happy:

Questa "traditional" invece non l avevo ancora sentita :dubbioso:

Mah secondo me stanno esagerando un pò con i vari modelli..belin ce ne sono troppi, io ne segherei qualcuno lasciando: custom, standard,classic e studio.
Fatte come nonno gibson e zio les comandano.
"Quando suono la telecaster mi sento come un idraulico con il suo migliore strumento tra le mani!"

Keith Richards

Avatar utente
wawo
Maestro
Maestro
Messaggi: 1212
Iscritto il: 07 apr 2006, 23:12
Località: Matera

Re: Highlights nuova amministrazione Gibson

Messaggio da wawo » 03 giu 2008, 00:13

Complimentoni per questo mini dossier. :esatto:

Jimmy_Page
Principiante
Principiante
Messaggi: 24
Iscritto il: 23 ago 2006, 11:00

Re: Highlights nuova amministrazione Gibson

Messaggio da Jimmy_Page » 03 giu 2008, 10:03

Grazie per i complimenti.

Personalmente trovo anche giusto che la Gibson ponga uno strumento in ogni fascia di prezzo, aumentando così i modelli. Hai però anche ragione quando dici che forse così sono un po' troppi.

Per quanto riguarda il prezzo dalla Standard, Tomassone riporta ora 1120; posto il link:

http://www.tomassone.it/html/ArcMagazineDet.asp?ID=1069



P.S.
@Frank Flicker: io invece sono un chitarrista classico che adora indistintamente fender e gibson ma che odia marche tipo Jackson, Music Man, Ibanez.... :dance:


Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Highlights nuova amministrazione Gibson

Messaggio da darkfender » 03 giu 2008, 10:07

Ora quindi la LP coi fori la più discussa della storia diventa una chitarra da riproporre?
Non la capisco questa cosa, non era un modello mal visto dai fan gibson?
La critica mi pareva essere simile alle strato del periodo CBS, di legno stagionato non bene quindi pesante che rendeva necessari i famosi fori.

Magari sbaglio però.

Il calo di prezzo non è dovuto al cambio di politica invece ma all'eliminazione dell'importatore intermediario oltre che al calo del dollaro e dei listini in USA.

Avatar utente
dave grohl
Esperto
Esperto
Messaggi: 766
Iscritto il: 25 mag 2007, 21:03
Località: In provincia di Pavia

Re: Highlights nuova amministrazione Gibson

Messaggio da dave grohl » 03 giu 2008, 10:18

Jimmy_Page ha scritto:Grazie per i complimenti.

Personalmente trovo anche giusto che la Gibson ponga uno strumento in ogni fascia di prezzo, aumentando così i modelli. Hai però anche ragione quando dici che forse così sono un po' troppi.

Per quanto riguarda il prezzo dalla Standard, Tomassone riporta ora 1120; posto il link:

http://www.tomassone.it/html/ArcMagazineDet.asp?ID=1069



P.S.
@Frank Flicker: io invece sono un chitarrista classico che adora indistintamente fender e gibson ma che odia marche tipo Jackson, Music Man, Ibanez.... :dance:
Il prezzo di 1120 € è per la faded e non per le standard normali... ci sono stato da Tomassone :sorpreso: e ho proprio guardato le LP e solo la faded costava così...
Immagine

Jimmy_Page
Principiante
Principiante
Messaggi: 24
Iscritto il: 23 ago 2006, 11:00

Re: Highlights nuova amministrazione Gibson

Messaggio da Jimmy_Page » 03 giu 2008, 10:45

Grazie per la correzione, allora!

Per il discorso traditional, certo è stata la più discussa ma è anche vero che quella con le camere è stata discussa ancor di più e tutti volevano tornare a quella con i fori.
Ora quindi abbiamo una standard con i fori che ti costa quanto una con le camere e ti dà la possibilità di scelta. Se si può spender di più si compra la VOS del 58 ed ha una Les Paul come si deve, che rispetto a prima costa comunque relativamente poco (si tratta di 2040 dindini)...

Io lo trovo abbastanza logico, non so voi...

:beer:

Avatar utente
...InTrUsO...
Esperto
Esperto
Messaggi: 597
Iscritto il: 14 mar 2008, 20:51
Località: Vibo Valentia (VV)

Re: Highlights nuova amministrazione Gibson

Messaggio da ...InTrUsO... » 03 giu 2008, 11:40

Ne approfitto per chiedere una cosa:
che differenze ci sono tra la Standard e la Classic ? :ciao:
Il suono? Il manico? La tastiera? Il top? I p.u.? :Very Happy:



grazie a tutti gli interessati... :ciao:

Avatar utente
Cosimino
Maestro
Maestro
Messaggi: 6470
Iscritto il: 16 dic 2006, 12:35
Località: modena

Re: Highlights nuova amministrazione Gibson

Messaggio da Cosimino » 03 giu 2008, 13:19

Conosco troppe poche cose sulla gibson per giudicare, sta di fatto che anche secondo me i modelli sono troppi... sta diventando un pò come con i telefonini, una bella semplificazione che copra le fasce di prezzo più "normali" penso sarebbe la cosa ideale!

Avatar utente
Canepazzo
Esperto
Esperto
Messaggi: 825
Iscritto il: 05 lug 2006, 14:07
Località: Savona

Re: Highlights nuova amministrazione Gibson

Messaggio da Canepazzo » 03 giu 2008, 14:26

La classic di solito monta i pick ups ceramici (più potenti) mentre le standard attualmente hanno su i burstbucker.

E' frequente inoltre che le edizioni limitate della serie "classic" o "classic antique" montino i 57 classic.

Il legno è lo stesso: mogano per entrambe con manico in palissandro.

Grossomodo la classic è una standard con il top e le finiture meno fighe e ricercate, per il resto non ci sono grandi differenze, pick ups a parte...

Da notare che fino a un pò di tempo fa le classic costavano di più delle standard.


Per quello che riguarda i buchi a groviera e le camere tonali mi sembra che qualunque cosa che fori il sacro top della les paul venga considerato profano dai conservatori di casa gibson
"Quando suono la telecaster mi sento come un idraulico con il suo migliore strumento tra le mani!"

Keith Richards

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Highlights nuova amministrazione Gibson

Messaggio da darkfender » 03 giu 2008, 14:34

beh un minimo la loro spiegazione ha senso....
Perchè alleggerire il legno?
Se il legno è buono pesa meno di suo....

O almeno questa è la critica ufficiale che vale per molte marche non solo gibson, e va a spingersi nel calo della qulità dei materiali delle grandi marche....

Jimmy_Page
Principiante
Principiante
Messaggi: 24
Iscritto il: 23 ago 2006, 11:00

Re: Highlights nuova amministrazione Gibson

Messaggio da Jimmy_Page » 03 giu 2008, 15:50

Si, le differenze sono quelle enunciate da canepazzo, ma ti invito a consultare le specifiche tecniche sul sito Gibson direttamente o ad aprire un altro topic.

Bhè certo, se legno migliore equivale a peso minore pare evidente che la scelta di alleggerire il corpo sembri voler contrastare il calo nella qualità dei materiali. Ma se questi alleggerimenti sono dovuti - come tra l'altro riporta il sito - alla richiesta dei chitarristi di avere una chitarra più leggera, pur mantenendo di proprio materiali qualitativamente alti?

Avatar utente
wawo
Maestro
Maestro
Messaggi: 1212
Iscritto il: 07 apr 2006, 23:12
Località: Matera

Re: Highlights nuova amministrazione Gibson

Messaggio da wawo » 03 giu 2008, 23:16

...InTrUsO... ha scritto:Ne approfitto per chiedere una cosa:
che differenze ci sono tra la Standard e la Classic ? :ciao:
Il suono? Il manico? La tastiera? Il top? I p.u.? :Very Happy:



grazie a tutti gli interessati... :ciao:
fai una ricerca nella sezione (tasto Cerca).
Per quel che ti è possibile, se trovi il topic che ti interessa, evita di aprirne un'altro........te prego!!! :Very Happy:

Avatar utente
wawo
Maestro
Maestro
Messaggi: 1212
Iscritto il: 07 apr 2006, 23:12
Località: Matera

Re: Highlights nuova amministrazione Gibson

Messaggio da wawo » 04 giu 2008, 10:48

Certo che ho una capacità impressionante a far morire i topic :paura: :dubbioso: :Very Happy:


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti