Epiphone Lucille

Sezione dedicata a tutti tipi di chitarra.

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul, ][AnDrE][

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Epiphone Lucille

Messaggio da ma200360 » 05 mag 2008, 16:37

ItalianBlues ha scritto:scusa per il fatto dello stereo ho sbagliato a scrivere.... :pianto: stavo facendo tre cose contemporanemente ed ho sbagliato comunque si il doppio attacco è poco usato...
è vero che ormai ci suono da molto ma lo trovo sempre più comodo come manico... sono arci felice di tenere in mano quella chitarra quando suono sulle altre mi sembra di dover aumentare il coefficiente di difficoltà di quello che faccio, come se le cose diventassero più difficili :Very Happy:
Questo mi stupisce un po', dico la verità: trovo che il manico di questa Lucille non sia di difficile suonabilità, quello no, ma che ci siano manici più comodi, almeno per la maggior parte dei chitarristi, quello penso sia "mediamente" vero. In fin dei conti, si tratta di un bel tocco di manicazzo, spesso, da veri uomini, insomma ! A me non è dispiaciuto, per niente, ma tieni presente che ho imparato ad amare il manico Gibson "rounded '50s", che forse è ancora più massiccio ! Credimi, molti nostri colleghi utenti del forum, abituati, per esempio, ai manici larghi e sottili in stile Ibanez, farebbero un po' fatica ad adattarsi al manico della Lucille, almeno in un primo momento. Ma vabbè, mica vorrai dare una Lucille in mano a uno shredder ? Tanto non saprebbe neanche cosa farne...:Very Happy:
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html


ItalianBlues
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 132
Iscritto il: 28 gen 2007, 12:36
Località: Avellino

Re: Epiphone Lucille

Messaggio da ItalianBlues » 06 mag 2008, 11:28

Sai ho un amico metallaro e ho provato diverse sue chitarre, inutile dire che quando parliamo di musica è come se parlassimo di 2 mondi lontanissimi e questo si riflette ovviamente nella scelta della propria chitarra: io ho la Lucille ed impazzisco per le semiacustiche (chitarre che lui definisce in modo scherzoso "tonde") e lui ha avuto milioni di chitarre ed ultimamente provai una sua Jackson giapponese e poi un'ibanez la signature di Vai.
Sebbene fossero due buone chitarre (anche se la Vai non mi ha detto più di tanto, la Jackson invece era una signora chitarra) avevano tutte e due ponte mobile e manico sottile insomma quello che si dice comodo o per andare veloce, beh per me era come tenere una mezza chitarra in mano lasciando perdere l'abitudine di usare un manico più grosso, quelli sottili li ho trovati un pò scomodi non so come dire, sarà perchè col mio modo di suonare quelle 2 chitarre lì hanno poco a che spartire e quando sono tornato alla mia mi sembrava di stare nuovamente usando una chitarra piacevole da suonare.
BluesRules

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Epiphone Lucille

Messaggio da ma200360 » 06 mag 2008, 16:44

ItalianBlues ha scritto:Sai ho un amico metallaro e ho provato diverse sue chitarre, inutile dire che quando parliamo di musica è come se parlassimo di 2 mondi lontanissimi e questo si riflette ovviamente nella scelta della propria chitarra: io ho la Lucille ed impazzisco per le semiacustiche (chitarre che lui definisce in modo scherzoso "tonde") e lui ha avuto milioni di chitarre ed ultimamente provai una sua Jackson giapponese e poi un'ibanez la signature di Vai.
Sebbene fossero due buone chitarre (anche se la Vai non mi ha detto più di tanto, la Jackson invece era una signora chitarra) avevano tutte e due ponte mobile e manico sottile insomma quello che si dice comodo o per andare veloce, beh per me era come tenere una mezza chitarra in mano lasciando perdere l'abitudine di usare un manico più grosso, quelli sottili li ho trovati un pò scomodi non so come dire, sarà perchè col mio modo di suonare quelle 2 chitarre lì hanno poco a che spartire e quando sono tornato alla mia mi sembrava di stare nuovamente usando una chitarra piacevole da suonare.
Sono d' accordo con te sulla valutazione delle chitarre, anche a me la Steve Vai non ha detto proprio niente, anzi, l' ho trovata uno strumento decisamente sopravvalutato, soprattutto a livello di pick-ups.

Io, sinceramente, mi trovo bene anche coi manici in stile Ibanez, ma è vero che, se ti piace il blues come mi pare di capire dal tuo nick, il manico della tua chitarra è perfetto, soprattutto per il sustain che genera (e quello, i manici sottili tipo Ibanez, se lo scordano !). E poi nel blues non si corre: "I WAS BUILT FOR COMFORT, I AIN'T BUILT FOR SPEED"...
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti