Epiphone giapponesi (elitist)

Sezione dedicata a tutti tipi di chitarra.

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul, ][AnDrE][

ItalianBlues
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 132
Iscritto il: 28 gen 2007, 12:36
Località: Avellino

Epiphone giapponesi (elitist)

Messaggio da ItalianBlues » 03 gen 2008, 10:47

Cosa ne pensate? le avete mai provate? Secondo voi valgono i soldi in più (sono sempre mille e passa euro) e in cosa differiscono dalle coreane o cinesi? Io per fascino sto puntando una Casino elitist secondo voi com'è?
Grazie
BluesRules


Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Epiphone giapponesi (elitist)

Messaggio da ma200360 » 03 gen 2008, 11:08

ItalianBlues ha scritto:Cosa ne pensate? le avete mai provate? Secondo voi valgono i soldi in più (sono sempre mille e passa euro) e in cosa differiscono dalle coreane o cinesi? Io per fascino sto puntando una Casino elitist secondo voi com'è?
Grazie
Cara.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

ItalianBlues
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 132
Iscritto il: 28 gen 2007, 12:36
Località: Avellino

Re: Epiphone giapponesi (elitist)

Messaggio da ItalianBlues » 03 gen 2008, 11:16

Si ma qualità è quella che vanno millantando?
BluesRules

Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Epiphone giapponesi (elitist)

Messaggio da jack_trinidad » 03 gen 2008, 11:26

Sì, la qualità è superiore alle Epiphone normali...se ne trovi una buona suona QUASI come una Gibson...ma onestamente se dovessi spendere mille euro preferirei prendermi una Studio, che, pur essendo la peggiore (per modo di dire) delle Les Paul è di una qualità enorme ed ha una suono magnifico (ne ho provata una ieri :Very Happy: )...
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.

ItalianBlues
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 132
Iscritto il: 28 gen 2007, 12:36
Località: Avellino

Re: Epiphone giapponesi (elitist)

Messaggio da ItalianBlues » 03 gen 2008, 11:31

Il fatto è che a me le les paul non piacciono per nulla e non ho tanti soldini per una semi acustica gibson così pensavo a quella epiphone. (perchè alla fine a me interessano le semi-acustiche)
BluesRules


Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Epiphone giapponesi (elitist)

Messaggio da jack_trinidad » 03 gen 2008, 11:42

ItalianBlues ha scritto:Il fatto è che a me le les paul non piacciono per nulla e non ho tanti soldini per una semi acustica gibson così pensavo a quella epiphone. (perchè alla fine a me interessano le semi-acustiche)
Non credo che il discorso cambi...io ho avuto esperienza con la Les Paul ma credo che (posso sbagliarmi) sia lo stesso per le semiacustiche...però non ti posso dire con sicurezza dato che non le ho mai provate...
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.

ItalianBlues
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 132
Iscritto il: 28 gen 2007, 12:36
Località: Avellino

Re: Epiphone giapponesi (elitist)

Messaggio da ItalianBlues » 03 gen 2008, 11:48

jack_trinidad ha scritto:
ItalianBlues ha scritto:Il fatto è che a me le les paul non piacciono per nulla e non ho tanti soldini per una semi acustica gibson così pensavo a quella epiphone. (perchè alla fine a me interessano le semi-acustiche)
Non credo che il discorso cambi...io ho avuto esperienza con la Les Paul ma credo che (posso sbagliarmi) sia lo stesso per le semiacustiche...però non ti posso dire con sicurezza dato che non le ho mai provate...
Quello che intendevo è che se delle les paul ne trovi milioni di versioni più costose o meno della es-335 ne trovi una ed è cara.
BluesRules

Avatar utente
jack_trinidad
Maestro
Maestro
Messaggi: 3982
Iscritto il: 10 ago 2007, 23:47

Re: Epiphone giapponesi (elitist)

Messaggio da jack_trinidad » 03 gen 2008, 11:52

ItalianBlues ha scritto:
jack_trinidad ha scritto:
ItalianBlues ha scritto:Il fatto è che a me le les paul non piacciono per nulla e non ho tanti soldini per una semi acustica gibson così pensavo a quella epiphone. (perchè alla fine a me interessano le semi-acustiche)
Non credo che il discorso cambi...io ho avuto esperienza con la Les Paul ma credo che (posso sbagliarmi) sia lo stesso per le semiacustiche...però non ti posso dire con sicurezza dato che non le ho mai provate...
Quello che intendevo è che se delle les paul ne trovi milioni di versioni più costose o meno della es-335 ne trovi una ed è cara.
Capito, allora: se non puoi prenderti la 335 prendila la Epiphone...le Elitist sono davvero delle ottime chitarre, certo che risparmiassi un altro po'...
Non ho trovato parole per dire quello che pensavo, ma ci sono riuscito con sole 5 note...
ma200360 ha scritto:E ricordati che la velocità non è tutto, anzi !
ma200360 ha scritto:Il blues è un tizio che va in un locale, prende una birra e scarica la macchina, monta l' amplificatore,
controlla la chitarra, svolge i jack, sistema l' asta del microfono, saluta il batterista che è appena
arrivato e gli chiede se ha bisogno di una mano, prova la pedaliera per vedere se funziona tutto, si
mette d' accordo col cantante per la scaletta, intanto arriva il bassista che è appena stato mollato dalla
tipa e lui va a vedere come va, nel frattempo il batterista ha montato tutto, e il cantante ha appena
finito di cambiare il fusibile di una cassa che si era bruciato. A quel punto lì, "One, two, three, four" e
parte Kansas City.

ItalianBlues
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 132
Iscritto il: 28 gen 2007, 12:36
Località: Avellino

Re: Epiphone giapponesi (elitist)

Messaggio da ItalianBlues » 03 gen 2008, 11:57

Eh cmq credo che mi accontenterei della epiphone anche perchè non so se un'investimento che costa il doppio sia sensato, si alla fine ho un gruppo con cui faccio serate e qualche registrazione (che sono su un altro topic :Very Happy: ) ma non diventerò mai un pro quindi forse tutti quei soldi per una (fantastica) chitarra come la gibson es-335 sono troppi.
BluesRules

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Epiphone giapponesi (elitist)

Messaggio da ma200360 » 03 gen 2008, 11:58

jack_trinidad ha scritto: Capito, allora: se non puoi prenderti la 335 prendila la Epiphone...le Elitist sono davvero delle ottime chitarre, certo che risparmiassi un altro po'...
Non sono d' accordo: ce ne sono di infinitamente migliori: datevi un' occhiata al catalogo Ibanez: con 1000 euro, altro che Epiphone ! Quelle sono CESSI, al confronto.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
F@z
Maestro
Maestro
Messaggi: 2962
Iscritto il: 25 giu 2007, 20:12
Località: la spendida Brianza
Contatta:

Re: Epiphone giapponesi (elitist)

Messaggio da F@z » 03 gen 2008, 11:59

Le elitist sono delle grandi chitarre..
Suonano veramente bene...soprattutto le semi-acustiche..

Certo che una Sheraton come questa costa 1500 euro

http://www.ginomusica.it/modules/myalbu ... hp?lid=629...

a 1450 (di listino, non prezzo di vendita) trovi una bellissima Yamaha SA2200..una delle più belle semi-acustiche che abbia mai provato..e la produzione Ibanez non è da meno..

Insomma copia per copia..
So I think I showed you how to get a career with three chords
ma200360 ha scritto:F@z è un talebano, da questo punto di vista: i Marshall non totalmente a valvole li ammonticchierebbe tutti personalmente in una gigantesca catasta per farne un' unica gigantesca pira. E' un po' come me con i pick-ups ceramici.
My Band: http://www.noiseband.altervista.org

My Band on myspace: http://www.myspace.com/noiseitaly

ItalianBlues
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 132
Iscritto il: 28 gen 2007, 12:36
Località: Avellino

Re: Epiphone giapponesi (elitist)

Messaggio da ItalianBlues » 03 gen 2008, 12:08

questa non è male (poi bisogna vedere come suona): IBANEZ JSM100 VT John Scofield http://www.strumentimusicali.net/produc ... field.html
anche questa è bella e costa pure di meno!: Yamaha SA2200
http://www.strumentimusicali.net/produc ... burst.html
ma quella che più mi affascina resta questa: Epiphone Elitist 1965 Casino
http://www.musiciansfriend.com/product/ ... sku=518413
BluesRules

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Epiphone giapponesi (elitist)

Messaggio da ma200360 » 03 gen 2008, 12:10

F@z ha scritto:Le elitist sono delle grandi chitarre..
Suonano veramente bene...soprattutto le semi-acustiche..
Sinceramente, F@z, non sono d' accordo con te. Ho provato, come già ho avuto modo di dire, una Casino: niente di diverso da una semiacustica di un' altra produttrice, che costa la metà della Epiphone. L' unica cosa che la differenzia sono i pick-ups, che su quella erano i P-90, ma per il resto, liuteria, suonabiità ecc., eravamo a livello di chitarra da 4-500 euro, non di più. Con 700 euro, hai presente che Ibanez ti prendi ? Uno strumento PROFESSIONALE, altro che le Epiphone per i ragazzini che vogliono avere l' impressione di avere in mano una Gibson !

Italianblues, non farti inc**are dall' estetica, ti prego ! Bada all' essenziale, come ogni bluesman che si rispetti !
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
dave grohl
Esperto
Esperto
Messaggi: 766
Iscritto il: 25 mag 2007, 21:03
Località: In provincia di Pavia

Re: Epiphone giapponesi (elitist)

Messaggio da dave grohl » 03 gen 2008, 12:12

Prova a guardare anche alla Cort Source

http://www.cort.co.kr/english/products/ ... uct_id=134

ne ho sentito parlare molto ma molto bene :Very Happy:

leggi questo articolo :ciao:

http://www.accordo.it/dillo/04/09/29/225243.shtml
Immagine

Avatar utente
F@z
Maestro
Maestro
Messaggi: 2962
Iscritto il: 25 giu 2007, 20:12
Località: la spendida Brianza
Contatta:

Re: Epiphone giapponesi (elitist)

Messaggio da F@z » 03 gen 2008, 12:15

ma200360 ha scritto:
F@z ha scritto:Le elitist sono delle grandi chitarre..
Suonano veramente bene...soprattutto le semi-acustiche..
Sinceramente, F@z, non sono d' accordo con te. Ho provato, come già ho avuto modo di dire, una Casino: niente di diverso da una semiacustica di un' altra produttrice, che costa la metà della Epiphone. L' unica cosa che la differenzia sono i pick-ups, che su quella erano i P-90, ma per il resto, liuteria, suonabiità ecc., eravamo a livello di chitarra da 4-500 euro, non di più. Con 700 euro, hai presente che Ibanez ti prendi ? Uno strumento PROFESSIONALE, altro che le Epiphone per i ragazzini che vogliono avere l' impressione di avere in mano una Gibson !

Italianblues, non farti inc**are dall' estetica, ti prego ! Bada all' essenziale, come ogni bluesman che si rispetti !
Ma, hai provato una Elitist o una normale? Perché a mio modo di vedere la differenza c'è e si sente..e non è solo nei PU Gibson..

Detto questo sono perfettamente d'accordo sul fatto che a quella cifra trovi di meglio..Per quello gli ho consigliato la Yamaha SA2200..l'hai mai provata? Se non l'hai mai fatto, non farci un giro sopra..rischiereseti di volere una nuova bimba..e dove la metti poi? :Very Happy: :Very Happy:
So I think I showed you how to get a career with three chords
ma200360 ha scritto:F@z è un talebano, da questo punto di vista: i Marshall non totalmente a valvole li ammonticchierebbe tutti personalmente in una gigantesca catasta per farne un' unica gigantesca pira. E' un po' come me con i pick-ups ceramici.
My Band: http://www.noiseband.altervista.org

My Band on myspace: http://www.myspace.com/noiseitaly


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti