Armonizzazione Scale Musicali

TEORIA: Discuti con gli utenti su basi e sviluppi della teoria musicale

Moderatori: David, avanzo, lespaul, forons

Armonizzazione Scale Musicali

Messaggiodi Boma il 24 Mag 2011, 13:28

Per armonizzazione di una scala si intende la costruzione di accordi su ogni grado della scala,
tramite sovrapposizione per intervalli di terza.

Questa è la definizione menosa :Very Happy: , ma in realtà il concetto è abbastanza semplice.
Prima di proseguire dovete sapere che cos’è una scala e che cosa sono gli intervalli musicali … in caso contrario c’è un altro post che spiega questi argomenti:
http://www.neesk.com/forum/teoria-musicale-f6/scale-musicali-tutorial-completo-t18689.html#p260334

Prendiamo la nostra affezionata scala maggiore

Immagine

Armonizzare vuol dire creare un accordo sul Do, sul Re, sul Mi e su tutte le restanti note. Per farlo basta far susseguire alla tonica di uno dei 7 accordi degli intervalli di terza, che siano maggiori o minori.
Quindi se vogliamo sapere che accordo si forma sul primo grado della scala di Do, prendiamo come tonica il Do e vediamo che nota c’è distante una terza da Do, e presente sulla scala musicale. In questo caso abbiamo Mi, che corrisponde a una terza maggiore. E a una terza da Mi troviamo Sol. E a una terza da Sol troviamo Si.
L’accordo di 4 note (quadriate) posto al primo grado della scala maggiore di Do ha le note Do – Mi – Sol – Si. Ecco che abbiamo un Domaj7.

Ripetendo l’operazione come nello schema sotto, riusciamo a trovare tutti gli accordi di tutti i gradi della scala. Non meravigliatevi se hanno forme diverse.
Inoltre io ho scelto di costruire quadriadi, ma nulla ci impedisce di costruire triadi o accordi fino a 7 note (anche perché poi le sovrapposizioni finiscono :Very Happy: ).

Immagine

rosso = tonica dell’accordo
azzurro = note facenti parte dell’accordo
solo per il primo accordo ho fatto vedere gli “occhielli” che puntano alla nota distante una terza dopo. Mentalmente ho fatto lo stesso con gli altri accordi, ma non li ho segnati per evitare di appesantire troppo il disegno.

Conclusioni
1. armonizzare gli accordi così, possiamo farlo su qualsiasi scala. Con quelle a 7 note il procedimento è lo stesso, con le pentatoniche e blues non ha senso fare questo lavoro perché in alcuni casi manca una nota distante una terza dall’altra. Infine su alcune scale particolari (come l’esatonale) se proviamo lo stesso metodo dell’”occhiello”, come lo schema sopra, abbiamo delle discrepanze nella “geometria”, se così possiamo dire. Ma in quel caso abbiamo lo stesso tipo d’accordo su tutti i gradi, e quindi non c’è bisogno di estrapolare l’accordo come abbiamo fatto per le altre scale.

2. questo metodo è abbastanza dispendioso in termini di tempo. Conviene imparare a memoria direttamente l’armonizazzione degli accordi di una scala maggiore, minore naturale / armonica ecc … in quanto, anche se le note cambiano, al primo grado di una scala maggiore avremo sempre un accordo maj7, al secondo un m7 e così via. Diciamo che questo è un po’ il metodo empirico e macchinoso. Per fare un esempio:

Immagine
Immagine Immagine Immagine

Rock Solo
Podcast
Avatar utente
Boma
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 315
Iscritto: 08 Ott 2010, 22:48

Armonizzazione Scale Musicali

Collegamenti

 
 

Re: Armonizzazione Scale Musicali

Messaggiodi peppefetish il 02 Feb 2013, 13:02

Ciao, mi inserisco nel discorso perché vorrei capirne di più.

Se voglio armonizzare per triadi una scala minore naturale, i gradi sono sempre gli stessi, cioè I=maj, II=min, III=min, IV=maj, V=maj, VI=min, VII=dim?
Se provo con quella di La min naturale dovrei avere:
I--->LA+DO+MI = LA MIN
II--->SI+RE+FA = SI MIN
III--->DO+MI+SOL = DO MAJ
IV--->RE+FA+LA = RE MIN
V--->MI+SOL+SI = MI MIN
VI--->FA+LA+DO = FA MAJ
VII--->SOL+SI+RE = SOL DIM?

Mi correggete per favore? Perché non mi tornano i conti :)
peppefetish
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 45
Iscritto: 18 Giu 2012, 18:26

Re: Armonizzazione Scale Musicali

Messaggiodi Frusciante il 02 Feb 2013, 16:27

peppefetish ha scritto:Ciao, mi inserisco nel discorso perché vorrei capirne di più.

Se voglio armonizzare per triadi una scala minore naturale, i gradi sono sempre gli stessi, cioè I=maj, II=min, III=min, IV=maj, V=maj, VI=min, VII=dim?
Se provo con quella di La min naturale dovrei avere:
I--->LA+DO+MI = LA MIN
II--->SI+RE+FA = SI MIN
III--->DO+MI+SOL = DO MAJ
IV--->RE+FA+LA = RE MIN
V--->MI+SOL+SI = MI MIN
VI--->FA+LA+DO = FA MAJ
VII--->SOL+SI+RE = SOL DIM?

Mi correggete per favore? Perché non mi tornano i conti :)

No.
Alla fine se vuoi avere l'armonizzazione di una scala minore naturale, basta prendere gli accordi della rispettiva scala maggiore, in questo caso di Do.
Quindi avrai: Am - Bm - C - Dm - Em - F - G
Di solito è inutile armonizzare una scala minore naturale, in quanto le note sono le stesse della sua relativa maggiore.
Diverso è il discorso se armonizziamo le scale minori melodiche e armoniche.
un amico ha scritto:V. prima di uscire, deve chiedere il permesso alla chitarra.

un altro amico ha scritto:wa ma stai ancora suonando? sì e fierr! Pigliatell' na pausa.

http://24.media.tumblr.com/tumblr_lkl204CWnh1qbjubvo1_400.gif :fumato:
Avatar utente
Frusciante
Maestro
Maestro
 
Messaggi: 9051
Iscritto: 19 Nov 2007, 18:28


ARGOMENTI CORRELATI


Torna a Teoria musicale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessun iscritto e 5 ospiti

 
 
© Copyright 2013 - Neesk.com - Tutti i Diritti Riservati - Contatti