Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Le chitarre Fender

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul, ][AnDrE][

Avatar utente
James_
Maestro
Maestro
Messaggi: 2636
Iscritto il: 16 set 2009, 16:12
Località: Bologna

Re: Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Messaggio da James_ » 11 nov 2011, 16:00

Io la mia Fender messicana, che vendo (sottolineo: solo perchè il radius vintage non fa per me, e forse perchè penso di essere uno da "SSH" o "HH" configuration), l'ho presa online dopo aver visto le foto (all'Emporio Musicale Senese, ragazzi molto cordiali e gentili, ribadisco), e, per quanto io possa capire di Fender, il suono Strato c'è tutto. Forse un cambio di pickup migliorerebbe la situazione, ma ciò non pregiudica la qualità intrinseca dello strumento.
LA FUNZIONE "CERCA" E' TUA AMICA. |
POWERED BY: Immagine
Charvel | Gibson | Orange


Avatar utente
Mapam
Esperto
Esperto
Messaggi: 419
Iscritto il: 27 mag 2010, 09:05

Re: Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Messaggio da Mapam » 11 nov 2011, 18:18

Bellbottom ha scritto:Perchè per la maggior parte sono pure speculazioni fatte per dar fiato alla bocca, basate su numeri del tutto insignificativi (quante fender può aver provato una persona nella sua vita? ecco, qualsiasi numero vi venga in mente confrontatelo con la produzione fender anche di un solo anno: vi darà un'idea della validità di quel campione statistico).
Il tuo ragionamente funziona, ma la quantità di gente che parla male della produzione fender, sul web e non, è davvero preoccupante! Io prendo sempre tutto con le pinze, e mi rendo conto che la maggior parte di questi commenti sia basata sui dei dati insufficienti, ma tutto questo fenomento non può nascere dalla pura infondata speculazione (o almeno spero!). Lo stesso zio Ma ammette che non si fiderebbe mai ad acquistare una fender messsicana a scatola chiusa, e non mi pare una persona condizionata da stereotipi di questo tipo. Su questo stesso forum mi è già capitato di leggere più volte cose simili a: ho provato tale fender e tale fender, e proprio non suonavano.

Sono d'accordissimo anche riguardo il discorso della prova, ovviamente uno strumento deve essere testato (personalmente faccio eccezione solo per le piccole spese, o per strumenti che mi vengono ceduti da una persona di fiducia).

Ma la mia domanda in ogni caso era un pò diversa, quello che volevo sapere, se possibile, sono proprio le cause a livello produttivo che determiano una qualità incostante del prodotto. Qualcosa è trapelato da casa fender o come al solito siamo all'oscuro di tutto? :ciao:
Un buon assolo è come un buon discorso; non servono tante parole, ne bastano poche ma...d'effetto.

La funzione "Cerca" è tua amica!! :esatto:

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Messaggio da ma200360 » 11 nov 2011, 18:34

Mapam ha scritto:Il tuo ragionamente funziona, ma la quantità di gente che parla male della produzione fender, sul web e non, è davvero preoccupante! ... Lo stesso zio Ma ammette che non si fiderebbe mai ad acquistare una fender messsicana a scatola chiusa...
Queste sono le cose che, talvolta, mi fanno impazzire. Della Fender ne parlano male tutti; poi, guarda caso, sono tutti cher ne hanno almeno una in casa. E allora partono i distinguo "Ma la mia è del primo semestre del '97", "Ma la mia ha la piscina sotto il battipenna", "Ma la mia l' ho scelta fra altre 12", e amenità di questo genere.

E' chiaro che ogni chitarra è una storia a sé, se vogliamo, ma un minimo di generalizzazione bisogna pur farla, per dare un' idea di come stanno le cose. Le Fender suonano male ? Sono fatte male ? Può darsi, ma non si può prescindere dalla loro storia e dal ruolo che hanno giocato e continuano a giocare nel mondo della musica moderna, punto. Se non ti piacciono, cosa le compri a fare, solo per poterle criticare ? Alùa ti sèi abbelinau (dal ligure "Allora sei scemo") ! :Very Happy:
Mapam ha scritto: Ma la mia domanda in ogni caso era un pò diversa, quello che volevo sapere, se possibile, sono proprio le cause a livello produttivo che determiano una qualità incostante del prodotto. Qualcosa è trapelato da casa fender o come al solito siamo all'oscuro di tutto? :ciao:
Certamente il controllo qualità di Fender Mex non è quello del Custom Shop, mi pare evidente. I motivi... Mah, non lo so. Spesso molto dipende dai materiali, che non sempre sono dei migliori, moltissimo probabilmente dipende dal fatto che in Messico, anche se una chitarra non è al top della realizzazione, la buttano sul mercato comunque (almeno a quel che si sente dire). Non credo che i procedimenti costruttivi c' entrino più di tanto: ormai sono tutti ampiamente standardizzati, i legni entrano da una parte di una macchina ed escono dall' altra già belli e pronti per i (pochi) incollaggi che servono e per le finiture. E non c' è certo da aspettarsi che mamma Fender ci dica come mai ci sono delle Mex che vanno bene e altre che vanno molto meno bene, eh ?
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
Bellbottom
Maestro
Maestro
Messaggi: 3595
Iscritto il: 22 nov 2007, 10:02
Località: padova

Re: Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Messaggio da Bellbottom » 11 nov 2011, 18:35

Il tuo ragionamente funziona, ma la quantità di gente che parla male della produzione fender, sul web e non, è davvero preoccupante! Io prendo sempre tutto con le pinze, e mi rendo conto che la maggior parte di questi commenti sia basata sui dei dati insufficienti, ma tutto questo fenomento non può nascere dalla pura infondata speculazione (o almeno spero!). Lo stesso zio Ma ammette che non si fiderebbe mai ad acquistare una fender messsicana a scatola chiusa, e non mi pare una persona condizionata da stereotipi di questo tipo. Su questo stesso forum mi è già capitato di leggere più volte cose simili a: ho provato tale fender e tale fender, e proprio non suonavano.
Ma infatti io non dico che suonano tutte bene, dico solo che il quaquaraqua che si legge in rete è basato perlopiù sul niente, non farei mai una scelta in base a chi mi dice "quelle del 94 sono migliori di quelle del 95" quando sulla carta le specifiche sono rimaste le stesse.

Un caso diverso è quando ci sono dei cambiamenti evidenti nella produzione degli strumenti riconducibili a un certo periodo... ad esempio le gibson da una certa annata in poi hanno cambiato tipo di ponte, tipo di accoppiamento del manico, hanno sostituito le parti in alluminio con delle patacche in zama, ecc ecc. Ognuno di questi cambiamenti mi permette di dire che prima di quella data erano diverse e per certi versi migliori (per altri è solo questione di gusti).
(vedi anche la famosa giunzione a 3 viti delle fender '70)

Per me in assenza di differenze oggettive quel che sento dire viene catalogato come chiacchere, e resta valida solo la prova personale.
Ma la mia domanda in ogni caso era un pò diversa, quello che volevo sapere, se possibile, sono proprio le cause a livello produttivo che determiano una qualità incostante del prodotto. Qualcosa è trapelato da casa fender o come al solito siamo all'oscuro di tutto?


Bisognerebbe innanzitutto capire cosa si intende per qualità incostante. In cosa una chitarra dal numero di serie 123456x è migliore della 123456y?

Di fronte a dei "difetti" specifici si possono fare ipotesi.

Avatar utente
Mapam
Esperto
Esperto
Messaggi: 419
Iscritto il: 27 mag 2010, 09:05

Re: Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Messaggio da Mapam » 11 nov 2011, 19:15

Ma infatti io non dico che suonano tutte bene, dico solo che il quaquaraqua che si legge in rete è basato perlopiù sul niente, non farei mai una scelta in base a chi mi dice "quelle del 94 sono migliori di quelle del 95" quando sulla carta le specifiche sono rimaste le stesse.

Un caso diverso è quando ci sono dei cambiamenti evidenti nella produzione degli strumenti riconducibili a un certo periodo... ad esempio le gibson da una certa annata in poi hanno cambiato tipo di ponte, tipo di accoppiamento del manico, hanno sostituito le parti in alluminio con delle patacche in zama, ecc ecc. Ognuno di questi cambiamenti mi permette di dire che prima di quella data erano diverse e per certi versi migliori (per altri è solo questione di gusti).
(vedi anche la famosa giunzione a 3 viti delle fender '70)

Per me in assenza di differenze oggettive quel che sento dire viene catalogato come chiacchere, e resta valida solo la prova personale.
ecco è proprio tutto questo che mi confonde: come dici tu si dovrebbero vedere delle differenze qualitative quando dei componenti vengono sostituiti con altri, ad esempio, e non a random come sembra che invece accada.
Per il made in mexico mi viene da pensare lo stessa cosa che ha scritto zio Ma
moltissimo probabilmente dipende dal fatto che in Messico, anche se una chitarra non è al top della realizzazione, la buttano sul mercato comunque
quindi il fatto che i controlli sono davvero scarsi.
Bisognerebbe innanzitutto capire cosa si intende per qualità incostante. In cosa una chitarra dal numero di serie 123456x è migliore della 123456y?

Di fronte a dei "difetti" specifici si possono fare ipotesi.
Su questo non saprei che dire, io di fender ne ho provate poche, alcune mi son piaciute più di altre, ma che suonassero proprio male non ne ho trovate! Alcuni difetti di cui ho sentito parlare sono le giunzioni manico body mal realizzate e il posizionamento del ponte fatto male (quindi il mi cantino o il grave troppo vicini al limite della tastiera). Tanti si lamentano della qualità dei pick-up, ma questo non è un difetto costruttivo ovviamente.
E' difficile valutare la cosa da questo punto di vista però, io posso solo basarmi su una media di commenti altrui. Forse è questo il mio sbaglio, ma d'altronde è quello che fanno tutti, come dicevi tu Bellbottom, anche provando una buona quantità di strumenti, resta sempre troppo poco per poter dare dei giudizi precisi.
Resterò coi miei dubbi mi sa :Very Happy:
Un buon assolo è come un buon discorso; non servono tante parole, ne bastano poche ma...d'effetto.

La funzione "Cerca" è tua amica!! :esatto:


Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Messaggio da ma200360 » 11 nov 2011, 19:19

Mapam ha scritto:...Resterò coi miei dubbi mi sa :Very Happy:
E chi non ne ha ? :ciao:
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

xmarchio
Principiante
Principiante
Messaggi: 6
Iscritto il: 05 nov 2011, 17:03

Re: Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Messaggio da xmarchio » 12 nov 2011, 17:10

In questi giorni mi sono documentato su statocaster made in Usa o in Mexico...la differenza fondamentale è il prezzo ma....dal mio punto di vista da non esperto, preferisco spendere qualcosa in più e avere quella Usa.
Prezzo la Mexico euro 600 la Usa euro 830. (American Special stratocaster)
Grazie a tutti voi che date consigli e grazie a chi amministra questo forum.

Avatar utente
lux83
Maestro
Maestro
Messaggi: 3652
Iscritto il: 07 ott 2010, 20:26

Re: Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Messaggio da lux83 » 15 nov 2011, 11:18

xmarchio ha scritto:In questi giorni mi sono documentato su statocaster made in Usa o in Mexico...la differenza fondamentale è il prezzo ma....dal mio punto di vista da non esperto, preferisco spendere qualcosa in più e avere quella Usa.
Prezzo la Mexico euro 600 la Usa euro 830. (American Special stratocaster)
Grazie a tutti voi che date consigli e grazie a chi amministra questo forum.
Il mio consiglio rimane sempre quello di provare, alcune messicane sono sorprendenti per quello che costano.
Il mio pensiero è se una chitarra ti piace, ti ci trovi bene col manico, suona bene e te la puoi permettere va comprata.
A prescindere da luogo e data di produzione.
Non devi pensare di essere Townshend o Hendrix solo perché puoi fare wee wee wah wah o sfruttare altri trucchetti del mestiere. Prima devi conoscerla quella stronza. Devi portartela a letto. Devi dormire con lei, se non ci sono altre pulzelle in giro. Ha giusto la forma adatta. (Keith Richards)

stratogirl
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 74
Iscritto il: 18 dic 2011, 19:13

Re: Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Messaggio da stratogirl » 20 dic 2011, 10:26

Ma se un principiante (come me ad esempio visto che suono da un bel pò l'acustica, ma di elettrica me ne intendo ancora poco) volesse buttarsi su una Strato...preferibilmente Mexico visto che per la mia prima elettrica non mi va di spendere 1000euro..ci sarebbero delle dritte per capire a primo impatto se lo strumento è valido oppure riserva delle pecche?...perchè purtroppo a parte il feeling che si ha con il manico (che io reputo importantissimo), di suono elettrico, pick up, finiture, ecc... io non ci capisco ancora molto e non vorrei rischiare di prendere una paccata visto la qualità altalenante delle messicane..
..sono le piccole sfumature che fanno la differenza..

Avatar utente
lux83
Maestro
Maestro
Messaggi: 3652
Iscritto il: 07 ott 2010, 20:26

Re: Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Messaggio da lux83 » 20 dic 2011, 12:07

stratogirl ha scritto:Ma se un principiante (come me ad esempio visto che suono da un bel pò l'acustica, ma di elettrica me ne intendo ancora poco) volesse buttarsi su una Strato...preferibilmente Mexico visto che per la mia prima elettrica non mi va di spendere 1000euro..ci sarebbero delle dritte per capire a primo impatto se lo strumento è valido oppure riserva delle pecche?...perchè purtroppo a parte il feeling che si ha con il manico (che io reputo importantissimo), di suono elettrico, pick up, finiture, ecc... io non ci capisco ancora molto e non vorrei rischiare di prendere una paccata visto la qualità altalenante delle messicane..
Non esiste un suono ideale che piace a tutti, a me per esempio piace un pulito equilibrato e brillante che tiri fuori bene tutta la gamma di frequenze e non sia nasale o acido, un crunch frizzante e definito.
I distorti spinti da un po' di tempo non li guardo nemmeno. :Very Happy:
Comunque fidati che la chitarra è un po' come la persona giusta, quando te la ritrovi per le mani te ne accorgi al volo :fumato:
Non devi pensare di essere Townshend o Hendrix solo perché puoi fare wee wee wah wah o sfruttare altri trucchetti del mestiere. Prima devi conoscerla quella stronza. Devi portartela a letto. Devi dormire con lei, se non ci sono altre pulzelle in giro. Ha giusto la forma adatta. (Keith Richards)

stratogirl
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 74
Iscritto il: 18 dic 2011, 19:13

Re: Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Messaggio da stratogirl » 20 dic 2011, 12:59

Me la dovrò ricordare questa! :D
comunque più che altro la mia era una richiesta per "sapere dove guardare o mettere le mani" in primis riguardo ai difetti di assemblaggio ad esempio...o come capire se i pick up friggono (su questo mi ha messo in allerta un altra persona dicendo di stare attenta sui pick up delle Mexico prodotte prima del 2002)..
..sono le piccole sfumature che fanno la differenza..

Corrystrat
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 131
Iscritto il: 17 dic 2010, 14:30

Re: Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Messaggio da Corrystrat » 04 gen 2012, 01:20

Ciao ragazzi!! Dopo più di un anno torno a leggervi con molto piacere! Leggevo questa discussione e, da possessore di una Strato Mex "fortunata", mi sono sentito in dovere di contribuire aggiungendo quel po' che ho capito al riguardo in questi anni.

Chi volesse leggere la mia vicenda legata all'acquisto di una Strato messicana può ritrovarla qui. Il mio caso mi sembra rappresentativo del mistero che continua ad esserci intorno alla vera differenza qualitativa delle Stratocaster, visto che la mia Strato mi è stata venduta per appena 250 euro da un ragazzo che voleva racimolare soldi per comprarsi una Made in Usa, e, mentre pensavo di avere tra le mani la classica messicana "sfortunata", un negoziante che non conoscevo prima a cui l'ho fatta provare l'ha lodata al punto di sconsigliarmi di comprarmi una made in Usa nel suo negozio...

Fatta questa bizzarra premessa (confesso che, nonostante le lodi del negoziante che ora è diventato mio liutaio di fiducia, continuo a non spiegarmi come un tizio possa vendersi una messicana con un anno di vita a 250 euro, tra l'altro senza accorgersi che suona bene, al punto da voler reinvestire i soldi guadagnati comprandosi una Made in Usa), vi dico cosa ho capito io riguardo all'annosa questione.

Due liutai differenti mi hanno risposto entrambi così: le chitarre, come anche i pianoforti e tutti gli strumenti in legno, sono realizzate con un materiale vivo, sensibile alle condizioni ambientali. In questo senso, basta una diversa stagionatura a cambiarne le qualità. Non solo: la stessa porzione di legno ricavata dal tronco d'albero è normale che avrà uan differente disposizione di venature da uno strumento musicale all'altro. Per cui, due Stratocaster suoneranno diversamente anche solo per la stagionatura del legno (magari le Usa sono più "curate" anche sotto questo dettaglio?) e per il fatto che una delle due potrebbe avere un body con una diversa disposizione delle venature del suo legno, e questi già possono essere due elementi più che validi nel determinare la capacità del body stesso di trasmettere vibrazioni (la mia chitarra, per quanto io possa ancora essere perplesso, quando suona vibra lungo tutto il corpo, perfino l'estremità della paletta vibra se faccio suonare il Mi basso). Infine, uno dei due liutai mi ha raccontato che nell'ultimo mese aveva venduto 6 Stratocaster messicane della serie Roadhouse (prezzo circa 665 euro se non ricordo male) che suonavano tutte bene, ma di cui qualcuna decisamente meglio con suoni fantastici. E mi diceva che, secondo lui, oltre al legno a volte anche una banalità, come una piccola sbavatura delle parti metalliche o cose di questo tipo, possono compromettere o rendere ottimale una caratteristica come il twang, la cui presenza, per quanto da noi amanti delle Strato ricercata, non rientra negli obblighi di chi costruisce le nostre chitarre. Ecco perché una Strato "spenta" arriva fino al bancone del negozio.

Detto questo, posso dirvi che, dopo tutto, i due negozianti che ho interpellato restavano comunque legati a due filosofie diverse: il primo mi ha detto che "da quando esiste una Made in Usa a poco più di 600 euro come la Highway One, le messicane non le vuole più nessuno" e il problema di quale scegliere è sparito. Il secondo, invece consiglia ai suoi clienti di buttarsi sulle messicane Roadhouse, dicendo che da alcuni anni a questa parte, (ha precisato 2007) le messicane si mantengono su standard ottimi e sono Stratocaster degne di questo nome...

In conclusione, io che resto comunque un ignorante in materia e che mi limito a riportare quanto detto da chi vende e modifica questi strumenti musicali, aggiungo una mia teoria personale. Premesso che, come già ribadito da voi tutti, le chitarre se possibile vanno suonate prima dell'acquisto, io resto del parere che se una Usa costa di più ci sarà un motivo a prescindere dalla semplice dicitura "Made in Usa" sulla paletta... E penso che, se per una messicana ben riuscita ci vuole fortuna, per una Usa sia più facile rimanere soddisfatti. E' anche vero che non ho avuto l'occasione di suonare una Usa e poterla confrontare da me stesso con la mia...

Malnico
Principiante
Principiante
Messaggi: 27
Iscritto il: 17 ott 2010, 22:04

Re: Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Messaggio da Malnico » 25 apr 2012, 13:58

Nemesis ha scritto:Salve raga, qualcuno di voi puo dirmi la differenza tra queste due

chitarre?

Secondo voi la mexico è da buttare in confronto a una usa? Se ci sono

differenze di qualità di legni, meccaniche, pick up ecc... e magari mi

parlate anche delle squire di come suonano, meccaniche, legni ecc...... ,

se vi va.

Aspetto vostre opinioni e eperienze, se le avete provate entrambe, ciao.
Vuoi la verità assoluta? Eccotela
Il motivo per cui le strato Usa costano di più è semplice: le logiche di marketing esigono e determinano che un prodotto di successo nell'immaginario collettivo unito ad un marchio di prestigio (come la strato) abbia un prezzo determinato dal valore percepito, anzichè dal valore reale.
Questo fatto determina che il costo di una strato Usa standard oppure deluxe sia doppio o ancora maggiore rispetto ad una strato messicana, ma questo non incide in alcun modo sulla qualità dello strumento.
Il problema di fondo, che riguarda sia le strato Usa che le messicane, è la qualità di produzione.
Dato che si tratta di strumenti prodotti in serie in gran numero e in modo meccanico (non come le custom shop che sono fatte a mano e, di solito, quasi sempre curate nei minimi dettagli) è frequente trovare una strato (sia messicana che usa) che abbia i tasti posati in modo non uguale con piccole (ma percettibili all'occhio ed all'orechio attento) differenze nell'altezza degli stessi, oppure con manici avvitati non perfettamente dritti, oppure ancora con altri difetti di vario tipo.
Alla luce di questo fatto, è sempre meglio provare lo strumento e spesso si troveranno messicane meglio costruite rispetto alle Usa e viceversa.

Caso 1: se si vuole una Usa per il mito che rappresenta la Fender e per avere precise caratteristiche nel tipo di manico, ponte, ecc. ok. Tipo se vuoi un manico con tastiera compound radius e un ponte moderno vai sulle Usa deluxe e non ti sbagli.

Caso 2: se la si vuole Usa per una maggiore qualità si è totalmente fuori strada. Questo perchè la qualità applicata alle lavorazioni sia Usa che Standard è la medesima, con possibili difetti annessi.

Nel caso 1 fondamentale non è solo provare lo strumento, come tutti dicono. E' necessario munirsi quantomeno della classica "linguetta metallica" (non so come cavolo si chiama) per verificare che tutti i tasti siano stati posati alla medesima altezza). E' necessario verificare con occhio attento che le corde siano esattamente nella loro sede rispetto alla larghezza del manico e che i dot siano posizionati alla perfezione.
Non è bello spendere 1300 / 1400 euro per una Usa deluxe per poi doverla portare da un liutaio per correggere difetti di produzione spendendo altri soldi.

Sperando di non averti spaventato il mio discorso vuole dire che in assoluto non esiste la concezione strato Usa migliore di strato Messico. Esiste invece chitarra fabbricata meglio, e chitarra fabbricata peggio.
Ed esiste un prezzo che per le strato (e per altre marche) che è overpriced, ma tant'è. Se vuoi il mito devi pagarlo in misura molto superiore a quanto valga produrlo.
Se vuoi la qualità garantita l'unica soluzione sono le custom shop. Altrimenti ti bastano meno di 400 euro per portarti una messicana usata perfetta + qualche piccola modifica se la ritieni necessaria

Avatar utente
Frank Flicker
Maestro
Maestro
Messaggi: 5930
Iscritto il: 10 mag 2007, 13:39
Località: bergamo/brescia

Re: Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Messaggio da Frank Flicker » 27 apr 2012, 12:40

secondo me il discorso rimane molto vago, un paragone preciso non potrà mai essere fatto: le strato mexico hanno il ponte a sei viti e 21 tasti, quelle usa ponte a due viti e 22 tasti, oltre ad altri piccoli particolari. (parlo di serie standard mexico e standard usa). in sostanza una strato mexico suonerà necessariamente diversa da una usa, semplicemente perchè le standard mexico "ricalcano" i modelli vintage. i suoni ai quali puntano queste due serie di chitarre sono diversi per costruzione. in sostanza ultimamente ho maturato che è impossibile fare un paragone assoluto in termini di qualità, se proprio si vuole fare bisognerebbe andare a ensenada e a corona e fare un paragone, partendo magari dalle materie prime

saul
Esperto
Esperto
Messaggi: 664
Iscritto il: 23 lug 2009, 11:05
Località: Svizzera
Contatta:

Re: Fender stratocaster made in Usa o made in Mexico?

Messaggio da saul » 05 giu 2012, 16:10

Accidenti, in effetti i soldini ci sarebbero anche (che non è poco!!) pero' non c'è la chitarra!! cerco questa siffatta Jaguar da un pezzo made in USA ed è introvabile, solo made in mexico!!!

http://www.thomann.de/it/fender_classic ... phh_ow.htm

check this out!
http://soundcloud.com/houstones

Onestà, passione e competenza, ad una band non serve altro. J. Page.


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti