trovare la tonalita di una canzone

Di tutto di più sul suonare la chitarra

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul

Rispondi
Avatar utente
toniguitar
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 101
Iscritto il: 21 ott 2010, 18:38

trovare la tonalita di una canzone

Messaggio da toniguitar » 04 feb 2012, 00:09

ciao a tutti
mi sapete consigliare il modo migliore per trovare la tonalita e le eventuali modulazioni di una canzone !
mi devo tirare il cantato e analizzare che note fa oppure dagli accordi che usa?


Avatar utente
mamasa
Maestro
Maestro
Messaggi: 3082
Iscritto il: 21 lug 2010, 16:08
Località: Melbourne, VIC, Australia

Re: trovare la tonalita di una canzone

Messaggio da mamasa » 04 feb 2012, 01:01

In teoria devi prendere in considerazione gli accordi e le loro cadenze. Se poi ti tiri giù la linea vocale sicuramente hai un aiuto in più.
Tieni conto che, salvo pezzi molto semplici, se devi farlo a orecchio è abbastanza complesso.
Tutti sanno dire "ti amo", ma pochi sanno dire "vuoi quei kiwi?".

Siccome Piove
Podcast Immagine

Dieghino
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 2
Iscritto il: 12 apr 2012, 22:48

Re: trovare la tonalita di una canzone

Messaggio da Dieghino » 12 apr 2012, 23:29

Ciao.
In realtà, al di là dell'orecchio e dello spartito, esiste una tecnica.

Allora, considera tutti gli accordi del pedale su cui devi suonare la tonalità e effettua i seguenti step (per semplicità parleremo di accordi a 3 voci):

a) Sapendo che un accordo maggiore può appartenere a 3 tonalità differenti, uno minore a 3 tonalità differenti, un accordo min/b5 a una sola tonalità, scrivi sotto ogni accordo tutte le tonalità alle quali l'accordo può appartenere. Esempio (i numeri romani indicano il grado in cui si forma l'accordo in quella tonalità):

Mimin: Re(II) - Do(III) - Sol(VI)
Do: Do(I) - Sol(IV) - Fa(V)
Lamin: Sol(II) - Fa(III) - Do(VI)
Re: Re(I) - La(IV) - Sol(V)
Sol: Sol(I) - Re(IV) - Do(V)


b) Prendi i primi 2 accordi, se hanno almeno una tonalità in comune, elimina quelle non comuni, se non ne hanno, aggiungi un terzo accordo al gruppo:
Esempio:

Mim e Do hanno in comune Do e Sol, mentre Fa e Re non sono in comune, quindi le escludiamo. Abbiamo una struttura ora di questo tipo:


Mimin: Do(III) - Sol(VI)
Do: Do(I) - Sol(IV)
Lamin: Sol(II) - Fa(III) - Do(VI)
Re: Re(I) - La(IV) - Sol(V)
Sol: Sol(I) - Re(IV) - Do(V)

c) Andiamo avanti passo passo, ora abbiamo il Lamin, abbiamo ancora Do e Sol in comune, eliminiamo quindi il Fa:

Mimin: Do(III) - Sol(VI)
Do: Do(I) - Sol(IV)
Lamin: Sol(II) - Do(VI)
Re: Re(I) - La(IV) - Sol(V)
Sol: Sol(I) - Re(IV) - Do(V)

d) A questo punto abbiamo il Re, quindi l'unica tonalità che rimane in comune è il Sol, eliminiamo il Do

Mimin: Sol(VI)
Do:Sol(IV)
Lam: Sol(II)
Re: Sol(V)
Sol: Sol(I) - Do(V) - Re (IV)

e) Come ultimo step eliminiamo Do e Re dal Sol, quindi abbiamo che la tonalità di questa progressione è il Sol, con il Mim che funge da VI grado, il Do da IV grado, il Lam da II grado, il Re come V grado e il Sol come I grado....

Chiaramente sono passi analitici, comunque usare sempre l'orecchio, il buonsenso e la fantasia.

Spero di esserti stato utile.

Buon studio....

Avatar utente
mamasa
Maestro
Maestro
Messaggi: 3082
Iscritto il: 21 lug 2010, 16:08
Località: Melbourne, VIC, Australia

Re: trovare la tonalita di una canzone

Messaggio da mamasa » 13 apr 2012, 00:03

Occhio però che questo procedimento funziona sulla diatonica maggiore e la minore naturale, ma se sei in minore armonica o melodica o ci sono accordi esterni diventa un bel casino.
Tutti sanno dire "ti amo", ma pochi sanno dire "vuoi quei kiwi?".

Siccome Piove
Podcast Immagine

Dieghino
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 2
Iscritto il: 12 apr 2012, 22:48

Re: trovare la tonalita di una canzone

Messaggio da Dieghino » 13 apr 2012, 13:02

Certo.
Si potrebbero raggruppare gli accordi secondo una logica "tonale", ma comunque poi bisogna avere delle basi sia armoniche e un buon orecchio e capire ad esempio quando ho una modulazione piuttosto che una dominante secondaria ecc... Ad ogni modo, come è stato detto prima, il giudice finale è l'orecchio, ma mi sembra di averlo comunque poi ricordato nella mia risposta. Credo che ad ogni modo il metodo analitico si possa applicare anche per robe più complesse (io ho fatto l'esempio più semplice), anche se più la roba si fa complessa meno è attendibile. Però questo non te lo posso garantire, perchè io vado a orecchio :-).


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti