tecnica della pennata sulla paletta

Di tutto di più sul suonare la chitarra

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul

Rispondi
marcosorr
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 4
Iscritto il: 02 apr 2013, 14:15

tecnica della pennata sulla paletta

Messaggio da marcosorr » 02 apr 2013, 20:35

"Ciao, vi chiedo se avete qualche informazione da darmi, oppure dirmi dove cercare qualcosa a proposito di una tecnica in cui mi sono imbattuto nuovamente con no one knows dei queens of the stone age, ma che in passato ho sentito anche a tom morello o matt bellamy. Nello specifico della canzone dei queens, è dopo l'assolo quando riprende a cantare, a me sembra essere una pennata sulle corde sulla paletta , tra il capotasto e le meccaniche , ma pur seguendo l'accordatura aperta del brano, non riesco ad avere lo stesso suono ( con la chitarra non collegata all' ampli, con la chitarra amplificata non ottengo proprio nessun suono :-) il che mi sembra abbastanza normale visto che quella porzione di corde è lontanissima dai pick up) mi chiedo allora se dipende tal tipo di paletta , quindi tutte le corde su un lato tipo fender o divise tre e tre tipo gibson , ciò potrebbe spiegare la differenza del suono visto che la distanza tra alberello e capotasto è diversa e quindi anche la tensione delle corde . Mi è venuto anche il dubbio che suoni la pennata sul manico , a sininstra della mano sinistra e che con le dita di questa tenga qualche nota, ed in effetti in questo modo cambiando la posizione delle dita cambia il suono , ma non si raggiunge mai cmq l'altezza delle note come in no one knows ed inoltre avvicinandosi con la sinistra al capotasto l'altezza delle note aumenta ma il suono diventa sempre più debole, quasi impercettibile.
Sai darmi qualche dritta, ci stò impazzendo sopra, la cosa mi stà ossessionando :-)

Grazie
Marco


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti