Studio Giornaliero

Di tutto di più sul suonare la chitarra

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul

Rispondi
karya79
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 2
Iscritto il: 16 mar 2011, 13:01

Studio Giornaliero

Messaggio da karya79 » 16 mar 2011, 13:11

Salve a tutti, sono nuovo in questo forum e anche nel forum in generale.
Premetto subito che non sono un principiante suono ormai da 10 anni ma sto riscontrando problemi di natura pricologica con lo studio e l'applicazione della teoria nel jazz e fusion.
volevo semèplicemente sapere se qualcuno di voi poteva indirizzarmi con esercizi mirati al fraseggio jazz usando l'approccio modale e tonale.
facendo un'esempio ho analizzato brani del tipo " FOUR " MILES DAVIS , all of me , Cantalupe island so cosa suonare sui vari accordi dei brani ma non riesco a fare un discorso ovvero collegarli tra loro con i fraseggi perche da quando ho pensato a quando ho fatto ho gia saltato 2 o 3 misure.
spero di essere stato chiaro per voi perche io non ho chiaro niente e forse mi faccio troppe seghe mentali e dovrei stare in tonalita .......???!!!!

:dubbioso: :dubbioso: :dubbioso: :dubbioso:


Avatar utente
odos
Maestro
Maestro
Messaggi: 2733
Iscritto il: 21 gen 2008, 20:33

Re: Studio Giornaliero

Messaggio da odos » 16 mar 2011, 13:42

non so se il tuo problema è simile al mio, ma personalmente ho trovato enorme giovamento nel cambiare completamente punto di vista: il primo approccio nel suonare un assolo jazz di solito, per chi viene dalla teoria, è quello di "applicare" il materiale studiato, questo significa essere ossessionato dai cambi d'accordo; se invece al contrario ti concentri unicamente sul dare la priorità assoluta al senso di ciò che suoni, allora ti troverai a sorvolare sugli accordi e non a "doverli suonare".

La verità, se ho capito il tuo problema, è che non c'è un timer che scade ad ogni cadenza, ma ci sono 2 o 3 chorus d'assolo dove tu devi dire qualcosa, per poi ritornare a suonare con tutti gli altri. Non la sto mettendo sul piano filosofico, ne sono molto convinto. Personalmente sto esercitando solo questo e il materiale vero e proprio (pratico/teorico) è subordinato a questo. Pian piano gli assoli si articoleranno sempre di più, tramite lo studio separato che fai delle possibilità melodiche.

Uno dei tanti esercizi che forse potrebbe esserti utile in questo senso è quello di suonare gli assoli in quarti, senza saltare una battuta: questo ti obbliga alla sintesi melodica in ogni singolo passaggio. Utilissimo è anche fermare i passaggi più difficili, metterli in loop e suonare su quelli. Lo fai una volta e ti rimane per tutte le volte che si presenta qualcosa di simile.

Spero sia questo il tuo caso.

Altrimenti un'altra cosa che mi viene in mente, è che può essere che non conosci perfettamente gli standard o le note sul manico. Non puoi decidere quali note suonare se sei preso a ricordarti gli accordi o se sei costretto a cambiare posizione perchè in una certa posizione non sai più andare avanti. Lo standard va spolpato bene.

Io di solito metto un metronomo e accompagno per un bel po' di tempo, cercando di coprire tutto il manico, senza salti. Poi mi armonizzo la melodia, per entrare bene nello spirito della sequenza di accordi. Una volta che conosci perfettamente gli accordi, ovunque tu ti trovi, allora puoi iniziare a decidere cosa suonarci sopra.
Le mie Jam su Neesk:

Podcast


"...in ognuno di noi dorme un genio. E sta sveglio un idiota"

karya79
Nuovo nel Forum
Nuovo nel Forum
Messaggi: 2
Iscritto il: 16 mar 2011, 13:01

Re: Studio Giornaliero

Messaggio da karya79 » 16 mar 2011, 18:43

Grandissima risposta, molto utile, grazie mille provo e vi faro sapere grazie ancora.... :ciauz: :ciauz:

Avatar utente
ManuelMarino
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 120
Iscritto il: 25 mag 2011, 21:33
Contatta:

Re: Studio Giornaliero

Messaggio da ManuelMarino » 25 mag 2011, 23:01

odos, assolutamente impeccabile. io aggiungerei di creare proprio qualcosa, non di applicare. Nel senso compositivo, creare proprio una melodia ed aiutarsi nei passaggi difficili con quanto imparato a memoria.

sostanzialmente si alterna l'imparato con l'intuito. ma molti si limitano ad applicare 100 riff imparati a memoria e miscelare. Se devi creare qualcosa di tuo bisogna impegnarsi ed è lì che c'è la differenza.
Apri un Thread nel mio Music Forum,
pubblicizzerò gratis il tuo blog o la tua homepage per 1 settimana!!
I miei Music Demos: Vecchie e Nuove tracce dal 1999 sino ad oggi


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite